Tipologia di contenuto
Scheda informativa

IRBA

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

Caratteristiche dell'imposta regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA) e relative modalità di gestione

L’imposta regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA) è applicata su ogni litro di benzina erogato nel territorio della Regione Piemonte.
L’imposta è dovuta dai consumatori ed è riscossa e riversata alla Regione Piemonte dal titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione di carburante situato sul territorio regionale, o per sua delega dalla società petrolifera che ne sia unica fornitrice.

L’imposta è pari a 2,60 centesimi al litro.

Versamento

Come pagare

Dal 1° luglio 2020 i pagamenti verso la Regione Piemonte, compresi i versamenti mensili a titolo di acconto e/o saldo relativi all’IRBA, devono essere eseguiti utilizzando la piattaforma PiemontePay, aderente al circuito pagoPa (sistema di pagamenti elettronici).

Questa nuova modalità di pagamento nasce dall’obbligo imposto dalla normativa nazionale ai prestatori dei servizi di pagamento (PSP) e alle amministrazioni pubbliche di integrare i loro sistemi di incasso con la piattaforma PagoPA, entro il 30 giugno 2020, termine poi posticipato al 28 febbraio 2021 dal "decreto semplificazioni" (decreto legge 16 luglio 2020, n. 76) per i soggetti che non sono riusciti entro il termine del 30 giugno ad assolvere a tale disposizione.

Per effettuare i pagamenti con la nuova modalità occorre che il contribuente acceda alla piattaforma PiemontePay e segua le indicazioni ivi riportate; per i pagamenti relativi all'IRBA è necessario avvalersi della funzione dedicata ai pagamenti spontanei.

In caso di malfunzionamento, è opportuno inviare una segnalazione compilando il modulo consigliato alla pagina http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/piemontepay/servizi/945-portale-dei-pagamenti.

Per ricevere informazioni è possibile contattare il numero verde 800 333 444.

I pagamenti erroneamente effettuati con le modalità precedenti, ma regolari sotto ogni altro aspetto, eseguiti sino alla data del 28 febbraio 2021, saranno comunque accettati.

Quanto e quando pagare

Il pagamento dell’imposta è effettuato in rate di acconto mensili, da versare entro il 15 del mese successivo, sulla base del fatturato del mese.
Il versamento a conguaglio deve essere effettuato entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento sulla base dell’erogato dell’intero anno. Nel caso in cui dalla dichiarazione emerga un saldo positivo, questo può essere compensato con i versamenti successivi, fino a suo esaurimento.

Costituzione dell’archivio

Al momento della prima applicazione dell’imposta, il titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione di carburante situato sul territorio regionale, o per sua delega, la società petrolifera che ne sia unica fornitrice, deve presentare alla Regione Piemonte una comunicazione contenente i seguenti dati:

  • ragione sociale e sede del soggetto obbligato al pagamento;

  • qualità del soggetto (concessionario o società petrolifera);

  • estremi dell’eventuale atto negoziale tra il concessionario e la società petrolifera unica fornitrice.

La comunicazione deve essere presentata a mezzo posta al seguente indirizzo:
Regione Piemonte, Settore Politiche Fiscali e contenzioso amministrativo, Corso Regina Margherita, 153 Bis - 10122 Torino
La stessa dovrà essere inviata anche all’indirizzo di posta elettronica seguente:
settore.tributi@regione.piemonte.it