Autonomia: lettera al ministro Boccia e invito in Piemonte

Tema
Regione Utile
Autore
Redazione
Creato il
10 Settembre 2019

Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha inviato al neo ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, la documentazione sulla richiesta di maggiore autonomia differenziata approvata il 9 agosto scorso dalla Giunta ed attualmente all’esame del Consiglio regionale.

“Non ho dubbi che saprà svolgere l’incarico ricevuto con equilibrio ed efficacia nell’interesse dei nostri territori - scrive Cirio - Avendo apprezzato la sua intenzione di visitare le Regioni e incontrare i presidenti, mi permetto di raccogliere subito tale disponibilità invitandola in Piemonte non appena la sua agenda lo consentirà”.

Il ministro Francesco Boccia ha accettato l'invito e sarà in Piemonte il 30 settembre. "Il fatto che il ministro abbia deciso di lasciare i palazzi romani e venga a parlare di autonomia direttamente sui territori - commenta il presidente - può essere un buon inizio per quello che riteniamo il progetto strategico su cui si gioca il nostro futuro”.

Il documento del Piemonte chiede di avere dal Governo maggiore autonomia differenziata su tutte le 23 competenze previste dagli articoli 116 e 117 della Costituzione e maggiori poteri legislativi e amministrativi su gran parte delle 13 materie già indicate dall’Amministrazione precedente. “Potenziare la nostra richiesta di autonomia era uno dei primi impegni del nostro governo e ora vogliamo affiancarci a Lombardia e Veneto nel rivendicare da Roma quello che spetta al Piemonte”, ricorda il presidente.

 

Tag
#autonomia
#autonomia.-presidente-alberto-cirio
#ministro-boccia