141.377 le dosi di vaccino antiCovid finora iniettate

Tema
Sanità

Autore

Data notizia
(foto Ansa)
(foto Ansa)

Sabato 23 gennaio

Sono 4063 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30), 3242 delle quali la seconda dose.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 141.377 dosi, delle quali 9.675 come seconda, corrispondenti all’84,04% delle 168.220 finora disponibili per il Piemonte, inclusa la quarta fornitura, la cui consegna è stata completata nella giornata di mercoledì.

Venerdì 22 gennaio

Sono 3512 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). Sono 1.266 le seconde dosi somministrate oggi. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 136.997 dosi, delle quali 6369 come seconda, corrispondenti all’81,44% delle 168.220 finora disponibili per il Piemonte, inclusa la quarta fornitura, la cui consegna è stata completata nella giornata di mercoledì.

Giovedì 21 gennaio

Sono 6.100 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 132.754 dosi, delle quali 4951 come seconda, corrispondenti al 79% delle 168.220 finora disponibili per il Piemonte, inclusa la quarta fornitura la cui consegna è stata completata nella giornata di ieri.

Oggi, intanto, i vertici dell’Unità di crisi, alla luce dell’annunciata riduzione da parte di Pfizer di 26.910 dosi di vaccino sulle 59.670 previste in consegna la prossima settimana, hanno incontrato i direttori generali delle aziende sanitarie del Piemonte per verificare la necessità di rimodulare la prima fase della campagna vaccinale e risolvere eventuali criticità.

Prudenzialmente, il ragionamento è stato condotto nell’ipotesi che il colosso farmaceutico ridimensioni nella stessa misura le sue forniture anche nella prima settimana di febbraio. Anche in quest’ultima eventualità l’esito delle consultazioni ha restituito un quadro nel complesso confortante sul fatto di poter proseguire la vaccinazione come da programma. Grazie ad una compensazione di fiale tra le aziende, tutte saranno in grado di garantire la seconda somministrazione e il proseguimento della prima, laddove non ancora terminata, seppure alcune in modo rallentato. In ogni caso, sarà effettuato un monitoraggio quotidiano sull’avanzamento del piano vaccinale, per essere pronti a intervenire nell’eventualità di nuove modifiche nelle consegne da parte di Pfizer, che ci si augura ritorni al più presto a rispettare i quantitativi previsti.

Mercoledì 20 gennaio

Sono 5433 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30). Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 125.729 dosi, delle quali 1578 come seconda, corrispondenti al 92,82% delle 135.460 finora disponibili per il Piemonte. In queste ore intanto sono state consegnate da Pfizer agli hub piemontesi altre 32.760 dosi, ovvero la quota restante della quarta fornitura, per un totale questa settimana di 44.460 dosi (5850 in meno rispetto a quanto previsto originariamente). Il totale delle dosi consegnate al Piemonte diventa quindi oggi 168.220.

Questa settimana la vaccinazione in Piemonte proseguirà da regolare programma, perché sono state compensate le dosi in meno ricevute con un meccanismo di ridistribuzione tra aziende sanitarie. Pfizer ha comunicato che la prossima settimana consegnerà solo 32.760 dosi rispetto alle circa 50.000 previste. L’Unità di Crisi ha pertanto convocato per domani un incontro con ogni azienda sanitaria per aggiornare la pianificazione della campagna vaccinale della Fase 1, proseguendo nelle nuove vaccinazioni secondo i programmi previsti, con l’indicazione di dare assoluta priorità alle seconde somministrazioni. Le future altre possibili oscillazioni delle consegne da parte di saranno compensate attingendo alle riserve costituite dal sistema sanitario piemontese e con eventuali ridistribuzioni interaziendali. Ciò per consentire, compatibilmente con i ritardi nelle consegne, di concludere entro il 21 febbraio la Fase 1, con la completa somministrazione al personale del servizio sanitario regionale, accanto ad ospiti e operatori delle Rsa.

Martedì 19 gennaio

Sono 5481 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 119.581 dosi, delle quali 898 come seconda, corrispondenti all’88.3% delle 135.460 finora consegnate al Piemonte (la percentuale è inferiore a quella di ieri perchè il calcolo è stato fatto tenendo conto anche della prima parte della quarta fornitura consegnata nelle scorse ore; si attende da Pfizer la consegna delle restante quota settimanale prevista per il Piemonte).

Lunedì 18 gennaio

Sono 4993 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17:30): a 4788 è stata somministrata la prima dose, a 205 la seconda.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 112.841 dosi (di cui 851 come seconda), corrispondenti al 91,18% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte.

Durante la riunione di monitoraggio sul Piano Vaccini Covid della Regione Piemonte, organizzata dal presidente Alberto Cirio e dall’assessore Luigi Genesio Icardi, è stato concordato il cronoprogramma per la prosecuzione della campagna vaccinale in Piemonte, che verrà illustrato nell’incontro delle Regioni con il Governo previsto per domani sera. Il 30 gennaio il Piemonte promuoverà un “Vaccine day” di inizio della vaccinazione per gli ultra80enni, per i quali si useranno le dosi di Moderna. Confermata per il 27 gennaio la fine della somministrazione delle prime dosi della Fase1 e per il 21 febbraio la conclusione dell'inoculazione della seconda dose al personale del sistema sanitario regionale e agli operatori e ospiti delle Rsa.

Domenica 17 gennaio

Sono 2730 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30): a 2084 è stata somministrata la prima dose, a 646 la seconda dose.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 106.918 dosi, corrispondenti all’86,4% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte.

Sabato 16 gennaio

Sono 6285 le persone che oggi hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 102.444 dosi, corrispondenti all’82,6% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte.

Venerdì 15 gennaio

Sono 7520 le persone che oggi hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid comunicate all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30).

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 94.661 dosi, corrispondenti al 76,5% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte.

Giovedì 14 gennaio

Sono 8352 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.30).
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 86.003 dosi, corrispondenti al 69,5% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte.

Mercoledì 13 gennaio

Sono 8439 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18). Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 75.893 dosi, corrispondenti al 61,3% delle 123.760 finora consegnate al Piemonte (la percentuale è inferiore a quella di ieri, poiché il calcolo è stato fatto tenendo conto anche della terza fornitura arrivata ieri sera).

La quarta fornitura di vaccini Pfizer da 40.000 dosi è in programma tra il 18 e il 20 gennaio ed è attesa una ulteriore consegna di 4800 dosi di vaccino Moderna tra il 25 e il 27 gennaio. Inoltre, il commissario Domenico Arcuri ha comunicato un aggiornamento sulle dosi da tenere di scorta, che è ora del 30%.

Martedì 12 gennaio

Sono 10.041 le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid comunicate oggi all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 19). Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 67.333 dosi, corrispondenti all’81,3% delle 82.810 consegnate al Piemonte con la prima e la seconda fornitura. In queste ore, intanto, è stata ultimata da parte di Pfizer la consegna della terza fornitura di 40.000 dosi per il Piemonte, che sarà inoculata a partire da domani.

“Circa il 20% di ogni fornitura, così come concordato con il commissario Arcuri, è la quota di scorta per garantire l’avvio dei richiami tra il 19° e il 23° giorno dalla somministrazione della prima dose. Da domani partiremo con la terza settimana di vaccinazione - spiegano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi -. L’obiettivo era di somministrare l’80% delle prime due forniture prima della consegna della terza e lo abbiamo raggiunto grazie allo sforzo di tutto il sistema sanitario regionale e delle Asl, che in particolare negli ultimi giorni hanno raggiunto livelli di grande efficienza. Un ottimo banco di prova per pianificare al meglio la Fase 2 su cui stiamo già lavorando e che coinvolgerà direttamente i nostri anziani, le fasce fragili, il personale scolastico e le forze dell’ordine”.

Lunedì 11 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 6818.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 55.075 dosi, corrispondenti al 66,5% delle 82.810 finora consegnate al Piemonte.

Domenica 10 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 4267. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 47.335 dosi, corrispondenti al 57,2% delle 82.810 finora consegnate al Piemonte.

Oggi nelle Asl del Piemonte si è svolta anche una sessione speciale di vaccinazioni dedicata ai volontari del soccorso. Finora sono oltre 2.350 quelli già vaccinati, di cui 600 nella sola giornata di oggi nell'Asl Città di Torino, la più grande della regione, che ha lanciato l'iniziativa come azienda sanitaria pilota. Altri 10.000 saranno vaccinati in tutto il Piemonte nei prossimi giorni.

Sabato 9 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17:31) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 5.564.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto alla somministrazione di 42.090 dosi, corrispondenti al 50,8% delle 82.810 finora consegnate al Piemonte.

Venerdì 8 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 4765.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 35.999 dosi, corrispondenti al 43,5% delle 82.810 finora consegnate al Piemonte.

Giovedì 7 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 4640. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 30.602 dosi, corrispondenti al 49,4% delle 61.360 ricevute finora tra prima fornitura e prima parte della seconda.

Nella mattinata sono arrivate le 25.740 dosi mancanti al completamento della seconda fornitura settimanale di 40.000, che sono state distribuite alle Asl Città di Torino e TO5 e alle aziende ospedaliere Città della Salute di Torino, Maggiore della Carità di Novara, San Luig" di Orbassano e SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria.

Mercoledì 6 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.30) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 2737.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 25.428 dosi, corrispondenti al 62,2% delle 40.885 della prima fornitura arrivata in Piemonte.

Martedì 5 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato aggiornato alle ore 17.30) hanno ricevuto la prima dose di vaccino altre 4408 persone. In totale, sono state finora somministrate 22.203 dosi, 54,3% delle 40.885 della prima fornitura.

Oggi la Pfizer ha recapitato parte della seconda fornitura, ovvero 20.000 dosi. Le restanti 20.000, per ragioni logistiche della ditta, saranno consegnate giovedì 7 gennaio.

Lunedì 4 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato in progressione aggiornato alle ore 17.50) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 4754.

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 17.476 dosi, corrispondenti al 42,7% delle 40.885 finora consegnate al Piemonte.

Domenica 3 gennaio

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi (dato delle ore 17.40) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid sono state 2910.
Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 12.629 dosi, corrispondenti al 30,9% delle 40.885 finora consegnate al Piemonte.
La Fase 1, come noto, coinvolge il personale del servizio sanitario regionale, accanto ad ospiti e operatori delle Rsa.

Sabato 2 gennaio

Il Piemonte si conferma tra le regioni dove sta proseguendo con maggiore efficienza la Fase 1 della campagna vaccinale contro il Covid-19 anche in questi giorni di festa: nella sola giornata del 2 gennaio sono state 3584 le persone che hanno ricevuto la prima dose del farmaco della Pfizer/Biontech, e il numero complessivo di coloro a cui è stato già somministrato era 9608 alle ore 18. E’ stato così utilizzato il 23,5% delle prime 40.000 dosi consegnate il 30 dicembre agli hub territoriali.

Un risultato che porta l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, a ringraziare “tutto il personale del servizio sanitario regionale, che dà prova di grande responsabilità ed efficienza” e a dirsi “lieto che la vaccinazione stia proseguendo non solo negli ospedali, ma anche nelle Rsa”. Per quanto riguarda queste strutture osserva che “stiamo lavorando con il ministro Speranza per una norma di copertura nazionale che risolva il problema del consenso informato soprattutto nelle Residenze socio-assistenziali, dove abbiamo tanti soggetti fragili che purtroppo non sono autonomi nell’esprimere la propria volontà”.

Soddisfazione viene espressa anche dal commissario per la Vaccinazione anti-Covid, Antonio Rinaudo: “La macchina organizzativa che abbiamo messo a punto sta dando i suoi frutti. Desidero anche esprimere il mio plauso ai dipendenti del servizio sanitario regionale, che, nonostante le ferie natalizie, non hanno mancato il loro appuntamento con questo passaggio fondamentale per sconfiggere il Covid, a dimostrazione del loro grande senso di responsabilità e della consapevolezza della centralità del loro ruolo nella battaglia contro questa malattia”.

“La campagna è partita nel migliore dei modi”, aggiunge il commissario generale dell’Unità di Crisi, Vincenzo Coccolo, che ritiene questa prima fase “un test importante in vista della vera sfida per la vaccinazione di tutta la popolazione, che richiederà uno sforzo senza precedenti al nostro sistema e alla cui organizzazione stiamo già lavorando”.

Tag
#vaccinazione
#covid
#piemonte
#fase-1