Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 3 del 23 gennaio 2020

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Panorama invernale di Mornese (AL)

Questa settimana in copertina*: Panorama invernale di Mornese (AL)

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO

24 milioni per i Comuni alluvionati a novembre. Terza tranche di contributi dal governo: in totale 60 milioni al Piemonte per i lavori di somma urgenza relativi agli eventi alluvionali estivi e autunnali

Facendo seguito alle deliberazioni del 14 novembre e del 2 dicembre 2019, su richiesta della Regione Piemonte, il Consiglio dei Ministri ha deliberato uno stanziamento di 23.944.455 euro in favore dei Comuni e territori del Piemonte interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel mese di novembre 2019, per il completamento delle attività di organizzazione ed effettuazione degli interventi di soccorso e assistenza alla popolazione, il ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, l’attività di gestione dei rifiuti, delle macerie, del materiale vegetale o alluvionale o delle terre e rocce da scavo prodotti dagli eventi e per misure volte a garantire la continuità amministrativa.

«Questo stanziamento si somma ai 10 milioni di fondi regionali erogati a fine 2019 ed arriviamo così a coprire il 90% delle somme richieste - sottolineano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi. – Siamo molto soddisfatti del risultato: abbiamo argomentato un’interlocuzione fitta con il Dipartimento della Protezione Civile, che, unitamente al pressing fatto sul Governo, ha portato all’ottenimento della quasi totalità di quanto richiesto. Questa tranche da 24 milioni si somma infatti alle due precedenti da 17 e 19 milioni».

«Vogliamo ora assicurarci che i contributi vengano trasferiti rapidamente agli enti locali – concludono il governatore Cirio e l’assessore Gabusi –. Per questo motivo approfittiamo del periodo necessario per l’erogazione per lavorare fianco a fianco alle amministrazioni locali in modo accorciare i tempi di assegnazione definendo da subito la destinazione di quanto stanziato. Questa boccata d’ossigeno ci darà il tempo per approfondire le richieste dei territori in merito alle ulteriori somme da mettere a disposizione per gli interventi più articolati ma ugualmente urgenti volti a ridurre il rischio idrogeologico residuo».

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

ATTI DELLO STATO

Decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 2019

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 13 del 17.1.2020 il Decreto del Presidente della Repubblica 30 dicembre 2019:

Scioglimento del consiglio comunale di Borgomezzavalle

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 2 dicembre 2019

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18.1.2020 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 2 dicembre 2019:

Piano operativo per il dissesto idrogeologico per il 2019

Comunicato del Ministero dell'Interno

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 13 del 17.1.2020 il Comunicato del Ministero dell'Interno:

Avviso relativo al decreto del 14 gennaio 2020, concernente l'attribuzione ai comuni dei contributi per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile, per l'anno 2020, per un importo complessivo pari a 497.220.000,00 euro

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE

 I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un puro strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip. 

Assegnazione contributi statali e regionali a sostegno della gestione associata delle funzioni fondamentali dei Comuni in conto anno 2019

La Direzione Affari istituzionali e Avvocatura, con D.D. n. 489 del 20.12.2019, ha assegnato, nel rispetto delle indicazioni di cui alla D.G.R. n. 2-502 del 15/11/2019 e del conseguente Bando approvato con D.D. n. 434 del 18/11/2019, i contributi statali e regionali a sostegno della gestione associata delle funzioni fondamentali dei Comuni per l'anno 2019.

Tutte le informazioni alla pagina web https://www.regione.piemonte.it/web/amministrazione/autonomie-locali

 

Criteri per l’individuazione dei Comuni soggetti alle addizionali e alle riduzioni del tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti

La Giunta regionale, con la D.G.R. n. 40-797 del 20.12.2019 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 1 del 2.1.2020, ha stabilito che:

  • ai sensi dell’art. 205 comma 3 decreto legislativo 152/2006, l’addizionale del 20 per cento al tributo per il conferimento dei rifiuti in discarica a carico degli ambiti territoriali ottimali che non abbiano raggiunto le percentuali minime di raccolta differenziata previste, è da applicare a partire dall’anno di imposta 2019 assumendo come riferimento i valori di raccolta differenziata raggiunti nell’anno precedente, come approvati con determinazione dirigenziale del dirigente responsabile dell’Osservatorio regionale rifiuti e pubblicati sul sito;
  • ai sensi dell’art 205 comma 3 decreto legislativo 152/2006, la riduzione del tributo speciale per i comuni piemontesi che hanno superato gli obiettivi di raccolta differenziata è da applicare a partire dall’anno di imposta 2019 assumendo come riferimento i valori di raccolta differenziata raggiunti nell’anno precedente;
  • l’ambito territoriale di riferimento per verificare il raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata e con il quale confrontare la produzione pro capite di ciascun comune sia il consorzio di area vasta se costituito ovvero, come stabilito dall’articolo 3 della legge regionale 7/2012, i Consorzi di bacino costituiti ai sensi della legge regionale n. 24/2002;
  • gli impianti di trattamento di rifiuti urbani debbano rendere evidente al gestore della discarica alla quale conferiscono i rifiuti trattati, i quantitativi imputabili a ciascun comune al fine della corretta applicazione delle addizionali o delle riduzioni del tributo speciale di cui all’art. 205 comma 3 decreto legislativo 152/2006.

Qualora tutti i Comuni superassero gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla norma nazionale con conseguente applicazione dell’imposta minima ai rifiuti conferiti in discarica, ne conseguirebbe un minore introito sul capitolo 11315 del Bilancio di gestione 2019-2021 (annualità 2020 e successive) stimato, nel caso più sfavorevole, in € 1.625.000,00. Viceversa qualora tutti i Comuni non raggiungessero gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla norma nazionale con conseguente applicazione dell’addizionale del tributo pari al 20 per cento come specificato in premessa, ne conseguirebbe un introito aggiuntivo sul medesimo capitolo stimato in € 542.000,00.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Ambiente, Energia, Innovazione, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, servizi digitali per cittadini e imprese – Direzione Ambiente della Regione Piemonte

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco, Marco Puxeddu
Telefono
0114326058 - 0114325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it