Filtra per direzione

A10000 - Segretariato generale

Direzione
Responsabile
- ad interim Paolo Frascisco
Email
segretariato.generale@regione.piemonte.it
PEC
segretariato.generale@cert.regione.piemonte.it
Specifica PEC
La casella PEC accetta solo comunicazioni provenienti da indirizzi Posta Elettronica Certificata
Recapiti
Indirizzo

Piazza Castello 165
Torino

Telefono
011 4321003
Fax
011 4320305
Materie di competenza

Al Segretario generale afferiscono funzioni di raccordo, impulso, coordinamento, e monitoraggio dell’azione amministrativa delle Direzioni del ruolo della Giunta regionale. In particolare, competono al Segretario generale:

  • il supporto al Presidente della Giunta regionale per il raccordo politico-amministrativo con le strutture della Giunta regionale esercitando, a tale scopo, compiti di coordinamento nell’attuazione del programma di legislatura nei confronti dei direttori regionali;
  • lo svolgimento di attività di supporto all’azione della Giunta regionale ai fini della formulazione di piani, programmi e progetti, predisponendo, mediante azioni di impulso e di coordinamento, gli elementi conoscitivi per assicurarne la piena condivisione con le strutture regionali sullo stato di attuazione; la definizione ed il coordinamento, in collaborazione con le Direzioni interessate, dei processi e degli interventi che richiedono il coinvolgimento di più direzioni, anche mediante la costituzione di gruppi di lavoro secondo la disciplina vigente in materia;
  • la formulazione di soluzioni organizzative e procedurali anche mediante l’individuazione di progetti di riassetto e razionalizzazione delle strutture regionali e delle funzioni ad esse riferite finalizzati al miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia dell'azione amministrativa;
  • l’acquisizione degli elementi necessari per la risoluzione di questioni che interessano la competenza di più strutture regionali e la formulazione di pareri e proposte alla Giunta regionale in ordine alla soluzione degli eventuali conflitti conseguenti;
  • compete inoltre la predisposizione e gli studi di nuovi strumenti e procedure di negoziazione di rilevanza strategica nonché il monitoraggio e la loro verifica di attuazione;
  • funzioni di datore di lavoro per il solo personale facente capo alla Giunta Regionale e non assegnato a strutture organizzative facenti capo ad altri datori di lavoro.

Compete alla direzione lo studio e l’attuazione di metodologie per la modernizzazione dei processi di revisione della spesa pubblica (spending review), volti al contenimento dei costi e al miglioramento della qualità dei servizi pubblici, nel rispetto dei vincoli e dell’equilibrio di bilancio, ivi incluso l’indirizzo, il coordinamento, il controllo e la verifica del piano di razionalizzazione delle società partecipate e relative operazioni societarie. Detto processo è diretto a migliorare l'efficienza e l'efficacia nella gestione delle risorse economiche, attraverso la sistematica analisi e valutazione delle strutture organizzative, delle procedure di decisione e attuazione, degli atti all’interno dei programmi operativi, quali strumenti di programmazione economico-finanziaria e di gestione delle politiche di bilancio regionali. Per tali attività si avvale, oltre che delle strutture organizzative afferenti la direzione, di quelle deputate alla gestione ed al controllo delle risorse finanziarie.

Compete, inoltre, l’assistenza tecnica alla giunta regionale per l’esercizio delle funzioni di organizzazione complessiva dell’ente e delle sue strutture e lo sviluppo del Sistema informativo, nonché in materia di personale e di attuazione dei contratti collettivi nazionali ed aziendali di lavoro; relazioni con l’A.R.A.N. e con autorità ed organismi statali relativamente alla materia di competenza ed il supporto tecnico alle altre direzioni regionali; compete inoltre il supporto all’Organismo Indipendente di Valutazione.

Il Segretario generale definisce gli indirizzi della Direzione Segretariato generale cui è preposto e dei Settori che ne costituiscono articolazione in attuazione degli obiettivi e delle strategie individuate dagli organi di direzione politica in materia di:

  •  organizzazione complessiva dell’ente e delle sue strutture, elaborazione dei sistemi e dei criteri di incentivazione del personale e di trattamento accessorio; razionalizzazione delle procedure ed applicazione di nuove tecniche gestionali; formazione del personale dipendente compresa la dirigenza; Banche dati; gestione della dotazione organica, delle procedure per il reclutamento del personale, nonché di valutazione dei requisiti di accesso all’impiego regionale; affidamento e revoca degli incarichi dirigenziali; stipulazione e risoluzione dei contratti di lavoro, procedura di recesso; mobilità del personale tra le direzioni regionali e mobilità esterna all’Ente; attuazione dei sistemi di incentivazione del personale; procedura disciplinare e erogazione delle sanzioni superiori al rimprovero verbale; verifica ed accertamenti ispettivi delle situazioni di incompatibilità con il rapporto di lavoro regionale fatte salve le competenze del responsabile della Prevenzione della corruzione; rapporti con le organizzazioni sindacali anche ai fini della trattativa aziendale; consulenza in materia di personale alle Direzioni competenti che esercitano la funzione di vigilanza sugli enti dipendenti della Regione;
  • gestione dei servizi sociali a favore del personale; gestione del trattamento economico, pensionistico, previdenziale ed assicurativo del personale; servizi di ristorazione;
  • sviluppo e gestione del Sistema informativo dell'ente (SIRE) e del portale aziendale, della telefonia, dei sistemi integrati fonia/dati, sviluppo del sistema di gestione documentale integrato dell’Ente;
  • rapporti con Società a partecipazione regionale