Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 26 del 28 luglio 2022

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Questa settimana in copertina*: Murazzano (CN). Santuario Beata Vergine di Hal. Fotografie di Cesare Marchesa Rossi.

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e  approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO    

Aumento costi edilizia. La Regione Piemonte aggiorna il prezzario

E’ disponibile sul Bollettino Ufficiale Regionale del 28 luglio l’edizione straordinaria del prezzario delle Opere Pubbliche realizzato dalla Regione Piemonte, come previsto dal Decreto Aiuti del maggio scorso, e approvato dalla Giunta Regionale.

A fronte di una situazione socio-economica complessa, caratterizzata dalla combinazione di più elementi, quali il protrarsi dell’evento pandemico, la pregressa congiuntura economica e in ultimo la guerra in Ucraina, che hanno reso fortemente instabile il mercato delle materie prime a livello mondiale, la conseguenza è stata quella di generare, per molti materiali da costruzione, aumenti eccezionali dei costi di produzione e di acquisto, tanto imprevedibili quanto fluttuanti. La Regione Piemonte ha perciò avviato una campagna di indagine in collaborazione con tutti gli Enti di riferimento, dai cui riscontri sono stati mediati i valori di aumento dei costi per il settore delle Opere Pubbliche.

Tutti i valori sono in aumento con percentuali variabili a seconda delle voci. Il prezzario tiene conto del costo elementare del materiale e, a cascata, delle lavorazioni, a cui si aggiungono i costi energetici dei macchinari a carburante e gli impianti di produzione di calcestruzzo e conglomerato bituminoso, oltre ai costi generali dei trasporti e dell’energia elettrica.

Il tondino di ferro è, ad esempio, aumentato del 50% e i noli dei mezzi tra il 15% e il 18%, mentre il laminato di acciaio ha subito un incremento dal 20% al 25% e i cavi elettrici presentano un + 40%.

Questa edizione straordinaria del prezzario costituisce il parametro di riferimento per il ripristino dell’equilibrio contrattuale, in quanto rappresentativo della “fotografia” del mercato dei prezzi della produzione e della costruzione ad oggi.

Come ha evidenziato l’Assessore regionale alle Opere Pubbliche la Regione Piemonte, nel condividere con gli Enti e le Associazioni di categoria che collaborano alla stesura del prezzario le modalità operative di aggiornamento da approntarsi, ha deciso di avvalersi di una mirata e puntuale campagna di rilevazione prezzi, condotta in temi rapidi, tesa a riscontrare l’andamento dei principali materiali da costruzione, piuttosto che definire presunti incrementi percentuali da applicarsi, per categorie di lavori, al prezzario 2022 vigente.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla fondamentale collaborazione dei soggetti di riferimento dell’intera filiera, e che apportano, ormai da diversi anni, le loro competenze specialistiche al tavolo di lavoro regionale. L’Assessore ha infatti sottolineato con forza come questa edizione straordinaria sia il frutto della sinergia e della costante collaborazione tra la Regione Piemonte e le diverse rappresentanze territoriali operanti nella materia dei contratti pubblici.

L’aggiornamento del prezzario delle Opere Pubbliche sarà disponibile entro pochissimi giorni anche sul sito della Regione Piemonte all’indirizzo www.sistemapiemonte.it/cms/privati/territorio/servizi/929-consultazione-prezzario-regionale-opere-pubbliche

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Bambini con disabilità: in arrivo ulteriori 7,7 miloni di euro

Buone notizie per i bambini con disabilità fisiche o sensoriali che necessitano di assistenza per l'autonomia e la comunicazione personale.

Lo annuncia l’assessore regionale alla Famiglia, che da mesi, in quanto responsabile regionale del dipartimento disabilità della propria formazione politica, segue questa delicata partita. La quale ha chiuso ieri l’iter di ripartizione alle realtà locali delle risorse per gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione dei bambini con disabilità per scuole di ogni ordine e grado.

Con l’approvazione in Conferenza delle Regioni del decreto che riparte, per l’anno 2022, il Fondo istituito dalla Legge di Bilancio, il governo, grazie al lavoro di quasi un anno del ministro alla Disabilità, ha destinato 100 milioni alle Regioni, alle Province e alle Città metropolitane, che si aggiungono ai 100 milioni che sono già stati destinati ai Comuni, per un totale di 200 milioni per l’assunzione di figure fondamentali per l’inclusione dei bambini e per la loro partecipazione alla vita scolastica.

Per quanto riguarda il Piemonte la cifra aggiuntiva in arrivo è pari a poco più di 7,7 milioni di euro (7.773,175) così suddivisi: 540.533 euro per la provincia di Alessandria (318 bambini con disabilità), 412,848 per la provincia di Asti (291 bambini con disabilità), 360,355 per la provincia di Biella (254 bambini con disabilità), 1.197,401 euro per la provincia di Cuneo (844 bambini con disabilità), 723,548 per la provincia di Novara (510 bambini con disabilità), 3735,494 per la Città Metropolitana di Torino (2633 bambini con disabilità), 357,518 euro per il Verbano Cusio Ossola (252 bambini con disabilità) e 455.479 euro per il Vercellese (314 alunni con disabilità).

Per l’assessore regionale alla Famiglia “è ormai evidente che parecchi piccoli hanno bisogno di professionisti che li affianchino in un percorso educativo specifico per integrarsi ed esprimere le loro capacità. Con questo stanziamento, che raddoppia il precedente il ministro alla Disabilità dimostra una grande attenzione per i minori fragili, la stessa che la Regione Piemonte ha sempre messo ai primi punti del proprio programma. Si tratta dell’ennesima prova che quando si lavora in sinergia, con volontà di ottenere il risultato con passione per sostenere davvero i più fragili i risultati, anche quelli più complicati, non tardano ad arrivare. Questa giunta punta infatti sull’inclusività e continuerà a farlo anche in futuro”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.  

Conti in ordine per la Regione Piemonte: in tre anni disavanzo e debito ridotti di 1,7 miliardi di euro

La Corte dei conti - Sezione regionale di controllo per il Piemonte ha parificato, il 27 luglio 2022, il Rendiconto generale della Regione per l’esercizio 2021. Il disavanzo è sceso a 5 miliardi e 581 milioni, 322 milioni in miglioramento rispetto al 2020. La Regione Piemonte, pertanto, nel 2021 ha recuperato tutte le quote dei disavanzi pluriennali.

Il Presidente e l’Assessore al Bilancio hanno sottolineato che in tre anni di governo è stata ridotta la zavorra che grava sul Piemonte di oltre 1,7 miliardi di euro (su disavanzo e debito ereditati dal passato). Numeri che pesano come un gigantesco macigno sulle spalle della regione. E tutto questo è stato fatto senza aumentare le tasse e senza contrarre nuovi debiti, pur nelle difficoltà dovute alla pandemia e alla crisi internazionale per la guerra in Ucraina.

L’obiettivo per il 2022 è di proseguire su questa strada, continuando a ridurre la “cambiale” che i piemontesi sono costretti a pagare, frutto di una gestione passata che l’attuale Giunta non condivide perché contrarre debiti da far pagare alle generazioni future non è una scelta saggia né buona. La volontà è di liberare al più presto il territorio da quest’onere, affinché ogni risorsa possa essere concentrata sugli investimenti per far crescere in modo sano il Piemonte.

Per il 2022 l’obiettivo è di ridurre la quota di altri 238 milioni di euro sul disavanzo e 315 sul debito, per un totale di 550 milioni di euro. Una cifra importante, ma che consentirà alla Regione di mettere in sicurezza i conti, rispettare tutti gli impegni e allo stesso tempo trattenere risorse per gli interventi e le misure necessarie.

I conti negli anni

Per quanto riguarda il DISAVANZO (cioè il saldo negativo tra le uscite e le entrate della Regione) è passato da 6,6 miliardi di euro nel 2018 a meno di 5,6 miliardi nel 2021. In tre anni è stato ridotto di quasi un miliardo di euro (937 milioni).

In particolare:
2018
Disavanzo complessivo oltre 6,6 miliardi (6.605.000.000)

2019
Riduzione di oltre 325 milioni portando il disavanzo complessivo a 6,2 miliardi (6.229.000.000)

2020
Riduzione di oltre 376 milioni portando il disavanzo complessivo a 5,9 miliardi (5.903.000.000)

2021
Riduzione di oltre 322 milioni portando il disavanzo complessivo a meno di 5,6 miliardi (5.581.000.000)

Obiettivo 2022
Riduzione di altri 238 milioni per portare il disavanzo complessivo a circa 5,3 miliardi

Per quanto riguarda il DEBITO in tre anni è stato ridotto di quasi 800 milioni di euro (per la precisione 778 milioni). È sceso dai 9,6 miliardi di euro del 2018 agli 8,8 miliardi del 2021.

Nel dettaglio:
2018
Debito complessivo di oltre 9,6 miliardi

2019
Riduzione di 249 milioni portando il debito complessivo a oltre 9,3 miliardi (quasi 9.355.000.000)

2020
Riduzione di oltre 213 milioni portando il debito complessivo a oltre 9,1 miliardi (9.141.000.000)

2021
Riduzione di oltre 315 milioni portando il debito complessivo a 8,8 miliardi (8.825.000.000)

Obiettivo 2022
Riduzione di altri 315 milioni per portare il debito complessivo a circa di 8,5 miliardi

Soddisfazione per l’approvazione del rendiconto finanziario 2021 da parte della Corte dei Conti è stata espressa dall’Assessore regionale alla Sanità, che ha ringraziato la struttura dirigenziale e contabile dell’Assessorato per lo straordinario lavoro compiuto in questi due anni di emergenza sanitaria sul fronte della complessa gestione economica e finanziaria della Sanità regionale. I conti sono stati mantenuti in equilibrio e tutte le Aziende sanitarie regionali stanno rispettando i tempi di pagamento, in linea con la Direttiva europea.

Nello specifico, l’Assessore alla Sanità ha rendicontato sullo stato di attuazione del Pnrr sanitario (524 milioni già resi disponibili alle Aziende sanitarie regionali), sugli investimenti per l’edilizia sanitaria (in programma la costruzione di sei nuovi ospedali), sulla situazione delle nuove Città della Salute di Torino e Novara e dell’ospedale Valle Belbo e sull’avanzamento del Piano Arcuri.

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.  

Parifica finanziaria: soddisfatto l’assessore alla Sanità per l’equilibrio dei conti, nonostante le emergenze

Soddisfazione per l’approvazione del rendiconto finanziario 2021 da parte della Corte dei Conti è stata espressa dall’assessore regionale alla Sanità, che ha ringraziato la struttura dirigenziale e contabile dell’Assessorato per lo straordinario lavoro compiuto in questi due anni di emergenza sanitaria sul fronte della complessa gestione economica e finanziaria della Sanità regionale. I conti sono stati mantenuti in equilibrio e tutte le Aziende sanitarie regionali stanno rispettando i tempi di pagamento, in linea con la Direttiva europea.

Nello specifico, sullo stato di attuazione del Pnrr sanitario, l’assessore ha ricordato come le risorse attualmente rese disponibili alle Aziende sanitarie regionali, soggetti attuatori del Pnrr, siano pari a 524 milioni 744.995 euro. Sugli interventi programmati, ha osservato l’assessore, pesa l’incognita del rincaro dei prezzi, su cui la Commissione Salute aveva già paventato la necessità di costituire “...un fondo ad hoc di finanziamento, a completamento delle opere di Pnrr, per quanto possa eventualmente risultare non coperto a causa delle dinamiche inflattive e dei mercati delle materie prime”. L’assessore ha osservato che, qualora la copertura finanziaria non venga garantita mediante un incremento di risorse, sarà necessario avviare un percorso di riprogrammazione degli interventi da realizzare nei confronti della Unione europea.

Riguardo agli investimenti per l’edilizia sanitaria, è stata inserita nella programmazione regionale la realizzazione di sei nuovi ospedali: Asl Cn1 (ambito saviglianese), Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle di Cuneo (Dea II Livello a Cuneo), Asl Città di Torino (Dea I Livello a Torino), Asl To4 (ambito eporediese), Asl Vc (Dea I Livello a Vercelli) e Azienda Ospedaliera di Alessandria (Dea II Livello ad Alessandria).

Quanto ai nuovi presidi ospedalieri già previsti nella precedente programmazione per l’Asl To5 e per l’Asl VCO, è in fase di approfondimento la strategia allocativa delle strutture al fine di individuare la migliore soluzione per garantire un servizio ospedaliero efficiente e di qualità elevata.

Procede, intanto, l’iter realizzativo del nuovo Parco della Salute e della Scienza di Torino, per il quale, dopo la bonifica dell’area, la gara prevede che il progetto definitivo debba essere presentato entro il 30 agosto 2022.

Sulla Città della Salute e della Scienza di Novara, dopo che la Stazione appaltante ha ridefinito il costo dell’opera e il relativo piano economico, è atteso da parte dei Ministeri dell’Economia e della Salute il decreto di revoca del vigente accordo di programma, in modo che la Regione possa procedere con l’iter attuativo dell’opera.

Da segnalare, sempre nel 2021, la piena attività del nuovo ospedale di Verduno, che ha accorpato tutte le attività presenti nei due ospedali di Alba e Bra.

Per il presidio ospedaliero Valle Belbo, è stata approvato l’intervento di ampliamento della struttura, senza il piano aggiuntivo, ma mantenendone la connotazione di presidio ospedaliero plurisede e sono in corso le verifiche della progettazione, in modo da ridefinire il rapporto contrattuale con la ditta appaltatrice e la ripresa dei lavori.

Riguardo al Piano straordinario di riorganizzazione della rete ospedaliera (Piano Arcuri), al 30 giugno 2022 sono stati realizzati 68 posti letto di terapia intensiva dei 299 previsti, 125 posti letto di terapia semintensiva dei 305 previsti e 10 interventi sui pronto soccorso dei 35 previsti.

L’assessore ha fatto presente che i lavori per il completamento del Piano stanno procedendo con difficoltà, a causa dell’aumento del costo dei materiali e della conseguente difficoltà degli operatori individuati con gli accordi quadro dalla Struttura commissariale a mantenere gli impegni.

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.  

Gioco d’azzardo: al via il piano per prevenire e ridurre il rischio di dipendenza

Su proposta del presidente della Regione, Alberto Cirio, e dell’assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, la Giunta regionale ha approvato oggi gli indirizzi per le azioni di comunicazione, informazione ed educazione finalizzate alla sensibilizzazione della popolazione sul gioco d’azzardo patologico per il biennio 2022-2023.

“Le iniziative di comunicazione e informazione – spiegano il presidente Cirio e l’assessore Icardi - rientrano nell’ambito della prevenzione e della riduzione del rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. Vogliamo informare in modo capillare la collettività su cosa sia il gioco d’azzardo e su quali conseguenze possa scatenare, stimolare la presa di coscienza dei giocatori problematici e delle loro famiglie sulla gravità della situazione e sulle sue possibili ripercussioni, promuovendo percorsi di avvicinamento e presa in carico da parte di strutture specialistiche di diagnosi e cura, attuare un sistema integrato di comunicazione e sensibilizzazione più ramificato sui territori, in modo da far emergere i soggetti maggiormente a rischio di dipendenza”.

Le azioni di sensibilizzazione riguarderanno tutta la popolazione dai 15 ai 64 attraverso strumenti e messaggi differenziati a seconda della fascia di età. L’attività di informazione verrà svolta anche negli istituti scolastici, con un coinvolgimento attivo soprattutto degli studenti delle scuole superiori.

In dettaglio, ecco le attività a cui verrà dato corso nel il biennio 2022-2023, in coerenza con la Legge regionale 19/2021 e in attuazione del Piano regionale approvato dal Ministero della Salute:
- Predisposizione e distribuzione del materiale informativo dedicato al Gap.
- Organizzazione tour informativi sul territorio piemontese (Gap Tour) in luoghi ad alta frequentazione.
- Organizzazione di incontri informativi presso i Comuni piemontesi e le associazioni interessate.
- Spot televisivi e radiofonici.
- Campagne sui media locali e nazionali e sui social media.
- Attività informativa e partecipativa presso gli istituti scolastici con spettacoli tematici rivolti agli studenti delle scuole superiori.

La spesa complessiva sarà di 580 mila euro. Inoltre, per il servizio di numero verde regionale e la formazione degli operatori è prevista una spesa massima di 20 mila euro per il 2022.

Per i diversi ambiti di intervento, saranno coinvolti le pubbliche Amministrazioni locali, le Asl, gli Ordini professionali, le Associazioni di consumatori, l’Ires, l’Ufficio scolastico regionale, le Associazioni di categoria (Confcommercio e Confesercenti), le Organizzazioni del Terzo Settore, le Parrocchie, il Volontariato Sociale e gli altri soggetti interessati.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Torino-Lione: la Regione attiva in un accompagnamento partecipato e determinato. Pronta la rete di servizi per la formazione dei lavoratori in valle

Un accompagnamento alla realizzazione della Torino-Lione ‘partecipato’ ma anche ‘determinato’ nelle decisioni e con l’attenzione puntata fermamente sulle opportunità lavorative per la Valle. Questi i temi portati dagli assessori della Regione Piemonte ai Trasporti e Infrastrutture, Marco Gabusi, e al Lavoro e Formazione professionale, Elena Chiorino, al secondo incontro dell’Osservatorio per l’Asse ferroviario Torino-Lione sotto la guida del Presidente Calogero Mauceri svoltosi a Torino.

“Siamo entrati in una fase, per nulla scontata - sottolineano gli assessori Marco Gabusi ed Elena Chiorino - in cui la realizzazione della Torino-Lione vede finalmente avanzare anche la tratta nazionale italiana. È una fase cruciale sia perché vediamo crescere un’infrastruttura strategica in grado di rendere il Piemonte il cuore pulsante della logistica europea, sia perché possiamo veramente accompagnare il territorio creando opportunità importanti di ricadute in Valle”.

Fondamentale per il territorio è, secondo l’assessore Marco Gabusi, “considerare parte integrante della Torino Lione i lavori relativi al nodo di Torino, senza il quale l’opera non può esprimere a pieno tutti i benefici che porta con sé per i territori dalla Valle in giù”.

Tra i benefici immediati per il territorio al primo posto c’è senza dubbio la ricaduta occupazione dei cantieri. È stata definita una linea ben chiara di supporto e accompagnamento allo sviluppo economico e occupazionale sul territorio della Val di Susa. L’obiettivo dell'accordo “Una rete per la Valle di Susa” tra Regione Piemonte, Agenzia Piemonte Lavoro e TELT approvato dalla Giunta regionale è concreto: incrociare le necessità di professionalità delle imprese, che vi operano oggi e che vi opereranno nei prossimi anni, e declinare tutte le tipologie di percorsi formativi cogliendo tutto il ventaglio di opportunità che si creeranno grazie alla linea Torino Lione. L’intesa attua la Legge Regionale 4/2011 e il “Patto per il Territorio”, un programma coordinato, organico e congiunto volto a rendere i cantieri della Torino-Lione un motore di sviluppo per l’economia locale.

I lavori inerenti all’asse Torino-Lione rappresentano una concreta opportunità per costruire una rete pubblico-privata capace di sviluppare una logica di sistema, affrontare adeguatamente la complessità dei mercati del lavoro locali e soddisfare le richieste delle persone alla ricerca di prima o nuova occupazione. In questa traiettoria, per rispondere ai fabbisogni professionali prospettati da TELT, l’assessorato al lavoro e alla formazione professionale guidato da Elena Chiorino metterà al servizio della rete per la Valle di Susa tutti gli strumenti “di nuova generazione” che ha sviluppato e sostenuto in questi anni, dall’apprendistato duale al nuovo sistema della formazione professionale e alle innovative Academy di filiera, oltre ai percorsi di alta formazione specialistica degli istituti ITS. L’iniziativa è rivolta non solo ai giovani che si stanno formando, ma anche alle persone in cerca di lavoro (perché disoccupate o da ricollocare).

Agenzia Piemonte Lavoro, ente strumentale del medesimo assessorato regionale, attraverso i Centri per l’impiego coinvolti (Susa, Rivoli e Chivasso), predisporrà degli sportelli dedicati sia alle persone interessate a ricoprire le mansioni offerte, sia alle imprese richiedenti personale. Tutti gli attori territoriali coinvolti – soggetti istituzionali, enti scolastici e atenei- daranno il proprio contributo per favorire l’incrocio tra la domanda e l’offerta di lavoro che scaturirà da questa preziosa opportunità di sviluppo. Anche le imprese della Torino-Lione saranno coinvolte nelle attività di continuo aggiornamento dei fabbisogni delle figure professionali necessarie, così che l’intero sistema possa beneficiare delle opportunità lavorative che si creano.

Secondo le prime stime di TELT, dal 2023 alla fine dei lavori, per lo scavo del tratto italiano del tunnel di base saranno impiegati circa mille lavoratori. Diverse le figure professionali che saranno interessate: per circa il 60% si tratta di manodopera impiegata nello scavo meccanizzato e nella logistica interna (minatori, addetti alla fresa, elettricisti, ecc.); un altro 20% riguarda figure della logistica esterna (autotrasportatori, escavatoristi, addetti agli approvvigionamenti, ecc.), mentre il restante 20% sono quadri, impiegati e personale tecnico. In una prospettiva di lungo periodo invece, i mestieri e le figure professionali da formare - e poi impiegare - evolveranno verso le professionalità dell’esercizio ferroviario (manutentori, manovratori, addetti alla sicurezza e alla circolazione ferroviaria, ecc.).

I contenuti dell’accordo, che sarà firmato prossimamente, verranno condivisi con tutte le parti interessate.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

ATTI DELLO STATO  

Decreto del Ministero dell’Interno 30 maggio 2022

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 27.7.2022 il Decreto del Ministero dell’Interno 30 maggio 2022:

Contributo di 8 milioni di euro, per l'anno 2022, a favore degli enti locali strutturalmente deficitari, in stato di predissesto o dissesto finanziario, per la progettazione e la costruzione di nuovi rifugi per cani randagi, nel rispetto dei requisiti previsti dalle normative regionali vigenti in materia e nel limite di spesa autorizzato.

Comunicato dell’Istituto Nazionale di Statistica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 172 del 25.7.2022 il Comunicato dell’Istituto Nazionale di Statistica:

Indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativi al mese di giugno 2022, che si pubblicano ai sensi dell'articolo 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani), ed ai sensi dell'articolo 54 della legge del 27 dicembre 1997, n. 449 (Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica).

Delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile 14 aprile 2022

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21.7.2022 la Delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile 14 aprile 2022:

Piano nazionale della sicurezza stradale 2030 - indirizzi generali e linee guida di attuazione. (Delibera n. 13/2022).

Delibera della Corte dei Conti 27 giugno 2022

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21.7.2022 la Delibera della Corte dei Conti 27 giugno 2022:

Linee guida per la relazione dell'organo di revisione dei comuni, delle città metropolitane e delle province sul rendiconto 2021 per l'attuazione dell'art. 1, comma 166 e seguenti della legge 23 dicembre 2005, n. 266. (Delibera n. 10/SEZAUT/2022/INPR).

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un mero strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Disposizioni relative a presentazione dell'istanza, rendicontazione, liquidazione, controllo dei contributi concessi in materia di cultura a decorrere dall'anno 2022. Approvazione

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 14 luglio 2022, n. 152, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato le “Disposizioni relative a presentazione dell’istanza, rendicontazione, liquidazione, controllo dei contributi concessi in materia di cultura a decorrere dall’anno 2022” contenute nell’allegato A.

Le disposizioni approvate con la presente determinazione si applicano a decorrere dall’assegnazione di contributi per l’anno 2022.

Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo a sostegno di attività espositive per il triennio 2022/2024. Approvazione della modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 157, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227 – 13907 del 5 luglio 2022:  
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 35, comma 1 della l.r. 11/2018 per la realizzazione di attività espositive per il triennio 2022/2024, di cui all’Allegato 1;
b) il modello di “relazione descrittiva delle linee progettuali per il triennio 2022/2024 e programma dettagliato per l’anno 2022” (Modello “Rel_ESP_2022”- Allegato 2), da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_ESP_2022” (Allegato 3), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui ai punti a), b) e c) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di promozione del Libro e della Lettura dei premi e dei concorsi letterari per l'anno 2022. Approvazione della relativa modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 164, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022, l’Avviso pubblico di finanziamento “Promozione del libro e della lettura, dei premi e dei concorsi letterari” per l’anno 2022 per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 art 27 da parte di enti pubblici e privati di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze deve avvenire a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte ore 9.00 e il 23 settembre 2022 ore 12.00.

Le linee di intervento alle quali fa riferimento l’Avviso pubblico di cui all’Allegato 1 della presente determinazione, sono le seguenti: 
Linea A Promozione del libro e della lettura cui sono destinate il 70% delle risorse complessive per l’attuazione dell’avviso;
Linea B Premi e concorsi letterari cui sono destinate il 30% delle risorse complessive per l’attuazione dell’avviso.

Sono approvati in riferimento al suddetto avviso pubblico il “Modulo per la relazione illustrativa del progetto oggetto dell’istanza” (Modello Rel_2022) su cui verte la richiesta di contributo, e per le iniziative co-realizzate da più di un soggetto il “Modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” (Modello Aut_2022). Detti due moduli costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a e 1b alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.

I moduli di cui agli Allegati 1a e 1b della presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, costituiscono elencazione dei dati dei quali è obbligatorio il caricamento, secondo quanto previsto nell’avviso pubblico, da parte dei soggetti che presentano istanza a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande ai sensi del medesimo Avviso pubblico.

Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale per l'anno 2022. Approvazione della relativa modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 163, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022 l’Avviso pubblico di finanziamento “Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale per l’anno 2022” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 artt. 21 e 23 da parte di enti pubblici e privati, di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze deve avvenire tramite PEC nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e il 23 settembre 2022.

E’ approvato, in riferimento al suddetto avviso pubblico il “Modulo di domanda 2022” per la presentazione dell’istanza e del bilancio dell’attività; il “Modello della relazione descrittiva del programma di attività” (Modello Rel_2022) su cui verte la richiesta di contributo e il “Modello di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” (Modello Aut_2022) per le iniziative co-realizzate da più di un soggetto.

Detti tre moduli costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a, 1b e 1c alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.

Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per attività di programmazione e promozione dello Spettacolo dal vivo per il triennio 2022/2024. Approvazione della modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 luglio 2022, n. 154, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 31 della l.r. 11/2018 per la realizzazione di attività di programmazione e promozione dello Spettacolo dal vivo per il triennio 2022/2024 (comparti danza, musica, teatro, spettacolo di strada e il circo contemporaneo), di cui all’Allegato 1.

b) il modello relativo alle linee progettuali per il triennio 2022/2024 concernenti l’iniziativa oggetto dell’istanza, la relazione descrittiva e il programma dettagliato per l’anno 2022” (Modello “Rel_SdV_Programmazione”), Allegato 2, da utilizzarsi per l’anno 2022;

c) il modello di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Corea_SdV_Programmazione”, Allegato 3, da utilizzarsi per l’anno 2022, solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto. La documentazione di cui alle lettere a), b) e c) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per la promozione di rievocazioni e carnevali storici per l'anno 2022. Approvazione della modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 158, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettere b) e c) della l.r. 11/2018 per la realizzazione di rievocazioni e carnevali storici, per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1;
b) il “modulo di domanda” (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il modello di “relazione descrittiva e programma dettagliato per l’anno 2022” – Modello “Scheda_Progetto_Riev-Carn” (Allegato 1b), da utilizzarsi per l’anno 2022;
d) il modello di “bilancio preventivo del progetto” - Modello “Bilancio_Riev-Carn” (Allegato 1c), da utilizzarsi per l’anno 2022;
e) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_Riev-Carn” (Allegato 1d), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui alle lettere da a) ad e) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per la valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte per l'anno 2022. Approvazione della modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 159, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 38 della l.r. 11/2018 per la valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte, per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1;
b) il “modulo di domanda” (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il modello di “relazione descrittiva e programma dettagliato per l’anno 2022” – Modello “Scheda_Progetto_PLC” (Allegato 1b), da utilizzarsi per l’anno 2022;
d) il modello di “bilancio preventivo del progetto” - Modello “Bilancio_PLC” (Allegato 1c), da utilizzarsi per l’anno 2022;
e) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_PLC” (Allegato 1d), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui alle lettere da a) ad e) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione delle domande di contributo per le attività svolte dagli Ecomusei del Piemonte per l'anno 2022. Approvazione della modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 26 luglio 2022, n. 176, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della L.r. 13/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:

- l’Avviso pubblico di finanziamento”, in applicazione dell’art. 11 “Norma transitoria” della L. r. 13/2018, per la presentazione delle domande di contributo, a sostegno di Programmi per la realizzazione delle attività degli Ecomusei del Piemonte per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1, facente parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

E’ approvata, in riferimento al suddetto Avviso pubblico, la modulistica, che viene allegata alla presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, necessaria per la presentazione delle istanze di contributo e precisamente:

  • il Modulo di domanda (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022 dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi della L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico;
  • il Modulo ECORel_2022 (Allegato 1b) della “Relazione descrittiva” delle attività, da utilizzarsi per l’anno 2021 dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi delle L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico;
  • il Modulo ECOBil_2022 (Allegato 1c), del “Bilancio preventivo” delle attività previste per l’anno 2022, da utilizzarsi dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi delle L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico.
Approvazione dell'Avviso pubblico Sostegno a favore delle biblioteche di Ente Locale per l'incremento del patrimonio bibliografico. Approvazione della relativa modulistica

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 165, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24 - 5377 del 15 luglio 2022 l’Avviso pubblico di finanziamento “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2022” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 da parte di enti pubblici, di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze debba avvenire tramite Sistema Piemonte - FINanziamento DOMande nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e il 23 settembre 2022, ore 12,00.

Sono ritenuti ammissibili ai fini dell’espletamento dell’istruttoria relativa all’Avviso pubblico “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2022 gli Enti che, nel corso dell’anno 2021, abbiano sostenuto con risorse proprie spese per l’acquisto di materiale bibliografico destinato alle proprie biblioteche pari o superiori a Euro 0,50 per abitante.

Sono approvati, in riferimento al suddetto Avviso pubblico:
- il Modulo A per la rendicontazione delle risorse proprie dell’Ente liquidate nel corso del 2021;
- il Modulo B per la relazione descrittiva del patrimonio bibliografico acquistato nel corso del 2021.

Modulo A e Modulo B, che non possono essere modificati, costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a e 1b alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.

I moduli di cui agli Allegati 1a e 1b della presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, costituiscono elencazione dei dati dei quali è obbligatorio il caricamento da parte dei soggetti che presentano istanza a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande ai sensi del medesimo Avviso pubblico.

Approvazione dei criteri e delle modalità per il sostegno, anni 2022-2024, di progetti strategici dei Distretti del Commercio, inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte

La Giunta Regionale, con D.G.R. 26 luglio 2022, n. 2-5434, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi dell’articolo 18 ter della legge regionale n. 28/1999 ed in conformità al "Documento di economia e finanza regionale (DEFR) 2022-2024", di cui alla deliberazione del Consiglio regionale n. 189- 22651 del 21 dicembre 2021, i criteri e le modalità, anno 2022-2024, per il sostegno dei progetti strategici presentati dai Distretti del Commercio, contenuti nell’Allegato A, per la concessione di contributi, destinando la somma complessiva di euro 8.832.989,95.

E’ demandata alla Direzione Cultura e Commercio l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione, compresa la costituzione di una apposita commissione di valutazione delle istanze pervenute, in sintonia con il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione per gli anni 2022-2024 della Regione Piemonte.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte.

Sostegno di progetti strategici dei Distretti del Commercio, inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte: approvazione del bando e del facsimile di domanda

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 27 luglio 2022, n. 184, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato gli Allegati 1 e 2.

L’Allegato 1 contiene il “Bando per il sostegno di progetti strategici dei Distretti del Commercio, inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte” oltre ai criteri e alle modalità già presenti nella D.G.R. n. 2-5434 del 26/07/2022 e tutti gli altri elementi utili alla partecipazione al bando.

Approvazione delle procedure per la presentazione dei progetti in attuazione del Programma per la montagna - annualità 2022

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 15 luglio 2022, n. 358, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato le procedure del “Programma di attuazione per la montagna - annualità 2022” secondo le modalità riportate nell’allegato B) al presente provvedimento.

Le schede vanno presentate dalle Unioni montane entro e non oltre il 6 settembre 2022.

Disposizioni, 2022-2023, per interventi per il recupero dei beni confiscati alla criminalità mafiosa ed assegnati ai comuni. Integrazioni

La Giunta Regionale, con D.G.R. 22 Luglio 2022, n. 23-5421, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ai sensi dell’articolo 7, comma 2, lettera a), della legge regionale 14/2007 ed in attuazione della D.C.R. n. 211-28166 del 25 luglio 2017, come integrata dalla D.C.R. n. 228-14929 del 19 luglio 2022, sostiene, per gli anni 2022-2023, i progetti che prevedono il riutilizzo dei beni confiscati, con l'erogazione di contributi ai comuni per interventi volti a consentire il riutilizzo e la funzione sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata ed assegnati ai comuni stessi, secondo le disposizioni di cui in premessa, destinando Euro 900.000,00.

E’ demandata alla Direzione regionale Cultura e Commercio, Settore “Commercio e Terziario - Tutela dei Consumatori” l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Modifiche alla D.G.R. di approvazione del Piano territoriale relativo all'assistenza tecnica del PNRR a livello centrale e locale per il supporto alla gestione delle procedure complesse

La Giunta Regionale, con D.G.R. 15 luglio 2022, n. 23-5376, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha:  

  1. modificato il Piano territoriale ed il Piano dei fabbisogni di cui all’Allegato 1 della D.G.R. n. 10-4527 del 14/01/2022 sostituendoli con gli Allegati 1 e 2 della presente deliberazione;
  2. demandato al Direttore regionale competente in materia di Ambiente, Energia e territorio competente l’adozione degli atti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi, Enti locali, “Coordinamento dell’attività di gestione dell’epidemia da Peste Suina Africana (PSA)” della Regione Piemonte.

Prezzi di riferimento per opere e lavori pubblici nella Regione Piemonte - Prezzario Regione Piemonte Edizione straordinaria luglio 2022. Adozione e pubblicazione

La Giunta Regionale, con D.G.R. 26 Luglio 2022, n. 3-5435, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha adottato, ai sensi del D.Lgs. 50/2016 e della L.R. 18/1984 ed in attuazione dell’articolo 26, del decreto legge 50/2022, i prezzi di riferimento per opere e lavori pubblici nella Regione Piemonte, "Edizione straordinaria luglio 2022", di cui al documento "Prezzi di riferimento per opere e lavori pubblici nella Regione Piemonte – Prezzario Regione Piemonte 2022 - Edizione straordinaria luglio 2022" e che si articola in: “Allegato A”, contenente la nota metodologica con le modalità applicative; “Allegato B” contenente le 32 sezioni tematiche, “Allegato C” contenente il “Prontuario tecnico per le opere di ingegneria naturalistica” e “Allegato D” contenente un manuale operativo con relativo foglio di calcolo per la corretta progettazione delle “Terre rinforzate con geogriglia”.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Gestione emergenza profughi ucraini della Regione Piemonte. 

Primi indirizzi, nel rispetto della governance e delle disposizioni di cui alla D.G.R. n. 2-5313 del 8 luglio 2022, per la predisposizione della "Strategia di sviluppo sostenibile della montagna piemontese", quale azione afferente alla Macrotipologia A, anno 2022

La Giunta Regionale, con D.G.R. 15 Luglio 2022, n. 3-5356, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 2 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha individuato, per l’anno 2022, tra le azioni relative alla Macrotipologia A, che include la promozione, salvaguardia del territorio e valorizzazione delle risorse umane, culturali e delle attività economiche delle zone montane, la predisposizione della “Strategia di sviluppo sostenibile della montagna piemontese”, stabilendo che, quali indirizzi per la sua elaborazione, in essa siano definite le principali problematiche territoriali su cui intervenire, le potenzialità da valorizzare, i servizi pubblici da implementare e le conseguenti linee di intervento per l'attuazione della legge regionale 14/2019, nel rispetto della governance e delle disposizioni di cui alla D.G.R. n. 2-5313 del 8 luglio 2022.

E’ demandata alla Direzione regionale Ambiente, Energia e Territorio, Settore “Sviluppo della Montagna” l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi, Enti locali, “Coordinamento dell’attività di gestione dell’epidemia da Peste Suina Africana (PSA)” della Regione Piemonte.

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di LUGLIO (n. 3 provvedimenti segnalati)

1) Disposizioni, per l'anno 2023, per l'indizione di manifestazione di interesse rivolta ai Comuni piemontesi per la presentazione di proposte progettuali relative ad interventi ricadenti negli ambiti previsti dalla legge n. 145/2018. Approvazione avviso di manifestazione d'interesse.

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. 21 giugno 2022, n. 1860, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 25 del 23 giugno 2022, ha:

- approvato, ai sensi della D.G.R. n. 23-5184 del 14/06/2022, l'avviso della manifestazione di interesse rivolta ai Comuni piemontesi per la presentazione delle proposte progettuali relative ad interventi ricadenti negli ambiti previsti dalla legge 145/2018 secondo i criteri e le modalità di cui alla sopraccitata deliberazione, riportato nell'Allegato A;

- pubblicato l'avviso della manifestazione di interesse nella sezione Bandi Piemonte del sito internet https://bandi.regione.piemonte.it 


2) Programma di finanziamento per l'incentivazione dell'utilizzo del trasporto pubblico locale per i lavoratori: bando di cofinanziamento di titoli di viaggio per i lavoratori vincolato all'utilizzo di abbonamenti annuali. Proroga dei termini per la presentazione delle istanze di contributo da parte dei beneficiari

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 10 giugno 2022, n. 270, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 24 del 16 giugno 2022, in coerenza con quanto disposto dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 6-4808 del 25 marzo 2022, ha prorogato i termini per la presentazione delle istanze di contributo da parte dei beneficiari, inerenti il bando di finanziamento in oggetto, approvato con DD n. 186/A1602B del 02/05/2022, fino alle ore 12:00 del 25 luglio 2022, salvo previo esaurimento delle risorse.

Gli adempimenti di natura amministrativa e contabile, connessi e conseguenti al presente provvedimento, sono in capo al Dirigente del Settore Emissioni e Rischi Ambientali.

 

3) Adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di alloggi di edilizia sociale per l'anno 2021. Modifica  della D.G.R. n. 4-4100 del 19.11.2021

La Giunta Regionale, con D.G.R. 29 Aprile 2022, n. 15-4950, in via straordinaria, in merito agli adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2021, anche a parziale modifica di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 4-4100 del 19 novembre 2021, ha:

- prorogato al 30 giugno 2022 il termine entro il quale gli assegnatari degli alloggi di edilizia sociale possono procedere al versamento della quota minima stabilita per l’anno 2021 con D.G.R. n. 4-4100 del 19 novembre 2021, ai fini del riconoscimento della condizione di morosità incolpevole, di cui all’articolo 7 del Regolamento regionale n. 14/R del 4 ottobre 2011, e alla presentazione agli enti gestori della relativa documentazione, in deroga eccezionale al diverso termine stabilito dall’articolo 2 del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011;
- consentito agli enti gestori di comunicare alla Struttura regionale competente l’ammontare della morosità incolpevole maturata dai rispettivi assegnatari entro il termine del 29 luglio 2022, in deroga eccezionale al diverso termine previsto dall’articolo 3, comma 2, del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011.


Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Infanzia, genitorialità e ruolo della famiglia nelle politiche del bambino, Politiche della casa, Benessere animale, Pari opportunità, Personale ed organizzazione, Affari legali e contenzioso.

Scadenze del mese di AGOSTO (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Approvazione del Bando per la presentazione delle domande di contributo per l'anno 2022 e della relativa modulistica, ai sensi della L.r. n. 6/77.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. 17 giugno 2022, n. 122, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 25 del 23 giugno 2022, ha approvato, in attuazione delle DGR n. 1-3614 del 30 luglio 2021 e n. 1-5162 del 14/06/2022 i seguenti documenti:

- il Bando per la presentazione della domanda di contributo ai sensi della legge 14/01/1977, n. 6 e smi, per l'annualità 2022 (All. 1);

- il modulo per la presentazione della domanda di contributo da parte dei soggetti giuridici legittimati (All. 2);

- fac-simile di modulo per la rendicontazione per Enti pubblici (All.3a) - fac-simile di modulo per la rendicontazione per Enti privati (All. 3b)

E’ demandata a successivo provvedimento dirigenziale l’individuazione dei soggetti ammessi a contributo e la quantificazione dei singoli importi da assegnare a ciascuno, nel rispetto di quanto stabilito dalle DGR n. 1-3614 del 30 luglio 2021 e . n. 1-5162 del 14/06/2022.

 

2) Bando per la concessione di contributi per l'anno 2022 alle Unioni Montane per l'acquisto di strumentazione tecnica per l'attività delle commissioni locali valanghe

La Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Protezione civile, Trasporti e Logistica, con D.D. 5 Luglio 2022, n. 2035 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 28 del 14 luglio 2022, ha  approvato il “Bando per la concessione di contributi per l’anno 2022 alle Unioni Montane per l'acquisto di strumentazione tecnica per l’attività delle Commissioni locali valanghe.

La domanda di partecipazione al bando, pena l’inammissibilità della stessa, dovrà essere firmata digitalmente e presentata dal legale rappresentante dell’Unione Montana, (o altra persona munita di procura o delega) e dovrà essere trasmessa, tramite posta elettronica certificata, al Settore Geologico, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione sul BUR del presente bando, al seguente
indirizzo: geologico@cert.regione.piemonte.it  indicando nell’oggetto: “L.R. 5 aprile 2019, n. 14, art. 19 – Bando Commissioni Locali Valanghe 2022 – Attrezzatura”. Ai fini del rispetto del termine, farà fede la data e l’ora di invio della domanda.

Scadenze del mese di SETTEMBRE (n. 15 provvedimenti segnalati)

1) Approvazione delle procedure per la presentazione dei progetti in attuazione del Programma per la montagna - annualità 2022.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 15 luglio 2022, n. 358, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato le procedure del “Programma di attuazione per la montagna - annualità 2022” secondo le modalità riportate nell’allegato B) al presente provvedimento.

Le schede vanno presentate dalle Unioni montane entro e non oltre il 6 settembre 2022.

 

2) Bando per l'attribuzione di contributi alle Amministrazioni comunali e provinciali per la realizzazione di interventi di bonifica, con rimozione, di manufatti contenenti amianto su edifici di proprietà

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 7 Luglio 2022, n. 334 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 28 del 14 luglio 2022, ha  approvato, in attuazione di quanto disposto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 11-5284 del 1 luglio 2022 ai sensi dell'articolo 4 della legge regionale 30/2008, il bando per l’attribuzione di contributi alle Amministrazioni comunali e provinciali per la realizzazione di interventi di bonifica, con rimozione, di manufatti contenenti amianto su edifici di proprietà. Le istanze di contributo dovranno essere presentate entro il termine del 9 settembre 2022.

 

3) Approvazione criteri di accesso ai finanziamenti rivolti ai Comuni, singoli o associati, per la realizzazione di "Progetti di supporto psico-fisico".

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. 20 Giugno 2022, n. 1087, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 25 del 23 giugno 2022, ha approvato il bando regionale (allegato A), oltre ai seguenti allegati a completamento del bando stesso, quali parti integranti e sostanziali alla presente determinazione inerente la concessione di finanziamenti finalizzati al sostegno di “Progetti di supporto psico-fisico”:

- allegato B - Modulo di domanda e Scheda progetto;
- allegato C - Dichiarazione di intenti per la costituzione del partenariato;
- allegato D - Modello informativa trattamento dei dati personali.


E’ fissata per il 15/09/2022, alle ore 12.00, la data di scadenza per la presentazione delle domande secondo le modalità previste nell’Allegato A, parte integrante e sostanziale della presente determinazione.

E’ demandata ad apposita determinazione dirigenziale del dirigente competente della Direzione Sanità e Welfare la nomina di un Nucleo di valutazione, composto da Dirigenti e/o funzionari della Direzione Sanità e Welfare, volto ad esaminare le istanze che perverranno a seguito del bando di cui all’allegato A, parte integrante e sostanziale della presente determinazione. 

 

4) “Progetto europeo Mindchangers” n. CSO-LA/2020/415-010. Approvazione del “Bando Giovani e Agenda 2030”. Bando per il sostegno di iniziative di Autorità Locali e Organizzazioni della Società Civile - Anno 2022.

La Direzione Coordinamento politiche e fondi europei – Turismo e Sport, con D.D. 16 giugno 2022, n. 120, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 25 del 23 giugno 2022, ha approvato, nell’ambito del progetto europeo “Mindchangers” n. CSO-LA/2020/415-010 e in attuazione della D.G.R. n. 32 - 5193 del 14 giugno 2022, il Bando “Giovani e Agenda 2030. Bando per il sostegno di iniziative di Autorità Locali e Organizzazioni della Società Civile – Anno 2022” allegato alla presente determinazione (Allegato 1).

Sarà definito, con successivi atti amministrativi, a seguito delle procedure di istruttoria delle domande presentate secondo quanto previsto dal Bando di cui all’Allegato 1, l’ammontare dei contributi da assegnare a ciascun soggetto utilmente inserito in graduatoria.

Saranno erogati i contributi assegnati secondo le modalità stabilite dal sopracitato Bando.

 

5) Avviso pubblico per la presentazione di proposte di intervento per il restauro e la valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico rurale da finanziare nell'ambito del PNRR M1C3 Investimento 2.2. ''Protezione e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale'' finanziato dall'Unione Europea - NextGenerationEU - Riapertura dei termini di presentazione delle domande.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 1 Luglio 2022, n. 135, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 4 del 5 luglio al Bollettino Ufficiale n. 26 del 30 giugno 2022, ha preso atto che il termine per la trasmissione al Ministero dell'elenco delle domande ammesse a finanziamento - previsto all’art. 3, comma 3 del DM 18 marzo 2022 - è stato differito al 30 novembre 2022 con DM n. 257 del 24 giugno 2022.

E’ stata approvata la riapertura dei termini della procedura a sportello di presentazione e selezione delle domande di finanziamento, con riferimento alla apertura di finestra temporale che va dalle ore 12:00 del giorno 5 luglio 2022 alle ore 16:59 del giorno 30 settembre 2022.

Tutte le domande presentate a seguito della riapertura dei termini saranno poste in coda a tutte quelle già pervenute entro le ore 16:59 del 15 giugno 2022 e saranno esaminate nel rigoroso rispetto dell’ordine temporale di arrivo, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria effettivamente disponibile in ossequio a quanto già previsto dall’art. 8 dell’Avviso pubblico approvato con D.D. n. 52 del 21 aprile 2022 del Settore Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Musei e Siti UNESCO.

L’avvio della procedura di primo accredito su Applicativo Cassa Depositi e Prestiti e di autenticazione sarà consentito a nuovi Soggetti Proponenti entro e non oltre il 23 settembre 2022.

Non sarà possibile presentare una ulteriore domanda per quei Soggetti proponenti che prima della scadenza del 15 giugno u.s. abbiano completato l’iter di trasmissione della prima domanda; solo nel caso in cui, a seguito di istruttoria amministrativa, la domanda già trasmessa dovesse risultare carente sul piano documentale, sarà l’Ufficio regionale competente a comunicare a mezzo PEC la possibilità di ripresentazione della domanda, previo annullamento della precedente.

I Soggetti proponenti le cui domande risultano trasmesse in orario successivo alle ore 16:59 del 15 giugno 2022, e quindi pervenute fuori termine, dovranno ritrasmettere la propria domanda, per effetto del presente provvedimento.

Sono state rinviate alle indicazioni operative sulle funzionalità dell’applicativo CDP, allegato al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale, per ogni ulteriore dettaglio connesso alla procedura informatica di presentazione delle domande, come sarà pubblicata sia sulla pagina web del portale istituzionale di Regione Piemonte dedicata all’Avviso, sia nella home dell’Applicativo medesimo.

Resta valida ogni altra disposizione dell’Avviso pubblico approvato con DD n. 52 del 21 aprile 2022.

 

6) Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo a sostegno di attività espositive per il triennio 2022/2024. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 157, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227 – 13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 35, comma 1 della l.r. 11/2018 per la realizzazione di attività espositive per il triennio 2022/2024, di cui all’Allegato 1;
b) il modello di “relazione descrittiva delle linee progettuali per il triennio 2022/2024 e programma dettagliato per l’anno 2022” (Modello “Rel_ESP_2022”- Allegato 2), da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_ESP_2022” (Allegato 3), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui ai punti a), b) e c) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.


7) Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per attività di programmazione e promozione dello Spettacolo dal vivo per il triennio 2022/2024. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 luglio 2022, n. 154, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 31 della l.r. 11/2018 per la realizzazione di attività di programmazione e promozione dello Spettacolo dal vivo per il triennio 2022/2024 (comparti danza, musica, teatro, spettacolo di strada e il circo contemporaneo), di cui all’Allegato 1.

b) il modello relativo alle linee progettuali per il triennio 2022/2024 concernenti l’iniziativa oggetto dell’istanza, la relazione descrittiva e il programma dettagliato per l’anno 2022” (Modello “Rel_SdV_Programmazione”), Allegato 2, da utilizzarsi per l’anno 2022;

c) il modello di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Corea_SdV_Programmazione”, Allegato 3, da utilizzarsi per l’anno 2022, solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto. La documentazione di cui alle lettere a), b) e c) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.


8) Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per la promozione di rievocazioni e carnevali storici per l'anno 2022. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 158, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettere b) e c) della l.r. 11/2018 per la realizzazione di rievocazioni e carnevali storici, per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1;
b) il “modulo di domanda” (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il modello di “relazione descrittiva e programma dettagliato per l’anno 2022” – Modello “Scheda_Progetto_Riev-Carn” (Allegato 1b), da utilizzarsi per l’anno 2022;
d) il modello di “bilancio preventivo del progetto” - Modello “Bilancio_Riev-Carn” (Allegato 1c), da utilizzarsi per l’anno 2022;
e) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_Riev-Carn” (Allegato 1d), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui alle lettere da a) ad e) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.


9) Approvazione dell'Avviso pubblico per la presentazione di richieste di contributo per la valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte per l'anno 2022. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Luglio 2022, n. 159, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della l.r. 11/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
a) l’“Avviso pubblico di finanziamento” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi dell’art. 38 della l.r. 11/2018 per la valorizzazione e promozione del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte, per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1;
b) il “modulo di domanda” (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022;
c) il modello di “relazione descrittiva e programma dettagliato per l’anno 2022” – Modello “Scheda_Progetto_PLC” (Allegato 1b), da utilizzarsi per l’anno 2022;
d) il modello di “bilancio preventivo del progetto” - Modello “Bilancio_PLC” (Allegato 1c), da utilizzarsi per l’anno 2022;
e) il “modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” - Modello “Autcorea_PLC” (Allegato 1d), da utilizzarsi per l’anno 2022 solo se l’istanza è riferita ad una iniziativa condivisa da più di un soggetto.

La documentazione di cui alle lettere da a) ad e) costituisce parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.


10) Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di promozione del Libro e della Lettura dei premi e dei concorsi letterari per l'anno 2022. Approvazione della relativa modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 164, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022, l’Avviso pubblico di finanziamento “Promozione del libro e della lettura, dei premi e dei concorsi letterari” per l’anno 2022 per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 art 27 da parte di enti pubblici e privati di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze deve avvenire a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte ore 9.00 e il 23 settembre 2022 ore 12.00.

Le linee di intervento alle quali fa riferimento l’Avviso pubblico di cui all’Allegato 1 della presente determinazione, sono le seguenti: 
Linea A Promozione del libro e della lettura cui sono destinate il 70% delle risorse complessive per l’attuazione dell’avviso;
Linea B Premi e concorsi letterari cui sono destinate il 30% delle risorse complessive per l’attuazione dell’avviso.

Sono approvati in riferimento al suddetto avviso pubblico il “Modulo per la relazione illustrativa del progetto oggetto dell’istanza” (Modello Rel_2022) su cui verte la richiesta di contributo, e per le iniziative co-realizzate da più di un soggetto il “Modulo di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” (Modello Aut_2022). Detti due moduli costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a e 1b alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.

I moduli di cui agli Allegati 1a e 1b della presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, costituiscono elencazione dei dati dei quali è obbligatorio il caricamento, secondo quanto previsto nell’avviso pubblico, da parte dei soggetti che presentano istanza a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande ai sensi del medesimo Avviso pubblico.


11) Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale per l'anno 2022. Approvazione della relativa modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 163, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24-5377 del 15 luglio 2022 l’Avviso pubblico di finanziamento “Valorizzazione e promozione dei beni archivistici e bibliografici di interesse culturale per l’anno 2022” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 artt. 21 e 23 da parte di enti pubblici e privati, di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze deve avvenire tramite PEC nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e il 23 settembre 2022.

E’ approvato, in riferimento al suddetto avviso pubblico il “Modulo di domanda 2022” per la presentazione dell’istanza e del bilancio dell’attività; il “Modello della relazione descrittiva del programma di attività” (Modello Rel_2022) su cui verte la richiesta di contributo e il “Modello di autocertificazione per i soggetti partner del soggetto capofila richiedente” (Modello Aut_2022) per le iniziative co-realizzate da più di un soggetto.

Detti tre moduli costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a, 1b e 1c alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.


12) Approvazione dell'Avviso pubblico Sostegno a favore delle biblioteche di Ente Locale per l'incremento del patrimonio bibliografico. Approvazione della relativa modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 luglio 2022, n. 165, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 24 - 5377 del 15 luglio 2022 l’Avviso pubblico di finanziamento “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2022” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 da parte di enti pubblici, di cui all’Allegato 1, parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

La presentazione delle istanze debba avvenire tramite Sistema Piemonte - FINanziamento DOMande nel periodo compreso tra il giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e il 23 settembre 2022, ore 12,00.

Sono ritenuti ammissibili ai fini dell’espletamento dell’istruttoria relativa all’Avviso pubblico “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2022 gli Enti che, nel corso dell’anno 2021, abbiano sostenuto con risorse proprie spese per l’acquisto di materiale bibliografico destinato alle proprie biblioteche pari o superiori a Euro 0,50 per abitante.

Sono approvati, in riferimento al suddetto Avviso pubblico:
- il Modulo A per la rendicontazione delle risorse proprie dell’Ente liquidate nel corso del 2021;
- il Modulo B per la relazione descrittiva del patrimonio bibliografico acquistato nel corso del 2021.

Modulo A e Modulo B, che non possono essere modificati, costituiscono rispettivamente gli Allegati 1a e 1b alla presente determinazione dirigenziale, di cui fanno parte integrante e sostanziale.

I moduli di cui agli Allegati 1a e 1b della presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, costituiscono elencazione dei dati dei quali è obbligatorio il caricamento da parte dei soggetti che presentano istanza a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande ai sensi del medesimo Avviso pubblico.


13) Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione delle domande di contributo per le attività svolte dagli Ecomusei del Piemonte per l'anno 2022. Approvazione della modulistica.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 26 luglio 2022, n. 176, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato, ai sensi della L.r. 13/2018 e della deliberazione del Consiglio Regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022:
- l’Avviso pubblico di finanziamento”, in applicazione dell’art. 11 “Norma transitoria” della L. r. 13/2018, per la presentazione delle domande di contributo, a sostegno di Programmi per la realizzazione delle attività degli Ecomusei del Piemonte per l’anno 2022, di cui all’Allegato 1, facente parte integrante e sostanziale della presente determinazione dirigenziale.

E’ approvata, in riferimento al suddetto Avviso pubblico, la modulistica, che viene allegata alla presente determinazione per farne parte integrante e sostanziale, necessaria per la presentazione delle istanze di contributo e precisamente:

  • il Modulo di domanda (Allegato 1a), inclusivo dell’autocertificazione dei dati fiscali e bancari, da utilizzarsi per l’anno 2022 dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi della L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico;
  • il Modulo ECORel_2022 (Allegato 1b) della “Relazione descrittiva” delle attività, da utilizzarsi per l’anno 2021 dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi delle L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico;
  • il Modulo ECOBil_2022 (Allegato 1c), del “Bilancio preventivo” delle attività previste per l’anno 2022, da utilizzarsi dai soggetti giuridicamente legittimati alla presentazione della domanda di contributo, ai sensi delle L.r. 13/2018 in relazione al suddetto Avviso pubblico.


14) Sostegno di progetti strategici dei Distretti del Commercio, inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte: approvazione del bando e del facsimile di domanda.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 27 luglio 2022, n. 184, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 30 del 28 luglio 2022, ha approvato gli Allegati 1 e 2 che fanno parte integrante e sostanziale del presente atto.

L’Allegato 1 contiene il “Bando per il sostegno di progetti strategici dei Distretti del Commercio, inseriti nell'Elenco regionale del Piemonte” oltre ai criteri e alle modalità già presenti nella D.G.R. n. 2-5434 del 26/07/2022 e tutti gli altri elementi utili alla partecipazione al bando.

 

15) Bando per l'anno 2022 relativo alla richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte, per finanziare progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi

La Direzione Agricoltura e Cibo, con D.D. 12 Luglio 2022, n. 557 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 28 del 14 luglio 2022, ha approvato, per l’anno 2022, il bando per la richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte – già costituiti ai sensi del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali" - relativamente alla realizzazione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi.

Le domande dovranno essere inviate alla Direzione Regionale Agricoltura - Settore Strutture delle imprese agricole ed agroindustriali ed energia rinnovabile dal 18.07.2022 fino al 30.09.2022

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it