Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Terzo settore

Realizzazione di percorsi formativi in alternativa alle sanzioni disciplinari nella scuola.

L'iniziativa nasce nell’ambito di un protocollo d’intesa fra Regione Piemonte, Assessorato Istruzione, Forum del Volontariato del Piemonte e della Valle d’Aosta e Ufficio Scolastico Regionale, con l’obiettivo specifico di costruire percorsi educativi rivolti agli studenti degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado, che sono stati sospesi dalle lezioni, come sanzione disciplinare. Per questi studenti, il percorso alternativo prevede lo svolgimento di attività socialmente utili presso organizzazioni di volontariato.

I punti di forza per la scuola:

  • costruire una rete di collaborazione tra con il mondo del volontariato
  • favorire negli studenti l’assunzione di stili di comportamento positivi 
  • contribuire alla formazione di una coscienza solidale e responsabile
  • aumentare le opportunità per favorire la crescita dei giovani

I punti di forza per gli studenti:

  • attivarsi in un percorso di crescita
  • ricevere una formazione non formale 
  • condividere il tempo con volontari che trasmettono, mettendoli in pratica, i valori della condivisione, della disponibilità e della solidarietà inserirsi in attività e impegni con orari e tempi definiti
  • scoprire la realtà del volontariato sentendosi utili
  • conoscere e sperimentare un diverso stile di vita

I punti di forza per i docenti:

  • ricevere un ritorno su come lo studente si comporta quando è impegnato in attività extrascolastiche
Come funziona

Ogni anno scolastico, l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e l’Assessorato all’Istruzione della Regione, inviano alle scuole del Piemonte una circolare informativa sulla possibilità di attivare percorsi alternativi alle sanzioni disciplinari.

Il Forum del Volontariato stipula con ogni Istituto che intende aderire, una convenzione a titolo gratuito, per garantire la copertura assicurativa agli studenti coinvolti, il tutoraggio di ogni percorso e l’indicazione del referente dei soggetti interessati.

I rapporti con le famiglie sono gestiti esclusivamente dai docenti referenti. Per ogni studente viene elaborato un percorso personalizzato, in accordo con il docente, condiviso con il Consiglio di Classe, che potrà essere realizzato al mattino, in sostituzione della frequenza delle lezioni, o esclusivamente al pomeriggio, dopo la scuola, nel caso in cui la sanzione preveda anche la frequenza obbligatoria delle lezioni.

A conclusione di ogni attività, l’associazione di volontariato rilascia una relazione sul lavoro svolto e sul comportamento del ragazzo, che viene trasmessa all’insegnante e al Consiglio di Classe.

In ogni provincia piemontese, il Forum del Volontariato collabora con organizzazioni di volontariato o enti del territorio attivi nei diversi ambiti: socio assistenziale, ambientale, culturale, impegno civile e tutela e promozione dei diritti; protezione civile; educazione motoria, promozione delle attività sportive e tempo libero.

 

 

Allegati

Convenzione con il Forum del Volontariato
File pdf - 125.38 KB

Contatti

Riferimento
Manuela Renosio - Settore Istruzione
Telefono
0114325880
Email
manuela.renosio@regione.piemonte.it
Riferimento
Forum del Volontariato
Telefono
011/61 93 890
Email
forum.volontariato@libero.it