Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 18 del 26 maggio 2022

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Camandona (BI). Il Santuario del Mazzucco dedicato a S.Anna. Fotografia di Ilario Guelpa Piazza (2015).

Questa settimana in copertina*: Camandona (BI). Il Santuario del Mazzucco dedicato a S.Anna. Fotografia di Ilario Guelpa Piazza (2015).

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e  approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

AVVISO PER GLI UTENTI

In occasione della festività del 2 del giugno il Notiziario non andrà online. L'attività riprenderà a partire da giovedì 9 giugno.

La Redazione.

IN PRIMO PIANO     

Il Piemonte riferimento nazionale per il futuro delle api

Oltre cento partecipanti hanno preso parte all’incontro del 20 maggio dedicato alla filiera apistica regionale del Piemonte “La giornata mondiale delle api e le prospettive di sviluppo dell’apicoltura. Le istituzioni e la filiera a confronto”, organizzato dall’Assessorato all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte insieme a VisitPiemonte, nella Palazzina di caccia di Stupinigi a Nichelino, alle porte di Torino.

Per l’assessore all’Agricoltura e Cibo del Piemonte si tratta di un’importante risposta da parte delle associazioni dei produttori, della cooperazione apistica, del mondo della ricerca e dell’università, delle istituzioni regionali e nazionali.

Da oggi il Piemonte diventa riferimento nazionale per il futuro delle api, come ha sottolineato il sottosegretario Gian Marco Centinaio, presente insieme ai rappresentanti del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, il quale intende portare ad esempio il Piemonte su tutto il territorio nazionale con le best practise e i progetti sperimentali emersi durante il confronto, dando così continuità al 20 maggio, giornata mondiale delle api.

Per la Regione motivo di orgoglio e stimolo per proseguire nelle azioni di sostegno alla filiera.

Il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali all’apertura dei lavori, in collegamento, ha dichiarato che è il momento di fare un salto di qualità e cogliere insieme le numerose opportunità offerte.

Per il presidente della Regione Piemonte, che è intervenuto in video collegamento, è un incontro fortemente voluto dalla Regione per ribadire l’attenzione al settore apistico regionale e continuare a tutelare le api così preziose per il nostro ecosistema.

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Oltre 30 milioni di nuovi ristori dalla Regione alle categorie economiche del Piemonte danneggiate dal Covid e dai rincari energetici e delle materie prime post pandemia

Ammonta a 30 milioni e mezzo di euro l’importo complessivo dei nuovi ristori per le difficoltà provocate dalla pandemia che verranno erogati dalla Regione ad una ampia serie di categorie economiche.

A 23.642 attività verrà assegnato un contributo a fondo perduto di 1.000 euro: 11.187 appartengono al settore del commercio, 11.078 all’artigianato, 1.079 al turismo, 298 allo sport.

Le risorse derivano dal decreto legge n.41 del 22 marzo 2021, che stanziava ulteriori fondi per diverse categorie, tra le quali il commercio e la ristorazione nei centri storici, gli organizzatori di matrimoni e di eventi privati, il trasporto turistico di persone mediante autobus coperti, gli esercenti di parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici.

Per determinare i beneficiari del contributo la Regione si è confrontata con le organizzazioni e le associazioni di categoria maggiormente rappresentative dei vari comparti, che hanno segnalato le attività in particolari condizioni di difficoltà, individuate attraverso i relativi codici Ateco.

Altri ristori saranno assegnati ai proprietari di bus turistici e di veicoli con conducente (4,6 milioni), ai negozi di abbigliamento al dettaglio ed a quelli ubicati nei centri commerciali (1,5 milioni) e ai gestori di piscine (800.000 euro).

Le richieste di contributo potranno essere presentate nel mese di giugno (la data di avvio e le modalità verranno comunicate sul sito della Regione).

Il Presidente della Regione, insieme agli Assessori alle Attività produttive, al Commercio e Turismo, ai Trasporti e allo Sport, sottolinea che questo nuovo stanziamento si aggiunge alle altre risorse che il Piemonte ha erogato in questi due anni per supportare le tante realtà economiche colpite dalle conseguenze e dai rincari energetici e delle materie prime post pandemia. In tutto, 200 milioni di euro di ristori che si è fatto in modo di erogare con velocità e alleggerendo il può possibile la burocrazia, che spesso rappresenta una ulteriore zavorra per il lavoro e le imprese.

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Parchi da vivere. Un racconto sul web per foto e itinerari della natura piemontese

Sei in un parco naturale del Piemonte? Hai davanti a te un panorama mozzafiato? Hai appena visto un cervo bramire? Oppure le tante orchidee spontanee incontrate ti hanno sorpreso?

Da oggi è possibile immortalare questi momenti in uno scatto fotografico e condividerlo sui social con l’hashtag #parchidavivere e ritrovarlo sul social wall dei parchi regionali piemontesi.

Questa è la call to action di “Parchi da vivere”, la nuova pagina web della Regione Piemonte dedicata ai parchi naturali piemontesi che - raggruppando aree protette, zone di protezione speciale e di conservazione, e siti di importanza comunitaria – vuole essere uno spazio ‘virtuale’ attraverso cui accedere al mondo dei parchi: una sorta di finestra che si apre sulla natura, mettendo a disposizione dell’utenza una mappa interattiva con tutte le aree naturali, alcune ultime notizie, l’elenco dei siti web degli Enti gestori delle Aree naturali protette e, naturalmente, le emozioni vissute e condivise da chi frequenta i nostri parchi.

La mission di questo progetto è dar voce alle emozioni di chi visita o vive nei nostri parchi naturali per raccontare la propria esperienza, spiega il vicepresidente della Regione Piemonte. Quando, infatti, decidiamo di andare in un parco, il nostro ‘viaggio esperienziale’ incomincia già con la preparazione della gita - la scelta di una meta, la pianificazione del percorso, la ricerca dell’ospitalità se optiamo per un soggiorno di prossimità – per poi essere catapultati nell’ebbrezza di un’esperienza – gli animali che vediamo, l’aria pulita che respiriamo, la rigenerazione del nostro benessere - che ci accompagnerà anche quando faremo ritorno a casa, con il suo ricordo. Perché visitare un parco, significa vivere sensazioni, emozioni e un desiderio di tornare in quei luoghi che non ci abbandonerà, prosegue il vicepresidente.

Per questo motivo la Regione Piemonte ha raccolto in un unico spazio web – raggiungibile da https://parchidavivere.piemonteparchi.it/ - emozioni, immagini, informazioni e localizzazione delle Aree naturali protette: pensando di dare nuovi spunti informativi a chi li frequenta già e di far scoprire i parchi a chi non li conosce ancora, nonostante il nostro Piemonte possa vantare un capitale naturale da fare invidia a tutte le altre Regioni.

A detta del vicepresidente regionale, diffondere la conoscenza delle aree naturali protette e - più in generale - del patrimonio naturale è una delle priorità dell'Amministrazione regionale che intende, in questo modo, perseguire finalità educative, scientifiche, culturali, ma anche promozionali, per lo sviluppo dei parchi che celebriamo proprio oggi, in occasione di una ricorrenza importante come la Giornata europea dei parchi.

È infatti fondamentale rafforzare la percezione del sistema dei parchi piemontesi come elemento di valore aggiunto per l'economia locale, aggiunge l’assessore ai Parchi. Ad esempio, non tutti sanno che le nostre aree naturali offrono incantevoli camminate, dalla pianura alla montagna, passando per il mondo collinare che da solo occupa ben il 30% del territorio piemontese.

Ed è per invitare a visitare il Piemonte con occhi diversi, per scoprire la ricchezza di biodiversità e riflettere sulla sua importanza che, oltre alla pagina web ‘Parchi da vivere’, la Regione Piemonte ha realizzato anche il volume intitolato “A piedi nella natura piemontese”: curato da Filippo Ceragioli e Aldo Molino, il volume propone 40 piacevoli e distensive escursioni che talvolta sono rivisitazioni degli itinerari già proposti nella rivista regionale ‘Piemonte Parchi’ - che da quasi 40 anni racconta il mondo delle Aree protette – e talvolta invece conducono in luoghi pressoché sconosciuti.
Il volume – stampato in edizione limitata come numero speciale della rivista – è scaricabile gratuitamente dal sito www.piemonteparchi.it

Per informazioni:

Emanuela Celona e Alessandro Paolini
Piemonte Parchi - Regione Piemonte Direzione Ambiente, Energia e Territorio
Settore Sviluppo sostenibile, Biodiversità e Aree naturali
via Principe Amedeo 17, 10124 Torino
tel. 011 432 5521 - 4526
emanuela.celona@regione.piemonte.italessandro.paolini@regione.piemonte.it

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

Prorogato al 30 maggio l’avviso pubblico per la protezione e valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale sui fondi del Pnrr

Sono stati prorogati al 30 maggio 2022 i termini di scadenza per la presentazione delle domande relative all’Avviso Pubblico per la protezione e la valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale. Il bando, inserito nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha una dotazione di 39,5 milioni di euro che serviranno ad incentivare persone fisiche e soggetti privati profit e no profit, nel recuperare testimonianze significative della storia delle popolazioni e delle comunità rurali.

Gli edifici rurali e gli elementi della cultura, religiosità e tradizione locale hanno costituito per molti anni l’ossatura economica e culturale delle comunità piemontesi, e oggi potranno tornare a nuova vita con un programma di conservazione finalizzato alla pubblica fruizione attraverso la realizzazione ed allestimento di spazi da destinare a piccoli servizi culturali, sociali, ambientali turistici, e per l’educazione ambientale e la conoscenza del territorio.

Nella nostra regione molti siti hanno un valore storico rilevante, e per il Piemonte si presenta una opportunità ghiotta di mettere in vetrina il proprio patrimonio per attrarre visitatori italiani ma soprattutto stranieri allargando così l’offerta turistica e culturale, ambiti in cui rientrano le “missioni” del Pnrr. L’iniezione di risorse dovrebbe inoltre arrestare il processo di degrado e anzi migliorare la qualità paesaggistica del territorio e migliorare anche l’accessibilità per persone con disabilità fisica e sensoriale.

L’azione regionale rientra in quella più generale del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che ha messo a disposizione delle Regioni 49 miliardi di euro per investire su turismo e cultura, due settori chiave per l’Italia che coinvolgono anche la trasformazione digitale e l’innovazione del sistema produttivo.

L’avviso pubblico è accessibile tramite il sito istituzionale della Regione Piemonte nella sezione bandi.

N.B. Il presente comunicato è mancante di nomi e virgolettati secondo quanto disposto dall’art.9 c.1 della legge 22 febbraio 2000 n.28 in tema di par condicio nei periodi pre-elettorali e pre-referendari.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte. 

 ATTI DELLO STATO  

Legge 19 maggio 2022, n. 52

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 119 del 24.5.2022 la Legge 19 maggio 2022, n. 52:

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, recante disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell'epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza.

Entrata in vigore del provvedimento: 24/05/2022.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 24 marzo 2022, n. 24 

Legge 20 maggio 2022, n. 51

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 117 del 20.5.2022 la Legge 20 maggio 2022, n. 51:

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina.

Entrata in vigore del provvedimento: 21/05/2022.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 21 marzo 2022, n. 21

Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 9 maggio 2022

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 116 del 19.5.2022 il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 9 maggio 2022:

Aggiornamento dei coefficienti, per l'anno 2022, per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale D ai fini del calcolo dell'imposta municipale propria (IMU) e dell'imposta sulle piattaforme marine (IMPi). 

Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili 7 aprile 2022

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 119 del 23.5.2022 il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili 7 aprile 2022:

Definizione delle modalità di concessione dei contributi in favore dei comuni che provvedono ad istituire spazi riservati destinati alla sosta gratuita dei veicoli delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino in eta' non superiore a due anni.

Comunicato del Ministero della Transizione ecologica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 119 del 23.5.2022 il Comunicato del Ministero della Transizione ecologica:

Definizione delle modalità per l'individuazione e la gestione delle zone silenziose di un agglomerato e delle zone silenziose in aperta campagna.

Comunicato dell’Istituto nazionale di statistica

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 121 del 25.5.2022 il Comunicato dell’Istituto nazionale di statistica:

Indici dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, relativi al mese di aprile 2022, che si pubblicano ai sensi dell'articolo 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani), ed ai sensi dell'articolo 54 della legge del 27 dicembre 1997, n. 449 (Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica).

COMUNICATI 

Avviso per la raccolta di manifestazione di interesse di proposte progettuali per la stipula di accordi di programma finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche di sviluppo locale

E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino ufficiale n. 20 del 19 maggio 2022 l’Avviso per la raccolta di manifestazione di interesse di proposte progettuali per la stipula di accordi di programma finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche di sviluppo locale, in attuazione della DGR 39-4096 del 12 novembre 2021 anni 2022 – 2024.

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE 

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un mero strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Approvazione avviso per la raccolta di manifestazione di interesse di proposte progettuali per la stipula di Accordi di Programma finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche di sviluppo locale per gli anni 2022-2024, in attuazione della DGR 39-4096 del 12 novembre 2021

La Giunta Regionale, con D.G.R. 20 Maggio 2022, n. 39-5095, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 4 del 24 maggio 2022 al Bollettino Ufficiale n. 20 del 19 maggio 2022, ha:
- approvato l’avviso pubblico per la raccolta di manifestazione di interesse di proposte progettuali per la stipula di Accordi di Programma finalizzati alla realizzazione di opere pubbliche di sviluppo locale per gli anni 2022-2024, in attuazione della DGR 39-4096 del 12 novembre 2021, Allegato 1;

- ha individuato, ai sensi dell’articolo 4 della legge 241/1990 e s.m.i., il Responsabile Unico del Procedimento (RUP) per il suddetto avviso pubblico nel responsabile del Settore Programmazione negoziata - Direzione regionale Coordinamento Politiche e Fondi Europei, Turismo e Sport, stabilendo di demandargli l’adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Bilancio, Finanze, Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Sviluppo delle attività produttive e delle piccole e medie imprese (Industria, Artigianato, Imprese cooperative, Attività estrattive) della Regione Piemonte. 

SCADENZE UTILI 

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di MAGGIO (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Approvazione dello schema di bando pubblico e di domanda di contributo per la selezione ed il finanziamento nell'anno 2022 dei progetti di miglioramento della qualità e delle condizioni morfologiche dei corpi idrici piemontesi.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 828 del 16 dicembre 2021, pubblicata sul Supplemento Ordinario n. 1 al Bollettino Ufficiale n. 51 del 23 dicembre 2021, ha approvato l’allegato schema di bando pubblico (Allegato 1) che, in ottemperanza ai criteri individuati con D.G.R. n. 38-6589 del 9 marzo 2018 ed alle indicazioni contenute nell’Allegato “Indirizzi per la selezione dei progetti anno 2022” alla D.G.R. n. 73- 4222 del 26/11/2021, specifica le condizioni e modalità di partecipazione, indica la data di scadenza per la presentazione delle domande e le cause di irricevibilità ed inammissibilità delle stesse, individua le tipologie e le condizioni tecniche degli interventi ammissibili, definisce il procedimento amministrativo, dettaglia i criteri di valutazione e ponderazione delle domande ai fini della formazione della graduatoria, stabilisce, nell’ambito delle dotazioni assegnate, le modalità di erogazione dei finanziamenti a favore dei soggetti ammessi a finanziamento; disciplina inoltre le eventuali varianti, le cause di decadenza ed il regime dei controlli da applicarsi ai progetti.

E’ concesso, ai beneficiari individuati a seguito del procedimento di selezione di cui al bando citato, un acconto che può raggiungere la misura massima del 34,48%, in conformità dello stanziamento indicato per l’anno 2022 nella D.G.R. n. 73- 4222 del 26/11/2021, ai fini di rendere disponibili le risorse necessarie all’avvio degli interventi.

E’ approvato lo schema della domanda di contributo (Allegato 2), contenente l’elenco della documentazione amministrativa e tecnica da allegare alla stessa in formato digitale.

 

2) ''Rigenerazione piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale'', Investimento 2.2: ''Protezione e valorizzazione dell'architettura e del paesaggio rurale”. Proroga del termine di presentazione delle domande.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. n. 78 del 18 maggio 2022, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 3 al Bollettino Ufficiale n. 20 del 19 maggio 2022, ha stabilito, nelle more dell’adozione da parte del Ministero della Cultura del DM, che prorogherà il termine per la presentazione delle domande presentate in risposta all’Avviso approvato con Determinazione n. 52/A2002C/2022 del 21/04/2022 quale nuovo termine finale per la presentazione delle suddette domande quello delle ore 16:59 del giorno 30 maggio 2022 salvo diversamente disposto dal Decreto Ministeriale.

Resta invariata ogni altra disposizione dell’Avviso approvato con Determinazione n. 52/A2002C/2022 del 21/04/2022.

Scadenze del mese di LUGLIO (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di alloggi di edilizia sociale per l'anno 2021. Modifica  della D.G.R. n. 4-4100 del 19.11.2021.

La Giunta Regionale, con D.G.R. 29 Aprile 2022, n. 15-4950, in via straordinaria, in merito agli adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2021, anche a parziale modifica di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 4-4100 del 19 novembre 2021, ha:

1) prorogato al 30 giugno 2022 il termine entro il quale gli assegnatari degli alloggi di edilizia sociale possono procedere al versamento della quota minima stabilita per l’anno 2021 con D.G.R. n. 4-4100 del 19 novembre 2021, ai fini del riconoscimento della condizione di morosità incolpevole, di cui all’articolo 7 del Regolamento regionale n. 14/R del 4 ottobre 2011, e alla presentazione agli enti gestori della relativa documentazione, in deroga eccezionale al diverso termine stabilito dall’articolo 2 del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011;

2) consentito agli enti gestori di comunicare alla Struttura regionale competente l’ammontare della morosità incolpevole maturata dai rispettivi assegnatari entro il termine del 29 luglio 2022, in deroga eccezionale al diverso termine previsto dall’articolo 3, comma 2, del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Infanzia, genitorialità e ruolo della famiglia nelle olitiche del bambino, Politiche della casa, Benessere animale, Pari opportunità, Personale ed organizzazione, Affari legali e contenzioso. 

 
 

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it