Tipologia di contenuto
Scheda informativa

IRBA

Rivolto a
Imprese e liberi professionisti

Caratteristiche dell'imposta regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA) e relative modalità di gestione

L’imposta regionale sulla benzina per autotrazione (IRBA) è applicata su ogni litro di benzina erogato nel territorio della Regione Piemonte.
L’imposta è dovuta dai consumatori ed è riscossa e riversata alla Regione Piemonte dal titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione di carburante situato sul territorio regionale, o per sua delega dalla società petrolifera che ne sia unica fornitrice.

L’imposta è pari a 2,60 centesimi al litro.

Modalità di riscossione e versamento

Il versamento dell’imposta deve essere effettuato mediante accredito sul conto corrente postale numero IT 78F 07601 01000 000010364107, codice tributo “IRBA”, intestato a Regione Piemonte - Servizio Ragioneria.
In alternativa può essere effettuato mediante bonifico bancario presso la tesoreria regionale: Unicredit Banca, via Bellezia 2, 10122 Torino, IBAN IT/91/S/02008/01033/000040777516, specificando nella causale il codice tributo “IRBA”.
Il pagamento dell’imposta è effettuato in rate di acconto mensili, da versare entro il 15 del mese successivo, sulla base del fatturato del mese.
Il versamento a conguaglio sarà effettuato entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento sulla base dell’erogato dell’intero anno. Nel caso in cui dalla dichiarazione emerga un saldo positivo,questo potrà essere compensato con i versamenti successivi, fino a suo esaurimento.

Costituzione dell’archivio

Al momento della prima applicazione dell’imposta, il titolare dell’autorizzazione dell’impianto di distribuzione di carburante situato sul territorio regionale, o per sua delega, la società petrolifera che ne sia unica fornitrice, deve presentare alla Regione Piemonte una comunicazione contenente i seguenti dati:

  • ragione sociale e sede del soggetto obbligato al pagamento;

  • qualità del soggetto (concessionario o società petrolifera);

  • estremi dell’eventuale atto negoziale tra il concessionario e la società petrolifera unica fornitrice.

La comunicazione deve essere presentata a mezzo posta al seguente indirizzo:
Regione Piemonte, Settore Politiche Fiscali e contenzioso amministrativo, Corso Regina Margherita, 153 Bis - 10122 Torino
La stessa dovrà essere inviata anche all’indirizzo di posta elettronica seguente:
settore.tributi@regione.piemonte.it

 

The website encountered an unexpected error. Please try again later.