Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Progetto "Rural4Learning"

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore
PSR 2014-2020

Progetto di comunicazione, informazione e animazione sul Programma di sviluppo rurale 2014-2020, inserito all’interno di un format della Rete Rurale Nazionale, che si rivolge a docenti e studenti degli Istituti superiori Agrari e delle Facoltà universitarie di Agraria, realizzato in collaborazione con altre Regioni italiane.

L’intero progetto intende fornire a docenti e studenti una conoscenza specifica e applicativa del PSR e delle politiche agricole dell’UE e favorire la partecipazione attiva. E’ caratterizzato da un approccio comunicativo e partecipativo e segue un percorso a tappe, con meccanismi premianti, mirati a stimolare l’interesse dei partecipanti e a favorire il dialogo e lo scambio di esperienze. La parte prettamente formativa è mista, con momenti in presenza e utilizzo di piattaforme e-learning e di strumenti interattivi (webinar, chat). La formazione teorica si alterna con esperienze dirette sul campo, che coinvolgono aziende agricole beneficiarie del PSR e altri soggetti del territorio.

Istituti Agrari  

Il progetto, rivolto a tutti gli Istituti superiori con indirizzo agrario del territorio piemontese, coprogettato con gli Istituti stessi e concordato con l’Ufficio scolastico regionale,  è di carattere triennale ed è giunto ormai al terzo anno di attività.

In generale si è articolato in 3 step: formazione e-learning; study visit giornaliere per classi; rural camp, settimana residenziale intensiva in cui studenti di differenti regioni, in gruppi misti, visitano aziende beneficiarie del territorio, intervistano imprenditori agricoli e svolgono lavori di gruppo per l’analisi dei casi aziendali.

Nel corso di questa terza annualità si è concluso il percorso e-learning per gli studenti che avevano già intrapreso il progetto e si sono trasformate le attività previste in campo in attività di studio da remoto.

Università

Il progetto, cui la Regione Piemonte ha aderito sin dal 2019, è giunto alla seconda annualità, con la collaborazione del Disafa (Dipartimento Scienze Agrarie Forestali e Alimentari) dell’Università di Torino, con una vera e propria partnership di progetto, il coordinamento della Rete Rurale Nazionale e la partecipazione di ben 11 regioni e Università italiane. L’Ateneo di Torino ha ritenuto di inserire l’attività come proposta di tirocinio curriculare per gli studenti del 3° anno della laurea triennale e del 1°-2° anno della laurea magistrale con rilascio di 8 crediti formativi universitari (CFU). La scelta dell’Ateneo si è rivelata di grande interesse come leva motivazionale per i partecipanti e per aver inserito la materia PSR all’interno del percorso ufficiale di studi (per ora unica in Italia su questo progetto).

A differenza del progetto con gli Istituti Agrari, il segmento universitario prevede un percorso “in profondità” con un numero limitato di studenti (9 il primo anno, 8 il secondo) che vengono seguiti direttamente in qualità di tutor dai referenti di comunicazione della Direzione Agricoltura e da un docente dell’Ateneo, con un dialogo stretto e costante, che costituisce di per sé un’opportunità per i ragazzi di entrare a diretto contatto con gli uffici dell’AdG. Inoltre, le annualità sono indipendenti l’una dall’altra e non prevedono una sequenzialità nei contenuti, permettendo così di coinvolgere di volta in volta gli studenti laureandi degli ultimi anni.

Annualità 2020-2021

A seguito dell’emergenza sanitaria, le attività inizialmente previste dalla primavera 2020 – percoso e-learning, Rural Camp di una settimana residenziale, e laboratorio sul business plan – sono state completamente rimodulate e in gran parte rinviate al periodo autunno 2020-estate 2021. Nel 2020 si sono svolte le attività in e-learning, incentrate sui temi sostenibilià e innovazione, e attività di animazione online in cui gli studenti sono invitati a intervistare imprenditori agricoli e stakeholder, interagendo tra di loro per l’elaborazione delle domande. Nel corso del 2021 si sono svolte, da remoto, attività molto più complesse come un vero “hackaton” che ha coinvolto circa 100 studenti, 10 docenti e referenti regionali, imprenditori agricoli e professionisti della comunicazione; laboratori di business plan e start up; infine, si sono svolte alcune study visit e il Rural Camp, condensato in 3 giorni.

Contatti

Riferimento
Valentina Archimede
Email
valentina.archimede@regione.piemonte.it
Riferimento
Andrea Marelli
Email
andrea.marelli@regione.piemonte.it