Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Come ottenere le copie cartacee del Prezzario della Regione Piemonte del 2020

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

La Regione Piemonte ha previsto la distribuzione dei volumi cartacei in formato editoriale dell'Elenco prezzi di riferimento per Opere e lavori della Regione Piemonte - anno 2020  attraverso il supporto degli uffici URP della Regione Piemonte e dietro versamento di una quota corrispondente al costo copia dei volumi stessi.

L’edizione cartacea 2020 del prezzario è composta da due volumi, in formato A4: per “copia cartacea del prezzario” si intendono entrambi i volumi.

I richiedenti potranno ritirare copia con modalità differenti a seconda che si tratti di soggetti pubblici o privati. In nessun caso sarà possibile il ritiro presso un URP diverso rispetto a quella di competenza provinciale anche se è stato effettuato il relativo versamento dei diritti di copia. Qui sono indicati i recapiti della sedi URP della Regione Piemonte.

Modalità per gli ENTI PUBBLICI

Ciascun ente pubblico ha diritto al ritiro di una prima copia cartacea in forma gratuita, mentre le ulteriori copie potranno essere ritirate previo versamento dei diritti di copia spettanti. Il ritiro  della copia spettante sarà possibile esclusivamente presso l’ufficio URP relativo alla provincia terrritoriale di appartenenza. Ecco i passi da compiere:

  • 1° passo: VERSAMENTO DEI DIRITTI DI COPIA che sono fissati in euro 28.00 (euro ventotto/00) per ciascuna copia richiesta, da corrispondersi prima del ritiro secondo le seguenti modalità:

Bonifico bancario (girofondi) - Banca d’Italia Tesoreria Provinciale dello Stato - IBAN IT 27 J 01000 03245 114300031930 - Indicare come causale obbligatoria: “PREZZARIO REGIONE PIEMONTE – VERSAMENTO DIRITTI DI COPIA”

  • 2° passo: PRENOTAZIONE E RITIRO del prezzario presso le sedi URP della provincia di competenza

Prima di recarsi presso l’ufficio URP di competenza, si richiede l’invio di apposita mail di prenotazione, contenente i propri riferimenti (nome, cognome, soggetto o ente di appartenenza/qualifica lavorativa, recapiti telefonici nonchè eventuale diverso indirizzo mail al quale inviare le indicazioni per il ritiro); gli uffici URP provvederanno a gestire la richiesta di appuntamento e la relativa consegna presso le rispettive sedi territoriali indicativamente entro 4 giorni lavorativi, compatibilmente con i protocolli di sicurezza previsti con l’emergenza COVID-19. Si riportano a seguire gli indirizzi mail di riferimento:

TORINO E PROVINCIA: urp@regione.piemonte.it

ALESSANDRIA E PROVINCIA: urpalessandria@regione.piemonte.it

ASTI E PROVINCIA: urpasti@regione.piemonte.it

BIELLA E PROVINCIA: urpbiella@regione.piemonte.it

CUNEO E PROVINCIA: urpcuneo@regione.piemonte.it

NOVARA E PROVINCIA: urpnovara@regione.piemonte.it

VERBANIA E PROVINCIA: urpverbania@regione.piemonte.it

VERCELLI E PROVINCIA: urpvercelli@regione.piemonte.it

La consegna della copia del Prezzario avverrà solo dopo aver verificato generalità del soggetto richiedente e l’avvenuto pagamento di quanto spettante mediante verifica informatica su piattaforma contabile regionale ovvero visione di eventuale ricevuta di pagamento in possesso dell’interessato;

Non potrà essere consegnata alcuna copia dei volumi, ancorchè effettuato il relativo versamento dei diritti di copia, qualora appartenenti ad una provincia non di competenza dell’ufficio medesimo e solo dopo aver verificato generalità del soggetto richiedente e l’avvenuto pagamento di quanto spettante mediante verifica informatica su piattaforma contabile regionale ovvero visione di eventuale ricevuta di pagamento in possesso dell’interessato.

Per il ritiro della prima copia del volume, come sopra richiamato, non è dovuto alcun versamento e il rappresentante dell’ente dovrà attestare la propria appartenenza allo stesso (mediante esposizione di badge o di lettera di ritiro del volume); qualora siano richieste ulteriori copie, anche in momenti distinti e da parte di soggetti diversi, per le stesse dovrà essere preventivamente corrisposto il versamento dovuto; gli operatori degli uffici URP verificheranno tale condizione preventivamente alla consegna.

Modalità per i PRIVATI (LIBERI PROFESSIONISTI, OPERATORI ECONOMICI, CITTADINI...)

I soggetti privati (liberi professsionisti, operatori del settore, cittadini interessati) potranno ritirare i volumi del prezzario esclusivamente presso la sede URP di appartenenza seguendo questa procedura:

  • 1° passo: VERSAMENTO dei diritti di copia fissati in euro 28.00 (euro ventotto/00) per ciascuna copia richiesta, da corrispondersi preventivamente al ritiro secondo le seguenti modalità:

Bonifico bancario - Unicredit Banca via XX Settembre, 31 – 10122 Torino IBAN IT 91 S 02008 01033 000040777516 - BIC SWIFT UNCRITM1Z43. Occorre indicare come causale obbligatoria “PREZZARIO REGIONE PIEMONTE – VERSAMENTO DIRITTI DI COPIA”

  • 2° passo: PRENOTAZIONE E RITIRO del prezzario presso le sedi URP della provincia di competenza

Prima di recarsi presso l’ufficio URP di competenza, si richiede l’invio di apposita mail di prenotazione, contenente i propri riferimenti (nome, cognome, soggetto o ente di appartenenza/qualifica lavorativa, recapiti telefonici nonchè eventuale diverso indirizzo mail al quale inviare le indicazioni per il ritiro); gli uffici URP provvederanno a gestire la richiesta di appuntamento e la relativa consegna presso le rispettive sedi territoriali indicativamente entro 4 giorni lavorativi, compatibilmente con i protocolli di sicurezza previsti con l’emergenza COVID-19. Si riportano a seguire gli indirizzi mail di riferimento:

TORINO E PROVINCIA: urp@regione.piemonte.it

ALESSANDRIA E PROVINCIA: urpalessandria@regione.piemonte.it

ASTI E PROVINCIA: urpasti@regione.piemonte.it

BIELLA E PROVINCIA: urpbiella@regione.piemonte.it

CUNEO E PROVINCIA: urpcuneo@regione.piemonte.it

NOVARA E PROVINCIA: urpnovara@regione.piemonte.it

VERBANIA E PROVINCIA: urpverbania@regione.piemonte.it

VERCELLI E PROVINCIA: urpvercelli@regione.piemonte.it

La consegna della copia del Prezzario avverrà solo dopo aver verificato generalità del soggetto richiedente e l’avvenuto pagamento di quanto spettante mediante verifica informatica su piattaforma contabile regionale ovvero visione di eventuale ricevuta di pagamento in possesso dell’interessato.