Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 32 del 16 settembre 2021

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Questa settimana in copertina*: Rassa (VC). Antica segheria idraulica. Fotografia di Fabio Gualdi.

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO  

Emergenza casa e “nuove povertà”: arrivano 21 milioni per chi fa fatica a pagare l’affitto

L’anno scorso, a usufruirne, erano state 12mila famiglie. E, complice la grave crisi causata dagli effetti nefasti della pandemia da Covid19, non ci sarebbe da stupirsi se quest’anno i numeri fossero ancora più elevati. Stiamo parlando dei nuclei famigliari che - pur non essendo ancora nelle condizioni di richiedere un’alloggio di edilizia residenziale pubblica - fanno fatica a pagare l’affitto della propria abitazione.

Si tratta, per chiarezza, di alloggi affittati sul mercato privato e questi numeri dimostrano che l’allarme - che da mesi l’assessore regionale al Welfare, con delega alla Casa sta lanciando - è più che fondato: le “nuove povertà” sono in aumento e a dimostrarlo, ora, sono proprio i freddi numeri.

E così, per correre ai ripari rapidamente e soprattutto con efficacia, la giunta regionale, su proposta dell’assessore al Welfare, ha approvato ieri una delibera per la programmazione e la ripartizione dei fondi destinati ai Comuni: si tratta di circa 16 milioni (16.293.389,78, per l’esattezza) provenienti dal Fondo sostegno locazione risorse e quasi 5 (4.792.139,40) dai risarcimenti per cosiddetta “morosità incolpevole”, ovvero quella derivata dai debiti di inquilini di case popolari che vorrebbero pagare il loro affitto ma che non sono più in grado di assolvere al proprio impegno. Il fondo era stato congelato per 5 anni e riattivato soltanto nel 2020. In totale, sommando le due voci, la cifra a disposizione ammonta a 21.085.529,18 euro.

La Regione ha poi individuato una rete di 73 Comuni capofila, ognuno dei quali aprirà il bando, valido per il rispettivo ambito territoriale, e lo terrà aperto per un periodo di almeno 30 giorni, nell’arco temporale dal 1 ottobre al 31 dicembre 2021. Non solo: Piazza Castello, con la delibera approvata ieri, consente ai Comuni di utilizzare le risorse residue del 2019 e del 2020 eventualmente non spese.

Possono accedere ai contributi i nuclei famigliari residenti in Piemonte in possesso di cittadinanza italiana o di un altro Stato, muniti ovviamente del permesso di soggiorno valido. La residenza, poi, deve essere nell’alloggio affittato per il quale si richiede il sussidio, il contratto regolarmente registrato e il canone di locazione non deve superare i 6mila euro l’anno.

Per quanto riguarda i limiti sono state stabilite due fasce: la prima riguarda le persone con un reddito complessivo inferiore a 13.405,08 euro, rispetto al quale l’incidenza dell’affitto risulti superiore al 14 per cento, e una seconda, nella quale il valore del reddito deve essere inferiore a 21.201,19 con una percentuale dell’affitto non superiore al 24 per cento.

I contributi verranno assegnati seguendo un principio di gradualità, privilegiando, ovviamente, le fasce più deboli.

L’assessore regionale al Welfare, con delega alla Casa, ha espresso soddisfazione per quanto fatto approvare in giunta, in quanto ritiene fondamentale combattere le “nuove povertà” con atti concreti e contributi in grado di sostenere le famiglie piemontesi, in particolare quelle più in difficoltà in questo delicatissimo momento, in cui si iniziano a percepire i gravi danni causati all’economia - e di conseguenza, all’occupazione - dalla pandemia da nuovo coronavirus. L’assessore ha anche ricordato che, parallelamente - per quanto riguarda il capitolo dell’edilizia residenziale pubblica - prosegue il lavoro in stretta sinergia con le tre Atc piemontesi per arrivare all’obiettivo di ristrutturare gli alloggi che al momento non sono assegnabili e garantire - a tutti coloro che ne hanno diritto - una casa dignitosa, che rappresenta la base del nucleo famigliare e, di conseguenza, della società.

N.B. Il presente comunicato è mancante di virgolettati e nomi degli amministratori regionali secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Entro il 2023 Carmagnola avrà la tangenziale est: via libera dal Ministero dei Trasporti alla realizzazione dell’opera

Con una comunicazione formale trasmessa alla Società Autostrada dei Fiori, concessionaria dell’opera, il Ministero dei Trasporti ha dato il proprio via libera alla realizzazione della variante Est della Tangenziale di Carmagnola, confermando anche la completa copertura economica del valore di circa 11 milioni di euro.

Definito anche il cronoprogramma per la realizzazione dell’opera, in un incontro con la Società concessionaria convocato in Comune dal Sindaco di Carmagnola e dal Presidente della Regione Piemonte.

Entro 90 giorni sarà riunita la Conferenza dei Servizi per l’approvazione del progetto definitivo ed entro marzo 2022 si procederà con quello esecutivo. Ad aprile verranno avviate le procedure d’appalto e a settembre inizieranno i lavori che dureranno un anno e saranno ultimati entro il 2023.

Il Sindaco sottolinea che si tratta di un momento storico perché parliamo di un’opera attesa dal territorio da più di 30 anni.

Il Presidente evidenzia che dopo lo sblocco della Tav e dell’Asti-Cuneo si dà finalmente il via ad un’altra grande incompiuta del Piemonte.

N.B. Il presente comunicato è mancante di virgolettati e nomi degli amministratori regionali e locali secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

La Regione Piemonte torna ad assumere. Disponibili 280 posti. Pubblicati i bandi di concorso per le categorie D (laureati) e C (diplomati) per diversi profili professionali. Le assunzioni saranno tutte a tempo pieno e indeterminato

Sono 280 in totale i posti di lavoro con contratto a tempo indeterminato messi a bando dalla Regione Piemonte: 50 per la categoria C, riservata ai diplomati, e 230 per chi ha un titolo di studio di laurea. Questi i numeri dei bandi di concorso pubblicati dall’amministrazione regionale in questi giorni.

Come ha sottolineato l’assessore regionale al Personale, la Regione Piemonte torna ad assumere dopo molti anni di stasi. Si tratta di un’ottima notizia per chi è alla ricerca di un impiego di carattere pubblico, ma è soprattutto una buona notizia per l’amministrazione pubblica piemontese, che potrà così contare su una decisa implementazione del personale.

Grazie al lavoro svolto in maniera esemplare dagli uffici, anche nei mesi più difficili della pandemia, sono state individuate le aree a più elevato bisogno di personale, anche in ragione dei numerosi pensionamenti degli ultimi anni e della necessità di immettere risorse umane ‘fresche’ nelle strutture. Sono state così focalizzate le necessità alle quali questi bandi potranno dare una copertura ottimale a tutte le funzioni individuate. In particolare, la categoria C prevede 50 posti per il profilo di ‘collaboratore amministrativo contabile’ e richiede il possesso del diploma di scuola superiore, mentre la corposa categoria D richiede una laurea o titolo equipollente differenziati a seconda dei profili professionali e offre ben 230 posti per: 50 ‘Istruttori addetti ad attività in materia di agricoltura e foreste’, 26 ‘Istruttori addetti ad attività di pianificazione e gestione ambientale e delle risorse naturali’, 54 ‘Istruttori addetti ad attività tecniche del territorio’, 30 ‘Istruttori addetti ad attività economico-finanziaria’ e 70 ‘Istruttori addetti ad attività amministrativa e giuridica’.

I requisiti richiesti sono molto specifici e prevedono, tra le altre cose, anche le prova di lingua straniera e di capacità informatiche. Ci sarà una preselezione, non prevista per chi già lavora all’interno della struttura della Giunta Regionale, e successivamente una prova scritta e una orale. Ad ogni prova sarà assegnato un punteggio che andrà a costruire la graduatoria finale dei futuri dipendenti della Regione. Come evidenziato dall’assessore regionale al Personale, questo concorso è stato studiato in modo da mettere l’accento sulle competenze e sulla qualità dei candidati: è infatti fondamentale per l’amministrazione pubblica poter contare su un ricambio così importante per il personale che porterà avanti il futuro di tutta la struttura.

Le domande di partecipazione devono essere compilate on line entro l’11 ottobre seguendo le istruzioni dei Bandi 192, 193,194,195 e 196 pubblicati sul sito dei bandi regionali all’indirizzo https://bandi.regione.piemonte.it/concorsi-incarichi-stage

N.B. La presente comunicazione è mancante di virgolettati e nomi secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre elettorali e referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Qualità dell’aria: dal 15 settembre in Piemonte le misure straordinarie per la stagione invernale

Entrano in vigore dal 15 settembre 2021, e tali resteranno fino al prossimo 15 aprile 2022, le misure straordinarie previste nella stagione invernale per la qualità dell’aria in Piemonte, secondo un piano concordato con il Ministero dell’Ambiente, a seguito della sentenza di condanna della Corte di Giustizia europea per gli sforamenti dei valori limite del PM10.

Le misure sono descritte nelle ordinanze emanate dai sindaci dei Comuni interessati.

Per quanto riguarda il traffico veicolare le limitazioni strutturali riguardano 76 Comuni (tutto l’agglomerato di Torino, comuni della zona di pianura e collina con una popolazione superiore a 10mila abitanti – allegato 1) e veicoli con motore Diesel Euro 3 ed Euro 4, per il trasporto di persone e merci.

Da domani, infatti, per questi veicoli scatterà lo stop alla circolazione, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle 18:30 (orario esteso dalle 8:00 alle 19:00 per i Comuni della Città metropolitana di Torino).

Dal 30 luglio è attivo in Piemonte il sistema Move-In, piattaforma ad adesione volontaria che, attraverso l’installazione di una scatola nera (black box), monitora la percorrenza dei veicoli nei territori soggetti alle limitazioni. A tutt’oggi dei 76 Comuni interessati dalle limitazioni strutturali, 74 hanno già aderito al sistema (allegato 2); tre gli operatori con i quali al momento è possibile stipulare in Piemonte il contratto di adesione al sistema; più di 400 agenti di Polizia locale finora accreditati dalle rispettive amministrazioni locali per effettuare i controlli. In forte crescita, soprattutto nella scorsa settimana, il numero di utenti registrati sulla piattaforma.


L’adesione al servizio può avvenire in ogni momento dell’anno
Si ricorda che ad ogni veicolo che aderisce su base volontaria al servizio, viene assegnato un tetto massimo di chilometri che possono essere percorsi annualmente sull’intero territorio dei comuni che hanno aderito al sistema, eccezion fatta nelle giornate in cui vigono le limitazioni emergenziali.

I chilometri saranno rilevati tutti i giorni dell’anno, quindi festivi compresi, 24 ore su 24.

Raggiunto il tetto massimo dei chilometri assegnati, il veicolo non potrà più circolare nelle aree soggette a limitazioni fino al termine dell’anno di adesione al servizio.

Per controllare i chilometri residui si può scaricare una app oppure collegarsi al sito web.

Tutte le informazioni e il link di registrazione sono disponibili sul sito https://www.regione.piemonte.it/web/move-in

L’elenco dettagliato delle misure e delle relative esenzioni è disponibile in allegato alla deliberazione della Giunta regionale n. 26-3694 del 6 agosto 2021, consultabile al seguente link: http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2021/32/attach/dgr_03694_1050_06082021.pdf

Sempre dal 15 settembre sarà vigente il divieto di abbruciamento di materiale vegetale su tutto il territorio regionale, mentre continua l’obbligo di utilizzare nei generatori di calore a pellets, di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, pellets certificato in classe A1.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Rinnovo delle concessioni su area pubblica, confermata dal MISE la linea della Regione Piemonte: la proroga fino a marzo 2022 è già operativa

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha confermato l’interpretazione sui termini previsti per il rinnovo delle concessioni su area pubblica già comunicata dalla Regione Piemonte ai Comuni il 3 agosto.

Entro il 30 giugno 2021, infatti, si sarebbero dovuti concludere tutti gli adempimenti e i procedimenti per il rinnovo delle concessioni che, grazie all’entrata in vigore dell’art. 56 bis del DL 73/2021, sono stati prorogati a 90 giorni dopo la chiusura dello Stato di Emergenza, ovvero al 31 marzo 2022.

In quest’ottica la Regione Piemonte a inizio agosto aveva trasmesso ai Comuni piemontesi una nota in cui si chiariva come per i procedimenti di rinnovo in essere si potesse superare la data del 30 giugno, anche per i singoli adempimenti, e concluderli entro il 31 marzo.

A seguito di una richiesta di chiarimento più puntuale da parte del Comune di Torino, la Regione ha richiesto all’organo competente sul provvedimento, il MISE, un chiarimento che ha sostanzialmente confermato quanto era stato già comunicato dall’Assessorato regionale al Commercio ai Comuni del territorio.

Questa conferma permetterà agli uffici comunali di non indugiare ulteriormente nell’ultimare i procedimenti pendenti e agli operatori concederà un ulteriore lasso di tempo per regolarizzare eventuali posizioni ancora in fase di accertamento.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

 ATTI DELLO STATO   

Decreto-Legge del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 settembre 2021, n. 120

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 216 del 9.9.2021 il Decreto-Legge del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 settembre 2021, n. 120:

Disposizioni per il contrasto degli incendi boschivi e altre misure urgenti di protezione civile. 

Entrata in vigore del provvedimento: 10/09/2021.

Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 1 settembre 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 221 del 15.9.2021 il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 1 settembre 2021:

Aggiornamento degli allegati al decreto legislativo n. 118 del 2011, recante “Disposizioni in materia dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”. 

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 220 del 14.9.2021 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2021:

Definizione dell'elenco dei piccoli comuni che rientrano nelle tipologie di cui all'articolo 1, comma 2, della legge 6 ottobre 2017, n. 158.

Accordo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Conferenza unificata 8 luglio 2021

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 220 del 14.9.2021 l’Accordo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Conferenza unificata 8 luglio 2021:

Accordo, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le regioni e gli enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze relativamente all'avvio delle attività' di autoscuola. (Repertorio atti n. 72/CU). 

ORDINANZE COMMISSARIALI 

Ordinanza Commissariale n. 9/A18.000/710 del 03.09.2021

E’ stata pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino n. 37 del 16 settembre 2021 l'Ordinanza Commissariale n. 9/A18.000/710 del 03.09.2021:

Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni 2 e 3 ottobre 2020 nel territorio della provincia di Biella, di Cuneo, di Novara, di Verbano-Cusio-Ossola e di Vercelli nella Regione Piemonte e della provincia di Imperia nella Regione Liguria e della successiva estensione al territorio della Città Metropolitana di Torino e dei comuni di Balzola, di Bozzole, di Casale Monferrato, di Frassineto Po, di Valmacca e di Villanova Monferrato (AL). Proroga scadenze O.C. 3/A18.000/710/2021 e O.C. 6/A18.000/710/2021. 

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un puro strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Approvazione, in conformità alla D.G.R. 31-3562 del 16 luglio 2021, dei piani di prelievo numerico alle specie volpe, starna e pernice rossa negli Ambiti territoriali di caccia (ATC) e Comprensori alpini (CA) per la stagione venatoria 2021/2022

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 5-3765 del 10 Settembre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 37 del 16 settembre 2021, ha approvato, in conformità al punto 1), lettera d) e lettera m) del calendario venatorio di cui alla D.G.R. 31-3562 del 16 luglio 2021, i piani numerici di prelievo alle specie volpe, starna e pernice rossa ammissibili negli ATC e nei CA per la stagione venatoria 2021-2022, così come riportati negli allegati A e B alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale.

Gli organismi di gestione degli ATC e dei CA, a completamento del piano numerico di prelievo autorizzato, devono provvedere a pubblicizzare la chiusura dell’attività venatoria con le procedure previste al punto 8 - “Pubblicità degli atti” – delle Istruzioni operative supplementari relative al vigente calendario venatorio per la stagione 2021/2022.

E’ demandata alla Direzione regionale Agricoltura e Cibo, Settore Infrastrutture, territorio rurale, calamità naturali in agricoltura, caccia e pesca, l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Agricoltura, Cibo, Caccia e Pesca della Regione Piemonte. 
 

Delimitazione, ad integrazione della D.G.R. 35-3206 del 07.05.2021, delle zone danneggiate e riconoscimento eccezionalità delle piogge alluvionali e venti impetuosi del giorno 22 settembre 2020 nella Provincia di Cuneo e delle piogge alluvionali che tra il 2 e 3 ottobre 2020 hanno colpito l’intero territorio regionale

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 23-3752 del 3 Settembre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 37 del 16 settembre 2021, ha approvato, ad integrazione della D.G.R. n. 35-3206 del 7 maggio 2021, l’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, con cui si delimitano i territori danneggiati nei quali saranno applicabili gli interventi previsti dal D.Lgs. n. 102/2004 e s.m.i..

E’ demandata ai competenti Uffici della Direzione Agricoltura e Cibo la ricezione delle domande che dovranno essere presentate entro il termine perentorio di 45 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministeriale di declaratoria e di individuazione dei territori danneggiati, come stabilito dal comma 5, art. 5 del D.Lgs. n. 102/2004 e s.m.i..

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Personale e organizzazione della Regione Piemonte. 

Direttiva relativa alle attività di sostegno e promozione della mobilità transnazionale 2019-21 (D.G.R. n. 16-8880 del 06/05/2019). Bando regionale per la presentazione di Progetti di Mobilità Transnazionale 2019/21 (D.D n. 1878 del 20/12/2019): proroga della validità della graduatoria

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro, con D.D. n. 490 del 2 settembre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 37 del 16 settembre 2021, ha prorogato la validità della graduatoria dei Progetti di Mobilità Transnazionale, approvata con D.D. n. 530 del 09/09/2020, sino al 31/12/2021.

Elenco dei Comuni che hanno istituito la Commissione locale per il paesaggio ai sensi dell'articolo 4, comma 6, della legge regionale 1 dicembre 2008, n. 32 e s.m.i., per l'esercizio della funzione autorizzatoria in materia di paesaggio

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 549 del 24 agosto 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 37 del 16 settembre 2021, ha dato atto che i Comuni elencati, a seguito del rinnovo o della nuova nomina dei componenti della Commissione locale per il paesaggio, o dell’approvazione di una nuova convenzione per la gestione in forma associata della stessa Commissione, rispettano le condizioni richieste dal Codice e dalla Legge regionale 1° dicembre 2008, n. 32 e s.m.i., per esercitare la funzione autorizzatoria in materia di paesaggio, e che pertanto, il Provvedimento di nomina della Commissione deve intendersi così sostituito come indicato nella presente determinazione.

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di SETTEMBRE (n. 7 provvedimenti segnalati)

1) Approvazione dei bandi per l'accesso ai finanziamenti per interventi sul territorio regionale in favore delle donne vittime di violenza sole e/ con figli e figlie, svolti dai Centri antiviolenza e da Case rifugio, per il sostegno alle soluzioni di accoglienza in emergenza e di secondo livello.

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 1161 del 2 agosto 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 31 del 5 agosto 2021, ha approvato il Bando per l’accesso ai finanziamenti destinati al sostegno degli interventi a favore delle donne vittime di violenza e dei loro figli e figlie, Allegato 1), parte integrante e sostanziale della presente determinazione;
Ha approvato quindi i seguenti modelli per la richiesta di finanziamento:
- Modello di istanza contributo per i Centri antiviolenza e le Case rifugio esistenti, Allegato 2), parte integrante e sostanziale della presente determinazione;
- Modello di istanza contributo per i posti di accoglienza in emergenza di primo livello, Allegato 3), parte integrante e sostanziale della presente determinazione;
- Modello di istanza contributo per le soluzioni di accoglienza di secondo livello, Allegato 4), parte integrante e sostanziale della presente determinazione;
- modello di scheda informativa sul trattamento dei dati personali di cui all’Allegato 5), parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

Sono fissate le scadenze specificate nell’Allegato 1 per la presentazione delle istanze di contributo, secondo le modalità ivi previste.
 

 

2) Adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2020. Misure straordinarie conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Modifica D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020.

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 2-3061 del 9 aprile 2021, ha deliberato, in via straordinaria, in merito agli adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2020, anche a parziale modifica di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020, stante il perdurare delle limitazioni e difficoltà evidenziate in premessa, conseguenti all’emergenza epidemiologica presente in Italia e nella Regione Piemonte:
1) di prorogare al 30 settembre 2021 il termine entro il quale gli assegnatari degli alloggi di edilizia sociale possono procedere al versamento della quota minima stabilita con D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020, ai fini del riconoscimento della condizione di morosità incolpevole, in deroga eccezionale al diverso termine di cui all’articolo 7 del Regolamento regionale n. 14/R del 4 ottobre 2011, per l’anno 2020 e alla presentazione agli enti gestori della relativa documentazione, ai sensi dell’articolo 2 del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011;
2) di consentire agli enti gestori di comunicare alla Struttura regionale competente l’ammontare della morosità incolpevole maturata dai rispettivi assegnatari entro il termine del 29 ottobre 2021, in deroga eccezionale al diverso termine previsto dall’articolo 3, comma 2, del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità della Regione Piemonte. 

 

3) Cloud computing e pubblica amministrazione piemontese. Approvazione elenco degli Enti ammessi alla fase di migrazione e riapertura dei termini per la presentazione della Manifestazione di interesse ai sensi dell'Avviso pubblico approvato con D.D. n. 1 del 7 gennaio 2021.

La Direzione Competitività del Sistema regionale, con D.D. n. 214 del 30 Maggio 2021,ha:
- approvato il numero di interventi di migrazione, articolato per provincia e per quadrante, relativi a 237 Comuni sotto i 10.000 abitanti e 44 Comuni sopra i 10.000 abitanti, secondo le risultanze dell’attività di valutazione istruttoria svolta sulle manifestazioni di interesse per l’attuazione del progetto Cloud computing e Pubblica Amministrazione piemontese ricevute tra il 2/2/2021 e il 30/4/2021, in coerenza con le modalità e i criteri stabiliti con D.G.R. n. 56-2734 del 29/12/2020 e attuati con D.D. n. 1 del 7/1/2021, come riportato nell’Allegato A) al presente provvedimento per formarne parte integrante e sostanziale;
- approvato le graduatorie degli Enti destinatari dell’intervento riportate nell’Allegato B) al presente provvedimento per formarne parte integrante e sostanziale;
- stabilito l’apertura di un seconda sessione di presentazione delle manifestazioni di interesse, destinata a approvare i 43 interventi già presenti in lista d’attesa per euro 125.893,23 e a consentire la presentazione di nuove istanze per un importo complessivo pari a euro 271.987,84, come esposto nel dettaglio nell’Allegato A);
- disposto che la nuova sessione di apertura per la presentazione delle domande sia fissata dal 21 giugno al 30 settembre 2021;
- disposto che le istanze siano presentate secondo le medesime modalità dell’“Avviso pubblico per manifestazione di interesse destinato ai comuni singoli ed associati del Piemonte finalizzato all’adesione al progetto Cloud regionale e razionalizzazione data center della PA”, approvato con D.D. n. 1 del 7/1/2021 e pubblicato sulla home page del sito internet della Regione Piemonte http://www.regione.piemonte.it/index.htm nella sezione https://bandi.regione.piemonte.it e siano approvate con il criterio di ordine di arrivo della domanda (First In - First Out – FIFO) applicato in termini assoluti, ovvero senza distinzione su base territoriale o dimensionale, per facilitare e massimizzare l’utilizzo delle risorse messe a disposizione del progetto.

 

4) Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione delle domande di contributo, da parte di enti pubblici e privati, a sostegno di progetti per il miglioramento dell'accessibilità delle strutture e dei servizi museali per l'anno 2021. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. n. 175 del 26 luglio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 29 luglio 2021, ha approvato, per le ragioni illustrate in premessa e secondo quanto stabilito dalla deliberazione della Giunta regionale n. 1 -3530 del 14 luglio 2021:

- l’“Avviso pubblico di finanziamento a sostegno di progetti per il miglioramento dell’accessibilità delle strutture e dei servizi museali denominato “MUSEI ACCESSIBILI”, ai sensi delle ll.rr. 11/2018 e 13/2020, con scadenza di presentazione delle istanze fissata dalla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte (BUR) fino al 20 settembre 2021, ore 12; tale avviso costituisce l’Allegato A alla presente determinazione dirigenziale, di cui fa parte integrante e sostanziale;

- il modulo di domanda di finanziamento (ALLEGATO 1 domanda), il modulo della scheda di progetto e quadro economico su cui verte la richiesta di contributo (ALLEGATO 2), il modulo di autovalutazione del museo redatto secondo le indicazioni del DM 113/2018 (Allegato 3 autovalutazione), quest’ultimo da inviare solo facoltativamente. Detti tre moduli costituiscono rispettivamente gli Allegati 1, 2, 3 alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.
 

5) Approvazione del bando per la concessione di contributi per l'anno 2021 alle Unioni Montane per il sostegno dell'attività delle commissioni locali valanghe.

La Direzione Opere Pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. n. 2160 del 27 luglio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 29 luglio 2021, ha:

• richiamato le premesse per far parte integrante e sostanziale della presente determinazione;

• approvato, per le motivazioni indicate in premessa, il “Bando per la concessione di contributi per l’anno 2021 alle Unioni Montane per il sostegno dell’attività delle CLV” allegato alla presente determinazione, di cui è parte integrante e sostanziale, che include le procedure e la relativa modulistica;

• concesso, per la presentazione della domanda e della relativa documentazione, 60 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione della presente determinazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte;

L’assegnazione dei contributi sarà disposta con determinazione dirigenziale, sulla base della formazione di una graduatoria di idoneità stilata secondo le modalità previste dal bando in oggetto, previa istruttoria compiuta da parte di una commissione nominata con determinazione successiva al termine utile per la presentazione delle domande di contributo.

 

6) Approvazione dei bandi per l'accesso ai finanziamenti destinati al sostegno di interventi regionali attuativi nell'ambito del Piano Operativo di cui al ''Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2017-2020''.

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 1162 del 2 agosto 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 31 del 5 agosto 2021, ha approvato, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, il Bando per l’accesso ai finanziamenti destinati al sostegno di interventi regionali attuativi nell’ambito del Piano Operativo di cui al “Piano Strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2017-2020 di cui all’Allegato 1);

Ha approvato altresì i seguenti modelli per la richiesta di finanziamento, anch’essi parte integrante e sostanziale del presente provvedimento:
- Modello di istanza contributo per la realizzazione dell’azione 1) interventi per il sostegno abitativo e il reinserimento lavorativo e più in generale per l’accompagnamento nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza (Allegato 2);
- Modello di istanza contributo per la realizzazione dell’azione 2) progetti rivolti a donne minorenni italiane ed anche straniere di seconda generazione vittime di violenza, nonché a minori vittime di violenza assistita (Allegato 3);
- Modello di scheda informativa sul trattamento dei dati personali (Allegato 4);

Sono state fissate le date specificate nell’Allegato 1 per la presentazione delle rispettive istanze di contributo, secondo le modalità ivi previste.

 

7) Bando 2021 per la richiesta di contributi da parte dei Comuni del Piemonte, per la sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali - Proroga dei termini di presentazione domande.

La Direzione Agricoltura e Cibo, con D.D. n. 651 del 29 luglio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 31 del 5 agosto 2021, ha prorogato il periodo di presentazione delle domande di contributo da parte dei Comuni del Piemonte, relativamente alla realizzazione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi, ai sensi del bando approvato con DD n. 405 del 10.05.2021, il cui termine era stato fissato al 02.08.2021.

Il nuovo termine di presentazione delle domande di contributo da parte dei Comuni è stabilito per il 30 settembre 2021.

Scadenze del mese di OTTOBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Criteri per il riparto delle risorse e per la concessione di contributi per interventi di ristrutturazione e riqualificazione edifici scolastici in attuazione del programma biennale per gli investimenti di edilizia scolastica. Seconda proroga termine inizio lavori.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 3-2170 del 30 Ottobre 2020, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 46 del 12 novembre 2020, ha prorogato dal 30 ottobre 2020 al 30 ottobre 2021 il termine per l’inizio lavori degli interventi finanziati di cui alla D.G.R. n. 26–7920 del 23 novembre 2018, previsto al punto 17 dell'allegato A della medesima deliberazione, come modificato con D.G.R. n. 8-508 del 15-novembre 2019.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Istruzione, Lavoro, Formazione professionale, Diritto allo Studio universitario della Regione Piemonte.

Scadenze del mese di DICEMBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Concessione di contributi alle persone fisiche per l'acquisto e/o il recupero della prima casa in un comune montano. Approvazione del Bando e dei relativi allegati.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 562 del 1 settembre 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 36 del 9 settembre 2021, ha approvato il Bando relativo alla Misura di finanziamento per la concessione di contributi per lo sviluppo della residenzialità in montagna ed i relativi allegati: Allegato A - Elenco dei comuni italiani di provenienza, Allegato B – Elenco dei comuni montani ammissibili con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti e loro suddivisione per fasce di punteggio (ai sensi della d.g.r. n. 6-3619/2021).

E’ rinviata a successivo atto l’approvazione della modulistica per la presentazione delle domande di contributo; le istanze di contributo di cui al presente bando dovranno essere presentate entro il termine del 15 dicembre 2021 e secondo le modalità ed i contenuti disciplinati dall’Allegato 1 al provvedimento. 

Scadenze dell'anno 2022 (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Commercio su area pubblica. Verifiche di regolarità contributiva e fiscale delle imprese (VARA). Differimento dei termini, di cui alla D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, per gli adempimenti dell'anno 2021 in riferimento all'annualità 2019.

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 9-2864 del 12 febbraio 2021, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 07 del 18 febbraio 2021, ha disposto il differimento dei termini per gli adempimenti VARA previsti, ai sensi della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, a carico degli operatori e dei Comuni per il corrente anno 2021 con riferimento all’annualità 2019, entro i termini, rispettivamente, del 28 febbraio e del 30 aprile 2021, alle date del 28 febbraio e del 30 aprile 2022.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte.

 

2) Disposizioni per favorire la costituzione delle associazioni fondiarie e la valorizzazione dei terreni agricoli e forestali. Bando 2019: proroga dei termini di consegna dei Piani di gestione dei terreni e della rendicontazione finale del contributo.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 91 del 25 febbraio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 9 del 4 marzo 2021, ha prorogato il termine di presentazione dei Piani di gestione dei terreni al 12.03.2022 e di prorogare al 13.03.2023 la rendicontazione finale del contributo concesso con D.D. n. 99/A1615A del 12 marzo 2020.

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it