PSR 2014-2020, Op. 10.1.6 - Dimostrazione appartenenza razza per i cani da guardiania il 13/03

Data notizia

Nell'ambito del Piano di Sviluppo Rurale 2014 - 2020, il Piemonte ha adottato l'operazione 10.1.6 "Difesa del bestiame dalla predazione da canidi sui pascoli collinari e montani" con lo scopo di attenuare i rischi di eventi predatori da canidi, a danno delle mandrie e delle greggi.

Tra i requisiti necessari all'ottenimento dell'aiuto è prevista la presenza, in alpe, di un cane da
guardiania ogni 100 capi, con un minimo di due cani per gruppo di animali (anche di specie diverse ma gestiti unitariamente), appartenenti a razze riconosciute da difesa del bestiame previste dal Bando: Cane da Montagna dei Pirenei, Cane da Pastore Maremmano Abruzzese e Pastore del Caucaso.

A dimostrazione della appartenenza dei cani alle razze di cui sopra, i beneficiari, sono tenuti a produrre:

  • per i soggetti iscritti al Libro genealogico: copia del certificato ufficiale (pedigree);
  • per i soggetti NON iscritti al Libro genealogico: certificazione di tipicità rilasciata, a seguito della valutazione morfologica di corrispondenza allo standard, dalla commissione formata dai Medici Veterinari aventi titolo alla valutazione morfologica dei cani da guardiania, inseriti nell'elenco fornito dalla Federazione Interregionale Ordini Medici Veterinari Piemonte e Valle D'Aosta. A tal fine, i cani da guardiania dovranno essere presentati per la valutazione, alla suddetta Commissione che rilascerà la certificazione di tipicità.

La commissione si riunirà sabato 13 marzo 2021 a CUNEO - Via Valle Maira 55
Gli orari della giornata saranno: al mattino dalle 9,00 alle 13,00 e al pomeriggio dalle 14,00
alle 17,00.

L’operatività delle valutazioni è descritta nella comunicazione di seguito allegata.