COVID19 - Sospensione dei termini per i procedimenti di autorizzazione paesaggistica

Data notizia

A seguito dell’emergenza sanitaria, si segnalano inoltre anche le misure organizzative messe in campo da Regione Piemonte per la gestione dei procedimenti amministrativi

I decreti legge n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. Cura Italia) e n. 23 dell’8 aprile 2020, a causa dell’emergenza sanitaria COVID19, dispongono la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi a partire dal 23 febbraio fino al 15 maggio 2020 e regolano gli effetti degli atti amministrativi in scadenza. Sono inoltre prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.
Sulla base di quanto pubblicato sui rispettivi siti, le Soprintendenze del Piemonte hanno assunto ogni provvedimento organizzativo utile a garantire comunque la ragionevole durata e celere conclusione dei procedimenti ed invita a segnalare ogni eventuale urgenza ai seguenti indirizzi:

Nel periodo di emergenza sanitaria i funzionari del Settore Territorio e Paesaggio svolgono la propria attività in smart working e tale modalità di lavoro non consente la gestione dei procedimenti amministrativi con documentazione cartacea. Si invita pertanto, al fine di consentire di dar corso alla richieste di autorizzazione paesaggistica di competenza regionale, di trasmettere la documentazione oggetto delle istanze in formato digitale all’indirizzo PEC: paesaggio.territorio@cert.regione.piemonte.it

Per la corretta trasmissione della documentazione occorre attenersi a quanto pubblicato nei “requisiti di ricevibilità dei messaggi indirizzati alle caselle PEC della Giunta regionale del Piemonte”. Tra i formati non ammessi sono da considerare anche i documenti in formato compresso (.zip, .7z, ecc.).