Schede delle Specie della Direttiva Habitat in Piemonte

Tipologia di servizio
Servizio digitale
Rivolto a
Cittadini

Le schede consultabili in questa sezione riguardano gli animali e i vegetali elencati negli allegati B e D della Direttiva, presenti (o potenzialmente presenti, talvolta già estinte) sul territorio piemontese. Fanno eccezione le Briofite, in quanto il loro riconoscimento specifico è possibile solo da parte di specialisti e le conoscenze per il territorio regionale sono ancora limitate.

Fonte: Guida al riconoscimento di Ambienti e Specie della Direttiva Habitat in Piemonte
Sindaco R., Mondino G.P., Selvaggi A., Ebone A., Della Beffa G. - Regione Piemonte, 2003

Approfondimenti

Rispetto alla Direttiva non è stata operata dagli Autori alcuna scelta, anche nei casi in cui la Direttiva Habitat segnala specie molto comuni, quando non banali, che nella nostra regione (e più in generale in Italia) non sembrerebbero meritevoli di particolari misure di conservazione.

Tale scelta è, come nel caso degli habitat, dovuta al fatto che in sede decisionale europea sono prevalsi punti di vista degli esperti dei Paesi d'oltralpe (probabilmente per scarsa partecipazione degli esperti italiani), dove queste specie, molto frequenti in Europa meridionale e mediterranea, divengono effettivamente rare.

Le considerazioni sull'opportunità o meno di mantenere queste specie (oggi protette legalmente) negli allegati della Direttiva verranno esposte nelle schede, nella speranza che le specie comuni o che si avvantaggiano della presenza umana (specie antropofile) lascino il posto, con i futuri aggiornamenti degli Allegati, a specie più rare e minacciate, per ora non prese in considerazione dalla legislazione europea vigente.

Le schede sono strutturate come segue:

Nome della specie:

viene unicamente indicato il nome scientifico, in quanto per moltissimi organismi il nome volgare è poco noto o addirittura non esistente (esso compare eventualmente all'interno della scheda); in taluni casi specie molto simili tra loro sono state trattate in un'unica scheda, per evitare troppe ripetizioni. L'asterisco che precede il nome della specie indica che si tratta di una specie di interesse prioritario.

Inquadramento sistematico:

vengono indicati i principali raggruppamenti sistematici a cui la specie appartiene (classe, ordine e famiglia).

Allegato Direttiva:

indica l'allegato (o gli allegati) della Direttiva Habitat in cui la specie è inserita e l'eventuale indicazione di specie prioritaria.

Riconoscimento:

è fornita una descrizione schematica, con l'indicazione dei caratteri morfologici che permettono di distinguere la specie in questione da tutte le altre presenti in Piemonte; solo in poche occasioni, nel caso di specie molto simili e difficili da distinguere sulla base di caratteri morfologici esterni, si citano le specie con le quali può essere fatta confusione e si rimanda al consulto di uno specialista.

Habitat:

sono fornite indicazioni sugli habitat in cui la specie si incontra con maggior frequenza e gli intervalli altitudinali abituali per essa in regione.

Presenza in Piemonte:

descrive la distribuzione geografica e la frequenza (o rarità) della specie in Piemonte.

Note:

si prendono in considerazione, se del caso, più in particolare i fatti sopra esposti, precisazioni circa la nomenclatura usata, lo status della specie in Regione ed eventuali considerazioni sull'opportunità di inserimento della specie in questione negli allegati della Direttiva Habitat.

Carta di distribuzione: per le carte di distribuzione sono stati utilizzati due tipi di rappresentazione: laddove i dati a disposizione erano sufficienti sono state realizzate carte a punti che indicano le località (note agli autori) in cui la specie è stata segnalata; nel caso di dati puntuali insufficienti o poco rappresentativi si è preferito ricorrere al disegno degli areali di distribuzione, che indicano l'area geografica entro la quale è maggiormente probabile incontrare la specie. Occorre evidenziare che, all'interno di un areale di distribuzione, le specie possono essere molto comuni e quasi ovunque presenti, ma anche rarissime e presenti in pochissime stazioni isolate; tali informazioni sono indicate nel testo.

The website encountered an unexpected error. Please try again later.