Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Proposta di Nuovo Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR)

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Adottata la proposta di nuovo PEAR e avviato il processo di Valutazione Ambientale Strategica – VAS

La Regione Piemonte nel febbraio 2018 ha adottato la Proposta di nuovo Piano Energetico Ambientale Regionale unitamente al Rapporto Ambientale e alla Sintesi non Tecnica avviando il processo di Valutazione Ambientale Strategica – VAS. La nuova pianificazione energetica ambientale è finalizzata al conseguimento degli obiettivi della Strategia europea al 2020 e 2030, in coordinamento con le altre programmazioni regionali. In questo modo si intende anche sostenere e promuovere una filiera industriale e di ricerca che presenta grandi opportunità di crescita.

Gli obiettivi a livello piemontese sono:

  • riduzione del 30% del consumo energetico entro il 2030, raggiungibile con una serie di interventi che coinvolgano tutti i settori di attività e in particolare i più “energivori”, ovvero civile e trasporti;

  • aumento al 27,6% della quota di consumi finali soddisfatti con l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Per conseguire queste finalità strategiche il nuovo Piano sceglie di:

  • agevolare il trend di crescita delle fonti rinnovabili non caratterizzate da processi di combustione: i settori idroelettrico ed eolico, ad esempio, potranno sostituire parte dell’apporto produttivo delle biomasse solide;

  • rafforzare il processo di qualificazione della risorsa forestale locale utilizzata, valorizzando la filiera corta per l’approvvigionamento;

  • sostenere un modello basato su una generazione elettrica caratterizzata dalla presenza di piccoli produttori distribuiti sul territorio regionale, contribuendo a incrementare la produzione da fonti rinnovabili e ridurre la distanza tra produzione e consumo;

  • individuare specifiche azioni innovative di green economy per la produzione e il risparmio di energia, attuando processi sperimentali virtuosi e incrementando la qualificazione professionale delle persone che lavorano nei settori delle energie rinnovabili.

La transizione energetica auspicata deve quindi contribuire ad assicurare energia a prezzi ragionevoli, creare nuove opportunità di crescita e occupazione, garantire una maggiore sicurezza dell’approvvigionamento energetico e ridurre la dipendenza dalle importazioni dai territori limitrofi.

Allegati

Proposta di PEAR
File pdf - 8.43 MB
Rapporto Ambientale
File pdf - 1.53 MB
Sintesi non Tecnica
File pdf - 1.4 MB