Situazione

L'ingresso di una saccatura di origine atlantica sul nordovest italiano apporta aria più fresca in quota e flussi umidi nei bassi strati, causando sul Piemonte una marcata instabilità diffusa e piogge anche persistenti tra la serata di oggi e la mattinata di domani, con valori localmente forti dapprima sul Piemonte settentrionale in successiva estensione al settore occidentale. Domani pomeriggio avremo un'attenuazione dell'instabilità, ma la stazionarietà della bassa pressione in quota sull'Italia tirrenica manterrà nuvolosità estesa anche per i giorni successivi.

Tempo previsto

giovedì 22

Cielo nuvoloso al mattino, irregolarmente nuvoloso al pomeriggio con schiarite sparse alternate a sviluppo di nubi cumuliformi sui settori alpini e pedemontani adiacenti. Nelle ore prima dell'alba moderate diffuse, con temporali localmente forti o molto forti sul settore nordoccidentale. Nel corso della mattinata generale attenuazione delle precipitazioni, con fenomeni residui moderati sul settore occidentale. Dal pomeriggio rovesci sparsi a ridosso delle Alpi. I venti sono deboli, da sudovest sulle Alpi in rotazione da nordest nel corso della mattinata, dai quadranti orientali altrove con rinforzi al mattino sull'Appennino e sulle zone di Astigiano e Alessandrino. Le temperature minime rimangono stazionarie sui 16/18 °C, le massime in sensibile diminuzione sui 23/27 °C.

venerdì 23

Al mattino cielo in prevalenza soleggiato con addensamenti piu' consistenti sui rilievi, al pomeriggio nuvolosita' in nuovo aumento su tutti i settori. Sono attese precipitazioni deboli sparse e intermittenti fino a quote di media valle. I venti sono generalmente deboli da nordest con rinforzi sull'Appennino. Le temperature minime rimangono stazionarie o in lieve calo sui 15/18 °C, le massime in leggero rialzo sui 24/28 °C.

sabato 24

Al mattino cielo nuvoloso, al pomeriggio nubi piu' irregolari con cumuli sparsi sui rilievi e schiarite sulle pianure. Al mattino sono previste precipitazioni deboli sparse, con picchi localmente moderati; dalla tarda mattinata graduale attenuazione dei fenomeni su tutti i settori e successivo esaurimento ad eccezione di deboli rovesci sparsi pomeridiani a ridosso dei rilievi alpini. I venti sono deboli, da sudest in montagna e orientali in pianura. Le temperature sono sostanzialmente stazionarie, con minime sui 16/18 °C e massime sui 25/28 °C.