Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Voucher scuola

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

La Regione Piemonte eroga ogni anno, sulla base di un bando, un voucher spendibile per acquisto di beni e servizi legati all’esercizio del diritto allo studio

Il voucher scuola è un ticket che i cittadini possono utilizzare per spese e acquisti legati all’esercizio del diritto di studio. Il beneficiario, presentando la tessera sanitaria alla scuola frequentata dallo studente, potrà utilizzare il voucher presso i punti convenzionati (esercizi commerciali, Comuni, scuole) per pagare direttamente i beni e i servizi.

Due sono i tipi di voucher:

  • per iscrizione e frequenza, da utilizzare presso le scuole paritarie per il pagamento delle spese di iscrizione e frequenza

  • per libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti

 

Beneficiari

Famiglie o studenti maggiorenni residenti in Piemonte, in base all’ISEE e all’ordine della scuola frequentata (primaria, secondaria di primo grado o secondaria di secondo grado, agenzie formative).

Chi può presentare domanda

  • uno dei genitori dello studente, purché appartenente al nucleo familiare dello studente, preso in considerazione nell’ISEE
  • il legale rappresentante dello studente minore di età 
  • lo studente maggiore di età

Il voucher iscrizione e frequenza può essere assegnato a

  • studenti residenti in Piemonte alla data di pubblicazione del bando
  • studenti che per l’anno scolastico di riferimento del bando siano iscritti a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado nelle Istituzioni scolastiche facenti parte del sistema nazionale di istruzione
  • studenti appartenenti a un nucleo familiare che abbia un indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità alla data del bando (I.S.E.E anno in corso, ordinario o minorenni) non superiore a 26.000 euro

Il voucher libri di testo può essere assegnato a

  • studenti residenti nel territorio piemontese alla data di pubblicazione del bando
  • studenti che per l’anno scolastico di riferimento del bando siano iscritti a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie facenti parte del sistema nazionale di istruzione e a corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo formativo
  • studenti appartenenti a un nucleo familiare con indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità alla data del bando (I.S.E.E anno in corso, ordinario o minorenni) non superiore a 26.000 euro
Come presentare domanda

Le domande per l’assegnazione del voucher scuola devono essere presentate esclusivamente on line, accedendo con le opportune credenziali all’applicazione “Accedi alla compilazione”
Non è ammessa alcun’altra modalità di presentazione della domanda.

Per ciascuno studente, si può presentare un’unica domanda (voucher iscrizione e frequenza oppure, in alternativa, voucher per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti).
La domanda è redatta sotto la responsabilità, anche penale, del richiedente (art. 76 D.P.R. 445/2000). Occorre prestare particolare attenzione alla compilazione, soprattutto nell’indicare gli elementi utili ai fini del calcolo dell’importo del voucher (residenza in Comune marginale, grado di scuola, diritto a maggiorazioni, ecc.). Se il codice fiscale risulta errato, la domanda non viene istruita.
La domanda per richiedere il voucher scuola si presenta insieme a quella per il contributo statale libri di testo.
Come ottenere le credenziali
  • Le credenziali già ottenute in occasione dei precedenti bandi assegni di studio sono ancora valide. Per il rilascio di nuove credenziali, anche in caso di smarrimento di quelle già possedute, è possibile rivolgersi agli sportelli indicati nell’Elenco
  • Le credenziali SPID sono rilasciate dagli Identity Provider accreditati da AgID. Elenco dei Provider Per maggiori informazioni sulla richiesta dell'identità SPID, consultare la pagina dedicata sul sito ufficiale:Richiedi SPID
  • Le credenziali di Sistema Piemonte o Torinofacile si ottengono tramite riconoscimento automatico on-line: occorre essere cittadini residenti in Comuni integrati nella rete del Centro di Interscambio Anagrafico (CIA) o nel Comune di Torino; le credenziali di Sistema Piemonte sono rilasciate anche dagli Uffici per le relazioni con il pubblico (URP) della Regione Piemonte e dai Comuni che si rendano disponibili al riconoscimento “de visu” oppure attraverso le funzioni disponibili alla pagina di registrazione di SistemaPiemonte
  • Le credenziali sono attive anche nella nuova Tessera Sanitaria con funzionalità di Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS). I cittadini dovranno recarsi presso la propria ASL per la procedura di attivazione della carta, previo riconoscimento dell’identità “de visu”

Nota bene: le credenziali sono rilasciate da una fonte di identificazione personale riconosciuta dal Protocollo d’intesa “Smart PA on the job” approvato con D.G.R. n. 25-3915 del 29.5.212. I dipendenti degli enti o delle aziende che hanno aderito al protocollo possono accedere anche senza le credenziali di Sistema Piemonte e di Torinofacile. L’accesso all’applicazione è possibile anche attraverso certificati digitali di tipo Carta nazionale dei Servizi (CNS) emessi da certificatori accreditati presso l’Agenzia Digitale (AgID). L’elenco dei certificatori è consultabile sul sito istituzionale dell’Agenzia

 

Importi e maggiorazioni: studenti con disabilità, BES e Comuni marginali 

Nel caso lo studente abbia contestualmente diritto alla maggiorazione del voucher per i casi di disabilità e altre maggiorazioni previste, il voucher è determinato negli  importi più elevati previsti per la maggiorazione relativa ai casi di disabilità.

Per il voucher iscrizione e frequenza

  • importi per fascia ISEE/ordine di scuola
  • L’importo del voucher è elevato del cinquanta per cento per gli allievi in possesso di certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l’anno scolastico di riferimento. Importi
  • L’importo del voucher è elevato del trenta per cento per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell’apprendimento o ad esigenze educative speciali alla data prevista dal bando per l’anno scolastico di riferimento. Importi

Per il voucher libri di testo, materiale didattico, trasporti

  • importi per fascia ISEE/ordine di scuola
  • importi per studenti con certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l’anno scolastico di riferimento
  • L’importo del voucher è elevato del trenta per cento per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell’apprendimento o a esigenze educative speciali alla data prevista dal bando per l’anno scolastico di riferimento. Importi
  • L’importo è elevato del trenta per cento per gli allievi delle scuole secondarie di II grado e dei corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente, e finalizzati ad assolvere l’obbligo di istruzione residenti nei comuni classificati a media ed alta marginalità
  • per gli allievi frequentanti le scuole secondarie di II grado e i corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente, e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo di istruzione residenti negli altri comuni marginali  Elenco dei Comuni marginali
Beni e servizi acquistabili con il voucher scuola

Con il voucher iscrizione e frequenza, si possono pagare le rette di iscrizione e frequenza.

Con il voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti, si possono acquistare

  • libri di testo: libri di testo nuovi o usati, cartacei o digitali, vocabolari, libri di narrativa, anche in lingua straniera, consigliati dalle scuole; materiali specifici finalizzati alla didattica che sostituiscono o affiancano il libro di testo per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES)

  • materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione: hardware come pc, tablet, lettori e-book; software: programmi e sistemi operativi ad uso scolastico anche per gli allievi disabili, con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con esigenze educative speciali (EES)

  • materiale per archiviazione di dati: chiavette USB, CD ROM, Memory card, hard disk esterni

  • calcolatrici elettroniche

  • materiale per disegno tecnico, escluso il materiale di consumo

  • materiale per disegno artistico, escluso il materiale di consumo

  • strumenti di protezione individuale ad uso laboratoriale

  • strumenti musicali richiesti dalle scuole per attività didattica

  • attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa

  • attività volte all’arricchimento dell’offerta formativa incluse nei Piani dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica, comprese le visite di istruzione

  • contributo scolastico volontario

  • titoli di viaggio utilizzati per il trasporto scolastico

 

Contatti

Riferimento
Per informazioni
Telefono
800333444
Email
istruzione@regione.piemonte.it