Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Voucher scuola

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Il voucher scuola della Regione Piemonte. Indicazioni utili

Il voucher scuola è un ticket che i cittadini possono utilizzare per spese e acquisti legati all’esercizio del diritto di studio. Il beneficiario, presentando la tessera sanitaria presso i punti convenzionati (esercizi commerciali, Comuni, scuole) potrà utilizzare il voucher per pagare direttamente beni e servizi.

Il voucher comprende il contributo statale per la fornitura gratuita parziale o totale dei libri di testo (legge n. 448/1998).

E' possibile richiedere solo uno dei due tipi di voucher esistenti:

  • iscrizione e frequenza, da utilizzare presso le scuole paritarie per il pagamento delle spese di iscrizione e frequenza
  • libri di testo, materiale didattico, dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporti

Il voucher per il diritto allo studio non potrà essere convertito in altra tipologia di buono, né utilizzato per acquisti con finalità diverse dal diritto allo studio.

 

Beneficiari

Famiglie o studenti maggiorenni residenti in Piemonte, in base all’ISEE e all’ordine della scuola frequentata (primaria, secondaria di primo grado o secondaria di secondo grado, agenzie formative).

Chi può presentare domanda

  • uno dei genitori dello studente, purché appartenente al nucleo familiare dello studente, preso in considerazione nell’ISEE
  • il legale rappresentante dello studente minore di età 
  • lo studente maggiore di età

Il voucher iscrizione e frequenza può essere assegnato a

  • studenti residenti in Piemonte alla data di pubblicazione del bando
  • studenti che per l’anno scolastico di riferimento del bando siano iscritti a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado nelle Istituzioni scolastiche facenti parte del sistema nazionale di istruzione
  • studenti appartenenti a un nucleo familiare che abbia un indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità alla data del bando (I.S.E.E anno in corso, ordinario o minorenni) non superiore a 26.000 euro

Il voucher libri di testo può essere assegnato a

  • studenti residenti nel territorio piemontese alla data di pubblicazione del bando
  • studenti che per l’anno scolastico di riferimento del bando siano iscritti a scuole primarie, secondarie di primo o secondo grado nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie facenti parte del sistema nazionale di istruzione e a corsi di formazione professionale organizzati da agenzie formative accreditate ai sensi della legislazione vigente e finalizzati all’assolvimento dell’obbligo formativo
  • studenti appartenenti a un nucleo familiare con indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità alla data del bando (I.S.E.E anno in corso, ordinario o minorenni) non superiore a 26.000 euro
Come presentare domanda

Le domande per l’assegnazione del voucher scuola devono essere presentate esclusivamente on line, accedendo con le opportune credenziali all’apposita applicazione in Sistema Piemonte.
Non è ammessa alcun’altra modalità di presentazione della domanda.

Per ciascuno studente, si può presentare un’unica domanda (voucher iscrizione e frequenza oppure, in alternativa, voucher per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti).
La domanda è redatta sotto la responsabilità, anche penale, del richiedente (art. 76 D.P.R. 445/2000). Occorre prestare particolare attenzione alla compilazione, soprattutto nell’indicare gli elementi utili ai fini del calcolo dell’importo del voucher (residenza in Comune marginale, grado di scuola, diritto a maggiorazioni, ecc.). Se il codice fiscale risulta errato, la domanda non viene istruita.
Come ottenere le credenziali

E’ possibile utilizzare, alternativamente:

  • le credenziali SPID rilasciate dagli Identity Provider accreditati da AgID. L’elenco dei Provider è consultabile sul sito AgID. Per maggiori informazioni sulla richiesta dell'identità SPID, consultare la pagina dedicata sul sito ufficiale Richiedi SPID.
  • le credenziali, già ottenute, di Sistema Piemonte: queste credenziali non sono più rilasciate e, in caso di smarrimento, non saranno sostituite.
Importi e maggiorazioni: studenti con disabilità, DSA, EES e Comuni marginali 

Voucher per iscrizione e frequenza (a scuole paritarie)

L'importo del voucher è aumentato del 50% per gli allievi in possesso di certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. L'importo del voucher è aumentato del 30% per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell'apprendimento o a esigenze educative speciali alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. Nel caso lo studente abbia contemporaneamente diritto alla maggiorazione del voucher per i casi di disabilità e per altre maggiorazioni previste, il voucher è determinato negli importi più elevati (quelli previsti per i casi di disabilità).

Consulta le tabelle

Voucher pof, libri di testo, ecc.

L'importo del voucher è aumentato del 50% per gli allievi in possesso della certificazione di disabilità alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento. E' aumentato del 30% per gli allievi in possesso di certificazione relativa a disturbi specifici dell'apprendimento o a esigenze educative speciali alla data prevista dal bando per l'anno scolastico di riferimento; è elevato del 30% anche per gli allievi delle scuole secondarie di secondo grado e delle agenzie formative accreditate (per l'assolvimento dell'obbligo di istruzione) residenti in Comuni marginali.

Consulta le tabelle

 

Beni e servizi acquistabili con il voucher scuola

Con il voucher iscrizione e frequenza, si possono pagare le rette di iscrizione e frequenza esclusivamente alle scuole paritarie.

Con il voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporti, si possono acquistare

L'elenco dettagliato è consultabile sul sito Edenred.

Elenco esercizi commerciali, Comuni, scuole convenzionate (si consiglia di aprire il link con Google Chrome)

Che cosa non si può acquistare con il voucher iscrizione e frequenza

Il voucher iscrizione e frequenza non può essere utilizzato per:

- servizi resi dall'Istituzione scolastica diversi dalla retta di iscrizione e frequenza (mensa, riscaldamento, assicurazione, ecc.)

- pagamento delle tasse scolastiche

- pagamento del contributo volontario richiesto dall'Istituzione scolastica

- materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all'istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporto scolastico

Che cosa non si può acquistare con il voucher libri, POF, trasporti

Il voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all'istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporto scolastico non può essere utilizzato per:

- l'acquisto di cancelleria e, in generale, di altri beni di consumo

- l'acquisto di smartphone e altro materiale tecnologico che non sia funzionale all'istruzione

- il pagamento della mensa, riscaldamento, assicurazione e degli altri servizi resi dall'Istituzione scolastica al di fuori delle attività integrative incluse nel POF

 

Per informazioni più approfondite, consulta le FAQ

Ulteriori informazioni possono essere richieste agli Uffici relazioni con il pubblico della Regione Piemonte.

Contatti

Riferimento
Per informazioni
Telefono
Numero verde 800333444
Email
bandovoucher2021@regione.piemonte.it