Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Ricerca alloggio in affitto

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Terzo settore

La Regione intende sostenere una misura a favore delle famiglie vulnerabili con particolari problemi relativi all'alloggio come lo sfratto. La misura agevola l’applicazione di canoni agevolati per le famiglie che versano in tali condizioni.

E' previsto un contributo per la creazione e lo sviluppo di sportelli comunali - Agenzie sociali per la locazione (ASLO) - per favorire la sottoscrizione di contratti d'affitto a basso canone tra proprietari privati di alloggi e famiglie vulnerabili.

Chi può partecipare

I Comuni con un’alta percentuale di popolazione con problematiche relative all’assegnazione di alloggi e Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti.

I Comuni possono presentare domanda di adesione (formato pdf – formato word) utilizzando l’apposito modello allegato all’avviso. I contributi vengono utilizzati a favore di inquilini e proprietari.

Beneficiari:

Tutti i cittadini di nazionalità italiana o di un paese dell’Unione Europea, in caso di cittadini non appartenenti all’U.E. in possesso di un regolare titolo di soggiorno.

I cittadini interessati a sottoscrivere un nuovo contratto di locazione a canone concordato devono rivolgersi allo sportello dell’Agenzia sociale per la locazione del Comune di futura residenza.

Limite di reddito per l’accesso degli inquilini: Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a € 26.000,00.

Requisiti

Essere residenti o avere attività lavorativa da almeno un anno nel Comune sede di Agenzia o nei Comuni appartenenti alla medesima rete di Agenzie. Sottoscrivere con il proprietario dell’alloggio un contratto a canone concordato.

Cause di esclusione: Contratto non riferibile ad alloggi A1, A7,A8 e A9.

Proprietari di alloggi di prestigio o di tipo civile in Italia; proprietari di alloggi di tipo economico nella provincia di residenza.

Contributo:

Per i proprietari da un minimo di € 1.500,00 ad un massimo di 3.000,00 in relazione alla durata del contratto e fondo di garanzia. Per gli inquilini da quattro ad otto mensilità del canone in relazione alla fascia ISEE di appartenenza.