Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 38 del 28 ottobre 2021

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Cavaglietto (NO). Panorama. Fotografia di Giuseppe Franzi (2014)

Questa settimana in copertina*: Cavaglietto (NO). Panorama. Fotografia di Giuseppe Franzi (2014).

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO  

Dal 23 ottobre, in Piemonte, tampone gratuito per i lavoratori in attesa del green pass dopo la prima dose di vaccino

Dal momento che per disposizione ministeriale il green pass è valido solo dopo 15 giorni dalla prima dose di vaccino, la Regione Piemonte ha deciso di mettere a disposizione, a partire dal 23 ottobre, il tampone gratuito per tutti i lavoratori che dopo aver ricevuto la prima dose sono in attesa della validazione del green pass.

Per accedere agli hotspot pubblici è necessario prenotare il tampone attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it o su www.salutepiemonte.it: inserendo i dati di codice fiscale e tessera sanitaria sarà possibile scegliere hotspot del proprio territorio di residenza, ma anche data e ora dell’appuntamento in base alle disponibilità.

Il cittadino dovrà poi portare con sé ed esibire presso l’hotspot il certificato vaccinale della prima dose già effettuata e l’autocertificazione della necessità di green pass per lavoro.

“Abbiamo scelto questa procedura - sottolinea il presidente della Regione Alberto Cirio - per agevolare i cittadini nell’organizzazione della propria giornata. Sarà così possibile evitare che si formino code e ottimizzare al massimo i tempi di attesa per il tampone. In Piemonte ci sono ancora più di 280 mila persone in età lavorativa non vaccinate e ci auguriamo che questo possa essere un incentivo in più per scegliere il vaccino che è lo strumento più forte che abbiamo per mettere in sicurezza la nostra vita e il nostro lavoro. Un grazie particolare va alle nostre Aziende sanitarie che ancora una volta si sono strutturate in pochissimo tempo per offrire questo servizio in più”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Economia circolare e progetti sul PNRR: la Regione incontra Consorzi e imprese

Supporto e coordinamento nei confronti degli ATO e dei Consorzi nella fase di presentazione dei progetti nell’ambito dell’economia circolare a valere sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Lo scorso 15 ottobre sono infatti stati pubblicati sul sito del Ministero per la Transizione Ecologica gli avvisi e criteri di selezione delle proposte progettuali e l’assessore all’Ambiente Matteo Marnati in questi giorni ha incontrato da remoto tutti i Consorzi del Piemonte e le imprese.

“Con la pubblicazione dei bandi e dei criteri di selezione siamo entrati nel vivo di questa importante partita – ha esordito Marnati – Ora si parte e in questa fase è importante fare sistema; se è pur vero che la competenza diretta è del Ministero, la Regione per parte sua può dare il supporto necessario in questa fase. Ci aspettiamo che dal Piemonte arrivi una risposta forte perché l’obiettivo non deve essere solo quello della raccolta differenziata. L’obiettivo deve essere quello di sviluppare e potenziare l’economia circolare, vero traino della transizione ecologica”.

Un approccio, quello del confronto e del sostegno nell’ottica del "sistema squadra" che per l’assessore sarà il modello da replicare “su tutti i bandi previsti dal PNRR”.

Le risorse finanziarie messe in campo per il capitolo “rifiuti” nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ammontano, per tutto il territorio nazionale, a 1 miliardo e 500 milioni di euro, per realizzare nuovi impianti di gestione dei rifiuti o per ammodernare quelli esistenti, e 600 milioni di euro per progetti di economia circolare per filiere strategiche.

Per quanto riguarda i progetti per nuovi impianti di gestione rifiuti o per il loro ammodernamento, il bando è articolato su tre proposte di finanziamento: Linea A – miglioramento e meccanizzazione della rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani; Linea B – ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti di trattamento/riciclo dei rifiuti urbani provenienti dalla raccolta differenziata; Linea C – ammodernamento (anche con ampliamento di impianti esistenti) e realizzazione di nuovi impianti innovativi di trattamento/riciclaggio per lo smaltimento di materiali assorbenti ad uso personale (PAD), i fanghi di acque reflue, i rifiuti di pelletteria e i rifiuti tessili. Al bando potranno accedere gli Enti di Governo d'Ambito Territoriale Ottimale (EGATO).

Per quanto riguarda i progetti “faro” di economia circolare, per i quali è previsto uno stanziamento di 600 milioni di euro (sempre riferito a tutto il territorio nazionale), sono previste 4 linee di intervento: ammodernamento o realizzazione di impianti per migliorare raccolta, logistica e riciclo dei Raee (comprese pale di turbina eoliche e pannelli fotovoltaici), per raccolta, logistica e riciclo dei rifiuti in carta e cartone, per il riciclo di rifiuti plastici e per le frazioni tessili.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Il Piemonte tutela la produzione della nocciola di qualità

La coltivazione di nocciolo in Piemonte è una realtà in forte crescita e rappresenta uno dei poli di produzione più importanti a livello nazionale, con oltre 26.000 ettari distribuiti su tutto il territorio regionale e 9.000 aziende coinvolte.

La nocciola Tonda Gentile prodotta in Piemonte è considerata tra le migliori varietà al mondo dal punto di vista organolettico e per le caratteristiche di resa e pelabilità.

Un prodotto eccellente da tutelare insieme al territorio di produzione e pertanto la Regione Piemonte ha attivato un gruppo di lavoro tecnico-operativo che raccoglie le più importanti professionalità nell’ambito della ricerca, composto dal Settore Fitosanitario Regionale, Agrion - Fondazione per la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo tecnologico dell’agricoltura piemontese, DISAFA - Università di Torino e Agroinnova.

Dal tavolo tecnico è nata la proposta del progetto di ricerca “Nocciola di qualità”, avviato nel 2021 e che proseguirà fino al 2024, al quale partecipano oltre alle istituzioni e gli enti di ricerca, anche i principali esponenti del mondo imprenditoriale del settore.

L’obiettivo è fronteggiare le maggiori criticità legate alla qualità globale della nocciola Piemonte: i danni da cimice asiatica, l’avariato sui frutti, le problematiche che caratterizzano la cascola pre-raccolta. La Regione Piemonte ha incaricato Fondazione Agrion di coordinare il gruppo di lavoro per le attività indicate come priorità.

La presentazione ufficiale del progetto si è tenuta venerdì 22 ottobre ad Asti, nell’aula magna del Polo Universitario di Asti, con la partecipazione del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, dell’assessore regionale all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa, del presidente di Fondazione Agrion Giacomo Ballari, del presidente di Unioncamere Piemonte Gian Paolo Coscia.

“Oggi è una giornata importante perché abbiamo fatto qualcosa che non era mai avvenuto prima, cioè far sedere allo stesso tavolo l’intera filiera della nocciola: produttori, trasformatori e grandi industrie utilizzatrici di questo nostro prodotto d’eccellenza - sottolinea il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. L’obiettivo è lavorare insieme a un progetto che ha tre parole d’ordine: qualità, sostenibilità e continuità. Lo faremo con il supporto scientifico dell’Università di Torino, della Fondazione Agrion e di Agroinnova, perché garantire la qualità significa ad esempio difendere la nostra nocciola dalla cimice asiatica o dalla cascola. Ma anche riconoscere che la sostenibilità deve essere sia ambientale che etica, cioè rispetto per l’ambiente ma anche di chi lavora in agricoltura garantendone i diritti e il giusto compenso. E poi la continuità: serve un prodotto costante perché i danni dovuti alle calamità naturali sono sempre più frequenti e circoscritti a specifiche aree ed è fondamentale che i nostri contadini possano essere rimborsati. Per questo servono condizioni assicurative che incentivino e mettano nella condizione i nostri produttori di assicurare le proprie nocciole. Un percorso che, al pari del nostro vino, del riso e della carne, punta a rendere la nocciola del Piemonte un grande motore di sviluppo economico per tutto il territorio”.

“Il Piemonte produce una varietà di nocciola, la Tonda Gentile, riconosciuta tra le migliori al mondo per qualità e per questo preservare questa eccellenza rappresenta una priorità assoluta nella politica agricola regionale. - dichiara l’assessore all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte, Marco Protopapa -. La Regione, infatti, è a fianco dei produttori che in questi ultimi anni stanno affrontando diverse problematiche dovute principalmente al cambiamento climatico che causa la diffusione della cimice asiatica e un peggioramento del livello qualitativo delle nocciole. Da qui è nata l’esigenza di un progetto a lungo termine che coinvolgesse insieme le istituzioni, il mondo della ricerca e il mondo imprenditoriale”.

“Con questo progetto stiamo compiendo un altro passo importante per la tutela di una delle eccellenze del Piemonte: la Nocciola Tonda Gentile. L’aumento significativo della corilicoltura a livello locale e la diffusione di nuove avversità, richiedono una gestione agronomica attenta, che garantisca la salvaguardia e la salubrità del prodotto - sottolinea il presidente di Fondazione Agrion Giacomo Ballari -. La ricerca e la sperimentazione sono infatti fondamentali per trovare soluzioni efficaci, e al contempo rispettose dell’ambiente, alle criticità che anche il comparto corilicolo deve affrontare per consentire alla nocciola piemontese di distinguersi per la sua qualità e mantenere il primato che da sempre la caratterizza. Come Fondazione Agrion siamo stati incaricati dalla Regione Piemonte per coordinare il gruppo di lavoro per le attività che la filiera ha indicato come prioritarie, che vedranno coinvolti i partner nelle diverse attività di competenza. Verrà costituita una rete di monitoraggio sul territorio che coinvolgerà i tecnici di tutti i settori produttivi in modo da conoscere in tempo reale la situazione relativa all’insediamento di H. Halys nelle zone di maggior presenza e agli spostamenti sul territorio regionale, al fine di concordare con i tecnici e le Organizzazioni di produttori, le strategie d’intervento da adottare nel corso della stagione. Ringrazio per il sostegno finanziario tutte le aziende private e le istituzioni pubbliche che continueranno in questi anni a dare la sostenibilità economica al progetto: un’operazione che permette di comprendere come sia efficace una collaborazione tra pubblico e privato che sostiene un settore economico strategico per la filiera agroalimentare piemontese”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

 ATTI DELLO STATO    

Decreto-Legge 21 ottobre 2021, n. 146

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 252 del 21.10.2021 il Decreto-Legge 21 ottobre 2021, n. 146:

Misure urgenti in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili. 

Entrata in vigore del provvedimento: 22/10/2021.

Decreto del Presidente della Repubblica 8 ottobre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 27.10.2021 il Decreto del Presidente della Repubblica 8 ottobre 2021:

Scioglimento del consiglio comunale di Angrogna.

Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica 12 agosto 2021, n. 148

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 26.10.2021 il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica 12 agosto 2021, n. 148:

Regolamento recante modalità di digitalizzazione delle procedure dei contratti pubblici, da adottare ai sensi dell'articolo 44 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.

Entrata in vigore del provvedimento: 10/11/2021.

Decreto del Ministero dell’Interno 14 ottobre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 255 del 25.10.2021 il Decreto del Ministero dell’Interno 14 ottobre 2021:

Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per gli edifici sottoposti a tutela ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, aperti al pubblico, contenenti una o più attività ricomprese nell'allegato I al decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151, ivi individuate con il numero 72, ad esclusione di musei gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi, ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

Comunicato del Ministero dell’Interno

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 22.10.2021 il Comunicato del Ministero dell’Interno:

Riparto parziale del fondo di 115 milioni di euro per l'anno 2021 per il ristoro ai comuni delle minori entrate derivanti dall'esenzione dal versamento dell'IMU in favore dei proprietari locatori che abbiano ottenuto l'emissione di una convalida di sfratto per morosità. 

Ordinanza del Ministero della Salute 22 ottobre 2021

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 254 del 23.10.2021 l'Ordinanza del Ministero della Salute 22 ottobre 2021:

Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Comunicato dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 26.10.2021 il Comunicato dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo:

Iniziative di sensibilizzazione ed educazione alla cittadinanza globale proposte da enti territoriali e organizzazioni della società civile e soggetti senza finalità di lucro. 

Comunicato dell’Istituto nazionale di statistica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 26.10.2021 il Comunicato dell’Istituto nazionale di statistica:

Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativi al mese di settembre 2021, che si pubblicano ai sensi dell'art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani), ed ai sensi dell'art. 54 della legge del 27 dicembre 1997, n. 449 (Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica).

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un puro strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Approvazione schemi-tipo di Convenzione e di Statuto per la costituzione della Conferenza d’Ambito territoriale regionale per l’organizzazione delle funzioni di ambito regionale afferenti al servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani. Revoca della D.G.R. 53-8664 del 29 marzo 2019

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 10-3952 del 22 ottobre 2021, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 43 del 28 ottobre 2021, ha approvato, in attuazione dell’articolo 33, comma 6, della Legge regionale 1/2018, il documento "Schemi-tipo di Convenzione e di Statuto per la costituzione della Conferenza d’Ambito territoriale regionale (articoli 10 e 33 della Legge regionale 10 gennaio 2018, n. 1)", di cui all’Allegato 1.

E’ revocata, contestualmente, la D.G.R. n. 53-8664del 29 marzo 2019 recante “Approvazione dello Schema di Convenzione-tipo per la costituzione della Conferenza d’Ambito territoriale regionale per l’organizzazione delle funzioni di ambito regionale ai sensi degli artt. 10 e 33 della Legge regionale 10 gennaio 2018, n. 1”.

E’ demandata alla Direzione regionale Ambiente, Energia e Territorio l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione, ivi comprese, in particolare, le attività propedeutiche alla fase di attuazione della Convenzione e il supporto tecnico-giuridico per gli atti di istituzione dell’ATO regionale.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Ambiente, Energia, Innovazione, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, Ricerca applicata per emergenza COVID-19 della Regione Piemonte. 

Bando per la concessione di contributi per l'anno 2021 alle Unioni Montane per il sostegno dell'attività delle Commissioni Locali Valanghe, ai sensi della D.G.R. n. 9 - 3540 del 16 luglio 2021. Approvazione della graduatoria di assegnazione dei contributi

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. n. 3073 del 26 ottobre 2021, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 43 del 28 ottobre 2021, ha:

  1. approvato la graduatoria delle Unioni Montane idonee ad accedere al contributo, come risulta dall’Allegato 1) alla presente Determinazione per farne parte integrante, secondo l’importo di finanziamento ivi riportato, per una spesa complessiva di € 44.153,68;
  2. richiamato che l’erogazione dei contributi avverrà in un’unica soluzione in seguito a rendicontazione da parte delle Unioni Montane assegnatarie, così come specificato al punto 10 dell’allegato al bando pubblicato con D.D. n. 2160 del 27 luglio 2021.

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di OTTOBRE (n. 3 provvedimenti segnalati)

1) Impiego temporaneo e straordinario di soggetti disoccupati, in cantieri di lavoro promossi dagli Enti di cui al comma 1 dell'articolo 32 della legge regionale 34/2008 - Programmazione 2021. Approvazione del bando e del manuale di valutazione per la presentazione dei progetti di cantieri di lavoro per soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale. Azione 2, di cui alla DGR 4-3814 del 24.09.2021.

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro, con D.D. n. 566 del 4 ottobre 2021, ha approvato i seguenti documenti:

- il Bando regionale e la relativa modulistica che definisce i requisiti per l’attivazione di cantieri di lavoro per disoccupati (Azione 2), di cui all’allegato A;

- il Manuale di valutazione dei progetti, di cui all’allegato B.

Consulta la sezione Bandi: https://bandi.regione.piemonte.it/index.php/contributi-finanziamenti/cantieri-lavoro-persone-sottoposte-misure-restrittive-liberta-personale-2021

 

2) Impiego temporaneo e straordinario di soggetti disoccupati, in cantieri di lavoro promossi dagli Enti di cui al comma 1 dell'articolo 32 della legge regionale 34/2008 - Programmazione 2021. Approvazione del bando e del manuale di valutazione per la presentazione dei progetti di cantieri di lavoro per disoccupati - Azione 1, di cui alla DGR 4-3814 del 24.09.2021.

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro, con D.D. n. 567 del 4 ottobre 2021, ha approvato i seguenti documenti:

- il Bando regionale e la relativa modulistica che definisce i requisiti per l’attivazione di cantieri di lavoro per disoccupati (Azione 1), di cui all’allegato A;

- il Manuale di valutazione dei progetti, di cui all’allegato B.

Consulta la sezione Bandi: https://bandi.regione.piemonte.it/index.php/contributi-finanziamenti/cantieri-lavoro-persone-disoccupate-2021

 

3) Criteri per il riparto delle risorse e per la concessione di contributi per interventi di ristrutturazione e riqualificazione edifici scolastici in attuazione del programma biennale per gli investimenti di edilizia scolastica. Seconda proroga termine inizio lavori.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 3-2170 del 30 Ottobre 2020, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 46 del 12 novembre 2020, ha prorogato dal 30 ottobre 2020 al 30 ottobre 2021 il termine per l’inizio lavori degli interventi finanziati di cui alla D.G.R. n. 26–7920 del 23 novembre 2018, previsto al punto 17 dell'allegato A della medesima deliberazione, come modificato con D.G.R. n. 8-508 del 15-novembre 2019.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Istruzione, Lavoro, Formazione professionale, Diritto allo Studio universitario della Regione Piemonte.

Scadenze del mese di NOVEMBRE (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Atto di indirizzo per la realizzazione di cantieri di lavoro per persone disoccupate over 58. Approvazione del Bando pubblico ''Cantieri di lavoro OVER 58''. Anni 2021-2022.

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro, con D.D. n. 568 del 5 ottobre 2021, ha:

approvato il secondo Bando denominato “Cantieri di lavoro Over 58 – Anni 2021-2022”, in attuazione dell’atto di indirizzo di cui alla DGR 45-8826 del 18/04/2019, di cui all’Allegato A; approvato la modulistica per la presentazione delle domande di partecipazione all’intervento di cui trattasi, ossia il modello di domanda (Allegato B), la scheda di progetto (Allegato C) e modello di dichiarazione di impegno a costituirsi in partenariato (Allegato D); approvato il “manuale di valutazione delle proposte progettuali” di cui all’Allegato E.

 

La rendicontazione delle spese è allegato facoltativo alla domanda di contributo; qualora il richiedente non alleghi i modelli sopra citati, debitamente compilati, alla domanda di contributo tramite "FINanziamenti DOMande", gli stessi potranno essere inviati via pec al settore Sport e Tempo Libero entro e non oltre il 31.01.2022.

E’ demandata a successivo provvedimento dirigenziale l'individuazione dei soggetti ammessi a contributo e la quantificazione dei singoli importi da assegnare a ciascun soggetto giuridico, nel rispetto dei criteri e delle modalità definite dalla normativa.

Consulta la sezione Bandi: https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/cantieri-lavoro-over-58-20212022

 

2) Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport montani invernali ed estivi e disciplina dell'attività di volo in zone di montagna. Disposizioni per il bando di categoria AC per il sostegno alle spese della stagione sciistica 2019/2020.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. n. 227 del 18 ottobre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 42 del 21 ottobre 2021, ha aperto dei termini per la presentazione delle richieste di contributo a favore delle Microstazioni e dalle Grandi Stazioni per la stagione sciistica 2019/2020, ai sensi della DGR n. 7 – 44 del 05.07.2019 per le spese di categoria A di cui all'art. 42 e di categoria C di cui all'art. 44 della L.R. n. 2/09 s.m.i..

In attuazione della DGR n. 7 - 44 del 5.07.2019 e della DGR n. 25 - 1681 del 17.07.2020, le domande di contributo per le spese di categoria A di cui all'art. 42 e di categoria C di cui all'art. 44 della L.R. n. 2/09 s.m.i. relative alla stagione sciistica 2019/2020, devono essere presentate esclusivamente per via telematica tramite l'applicativo informatico "FINanziamenti DOMande”, così come specificato nell'Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

Ai sensi della DGR n. 25 - 1681 del 17.07.2020, le domande di contributo devono essere trasmesse entro 30 giorni dalla pubblicazione sul Bollettino ufficiale del presente provvedimento e che il procedimento di concessione dei contributi si conclude entro i 90 giorni successivi;

Sono approvati: l’allegato B “Dichiarazione classificazione piste” e l’Allegato C “Modelli di rendicontazione 1, 2, 3, 4” relativo alle Imprese ed ai Comuni, predisposto dalla Regione Piemonte, Direzione Regionale Coordinamento Politiche e Fondi Europei – Turismo e Sport, Settore Sport e Tempo Libero.

Scadenze del mese di DICEMBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Concessione di contributi alle persone fisiche per l'acquisto e/o il recupero della prima casa in un comune montano. Approvazione del Bando e dei relativi allegati.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 562 del 1 settembre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 36 del 9 settembre 2021, ha approvato il Bando relativo alla Misura di finanziamento per la concessione di contributi per lo sviluppo della residenzialità in montagna ed i relativi allegati: Allegato A - Elenco dei comuni italiani di provenienza, Allegato B – Elenco dei comuni montani ammissibili con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti e loro suddivisione per fasce di punteggio (ai sensi della d.g.r. n. 6-3619/2021).

E’ rinviata a successivo atto l’approvazione della modulistica per la presentazione delle domande di contributo; le istanze di contributo di cui al presente bando dovranno essere presentate entro il termine del 15 dicembre 2021 e secondo le modalità ed i contenuti disciplinati dall’Allegato 1 al provvedimento. 

Scadenze dell'anno 2022 (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Commercio su area pubblica. Verifiche di regolarità contributiva e fiscale delle imprese (VARA). Differimento dei termini, di cui alla D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, per gli adempimenti dell'anno 2021 in riferimento all'annualità 2019.

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 9-2864 del 12 febbraio 2021, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 07 del 18 febbraio 2021, ha disposto il differimento dei termini per gli adempimenti VARA previsti, ai sensi della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, a carico degli operatori e dei Comuni per il corrente anno 2021 con riferimento all’annualità 2019, entro i termini, rispettivamente, del 28 febbraio e del 30 aprile 2021, alle date del 28 febbraio e del 30 aprile 2022.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte.

 

2) Disposizioni per favorire la costituzione delle associazioni fondiarie e la valorizzazione dei terreni agricoli e forestali. Bando 2019: proroga dei termini di consegna dei Piani di gestione dei terreni e della rendicontazione finale del contributo.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 91 del 25 febbraio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 9 del 4 marzo 2021, ha prorogato il termine di presentazione dei Piani di gestione dei terreni al 12.03.2022 e di prorogare al 13.03.2023 la rendicontazione finale del contributo concesso con D.D..

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it