Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Certificazioni di qualità alimentare

Rivolto a
Cittadini
Imprese e liberi professionisti

Le certificazioni alimentari: strumenti per la valorizzazione delle produzioni e per l’internazionalizzazione delle aziende.

La qualità alimentare è sia quella obbligatoria, disciplinata dal Regolamento n. 178/2002 e dal Pacchetto Igiene, che deve essere applicata da tutti gli operatori della filiera agroalimentare, sia quella legata a standard che l’azienda volontariamente decide di rispettare secondo precisi e specifici disciplinari tecnici, che fanno riferimento a processi produttivi (es. ISO 9001, sistema di gestione della qualità) e ai prodotti (es. DOP, IGP).

La qualità dei prodotti alimentari è quindi legata a diversi fattori:

  • sicurezza alimentare, intesa come igiene e salubrità, è il requisito base che deve essere sempre soddisfatto;
  • caratteristiche organolettiche e nutrizionali (sapore, odore, colore, ecc.);
  • modo d’uso (conservazione, tipo di confezionamento, ecc.);
  • fattori culturali (tradizioni, appartenenza locale, ecc.);
  • fattori etico-sociali (rispetto dell’ambiente, benessere animale, ecc.).

La certificazione di qualità è la valutazione di conformità dei sistemi di gestione o dei prodotti o del personale a specifiche norme di riferimento effettuata da parte di organismi di certificazione accreditati e riconosciuti.

Esistono “certificazioni di processo” cioè del sistema di gestione del processo produttivo e delle relative risorse e “certificazioni di prodotto” cioè riguardanti i requisiti e l’idoneità rispetto alle norme delle produzioni.

CERTIFICAZIONI ALIMENTARI REGOLAMENTATE

Tra le varie tipologie di certificazioni alimentari sono certamente di primo rilievo quelle “regolamentate”, cioè recepite dagli Stati membri da Regolamenti Europei:

  • Denominazioni di Origine (DOP), Indicazioni Geografiche (IGP) e Specialità Tradizionali Garantite (STG), disciplinate dal Regolamento n. 1151/2012;
  • Vini a Denominazione di Origine Protetta (DOP) e a Identificazione Geografica Protetta (IGP), disciplinati dal Regolamento n. 1308/2013;
  • prodotti di agricoltura biologica, disciplinati dal Regolamento n. 834/2007;
  • prodotti vitivinicoli aromatizzati, bevande alcoliche derivanti dai prodotti vitivinicoli che hanno subito un'aromatizzazione, disciplinati dal Regolamento n. 251/2014;
  • bevande spiritose, bevande alcoliche con particolari caratteristiche, definite dal Regolamento n. 110/2008.

SISTEMI DI QUALITA’ NAZIONALI

A livello comunitario sono stati istituiti anche diversi tipi di Sistemi di Qualità volti a riconoscere ed identificare prodotti di qualità attraverso marchi / logo comunitari e nazionali, che prevedono il controllo e la certificazione da parte di organismi terzi ed indipendenti appositamente autorizzati (organismi di controllo).

A livello nazionale sono stati riconosciuti ad oggi il Sistema di Qualità Nazionale di produzione integrata (SQNPI) e il Sistema di Qualità nazionale Zootecnia (SQNZ).

Contatti

Riferimento
VALORIZZAZIONE DEL SISTEMA AGROALIMENTARE E TUTELA DELLA QUALITÀ
Indirizzo
Corso Stati Uniti 21
Telefono
011.432.1474
Fax
011.432.3964
Email
piemonteagriqualita@regione.piemonte.it
PEC
valorizzazione.agroalimentare@cert.regione.piemonte.it