Nuove misure per riqualificare gli edifici esistenti e limitare il consumo di suolo

Creato il
29 Ottobre 2018

ll Consiglio regionale ha approvato la legge regionale 4 ottobre 2018, n. 16 "Misure per il riuso, la riqualificazione dell'edificato e la rigenerazione urbana", che definisce nuove misure edilizie ed urbanistiche per riqualificare gli edifici esistenti e limitare così l’uso di nuovo suolo e che entra in vigore il 26 ottobre 2018. Particolare attenzione è dedicata alla ristrutturazione degli immobili compromessi, non più funzionali o in stato di abbandono mediante interventi che mirano a favorire la sostenibilità ambientale e il miglioramento del tessuto edilizio e urbano sotto il profilo strutturale, architettonico, energetico, sociale ed economico. Fra le novità, la cancellazione degli oneri di urbanizzazione per le operazioni che non comportano aumento del carico urbanistico, il superamento delle operazioni in deroga previste dalla l.r. 20/2009 "cosiddetto Piano Casa", premialità legate alla riduzione delle superfici impermeabilizzate, alla demolizione selettiva dei manufatti edilizi e all’utilizzo di manufatti o materiali da costruzione derivati da materie prime secondarie provenienti dal riciclo, nonchè il riconoscimento all’imprenditore del maggior costo derivante da interventi edilizi che comportano azioni di bonifica, attribuendo un ulteriore premio di cubatura.

Va ricordato a coloro che siano in procinto di presentare progetti ai sensi del Capo I della legge regionale 20/2009 (artt. 3, 4 e 7), che il termine valido per la presentazione delle richieste scade alle ore 24,00 del 25 ottobre 2018.