Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 17 del 5 settembre 2019

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti

Questa settimana in copertina*: Borgata Ghioni di Merana   (AL) e i calanchi in autunno

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate settimanalmente sono fornite dai Comuni del Piemonte.

IN PRIMO PIANO  

Protezione civile: riunione operativa sulla frana di Quincinetto. Istituito un tavolo di coordinamento per la riduzione del rischio residuo

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli ha presieduto a Roma una riunione operativa per fare il punto sugli interventi per la riduzione dei rischi derivanti dal fenomeno franoso a monte della frazione Chiappetti di Quincinetto che nei mesi scorsi ha reso necessaria la temporanea chiusura dell’autostrada A 5 Torino-Aosta.

All’incontro, tenutosi presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile di Roma, hanno partecipato rappresentanti della Regione autonoma Valle d’Aosta e della Regione Piemonte, tra cui l’Assessore ai Trasporti Marco Gabusi, della Città metropolitana di Torino, del Comune di Quincinetto, del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, oltre ai gestori autostradali e agli esperti dell’Università di Firenze incaricati del monitoraggio del versante franoso.

«Come Regione Piemonte siamo soddisfatti per l’attenzione dimostrata e per le prospettive illustrate sia sulla risoluzione del problema che su ipotesi di studio di una viabilità alternativa» ha commentato l’assessore Marco Gabusi.

Borrelli ha illustrato nel dettaglio le motivazioni per le quali non sono stati riscontrati, per ora, i presupposti per la dichiarazione dello Stato di Emergenza dando la disponibilità per un approfondimento nel caso di nuovi elementi che possano modificare l’esito dell’istruttoria effettuata. Nel corso della riunione, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile ha proposto l’istituzione di un tavolo di coordinamento che permetta una maggiore condivisione e una migliore sinergia per l’attuazione degli interventi di protezione civile connessi al movimento della frana.

Il tavolo di coordinamento – chiamato a individuare la soluzione più idonea per ridurre il rischio - si riunirà nuovamente entro metà ottobre non appena verrà approvato lo studio di fattibilità commissionato dal Comune di Quincinetto per individuare le modalità di intervento sul versante interessato dal movimento franoso.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

ATTI DELLO STATO 

Decreto del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo 26 giugno 2019

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 205 del 2.9.2019 il Decreto del Ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo 26 giugno 2019:

Disposizioni per la concessione di contributi ai sensi della legge 4 agosto 1955, n. 702 e successive modifiche e integrazioni e della legge 4 marzo 1958, n. 174

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un puro strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.  

Approvazione della graduatoria definitiva dei progetti di servizio civile universale positivamente valutati, presentati dagli enti accreditati all'albo regionale, da realizzarsi in Piemonte - Bando 2019

La Direzione Coesione sociale, con D.D. n. 1042 del 25.7.2019, ha approvato la graduatoria definitiva dei progetti valutati positivamente, con il punteggio e l’eventuale indicazione di limitazioni per ognuno a fianco indicati; ha inoltre approvato le graduatorie provinciali dei progetti valutati positivamente, stabilendo le seguenti percentuali di riparto, individuate sulla scorta dei dati concernenti la popolazione giovanile tra i 18 e i 28 anni residente nei singoli ambiti provinciali forniti dalla Banca Dati Demografica Evolutiva ed aggiornati al 31 dicembre 2017, dei/delle giovani da assegnare alle graduatorie provinciali:

Provincia di Alessandria: 9%

Provincia di Asti: 5%

Provincia di Biella: 4%

Provincia di Cuneo: 14,5%

Provincia di Novara: 8,5%

Provincia di Torino: 51,5%

Provincia del V.C.O.: 3,5%

Provincia di Vercelli: 4%

E’ demandato ad un atto successivo, previa acquisizione del nulla osta da parte del Dipartimento per le Politiche giovanili e per il Servizio Civile Universale, l’individuazione dei progetti con il punteggio più elevato che potranno essere avviati fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili; per la formale individuazione dei progetti non ammessi alla valutazione di qualità o di merito, verranno adottati distinti provvedimenti.

Finanziamenti per i centri famiglie e per le responsabilita' genitoriali. Proroga scadenza per l’utilizzo del finanziamento statale e per la presentazione delle relative rendicontazioni, di cui alla DGR n. 49 – 8103 del 14 dicembre 2018

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 4-211 del 30.8.2019, ha posticipato la scadenza individuata con la DGR n. 49-8103 del 14 dicembre 2018, Allegato 1, “Scheda progetto”, che indica il 30.11.2019, quale termine per la presentazione delle rendicontazioni, in relazione all’utilizzo del contributo di origine statale di euro 317.875,31, concedendo la proroga al 31.07.2020; resta valido il termine di scadenza, stabilito al 30.11.2019 - come da DGR n. 49-8103 del 14 dicembre 2018 - per la presentazione delle rendicontazioni, in relazione all’utilizzo del contributo regionale di euro 80.000,00;

E’ invece posticipatp il termine ultimo, stabilito al 31.10.2019, con DGR n. 49-8103 del 14 dicembre 2018, per la presentazione della scheda annuale di monitoraggio dati e valutazione delle attività svolte, concedendo la proroga al 31.12.2019.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità – Direzione Coesione sociale della Regione Piemonte

Strutture residenziali per l'autonomia per l'accoglienza di minori e giovani adulti e di minori stranieri non accompagnati. Sospensione parziale dell'efficacia e differimento termine della DGR n. 43-8952 del 16.5.2019

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 3-210 del 30.8.2019 pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 36 del 5.9.2019, ha sospeso fino al 1 marzo 2020 l’applicazione della DGR n. 43-8952 del 16.5.2019 per quanto riguarda i requisiti organizzativi e gestionali dalla stessa innovati, così come previsti nell’Allegato A alla medesima deliberazione

E’ differito al 16/10/2019 il termine per la presentazione dell’istanza di conferma di autorizzazione al funzionamento, da parte delle strutture appartenenti alle tipologie dell’accoglienza comunitaria, dei gruppi appartamento e dei pensionati integrati attualmente attive ed operanti in Piemonte, in possesso della SCIA e dei requisiti vigenti al momento della presentazione della stessa, pena la cessazione dell’attività.

Ai sensi della D.G.R. 43-8952 del 16.5.2019, ai fini dell’ottenimento della conferma di autorizzazione al funzionamento, i requisiti gestionali dei Gruppi Appartamento per adolescenti e giovani e le Accoglienze Comunitarie sono quelli definiti dalla DGR 25-5079/12, dalla DGR 41-642/14 in caso di incremento del numero di posti letto, nonché, in caso ospitino MSNA anche in via non prevalente e rientranti o meno nella rete SIPROIMI, dalla DGR 58-1707/15, mentre quelli strutturali sono quelli definiti dalla DGR n. 43-8952 del 16.5.2019; ai fini dell’ottenimento della conferma di autorizzazione al funzionamento, i Pensionati Integrati già operanti e ospitanti minori stranieri non accompagnati, in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente al momento della presentazione della SCIA, devono possedere i requisiti strutturali già previsti nella DGR 25-5079/12 e quelli gestionali previsti dalla DGR 58-1707/15 per i Gruppi Appartamento.

Le strutture che non presenteranno richiesta di autorizzazione entro il termine previsto del 16.10.2019 non potranno proseguire l’attività: in tali casi le ASL competenti per territorio e il Comune di Torino attiveranno le procedure per far cessare l’attività a sensi dell’art. 28 della LR 1/2004 e s.m.i. le strutture dovranno tempestivamente definire un piano di dimissione degli ospiti di concerto con i servizi invianti. La dimissione di tutti gli ospiti deve comunque avvenire entro 7 giorni dalla ricezione dell’atto che ha disposto la cessazione dell’attività.

E’ confermata la previsione di cui alla DGR 43-8952 del 16.5.2019 secondo la quale, in analogia con quanto già previsto da apposita Direttiva a suo tempo adottata dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni, dalla Procura presso il Tribunale di Torino e dalla Procura presso il Tribunale di Ivrea (prot.n.374/16 del 17.2.2016) per l’ambito della provincia di Torino, le minorenni vittime di tratta, a partire dai 16 anni di età, possono essere accolte dalle cd. Comunità di Fuga gestite dai soggetti della rete antitratta su tutto il territorio piemontese, a seguito di valutazione sull’appropriatezza della risposta di accoglienza, condivisa con i servizi competenti.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità – Direzione Coesione sociale della Regione Piemonte

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco, Marco Puxeddu
Telefono
0114326058 - 0114325000