Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 4 del 3 febbraio 2022

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Villafalletto (CN). Piazza Mazzini-Torre Civica.

Questa settimana in copertina*: Villafalletto (CN). Piazza Mazzini-Torre Civica.

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO  

Alcotra, approvati undici progetti che coinvolgono i territori piemontesi

Sono sei i progetti con un capofila piemontese approvati nell'ambito del progetto Alcotra, per il territorio alpino tra la Francia e l'Italia. Dal 1990, il programma "Alpi Latine Cooperazione Transfrontaliera" ha finanziato quasi 600 progetti per circa 550 milioni di euro di sovvenzioni comunitarie. Alcotra punta a migliorare la qualità di vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori e dei sistemi economici e sociali transfrontalieri attraverso una cooperazione che coinvolge economia, ambiente e servizi ai cittadini. Le tematiche affrontate sono l'innovazione applicata, l'ambiente sicuro, l'attrattività del territorio, l'inclusione sociale e la cittadinanza europea. Beneficiari del progetto sono Amministrazioni pubbliche, piccole e medie imprese, enti di formazione, università e centri di ricerca, associazioni, parchi, camere di commercio, centri di innovazione e cluster di imprese. Nella riunione svoltasi il 18 gennaio a Torino nella suggestiva cornice del Museo del Risorgimento, il Comitato di Sorveglianza Alcotra è stato presieduto dal vice presidente della Giunta regionale del Piemonte, Fabio Carosso. La riunione ha rappresentato un momento di particolare importanza, segnando la conclusione del Programma 2014-2020, con la selezione dei progetti presentati sull’ultimo bando, ed il via libera alla proposta di Programma 2021-2027, che sarà trasmesso alla Commissione europea per la decisione. L’approvazione della versione finale del nuovo Programma Alcotra relativo al periodo 2021-2027, da sottoporre al vaglio della Commissione europea, è il frutto dell’intenso lavoro che le Amministrazioni partner hanno portato avanti negli ultimi mesi, condividendo gli obiettivi di un’Europa più intelligente, più verde, più sociale e più vicina ai cittadini. La prosecuzione del programma per il periodo 2021-2027 garantirà nuove importanti risorse per i territori frontalieri per un totale di circa 228 milioni di euro.

La strategia di fine programma per il periodo 2014-2020 ha invece consentito di selezionare i migliori progetti presentati sui bandi “Rilancio” e “Ponte”, destinati i primi al rilancio dell’economia dei territori transfrontalieri colpiti dalla pandemia ed anche dalla tempesta Alex dell’ottobre 2020, gli altri alla prosecuzione ed integrazione di progetti già realizzati in precedenza.

Con le risorse residue è stato possibile finanziare 17 progetti dislocati sull’intero territorio di frontiera, per un totale di circa 19 milioni di euro. In particolare, 11 progetti approvati (i dettagli nelle schede allegate al comunicato) interessano direttamente il territorio della Regione Piemonte e mirano a sostenere attività legate ad un vasto ventaglio di settori, tra cui il turismo sostenibile, la transizione ecologica, la cultura ed il recupero delle aree fortemente colpite dai grandi eventi climatici del 2020.

Questi i sei progetti guidati da un capofila piemontese, con i seguenti obiettivi:

  • la valorizzazione del territorio attraverso l’arte contemporanea (progetto “Prospettive”), con capofila l'Ente Turismo Alba Langhe Roero e due partner, per un totale di un milione e 495 mila euro (di cui un milione e 270 mila finanziati tramite Fesr);
  • la promozione dell’offerta enoturistica (progetto “Vi.A Tour”), con capofila la Città Metropolitana di Torino, con capofila la Città Metropolitana di Torino e 5 partner, per un totale del progetto di 509 mila euro (di cui 433 mila finanziati tramite Fesr);
  • la fruizione turistica delle stazioni lungo la linea ferroviaria Cuneo-Nizza (progetto “Vermenagna-Roya II”), con capofila il Comune di Borgo San Dalmazzo ed 11 partner, per un totale del progetto di un milione e 236 mila euro (di cui 1 milione e 51 mila finanziati tramite Fesr);
  • la sensibilizzazione sul tema del rapporto tra biodiversità e nutrizione (progetto “Biodiversità stellata”), con capofila il Comune di Alba e 4 partner, per un totale del progetto di 430 mila euro (di cui 365 mila finanziati tramite Fesr);
  • lo sviluppo di un modello di gestione dei servizi di igiene urbana innovativo e sostenibile (progetto “In.Te.Se.Plus”), con capofila il Consorzio Servizi Ecologia Ambiente di Saluzzo e 4 partner, per un totale del progetto di 999 mila euro (di cui 849 mila finanziati tramite Fesr), per la durata di 15 mesi;
  • la realizzazione di un festival di letteratura, filosofia e arti (progetto “Vis-à-Vis”), con capofila la Fondazione Circolo dei Lettori di Torino ed un partner, per un totale del progetto di 260 mila euro (di cui 221 mila finanziati tramite Fesr).

Dei rimanenti cinque finanziamenti approvati, due hanno come obiettivo l'attrattività del territorio tramite il patrimonio naturale e culturale (il progetto "Amb.Enis", con partner l'Unione Montana Alta Valle Susa ed il Comune di Giaglione ed il progetto "Recovalx", con partner l'Ente di Gestione delle aree protette delle Alpi marittime ed il Parco Fluviale Gesso e Stura - Ente gestore Comune di Cuneo). Gli altri tre hanno come obiettivi l'inclusione sociale e la cittadinanza europea (progetto "Dac, Developing Active Citizen", con partner il Gal Valle del Canavese ed il Gal Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone); l'innovazione applicata (progetto "Antes", con partner Le Terre dei Savoia, Unito, Centro di sperimentazione e assistenza agricola) e l'ambiente sicuro (progetto "Rita", con partner il Politecnico di Torino ed il Consiglio nazionale delle ricerche per la protezione idrogeologica).

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Campagna invernale antincendi boschivi: prosegue senza sosta l’attività del sistema regionale

Dall’inizio del nuovo anno è proseguita, senza un giorno di sosta, l’attività del Sistema operativo antincendi boschivi della Regione Piemonte tramite le componenti istituzionali e volontarie con le quali la Regione ha sottoscritto accordi e convenzioni (Vigili del fuoco, Carabinieri Forestali e Corpo Volontari Aib Piemonte).

Costante e continuativo l’impegno dei Vigili del fuoco, attraverso i direttori delle operazioni di spegnimento, il personale operativo e di sala operativa, dei Carabinieri Forestali, impegnati sul controllo del territorio.

Per quanto riguarda l’azione del Corpo Volontari Aib Piemonte dal 1° gennaio 2022 si contano numeri decisamente importanti: 

TIPO INTERVENTO

N° INTERVENTI

N° VOLONTARI

N° ORE COMPLESSIVE VOLONTARI

N° MEZZI

ESTINZIONE

202

771

3517

258

PATTUGLIAMENTO PREVENTIVO

94

254

871

81

“Il periodo invernale - sottolinea l’assessore alla Protezione civile della Regione Piemonte Marco Gabusi - è da sempre molto pericoloso, poiché l’aria secca e la conformazione geografica del nostro territorio favoriscono, più che in altri luoghi, l’innesco e il propagarsi degli incendi negli ambienti boschivi. Il nostro asso nella manica per contenere gli eventi è rappresentato sicuramente dal Corpo Volontari Antincendi Boschivi Piemonte, che, con oltre 5000 volontari organizzati in 217 squadre, è perfettamente addestrato nella gestione di tutte le fasi della lotta agli incendi boschivi. Dall’inizio dell’anno sono stati impegnati nelle operazioni di pattugliamento preventivo e di estinzione degli incendi 1.025 volontari per un totale ci circa 4.400 ore di lavoro. Un impegno importante, che ha permesso di contenere moltissimo i danni che gli incendi possono causare nel nostro bel Piemonte”.

Il Corpo Aib Piemonte, oltre ai volontari presenti su tutto il territorio montano e pedemontano, formati, addestrati e dotati di specifici dispositivi di protezione individuale come prevede la normativa di sicurezza, fornisce al Sistema Antincendi boschivi anche figure ad alta specializzazione ed esperienza sul campo, adibite al coordinamento dei volontari stessi (i cosiddetti Co.AIB), che vanno ad affiancare i Vigili del fuoco nella direzione delle operazioni di spegnimento.

Il lavoro assiduo e tenace del Sistema operativo, attraverso le squadre del Corpo Aib dei Vigili del fuoco, impegnati nella lotta a terra, ha ridotto al minimo l’intervento dell’elicottero regionale che, ad oggi, somma 22 ore complessive di intervento: un valore basso, considerato l’elevato numero di incendi.

Si ricorda che, stante la situazione meteorologica e di siccità diffusa, è in vigore dal 16 gennaio lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi su tutto il territorio regionale.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Cultura: ufficiale la candidatura del borgo di stupinigi come progetto bandiera per il PNRR

Il recupero del complesso di Stupinigi è ufficialmente uno dei progetti bandiera che la Regione Piemonte candiderà sui fondi del PNRR: lo ha definito la Giunta regionale, con una delibera che conferma la volontà di investire su questo grande piano di riqualificazione che, dopo quello che ha interessato la Reggia di Venaria, sarà il più grande per il sistema culturale e turistico piemontese.

Il progetto sarà quindi presentato a bando sulla misura 2.1 “Attrattività dei Borghi” finanziato dal Governo con i fondi del PNRR, con l’obiettivo di creare dei poli di interesse turistico-culturali capaci di stimolare anche il ripopolamento.

Le risorse a disposizione di ogni Regione sono 20 milioni, che in Piemonte saranno impiegati per il recupero dell’area della Palazzina di caccia, ma anche per creare una vera e propria cittadella adiacente con negozi, attività artigianali e commerciali.

L’investimento complessivo previsto è di 25 milioni di euro, 20 nell’ambito appunto del PNRR e altri 5 nell’ambito della programmazione del Fondo europeo di sviluppo regionale, con l’obiettivo di non frammentare le energie di queste risorse, concentrandole in un grande intervento dalle ricadute storiche per l’intero territorio piemontese e italiano.

“Il Piemonte – sottolineano il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio Vittoria Poggio - è pronto a raccogliere questa sfida, il progetto è ambizioso ma abbiamo le capacità e le forze per farlo crescere e per portarlo a compimento. Stupinigi non ha nulla da invidiare ai Castelli della Loira, diventerà una seconda Reggia di Venaria, un polo attrattivo non solo per le sue bellezze. E se Venaria ha principalmente una vocazione culturale e artistica, per il concentrico di Stupinigi immaginiamo una configurazione innovativa e particolare, storica e architettonica, ma allo stesso tempo rurale ed esperienziale. Il progetto di recupero, infatti, non coinvolgerà solo la Residenza reale, ma anche le sue cascine e le antiche botteghe”.

“Siamo orgogliosi di questa candidatura - affermano entusiasti Giampiero Tolardo, Sindaco di Nichelino e Diego Sarno consigliere regionale e già assessore alla cultura nichelinese -. Stupinigi è il fiore all’occhiello del nostro territorio: in questi anni ci siamo impegnati, anche attraverso il Protocollo dei Sindaci, per valorizzare l'area dal punto di vista storico-artistico e come polo culturale e ambientale con eventi di interesse internazionale come Stupinigi Sonic Park. L'esito positivo del bando, grazie alla collaborazione con la Regione Piemonte, permetterà a Stupinigi di continuare ad essere motivo di orgoglio del territorio, diventando sempre di più punto di riferimento culturale dell’intero Piemonte, e a noi di mantenere un impegno preso con il nostro territorio”.

Il programma “Stupinigi 2030” ha tutti i requisiti richiesti dalle linee di indirizzo ministeriali su questa specifica misura: riconoscibilità storica della struttura, borgo a rischio abbandono, comune localizzato in una area protetta, comune localizzato in area di valore paesaggistico e l’interesse culturale (fa parte di un sito UNESCO di interesse internazionale e nazionale e appartiene a reti e itinerari riconosciuti).

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Donazioni di sangue: appello della Regione Piemonte. Fondamentale donare, anche nell’emergenza Covid. Garantiti sicurezza e rispetto delle norme per chi dona

La Regione Piemonte sottoscrive e rilancia con forza l’appello delle associazioni che invitano la popolazione a donare il sangue. In queste settimane sono giunte alle associazioni presenti sul territorio (Avis, Fidas, Croce Rossa e CABS) segnalazioni di un calo significativo di accessi per la donazione di sangue e di plasma nelle strutture di raccolta degli ospedali e delle Unità di raccolta associative.

Una situazione dovuta alla nuova ondata di contagi che costringe i donatori e, in alcuni casi, il personale addetto alla raccolta, a rispettare i periodi di quarantena o per aver contratto il virus o per aver avuto contatti con persone positive.

“Il Piemonte è una regione particolarmente virtuosa: sono molti i donatori di sangue e con le loro donazioni non solo possiamo garantire le esigenze dei nostri ospedali ma siamo anche in grado di sostenere altri territori italiani compensando situazioni di particolare criticità, come nel caso della Sardegna.”- sottolinea l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi. Per far fronte alla situazione critica di queste settimane, è fondamentale che chi è già donatore si attivi a prenotare la propria donazione e chi non hai mai donato il sangue risponda all’appello per dare il proprio prezioso contributo. Pertanto, chi è in buona salute ed è nelle condizioni per donare, contatti il centro di raccolta più vicino per prenotare la propria donazione. E’ possibile farlo nella massima sicurezza e nel rigoroso rispetto delle norme”.

Come già avviene dai primi momenti della pandemia tutte le strutture di raccolta sangue (sia ospedali che unità gestite dalle associazioni) hanno attivato regole di accesso, basate su linee guida diramate dal Centro nazionale sangue, che garantiscono la sicurezza dei donatori e il rispetto delle norme di distanziamento e di igiene (a partire dalla prenotazione della donazione che consente accessi contingentati ai punti di raccolta).

In Piemonte la rete trasfusionale, supportata dalla struttura regionale di coordinamento (responsabile la dottoressa Arabella Fontana), è costantemente impegnata attraverso i punti di raccolta presenti sul territorio, e grazie alla sensibilità e all'altruismo di tanti donatori, a mantenere gli eccellenti risultati raggiunti negli anni, in modo da garantire a tutti i cittadini la pronta disponibilità quantitativa e qualitativa dei prodotti e delle prestazioni trasfusionali necessari per l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Infrastrutture e trasporti: via libera da Roma a 135 milioni di euro per 4 progetti bandiera del Piemonte

Via libera questo pomeriggio nella seduta preparatoria del Comitato Interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile a quattro opere strategiche attese da anni dai cittadini piemontesi: si tratta della Novara-Vercelli, la Lombardore-Front, il terzo ponte sul Tanaro di Alba e la Tangenziale Sud-Ovest di Asti, per un valore complessivo di 135 milioni di euro che saranno finanziati attraverso il Fondo Coesione e Sviluppo.

“È uno degli stanziamenti più rilevanti nella storia delle infrastrutture piemontesi, che dà il via ad opere sognate per anni e che oggi possono diventare realtà - sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Gabusi -. Oggi è una giornata importante che premia anche il metodo di lavoro impostato sin dal primo giorno del nostro mandato, un lavoro che si basa sulla sinergia tra le Regione e il territorio. Accanto al lavoro che ci ha consentito di sbloccare le grandi infrastrutture come la Tav, l’Asti Cuneo, il Terzo Valico e la Pedemontana, abbiamo voluto individuare insieme alle Province le 30 opere strategiche per la mobilità del nostro territorio da sottoporre all’attenzione di Roma e, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, non ci siamo fermati continuando a sollecitare il Governo e i Ministeri sull’importanza di questi interventi. Il via libera di oggi inizia a premiare il lavoro di tante persone che hanno dedicato professionalità ed energia a decine di riunioni, approfondimenti e discussioni per portare a casa questo risultato, che ci permette finalmente di dare una prospettiva ai tanti cittadini ed imprenditori che per troppo tempo hanno pagato il prezzo di questo gap sulle infrastrutture. Continueremo adesso a lavorare affinché tutte le opere necessarie al nostro territorio abbiano un futuro, perché il Piemonte lo merita”.

In particolare, grazie ai numerosi incontri con gli uffici del ministro per il Sud e la Coesione territoriale Mara Carfagna di concerto con quelli del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini, il CIPESS oggi ha sancito il finanziamento di 50 milioni di euro per la superstrada Novara-Vercelli, 25 milioni per la variante Lombardore-Front, 20 milioni per il terzo ponte sul Tanaro ad Alba e 40 milioni per la Tangenziale Sud-Ovest di Asti, per cui si dovrà definire lo studio di fattibilità ai fini del perfezionamento della concessione.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

 ATTI DELLO STATO     

Decreto-Legge 27 gennaio 2022, n. 4

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27.01.2022 il Decreto-Legge 27 gennaio 2022, n. 4:

Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19, nonché per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico.

Entrata in vigore del provvedimento: 27/01/2022.

Decreto del Ministero dell’Interno 22 gennaio 2022

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31.01.2022 il Decreto del Ministero dell’Interno 22 gennaio 2022:

Ripartizione del fondo, con una dotazione di 12,95 milioni di euro per l'anno 2021, per il ristoro ai comuni delle minori entrate derivanti dall'esonero, dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, dei titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, dal pagamento del canone di cui all'articolo 1, commi 816 e seguenti, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, al fine di promuovere la ripresa dello spettacolo viaggiante e delle attività circensi danneggiate dall'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali 21 dicembre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31.01.2022 il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali 21 dicembre 2021:

Rettifica del decreto 22 ottobre 2019, recante: “Definizione, forme, caratteristiche e modalita' di attuazione dei Progetti utili alla collettività (PUC)”.

Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31.01.2022 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021:

Riduzione delle risorse a qualsiasi titolo spettanti a taluni comuni della Provincia di Verbano-Cusio-Ossola, a seguito del trasferimento in proprietà, a titolo gratuito, di beni immobili statali nell'anno 2015.

Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31.01.2022 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021:

Riduzione delle risorse a qualsiasi titolo spettanti a taluni comuni della Provincia di Novara, a seguito del trasferimento in proprietà, a titolo gratuito, di beni immobili statali nell'anno 2015.

Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29.01.2022 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre 2021:

Riduzione delle risorse a qualsiasi titolo spettanti a taluni enti territoriali della Provincia di Cuneo, a seguito del trasferimento in proprietà, a titolo gratuito, di beni immobili statali nell'anno 2015.

Ordinanza del Ministero della Salute 31 gennaio 2022

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 26 del 1.02.2022 l’Ordinanza del Ministero della Salute 31 gennaio 2022:

Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della protezione civile 17 gennaio 2022

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 27 del 2.02.2022 l’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della protezione civile 17 gennaio 2022:

Interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni 3 e 4 ottobre 2021 nel territorio dei Comuni di Acqui Terme, di Belforte Monferrato, di Bosco Marengo, di Capriata d'Orba, di Casaleggio Boiro, di Cartosio, di Cassinelle, di Cremolino, di Fresonara, di Lerma, di Melazzo, di Molare, di Morbello, di Mornese, di Ovada, di Ponzone, di Predosa, di Rocca Grimalda, di Sezzadio, di Silvano d'Orba, di Strevi e di Tagliolo Monferrato, in Provincia di Alessandria. (Ordinanza n. 846).

Comunicato del Ministero dell’Interno

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 26 del 1.02.2022 il Comunicato del Ministero dell’Interno:

Avviso relativo al decreto del 25 gennaio 2022, concernente: “Integrazioni e modifiche all'avviso pubblico del 22 dicembre 2021 per l'assegnazione del fondo per il sostegno alle piccole e medie città d'arte e ai borghi”.

Comunicato dell’Istituto nazionale di Statistica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29.01.2022 il Comunicato dell’Istituto nazionale di Statistica:

Direttiva n. 12 del 16 dicembre 2021 del comitato di indirizzo e coordinamento dell'informazione statistica avente ad oggetto l'adozione del “Codice italiano per la qualità delle statistiche ufficiali”.

Comunicato dell’Agenzia per l’Italia digitale

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 22 del 28.01.2022 il Comunicato dell’Agenzia per l’Italia digitale:

Comunicato riguardante l'approvazione della determinazione n. 1/2022, avente ad oggetto: “Regolamento recante le modalità per la vigilanza ai sensi dell'articolo 14-bis, comma 2, lett. i) e per l'esercizio del potere sanzionatorio ai sensi dell'articolo 32-bis del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni” - Rettifica per adeguamento a disposizioni normative successivamente intervenute.

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un mero strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Linee di intervento per l'impiantistica sportiva anni 2021-2022. Approvazione dell'Invito e delle regole di accesso e compilazione per la presentazione delle istanze

La Direzione Coordinamento Politiche e Fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. n. 9 del 31 gennaio 2022, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 5 del 3 febbraio 2022, ha:

1. approvato i seguenti documenti allegati, che fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in attuazione di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 5-4368 del 20/12/2021:

  • “Invito” a presentare progetti in attuazione delle “Linee di intervento per l’impiantistica sportiva anni 2021-22" (Allegato 1);
  • “Regole” per l’accesso alla procedura informatica e per la compilazione della domanda (Allegato 2).

2. stabilito che le domande di contributo dovranno essere presentate dalle ore 9.00 di giovedì 3 febbraio 2022 ed entro e non oltre le ore 12.00 di giovedì 28 aprile 2022, pena la non ammissibilità delle stesse;

3. demandato a un successivo provvedimento dirigenziale l’individuazione dei soggetti ammessi a contributo e la quantificazione dei singoli importi da assegnare a ciascun soggetto giuridico beneficiario, secondo i criteri dettati dalla D.G.R. n. 5-4368 del 20/12/2021, nonché l’approvazione della modulistica per la rendicontazione dei contributi medesimi.

PNRR Missione 4. Componente 1. Investimento 3.3: Piano di messa in sicurezza e riqualificazione dell'edilizia scolastica. - D.D. n. 3 del 03-01-2022 Rettifica per errori materiali - Approvazione modulistica

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro, con D.D. n. 31 del 21 gennaio 2022, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 5 del 3 febbraio 2022, ha approvato le seguenti modifiche all’”Avviso 2022 – PNRR”, allegato 1 della D.D. n. 3 del 03.01-2022 come modificato con D.D. n. 6 del 10-1-2022:

  • Punto 6.1 – articolo 7.2 tabella 1 determinazione del contributo – lettera E
    La formula E max = A - d1 È da sostituire con E max = A - d1 – B
  • Punto 4 lettera e) Togliere : “non più richiesto dalla normativa vigente”.

Sono approvati i seguenti allegati:

  • All 1 testo coordinato n. 2 dell’Avviso 2022 – PNRR, che sostituisce integralmente l'allegato alla propria D.D. n. 6 del 10/01/2022;
  • All 2 Scheda di compilazione PNRR 2022 - fac simile.

E’ confermato l’utilizzo, ai fini del Bando in parola, dei seguenti documenti approvati con D.D. n. 472 del 30/07/2020 in occasione del piano annuale 2020:

  • All 3 Manuale utente ente locale;
  • All 4 Manuale registrazione utente.
PON Governance Dec.1343/2015; OT11 FESR-FSE. DGR 49-8202 del 20/12/2018. Nuova approvazione schema di avviso per manifestazione di interesse per l'apertura degli uffici di prossimità

La Direzione della Giunta regionale, con D.D. n. 27 del 27 gennaio 2022, ha: 
- approvato l’avviso pubblico per manifestazione di interesse destinato ai comuni singoli e associati del Piemonte finalizzato all’apertura di Uffici di prossimità ed il fac simile della relativa domanda di partecipazione, quali allegati A) e B), formanti parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

- disposto la pubblicazione del predetto Avviso pubblico sulla home page del sito internet della Regione Piemonte: http://www.regione.piemonte.it/index.htm, nella sezione "Bandi": https://bandi.regione.piemonte.it/avvisi-beni-regionali/nuova-approvazione-dello-schema-avviso-manifestazione-interesse-lapertura-uffici-prossimita e nella sezione “autonomie locali”: . http://www.regione.piemonte.it/web/amministrazione/autonomie-locali oltre che sul “Notiziario;

- stabilito che, come indicato nell’avviso oggetto di approvazione con il presente provvedimento, gli Enti interessati dovranno inoltrare istanza di partecipazione utilizzando esclusivamente il fac-simile di domanda costituente Allegato B) alla presente determinazione, inviandola con le seguenti tempistiche:

  • dal 4/2/2022 al 21/2/2022;
  • dal 4/3/2022 al 21/3/2022.

La valutazione delle istanze pervenute e la formazione delle graduatorie corrispondenti sarà effettuata dalla Commissione di valutazione nominata con DD n. 417 del 5/11/2019 che ha già provveduto alla valutazione delle istanze pervenute in occasione dell’apertura del precedente avviso per manifestazione di interesse.
 

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di FEBBRAIO (n. 3 provvedimenti segnalati)

1) PON Governance Dec.1343/2015; OT11 FESR-FSE. DGR 49-8202 del 20/12/2018. Nuova approvazione schema di avviso per manifestazione di interesse per l'apertura degli uffici di prossimità

La Direzione della Giunta regionale, con D.D. n. 27 del 27 gennaio 2022, ha: 
- approvato l’avviso pubblico per manifestazione di interesse destinato ai comuni singoli e associati del Piemonte finalizzato all’apertura di Uffici di prossimità ed il fac simile della relativa domanda di partecipazione, quali allegati A) e B), formanti parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

- disposto la pubblicazione del predetto Avviso pubblico sulla home page del sito internet della Regione Piemonte: http://www.regione.piemonte.it/index.htm, nella sezione "Bandi": https://bandi.regione.piemonte.it/avvisi-beni-regionali/nuova-approvazione-dello-schema-avviso-manifestazione-interesse-lapertura-uffici-prossimita e nella sezione “autonomie locali”: . http://www.regione.piemonte.it/web/amministrazione/autonomie-locali oltre che sul “Notiziario;

- stabilito che, come indicato nell’avviso oggetto di approvazione con il presente provvedimento, gli Enti interessati dovranno inoltrare istanza di partecipazione utilizzando esclusivamente il fac-simile di domanda costituente Allegato B) alla presente determinazione, inviandola con le seguenti tempistiche:

- dal 4/2/2022 al 21/2/2022;
- dal 4/3/2022 al 21/3/2022.

 

La valutazione delle istanze pervenute e la formazione delle graduatorie corrispondenti sarà effettuata dalla Commissione di valutazione nominata con DD n. 417 del 5/11/2019 che ha già provveduto alla valutazione delle istanze pervenute in occasione dell’apertura del precedente avviso per manifestazione di interesse.

 

 

2) Commercio su area pubblica. Verifiche di regolarità contributiva e fiscale delle imprese (VARA). Differimento dei termini, di cui alla D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, per gli adempimenti dell'anno 2021 in riferimento all'annualità 2019.

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 9-2864 del 12 febbraio 2021, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 07 del 18 febbraio 2021, ha disposto il differimento dei termini per gli adempimenti VARA previsti, ai sensi della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, a carico degli operatori e dei Comuni per il corrente anno 2021 con riferimento all’annualità 2019, entro i termini, rispettivamente, del 28 febbraio e del 30 aprile 2021, alle date del 28 febbraio e del 30 aprile 2022.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte.

 

3) Modalità di presentazione dell'istanza per il riconoscimento dei Comuni turistici del Piemonte.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. n. 1 dell’11 gennaio 2022, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 3 del 20 gennaio 2022, ha stabilito, ai sensi della D.G.R. n. 9-6438 del 2 febbraio 2018, che l'istanza, motivata e certificata, per poter ottenere il riconoscimento di Comune turistico, dovrà essere inoltrata dal Comune alla Regione Piemonte - Direzione COORDINAMENTO POLITICHE E FONDI EUROPEI - TURISMO E SPORT Settore - Valorizzazione turistica del territorio, entro il 20 febbraio 2022.

E’ stato approvato il Modello di domanda per il riconoscimento dei Comuni turistici (anno 2022), (Allegato 1).

La domanda, sottoscritta dal Sindaco, dovrà essere presentata utilizzando l'apposito modello, Allegato 1), che sarà disponibile sul sito della Regione Piemonte, e dovrà essere corredata della necessaria documentazione e di ogni elemento utile a valutare il possesso del presupposto, ai sensi dell'art 17 della l.r. 11 luglio 2016, n. 14 e della D.G.R. n. 9-6438 del 2 febbraio 2018.

La domanda di cui sopra dovrà essere inviata esclusivamente e obbligatoriamente mediante propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo di PEC regionale: fondieuropei@cert.regione.piemonte.it

Scadenze del mese di MARZO (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Disposizioni per favorire la costituzione delle associazioni fondiarie e la valorizzazione dei terreni agricoli e forestali. Bando 2019: proroga dei termini di consegna dei Piani di gestione dei terreni e della rendicontazione finale del contributo.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 91 del 25 febbraio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 9 del 4 marzo 2021, ha prorogato il termine di presentazione dei Piani di gestione dei terreni al 12.03.2022 e di prorogare al 13.03.2023 la rendicontazione finale del contributo concesso con D.D..

 

2) PON Governance Dec.1343/2015; OT11 FESR-FSE. DGR 49-8202 del 20/12/2018. Nuova approvazione schema di avviso per manifestazione di interesse per l'apertura degli uffici di prossimità

La Direzione della Giunta regionale, con D.D. n. 27 del 27 gennaio 2022, ha: 
- approvato l’avviso pubblico per manifestazione di interesse destinato ai comuni singoli e associati del Piemonte finalizzato all’apertura di Uffici di prossimità ed il fac simile della relativa domanda di partecipazione, quali allegati A) e B), formanti parti integranti e sostanziali del presente provvedimento;

- disposto la pubblicazione del predetto Avviso pubblico sulla home page del sito internet della Regione Piemonte: http://www.regione.piemonte.it/index.htm, nella sezione "Bandi": https://bandi.regione.piemonte.it/avvisi-beni-regionali/nuova-approvazione-dello-schema-avviso-manifestazione-interesse-lapertura-uffici-prossimita e nella sezione “autonomie locali”: . http://www.regione.piemonte.it/web/amministrazione/autonomie-locali oltre che sul “Notiziario;

- stabilito che, come indicato nell’avviso oggetto di approvazione con il presente provvedimento, gli Enti interessati dovranno inoltrare istanza di partecipazione utilizzando esclusivamente il fac-simile di domanda costituente Allegato B) alla presente determinazione, inviandola con le seguenti tempistiche:

- dal 4/2/2022 al 21/2/2022;
- dal 4/3/2022 al 21/3/2022.


La valutazione delle istanze pervenute e la formazione delle graduatorie corrispondenti sarà effettuata dalla Commissione di valutazione nominata con DD n. 417 del 5/11/2019 che ha già provveduto alla valutazione delle istanze pervenute in occasione dell’apertura del precedente avviso per manifestazione di interesse.
Scadenze del mese di APRILE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Linee di intervento per l'impiantistica sportiva anni 2021-2022. Approvazione dell'Invito e delle regole di accesso e compilazione per la presentazione delle istanze

La Direzione Coordinamento Politiche e Fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. n. 9 del 31 gennaio 2022, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 5 del 3 febbraio 2022, ha:

1. approvato i seguenti documenti allegati, che fanno parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, in attuazione di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 5-4368 del 20/12/2021:

  • “Invito” a presentare progetti in attuazione delle “Linee di intervento per l’impiantistica sportiva anni 2021-22" (Allegato 1);
  • “Regole” per l’accesso alla procedura informatica e per la compilazione della domanda (Allegato 2).

2. stabilito che le domande di contributo dovranno essere presentate dalle ore 9.00 di giovedì 3 febbraio 2022 ed entro e non oltre le ore 12.00 di giovedì 28 aprile 2022, pena la non ammissibilità delle stesse;

3. demandato a un successivo provvedimento dirigenziale l’individuazione dei soggetti ammessi a contributo e la quantificazione dei singoli importi da assegnare a ciascun soggetto giuridico beneficiario, secondo i criteri dettati dalla D.G.R. n. 5-4368 del 20/12/2021, nonché l’approvazione della modulistica per la rendicontazione dei contributi medesimi.

Scadenze del mese di MAGGIO (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Approvazione dello schema di bando pubblico e di domanda di contributo per la selezione ed il finanziamento nell'anno 2022 dei progetti di miglioramento della qualità e delle condizioni morfologiche dei corpi idrici piemontesi.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 828 del 16 dicembre 2021, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 51 del 23 dicembre 2021, ha approvato l’allegato schema di bando pubblico (Allegato 1) che, in ottemperanza ai criteri individuati con D.G.R. n. 38-6589 del 9 marzo 2018 ed alle indicazioni contenute nell’Allegato “Indirizzi per la selezione dei progetti anno 2022” alla D.G.R. n. 73- 4222 del 26/11/2021, specifica le condizioni e modalità di partecipazione, indica la data di scadenza per la presentazione delle domande e le cause di irricevibilità ed inammissibilità delle stesse, individua le tipologie e le condizioni tecniche degli interventi ammissibili, definisce il procedimento amministrativo, dettaglia i criteri di valutazione e ponderazione delle domande ai fini della formazione della graduatoria, stabilisce, nell’ambito delle dotazioni assegnate, le modalità di erogazione dei finanziamenti a favore dei soggetti ammessi a finanziamento; disciplina inoltre le eventuali varianti, le cause di decadenza ed il regime dei controlli da applicarsi ai progetti.

E’ concesso, ai beneficiari individuati a seguito del procedimento di selezione di cui al bando citato, un acconto che può raggiungere la misura massima del 34,48%, in conformità dello stanziamento indicato per l’anno 2022 nella D.G.R. n. 73- 4222 del 26/11/2021, ai fini di rendere disponibili le risorse necessarie all’avvio degli interventi.

E’ approvato lo schema della domanda di contributo (Allegato 2), contenente l’elenco della documentazione amministrativa e tecnica da allegare alla stessa in formato digitale.

 
 
 

Contatti

Riferimento
Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it