Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 41 del 24 novembre 2022

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Balmuccia (VC). Teatro sociale. Fotografia di Alessandro Dealberto (2008)

Questa settimana in copertina*: Balmuccia (VC). Teatro sociale. Fotografia di Alessandro Dealberto (2008).

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e  approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO 

154 domande per il bando regionale da 3 milioni di euro per le botteghe dei servizi nei Comuni montani con meno di 5.000 abitanti

Sono 154 le domande pervenute per il bando da 3 milioni di euro della Regione Piemonte per il mantenimento e lo sviluppo delle "botteghe dei servizi" in aree montane, in Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti.

64 domande provengono dalla provincia di Cuneo, 42 dal Torinese, 17 dal Verbano Cusio Ossola, 16 dall'Alessandrino, 8 dal Biellese, 4 dalla provincia di Vercelli e 3 dall'Astigiano.

Ora le domande saranno esaminate da un Comitato di Valutazione, composto da rappresentanti di Finpiemonte S.p.A. e di Regione Piemonte: il contributo massimo previsto per ogni singola domanda è di 50.000 euro, di cui 30.000 per investimenti e 20.000 per spese di gestione. Entro metà febbraio 2023 sarà comunicato l'esito dell'istruttoria.

Il bando era rivolto a microimprese, iscritte al registro imprese della Camera di Commercio, e a cooperative di comunità, iscritte all'albo della Regione Piemonte, attive al momento della presentazione della domanda di sostegno.

Le botteghe dei servizi sono esercizi commerciali di prossimità per la vendita al dettaglio di beni alimentari e di prima necessità, in cui si integrano attività di informazione per la cittadinanza: in sostanza veri e propri "terminali" per la pubblica amministrazione sul territorio e nel contempo esercizi che svolgono altri servizi utili a migliorare la qualità di vita dei residenti.

Soddisfazione per l'esito del bando da parte del Presidente della Regione Alberto Cirio e del Vice Presidente ed Assessore alla Montagna, Fabio Carosso.

"Il numero elevato di domande pervenute significa che vi è grande interesse per una montagna in cui sia possibile vivere tutto l'anno, non solo d'estate o d'inverno per lo stagione sciistica. Da parte della Regione vi è molta attenzione: ricordiamo il bando per la residenzialità (10 milioni a favore di chi si trasferisce dalla città alla montagna), quello sulle scuole (oltre 600 mila euro), il riparto dei fondi destinati alle Unioni Montani (10,7 milioni), l'avvio del percorso per una Strategia condivisa con tutti coloro che vivono la montagna e che sia in grado di intercettare fondi europei e nazionali. Tutti interventi che hanno come obiettivo ridare nuove prospettive alle zone montane, evitare la desertificazione del territorio e valorizzarne i punti di forza non solo dal punto di vista ambientale, ma anche sociale ed economico."

La pubblicazione del bando è stata preceduta da un'indagine conoscitiva avviata dalla Direzione regionale dell'Assessorato allo sviluppo della montagna per mappare le aree carenti di servizi e le zone di maggior fragilità economica, sociale e territoriale.

Dall'indagine, che ha interessato 440 Comuni montani con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti, sono emerse informazioni utili sui servizi alla popolazione e sugli esercizi commerciali presenti sul territorio.

NB: L'ELENCO DEI COMUNI SUDDIVISO PER PROVINCIA SARA' DISPONIBILE SOLO QUANDO SARA' COMPLETATA L'ISTRUTTORIA DELLE DOMANDE PRESENTATE.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Comitato di Supporto dell’Autostrada Asti- Cuneo: entro febbraio 2023 prevista la chiusura dell’iter autorizzativo del lotto II.6A mentre proseguono i lavori sul lotto Alba Roddi e Verduno

Si è svolto nei giorni scorsi alla presenza dell’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi, degli amministratori comunali interessati dai lavori e dei rappresentanti della società concessionaria “Asti Cuneo”, una nuova seduta del “Comitato di supporto dell’autostrada Asti Cuneo” finalizzata a fare il punto della situazione sui lavori e sulle procedure amministrative e autorizzative che porteranno al completamento del collegamento autostradale.

“Tra i primi incontri con i ministri del nuovo Governo ho voluto ci fosse quello con il ministro delle Infrastrutture Salvini proprio per tenere alta l’attenzione di Roma sulla realizzazione di opere strategiche come l’Asti-Cuneo – sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. È stato un confronto utile, perché il Ministro è consapevole dell’importanza dell’opera e ha voluto rassicurarci sull’impegno del Governo affinché venga finalmente completata”.

I lavori del lotto II.6b sul territorio di Alba Roddi e Verduno procedono spediti: “Situazione che conferma ancora una volta come le maggiori tempistiche che ci separano dal completamento complessivo dell’opera sono riferibili agli aspetti amministrativi e autorizzativi che si frappongono ancora oggi all’avvio dei lavori del lotto successivo (II.6A) – riepiloga l’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Opere Pubbliche Marco Gabusi -. A tal proposito la Concessionaria “Asti-Cuneo” ha comunicato di aver presentato, come già annunciato, tutte le integrazioni richieste al Ministero della Transizione Ecologica (che hanno previsto, tra l’altro, il completamento di oltre 80 trincee archeologiche) con l’obiettivo di chiudere tra il mese di gennaio e il mese di febbraio 2023 l’intero iter autorizzativo con la fase di Valutazione Ambientale e di localizzazione dell’opera”.

Ciò potrebbe consentire l’avvio dei lavori sul secondo lotto entro il primo semestre del 2023. Proprio per dare continuità logistica agli uomini e ai mezzi già oggi presenti in cantiere, sono state ricalibrate le tempistiche di completamento dei lavori in corso sul primo lotto in modo da poter proseguire, senza soluzione di continuità, i lavori sul lotto ancora da avviare.

“Grazie all’attuale organizzazione, l’impresa costruttrice sarà in grado di contrarre i tempi di realizzazione anche di questo lotto recuperando, almeno parzialmente, i maggiori tempi delle approvazioni ministeriali che oggi stiamo vivendo - prosegue l’Assessore -. L’obiettivo di tutti è il completamento dell’intera opera a fine 2024”.

E’ proseguita infine anche l’analisi, con gli Enti territoriali, delle problematiche connesse all’utilizzo dell’attuale tangenziale di Alba che verrà ammodernata e adeguata al termine della procedura amministrativa attualmente in corso.

“La Regione Piemonte - conclude Gabusi-, che coordina e ospita le sedute del comitato di supporto, continuerà a monitorare le attività della Concessionaria e a rappresentare, ai ministeri competenti del nuovo governo centrale, l’urgenza di completamento dell’infrastruttura autostradale”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Continua la crescita del turismo in Piemonte: ottimismo per la stagione invernale

Spingere il comparto turistico per aumentare il Pil regionale. È l’obiettivo esposto dall’assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio illustrando i primi provvedimenti del piano strategico. “Il contesto è favorevole – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Turismo e Commercio, Vittoria Poggio - e non possiamo nascondere l’ambizione di voler centrare l’obiettivo di portare il comparto ad un aumento significativo del Pil regionale che cresce nonostante la pandemia. Abbiamo registrato un incremento anche in queste settimane che stiamo accompagnando con misure di sostanza, un volano per la crescita di famiglie e imprese”.

Due di queste sono 6 milioni assegnati ad albergatori e operatori della montagna per l’acquisto di e-bike e per riqualificare le strutture anche con impianti energetici di nuova generazione. E il piano di ammodernamento di 16 strade storiche delle alpi distribuite Cuneo, Torino, Biella, Vercelli e Vco, alcune delle quali vere e proprie testimonianze viventi di usi e costumi di epoche passate arrivate intatte fino a noi.

“Abbiamo approvato il piano strategico del turismo – ha aggiunto l’assessore - e queste sono le prime due misure con le quali abbiamo voluto dare sostanza ad un programma che si articola su leve come la montagna, la promozione, la sostenibilità e il turismo outdoor che sono asset strategici per il Piemonte”.

I flussi turistici si stanno assestando verso una tendenza a salire anche in queste settimane dopo una estate di ripresa sostenuta da una prima parte dell’anno quasi inaspettata quando era stata registrata una crescita doppia rispetto alla media dei territori italiani. Conferma che arriva dalle oltre 9.000 notti e più di 500 pacchetti esperienziali venduti con la formula 4X1 del voucher vacanza con Langhe Roero e Monferrato al vertice delle preferenze tallonate dalla Valle di Susa e dalla zona dei laghi ma soprattutto il boom della vendemmia didattica e della ricerca del Tartufo. “Abbiamo la fortuna di avere un tessuto imprenditoriale sano, capace di proporre idee sempre nuove che sono le nostre frecce all’arco più preziose”.

“La ripresa del turismo in Piemonte è ormai un dato di fatto - sottolinea il Presidente di Visit Piemonte, Beppe Carlevaris -. Già con il consuntivo dell’estate 2022 avevamo rilevato una crescita degli arrivi del +27% rispetto a un 2021 ancora penalizzato dalla “coda” delle incertezze della pandemia. Ora il lavoro dell’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte che opera in Visit Piemonte ci consegna una conferma ancora più netta sul periodo aprile-ottobre, con un incremento del 43% di arrivi rispetto al 2021 e movimenti che superano persino quelli del 2019, con il forte traino del +84% da parte del turismo estero. A questo si affiancano, da una parte il lusinghiero risultato di soddisfazione del cliente rispetto al prodotto turistico piemontese rilevato dalle recensioni online a cura di Visit Piemonte e, dall’altra, prospettive promettenti per la stagione invernale alle porte. Credo che questi siano per noi segnali importanti, sia sul funzionamento delle strategie di promozione e comunicazione che sul fondamentale lavoro di squadra fatto negli ultimi anni dalla Regione e da Visit Piemonte con tutti gli operatori, i consorzi turistici e le ATL nella creazione del prodotto e nella crescita della qualità dell’offerta”.

PROSPETTIVE PER LA STAGIONE INVERNALE 2022/2023

Le prospettive per la stagione invernale 2022/2023 sono promettenti. Tra gli italiani che pensano di fare una vacanza durante la prossima stagione invernale, il 47% indica il Piemonte come destinazione. In particolare, l’8% sicuramente sì e il 39% probabilmente sì (rispettivamente 5% e 44% nel 2021). In crescita chi dice che verrà sicuramente.

Si soggiornerà principalmente in alberghi/hotel e bed and breakfast; meno scelte le case private in affitto rispetto alla vacanza in Italia in generale.

Dai numeri del sondaggio emergono target potenziali interessanti: Emilia-Romagna, Campania e Lazio, rispettivamente per il 65%, 55% e 54%, dichiarano di voler venire a trascorrere la propria vacanza in Piemonte. Seguono Lombardia, Liguria (entrambe al 52%) e Sicilia (51%).

Fra le destinazioni principali, Torino, Langhe Monferrato Roero e le località montane. Il Piemonte sarà raggiunto prevalentemente in auto (75%), oppure in treno (27%). Chi ha intenzione di venire in Piemonte si dedicherà ad attività all’aria aperta (56%) e visite e soggiorni culturali (55%). Seguono l’enogastronomia (17%) e gli eventi (16%). Gli sport invernali sono indicati dall’11% degli intervistati (meno rispetto al 32% dello scorso anno). Le principali località sciistiche in cui trascorrere il proprio soggiorno saranno Sestriere (37%), Bardonecchia (36%) e Sauze d’Oulx (23%). Si soggiornerà principalmente in alberghi/hotel e bed and breakfast. Rispetto al dato generale, sono meno scelte le case private in affitto; la vacanza sarà trascorsa principalmente in famiglia, con gli amici o con il partner.

Il budget di spesa sarà più contenuto, in linea con il dato della vacanza in Italia in generale (meno di 500€ nel 56%). La percentuale di chi spenderà tra 500€ e 1.000€ in Piemonte, è più alta rispetto al valore nazionale (26% contro 20%). Per la ricerca di informazioni ci si affiderà soprattutto ai consigli di amici e parenti (46%); seguono i portali di prenotazione (39%). Vengono anche utilizzati i siti web delle strutture ricettive e delle località turistiche.

I MOVIMENTI TURISTICI DEL PERIODO APRILE - OTTOBRE IN CRESCITA DI OLTRE IL 40% RISPETTO AL 2021. SUPERATI ANCHE I VOLUMI DEL 2019: IN CRESCITA DI OLTRE IL 4,7%

La ripresa del turismo in Piemonte iniziata ad aprile, ha trovato conferma nei mesi estivi ed autunnali: dai dati provvisori elaborati dall’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte, nel periodo aprile-ottobre 2022 si registra un incremento del 43% di arrivi e del 45% di presenze rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e movimenti turistici nettamente superiori anche in confronto al 2019: +4,7% di arrivi e +7,5% di presenze. I volumi della stagione sono stati trainati dal turismo estero, +84% di arrivi e +78% di pernottamenti.

I movimenti turistici italiani crescono del 19%, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; i flussi dall’estero registrano +84% di arrivi e +78% di pernottamenti in confronto al 2021.

La Germania è sempre il primo mercato estero per arrivi e pernottamenti: i turisti tedeschi che hanno scelto il Piemonte hanno prodotto un incremento del 44% rispetto allo stesso periodo del 2021; a seguire, Benelux, Francia e Svizzera, che superano tutti i valori del 2019. Da segnalare infine il Regno Unito che, pur restando sotto ai valori del periodo pre-pandemico (e pre-Brexit), moltiplica per sette i pernottamentidel 2021.

LE RECENSIONI ON-LINE

Numeri confermati anche dall’aumento delle recensioni on-line: +43,1% per il comparto ricettivo. I commenti riflettono la soddisfazione del cliente del prodotto turistico piemontese, maggiore rispetto al dato complessivo del prodotto Italia: 86,8/100 vs 86/100.

Il monitoraggio delle recensioni on-line conferma l’aumento dei visitatori della nostra regione, evidenziando incrementi coerenti con le prime indicazioni dei dati statistici dei movimenti turistici.

In particolare, si evidenzia che, per il comparto della ricettività, direttamente correlato agli arrivi turistici, il numero delle recensioni in Piemonte nel periodo aprile-ottobre 2022 è aumentato del 43,1% rispetto allo stesso periodo del 2021.

LE AGEVOLAZIONI PER GLI OPERATORI DELLA MONTAGNA

Nel dettaglio i sei milioni stanziati con un bando dalla Regione serviranno ad albergatori e operatori della ricezione per comprare colonnine di ricarica, biciclette elettriche, impianti a basso consumo e arredi per B&B, ostelli, hotel, e strutture turistiche con contributi a fondo perduto che variano da 30.000 a 50.000 euro.

Una seconda linea di intervento è rivolta all’efficientamento energetico, fattore chiave per mantenere inalterati i servizi ma con un minore impatto sulle bollette per imprese e consumatori. In questo caso la Regione finanzierà progetti fino a 45.000 euro per l’efficientamento e 100.000 euro per le opere di miglioramento dell’accoglienza.

Il 28 novembre sarà pubblicato l’avviso on-line sul sito istituzionale della Regione nella sezione bandi dove saranno presenti i termini e le condizioni di partecipazione. La gara resterà aperta fino ad esaurimento delle risorse.

IL RECUPERO DELLE VIE STORICHE DELLE ALPI

Con 850.000 euro sono stati finanziati 16 interventi sulle strade storiche di montagna, veri e propri monumenti inseriti nei circuiti turisti dedicati alle escursioni all’aria aperta.

Sono 6 i progetti in provincia di Torino oggetto di interventi per un valore di 464.152 euro: strada Susa-Meana di Susa-Colle Finestre-Prà Catinat-Depot di Fenestrelle; strada dell’Assietta; strada Fenil, Pramand, Foens, Jafferau; galleria Seguret “dei Saraceni”; strada Bardonecchia-Rochemolles Colle del Sommelier; strade dei Monti della Luna; strada della Val Argentera.

Sono 5 i progetti nel distretto dei Laghi oggetto di interventi per un valore di 109.510 euro: Strada Cascata del Toce – Riale – Passo San Giacomo; strada Cadorna: Colle – Passo Folungo – Pian Vadà e salita Monte Spalavera; strada Cadorna: Pian Cavallo – Cima Morissolo; strada Cadorna: Ornavasso – Forte di Bara – Punta di Migiandone; strada Cadorna: Prato Michelaccio / Mulattiera – Montorfano.

Sono 3 i progetti in provincia di Cuneo oggetto di interventi per un valore di 223.768 euro: Altopiano della Gardetta; ciclovia del Duca; Alta Via del Sale.

Sono 2 i progetti nelle province di Biella e Vercelli per un valore di 52.569 euro; Sentiero Rosazza al Colle Gragliasca; la via regia lungo l’antica via d’Aosta.

IL VOUCHER VACANZA 4X1

Con la formula 4X1 lanciata a settembre per favorire la copertura della stagione autunno inverno 2022 e primavera 2023 i 16 consorzi da nord a sud del Piemonte a oggi sono stati venduti più di 9.000 notti e oltre 500 escursioni o servizi, pari a circa il 60% del budget di 1,2 milioni. Vanno per la maggiore le escursioni outdoor a piedi e in bicicletta, ma la vera sorpresa sono la vendemmia didattica e la cavatura e la ricerca del tartufo, le regine del mercato dei servizi di questa edizione che proseguirà fino al 30 giugno 2023.

L’OUTDOOR INVERNALE

L’outdoor invernale è il tema della pianificazione multisoggetto sui 5 comprensori piemontesi: dalle Alpi Marittime al Monviso; le Alpi di Torino fra i comprensori di Praliski, ViaLattea e Bardonecchiaski; da Bielmonte Oasi Zegna al Lago Maggiore e le sue valli, fino alla Valsesia con il Monte Rosa, Alagna e l’Alpe di Mera. 

Visit Piemonte curerà la programmazione della campagna di comunicazione istituzionale per la stagione invernale 2022-23 sui network italiani e sui mercati esteri obiettivo, promuovendo la scoperta del territorio con esperienze di sport e svago da vivere in libertà e in compagnia all’insegna dell’autenticità e del benessere.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Turismo: via libera a 16 progetti di recupero delle strade storiche di montagna tra Vco, Biella, Vercelli, Torino e Cuneo

La Regione ha finanziato con 850.000 euro 16 interventi sulle strade storiche di montagna, veri e propri monumenti disseminati sulle alture piemontesi inseriti nei circuiti turisti dedicati alle escursioni all’aria aperta. “Una scelta voluta per conservare un patrimonio di bellezza unico nel suo genere - ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio, Vittoria Poggio – ma anche per far diventare le nostre antiche vie attrazioni turistiche che vanno incontro alla richiesta crescente degli escursionisti di vivere a contatto con la natura dentro scenari unici arrivati quasi intatti a noi che abbiamo il dovere di conservare e proporre al grande pubblico come mete turistiche”.

I 16 interventi sono distribuiti tra Cuneo Torino Biella Vercelli e Vco, alcune delle quali vere e proprie testimonianze viventi di usi e costumi delle popolazioni locali di epoche passate ma anche e soprattutto di tecniche di costruzione di cui rimangono tracce arrivate intatte fino a noi. “Le eredità storiche sono una materia prima dal valore inestimabile – ha aggiunto l’assessore - con operazioni come questa vogliamo attrarre il turismo estero che è in espansione e apprezza la varietà dell’offerta che non ha eguali in Europa e nel mondo. Ma vogliamo anche prenderci cura di patrimoni di inestimabile valore storico e culturale”.

Sono 6 i progetti in provincia di Torino oggetto di interventi per un valore di 464.152 euro: strada Susa-Meana di Susa-Colle Finestre-Prà Catinat-Depot di Fenestrelle; strada dell’Assietta; strada Fenil, Pramand, Foens, Jafferau; galleria Seguret “dei Saraceni”; strada Bardonecchia-Rochemolles Colle del Sommelier; strade dei Monti della Luna; strada della Val Argentera.

Sono 5 i progetti nel distretto dei Laghi oggetto di interventi per un valore di 109.510 euro: Strada Cascata del Toce – Riale – Passo San Giacomo; strada Cadorna: Colle – Passo Folungo – Pian Vadà e salita Monte Spalavera; strada Cadorna: Pian Cavallo – Cima Morissolo; strada Cadorna: Ornavasso – Forte di Bara – Punta di Migiandone; strada Cadorna: Prato Michelaccio / Mulattiera – Montorfano.

Sono 3 i progetti in provincia di Cuneo oggetto di interventi per un valore di 223.768 euro: Altopiano della Gardetta; ciclovia del Duca; Alta Via del Sale.

Sono 2 i progetti nelle province di Biella e Vercelli per un valore di 52.569 euro; Sentiero Rosazza al Colle Gragliasca; la via regia lungo l’antica via d’Aosta.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

 ATTI DELLO STATO   

Decreto-Legge 18 novembre 2022, n. 176

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 270 del 18.11.2022, il Decreto-Legge 18 novembre 2022, n. 176:

Misure urgenti di sostegno nel settore energetico e di finanza pubblica. 

Entrata in vigore del provvedimento: 19/11/2022.

Legge 17 novembre 2022, n. 175

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17.11.2022, la Legge 17 novembre 2022, n. 175:

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 settembre 2022, n. 144, recante ulteriori misure urgenti in materia di politica energetica nazionale, produttività delle imprese, politiche sociali e per la realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Entrata in vigore del provvedimento: 18/11/2022.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 23 settembre 2022, n. 144

Decreto del Ministero dell’Interno 18 ottobre 2022

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17.11.2022, il Decreto del Ministero dell’Interno 18 ottobre 2022:

Aggiornamento della piattaforma di funzionamento dell'Anagrafe nazionale della popolazione residente per l'erogazione dei servizi resi disponibili ai comuni per l'utilizzo dell'Archivio nazionale informatizzato dei registri dello stato civile.

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2022

E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 41 alla Gazzetta Ufficiale n. 270 del 18.11.2022, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2022:

Adozione della nota metodologica relativa alla revisione della metodologia dei fabbisogni standard dei comuni delle regioni a statuto ordinario per il servizio asili nido ed aggiornamento dei dati relativi al fabbisogno standard complessivo per ciascun comune delle regioni a statuto ordinario per l'anno 2022.

Delibera della Corte dei Conti 4 novembre 2022

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 274 del 23.11.2022, la Delibera della Corte dei Conti 4 novembre 2022:

Linee guida e relativo questionario per le relazioni annuali del sindaco dei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, del sindaco delle citta' metropolitane e del presidente delle province sul funzionamento del sistema integrato dei controlli interni nell'anno 2021, ai sensi dell'art. 148 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267. (Delibera n. 16/SEZAUT/2022/INPR).

LEGGI REGIONALI PUBBLICATE SUL BOLLETTINO UFFICIALE 

Legge regionale  18 novembre 2022, n. 18

E’ stata pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 46 del 17.11.2022 la Legge regionale  18 novembre 2022, n. 18:

Disposizioni finanziarie e variazione del bilancio di previsione finanziario 2022-2024

DECRETI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 

Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 8/R

E’ stato pubblicato, sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, il Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 8/R:

Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 8/R - Regolamento regionale recante: “Modifiche al regolamento regionale 4 ottobre 2011, n. 10/R (Regolamento dei punteggi in attuazione dell’articolo 8, comma 1, della legge regionale 17 febbraio 2010, n. 3 (Norme in materia di edilizia sociale))”.

Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 9/R

E’ stato pubblicato, sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, il Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 9/R:

Decreto del Presidente della Giunta regionale 16 novembre 2022, n. 9/R - Regolamento regionale recante: "Modifiche al regolamento regionale 4 ottobre 2011, n. 9/R (Regolamento del bando di concorso e della graduatoria in attuazione dell'articolo 5, comma 9 della legge regionale 17 febbraio 2010, n. 3 (Norme in materia di edilizia sociale))".

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un mero strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Avviso pubblico di finanziamento per iniziative di promozione delle rievocazioni e carnevali storici per l'anno 2022 - Approvazione della modulistica per la rendicontazione

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 15 Novembre 2022, n. 286, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, ha approvato, in attuazione della determinazione dirigenziale D.D. n. 158/A2003C/2022 del 19 luglio 2022 e s.m.i. e del corrispondente Avviso pubblico di finanziamento per l’anno 2022, punto 16, nonché della determinazione dirigenziale D.D. n. 152/A2000B/2022 del 14 luglio 2022, Allegato A, punto 11, la seguente modulistica di rendicontazione:

  • lettera di trasmissione della rendicontazione e contestuale richiesta di liquidazione del saldo del contributo, di cui all’Allegato 1 (Modello Trasm_Riev-Carn_2022);
  • relazione sulle attività svolte, di cui all’Allegato 2 (Modello Rel_Riev-Carn_2022);
  • rendiconto delle attività finanziate per categorie di spesa e di entrata in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, per gli enti non lucrativi di diritto privato, di cui all’Allegato 3 (Modello Rend_Riev-Carn_2022_Privati);
  • schema di rendiconto delle attività finanziate per categorie di entrata e di spesa in forma di provvedimento amministrativo, per le Pubbliche Amministrazioni, di cui all’Allegato 4 (Modello Rend_Riev-Carn_2022_PPAA);
  • elenco dettagliato dei giustificativi di spesa fino alla concorrenza del contributo assegnato, per gli enti non lucrativi di diritto privato, di cui all’Allegato 5 (Modello Elenco_Giustificativi_2022).

La modulistica di rendicontazione di cui agli Allegati 1, 2, 3, 4 e 5 della presente determinazione è relativa al procedimento amministrativo dell’anno 2022 di assegnazione dei contributi per la realizzazione di iniziative di promozione delle rievocazioni e dei carnevali storici, avviato ai sensi della legge regionale n. 11/2018, in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022 e della successiva determinazione dirigenziale D.D. n. 158/A2003C/2022 del 19 luglio 2022.

Avviso pubblico di finanziamento per iniziative di valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte per l'anno 2022. Approvazione della modulistica per la rendicontazione

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 15 novembre 2022, n. 285, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, ha approvato, in attuazione della determinazione dirigenziale D.D. n. 159/A2003C/2022 del 19 luglio 2022 e s.m.i. e del corrispondente Avviso pubblico di finanziamento per l’anno 2022, punto 16, nonché della determinazione dirigenziale D.D. 152/A2000B/2022 del 14 luglio 2022, Allegato A, punto 11, la seguente modulistica di rendicontazione:

  • lettera di trasmissione della rendicontazione e contestuale richiesta di liquidazione del saldo del contributo, di cui all’Allegato 1 (Modello Trasm_PLC_2022);
  • relazione sulle attività svolte, di cui all’Allegato 2 (Modello Rel_PLC_2022);
  • rendiconto delle attività finanziate per categorie di spesa e di entrata in forma di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, per gli enti non lucrativi di diritto privato, di cui all’Allegato 3 (Modello Rend_PLC_2022_Privati);
  • schema di rendiconto delle attività finanziate per categorie di entrata e di spesa in forma di provvedimento amministrativo, per le Pubbliche Amministrazioni, di cui all’Allegato 4 (Modello Rend_PLC_2022_PPAA);
  • elenco dettagliato dei giustificativi di spesa fino alla concorrenza del contributo assegnato, per gli enti non lucrativi di diritto privato, di cui all’Allegato 5 (Modello Elenco_Giustificativi_2022).

La modulistica di rendicontazione di cui agli Allegati 1, 2, 3, 4 e 5 della presente determinazione è relativa al procedimento amministrativo dell’anno 2022 di assegnazione dei contributi per la realizzazione di iniziative di valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte, avviato ai sensi della legge regionale n. 11/2018, in attuazione della deliberazione della Giunta Regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022 e della successiva determinazione dirigenziale DD 159/A2003C/2022 del 19 luglio 2022.

Bando di finanziamento rivolto ai Comuni, singoli o associati, per l'accesso ai finanziamenti per la realizzazione di "Progetti di supporto psico-fisico". Approvazione graduatoria

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. 17 ottobre 2022, n. 1923, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, ha approvato la graduatoria dei progetti presentati ai sensi del bando di cui alla DD n. 1087 del 20/6/2022, secondo quanto indicato nell’allegato A.

L’allegato A della presente determinazione è stato rettificato dalla DD2131/A1419A/2022 

Disposizioni per l’avvio dell’iniziativa a titolarità regionale "Valorizzazione delle strade storiche di montagna d'interesse turistico. Realizzazione dei progetti di valorizzazione delle strade storiche di montagna. Individuazione prime linee d'intervento programma di investimenti prioritari di annualità 2022"

La Giunta Regionale, con D.G.R. 18 novembre 2022, n. 25-5983, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 47 del 24 novembre 2022, ha disposto di avviare, ai sensi della legge regionale 9/2021 ed in coerenza con la D.G.R. n. 28 - 5605 del 12 settembre 2022, nelle more dell'avvio delle procedure per il riconoscimento delle strade storiche di montagna d'interesse turistico, l'iniziativa a titolarità regionale denominata "Valorizzazione delle strade storiche di montagna d'interesse turistico. Realizzazione dei progetti di valorizzazione delle strade storiche di montagna. Individuazione prime linee d'intervento programma di investimenti prioritari di annualità 2022”, approvando i criteri e le modalità attuative di cui all'Allegato A, e destinando euro 850.000,00.

E’ demandata alla Direzione regionale Coordinamento Politiche e Fondi Europei -Turismo e Sport, Settore “Offerta Turistica”, l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte. 

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di NOVEMBRE (n. 7 provvedimenti segnalati)

1) Bando per la concessione di contributi per l'anno 2022 alle Unioni Montane per servizi di consulenza tecnica finalizzata alla pianificazione dell'attività delle commissioni locali valanghe.

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e logistica, con D.D. 4 Agosto 2022, n. 2419 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 32 dell’11 luglio 2022,  ha approvato il “Bando per la concessione di contributi per l’anno 2022 alle Unioni Montane per servizi di consulenza tecnica finalizzata alla pianificazione dell’attività delle commissioni locali valanghe”, concedendo, per la presentazione della domanda e della relativa documentazione, 90 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione della presente determinazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.

 

2) Approvazione dell'avviso per la presentazione delle istanze di contributo a sostegno degli eventi sportivi organizzati dai Comuni piemontesi nell'ambito dell'evento ''Piemonte Regione Europea dello Sport 2022''. Prenotazione della somma di euro 350.000,00 sul capitolo 153690 del bilancio 2022.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. 3 ottobre 2022, n. 255, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 42 del 20 ottobre 2022, ha dato esecuzione alla D.G.R. n. 35-5722 del 30/09/2022 e ha approvato, quali parti integranti del presente provvedimento, i seguenti allegati:

  • (Allegato 1) - Avviso per la presentazione delle istanze di contributo a sostegno degli eventi e iniziative sportivi organizzati dai Comuni piemontesi nell’ambito dell’evento “Piemonte Regione Europea dello Sport 2022”;
  • (Allegato 2) – Modulo regionale di presentazione delle istanze.

Sono stati stabiliti i seguenti termini di presentazione delle domande:

  • apertura bando: 4 ottobre 2022;
  • scadenza bando: 3 novembre 2022.

E’ demandata a successivo provvedimento dirigenziale l’individuazione dei Comuni ammessi e la quantificazione dei contributi assegnati, nonché l’approvazione del modello per la rendicontazione.

 

3) Concessione contributi a favore di Province e Comuni per gli eventi alluvionali ottobre - novembre 2019 e 2 - 3 ottobre 2020 - Allegato 1 della D.D. 3310/2021. Proroga termini per l'affidamento dei lavori.

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. 7 ottobre 2022, n. 3063, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 42 del 20 ottobre 2022, ha prorogato la data per l’affidamento dei lavori del 15/07/2022, prevista nella D.D. n. 3310/2021, al 15 Novembre 2022.

 

4) Concessione contributi agli Enti locali a favore dei progetti, attinti dagli elenchi del documento ''Next Generation Piemonte'' - Allegato 2 della D.D. n. 3313/2021 - P.N.R.R. Proroga termini per l'affidamento dei lavori.

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. 7 ottobre 2022, n. 3061, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 42 del 20 ottobre 2022, ha prorogato la data per l’affidamento dei lavori del 15.07.2022, prevista nella D.D. n. 3313/2021, al 15 Novembre 2022.
 

5) Concessione contributi a favore di Comuni e Province per interventi conseguenti a calamità naturali ex Legge regionale 38/78 – overbooking. Proroga del termine per la trasmissione della determina di affidamento dei lavori.

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. 30 settembre 2022, n. 2988, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 41 del 13 ottobre 2022, ha prorogato la data per l’affidamento dei lavori del 16/07/2022, prevista nella D.D. n. 3359/2021, al 16 Novembre 2022.
 

6) Istituzione della misura per la concessione di contributi per lo sviluppo ed il mantenimento delle botteghe dei servizi - Approvazione Bando.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 28 luglio 2022, n. 386, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 31 del 4 agosto 2022, ha approvato, quale allegato A alla presente Determinazione Dirigenziale per farne parte integrante e sostanziale, il Bando relativo alla “Misura per la concessione di contributi per lo sviluppo ed il mantenimento delle botteghe dei servizi”, stabilendo che le istanze di contributo potranno essere presentate a partire dalle ore 09.00 del 30 settembre 2022 e fino alle ore 12.00 del 15 novembre 2022.

 

7) Riapertura termini per presentazione istanze per bando di finanziamento rivolto a Comuni sede dei Centri per l'Impiego per l'accesso ai finanziamenti per l'iniziativa regionale ''Act Your Job. Cerchi Lavoro? Fatti trovare!''

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. 24 ottobre 2022, n. 1971, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 43 del 27 ottobre 2022, ha riaperto, dal giorno 25/10 alle ore 12.00 al giorno 3/11/2022 ore 12,00 i termini per la presentazione delle istanze, di cui al bando “Act Your Job. Cerchi Lavoro? Fatti trovare!” previsti dalla DD n. 1119 del 22/6/2022.

Scadenze del mese di DICEMBRE (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Fondo per l'inclusione delle persone con disabilità. Interventi in ambito sportivo finalizzati all'acquisto o noleggio di attrezzature, ausili e mezzi di trasporto per persone con disabilità. Approvazione dell'avviso e del modello per la presentazione delle domande da parte dei Comuni del Piemonte.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. 27 ottobre 2022, n. 293, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 44 del 3 novembre 2022, ha dato avvio alla procedura a bando per la presentazione delle istanze da parte dei Comuni piemontesi di accesso ai contributi previsti dal Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità - Interventi in ambito sportivo finalizzati all’acquisto o noleggio di attrezzature, ausili e mezzi di trasporto per persone con disabilità, come stabilito dalla D.G.R. n. 10-4812 del 25 marzo 2022.

E’ stato approvato l’Allegato 1) contenente l’avviso di partecipazione e presentazione delle istanze da parte dei Comuni piemontesi interessati, con apertura del termine a partire dal 3 novembre 2022 e chiusura il 19 dicembre 2022.

E’ stato approvato l’Allegato 2) contenente il modello di domanda predisposto dal Settore Sport e Tempo Libero per la presentazione delle istanze di contributo, da parte dei Comuni piemontesi interessati, secondo le modalità e nei termini stabiliti, pena la non ammissibilità della domanda.

 

2) Disposizioni per il sostegno a favore dei Comuni piemontesi per la digitalizzazione delle pratiche edilizie, anno 2022.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 12 settembre 2022, n. 5602, ha confermato, ai sensi del Regolamento 8/R/2018, per l’anno 2022, il sostegno all’attivazione e alle spese di gestione del servizio MUDE Piemonte a favore dei Comuni piemontesi che ne usufruiscono o che ne facciano richiesta entro il 31 dicembre 2022 con le modalità operative che saranno rese note mediante apposito comunicato sulla pagina web del MUDE Piemonte (http://www.mude.piemonte.it), destinando l’importo massimo di € 39.834,86 e stabilendo che per le nuove attivazioni si ricorra alla procedura “a sportello” ai sensi del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 123 “Disposizioni per la razionalizzazione degli interventi di sostegno pubblico alle imprese, a norma dell'articolo 4, comma 4, lettera c), della legge 15 marzo 1997, n. 59” (articolo 5).

 

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it