14,6 Milioni di cofinanziamento europeo per il collegamento ferroviario TORINO CERES

Data notizia

Prosegue la realizzazione del progetto per il nuovo tunnel ferroviario di corso Grosseto, che permetterà di connettere l'attuale linea Torino - Ceres, oggi percorsa dai treni della linea sfmA, con il nodo di Torino e la stazione di Porta Susa. Grazie ad una intensa attività di concertazione la Regione Piemonte ha infatti sottoscritto il contratto di finanziamento (Grant Agreement) con l’INEA (Innovation and Networks Executive Agency), l’agenzia della Commissione Europea che si occupa di gestire i fondi del programma CEF (Connecting Europe Facility). Si tratta di un finanziamento europeo nato nel febbraio del 2020, quando la Regione Piemonte, di concerto con S.C.R. Piemonte S.p.A., ha presentato il dossier per partecipare al Bando CEF Transport 2019 – General Envelope denominato “Reflow Call”, per accedere alle risorse messe a disposizione dalla Commissione Europea nell’ambito dello sviluppo delle reti infrastrutturali di rilievo dell’Unione Europea, i cosiddetti Corridoi Transeureopei.

Con l’intervento proposto, denominato RAIL-TO-AIR - acronimo di “Enhancing the Rail interconnection between Torino urban node, Airport and related hinterland” - si è potuto dare maggior risalto ed importanza al lavoro svolto per interconnettere il centro urbano di Torino con l’aeroporto di Torino-Caselle attraverso l’upgrade della linea ferroviaria Torino - Ceres, arteria fondamentale della rete ferroviaria regionale.

In considerazione della maturità e della qualità della proposta progettuale presentata, la Commissione Europea, con decisione del 14/08/2020 (C (2020) 5508), ha proposto di cofinanziarie l’azione RAIL-TO-AIR con oltre 14,6 milioni di euro, equivalenti al 20% del costo messo a budget nell’ambito della richiesta di supporto. Da sottolineare che a fronte delle 262 proposte di finanziamento presentate a livello europeo, solo 130 sono state poi finanziate, di cui solo 8 azioni a completa regia italiana, per un totale di oltre 2,1 miliardi di finanziamenti.

 

Il progetto prevede la costruzione di una galleria lunga circa 2700 metri lungo l’asse di corso Grosseto, nel tratto tra Parco Sempione e largo Grosseto. Essa raccorderà, con curve di raggio tra 180 e 190 metri circa, ad ovest la ferrovia Torino-Ceres e ad est la stazione Rebaudengo del passante ferroviario.
Il progetto prevede anche la realizzazione della stazione sotterranea Grosseto, in prossimità di largo Grosseto, che andrà a sostituire l’attuale Stazione Madonna di Campagna, non più compresa nel percorso della nuova linea ferroviaria.

L’intera area di superficie interessata dai lavori fa parte di un progetto di revisione della viabilità metropolitana e sarà completamente riqualificata, anche grazie all’abbattimento dei cavalcavia e la costruzione di un sottopasso viario lungo l’asse torinese corso Grosseto - corso Potenza.
Sono previsti, inoltre, interventi per riorganizzare le aree di parcheggio a raso e la realizzazione di una pista ciclabile.

 

Tutti i dettagli del progetto www.connessionenordovest.it

Per saperne di più su Rail-to-Air  https://ec.europa.eu/inea/en/connecting-europe-facility/cef-transport/2019-it-tm-0338-w