XST021 - Agenda nazionale per la semplificazione amministrativa: azioni per i procedimenti regionali in materia di Ambiente e Territorio

Struttura Temporanea
Struttura di appartenenza
A16000 - Ambiente, Governo e Tutela del territorio
Responsabile
Roberto Falco
Email
semplificazione.amministrativa@regione.piemonte.it
Recapiti
Indirizzo

Via Principe Amedeo 17
Torino

Telefono
011 4324734
Materie di competenza

Il tema della semplificazione amministrativa, anche come corollario della trasparenza e come volano di efficienza ed efficacia dell’azione delle Pubbliche Amministrazioni, costituisce uno tra gli obiettivi più rilevanti nell’agenda dei decisori politici, a cominciare dal livello nazionale. Infatti la Conferenza Unificata Stato Regioni ed Autonomie locali, con deliberazione del 21.12.2017, ha disposto l’aggiornamento dell’Agenda per la semplificazione per il triennio 2018-2020, coinvolgendo nei lavori Stato, Regioni ed Enti Locali. In sintesi, la maggior parte delle azioni di semplificazione previste per il triennio sopra citato riguardano temi di competenza della Direzione Ambiente, Governo e Tutela del Territorio, quali il monitoraggio sull’attuazione dell’Autorizzazione Unica Ambientale, l’attuazione di misure di semplificazione normativa ed amministrativa per la promozione di interventi di rigenerazione urbana, la ricognizione dei procedimenti di competenza tra quelli soggetti a SCIA, a silenzio assenso, a mera comunicazione e quelli per le quali permane il provvedimento espresso. Inoltre, si aggiunge la verifica dell’operatività dello sportello unico per l’edilizia ed il monitoraggio dell’efficacia delle misure di semplificazione dei dd.lgs.nn.126, 127 e 222 del 2016, per ridurre i tempi e gli adempimenti in edilizia. E’ quindi necessario:

  • sviluppare le attività in corso per la semplificazione e la standardizzazione delle procedure e della modulistica;
  • implementare nuovi interventi di semplificazione ed eventuali correttivi alle misure già adottate, da individuare sulla base: della misurazione degli oneri burocratici e della verifica dell’efficacia e della percezione da parte delle imprese delle semplificazioni adottate, e della consultazione degli stakeholders.