Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 17 del 13 maggio 2020

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Coassolo (TO). Campanile.

Questa settimana in copertina*: Coassolo (TO). Campanile.

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte.

 IN PRIMO PIANO  

Dal 10 maggio, sul portale ilpiemontetivaccina.it, disponibile il memorandum vaccinale

Sono diverse le novità attive dal 10 maggio sul portale www.ilpiemontetivaccina.it che consente di aderire alla campagna vaccinale contro il Covid-19.

Ad illustrarle nel corso di una videoconferenza stampa sono stati gli assessori regionali alla Sanità, Luigi Genesio Icardi e all'Innovazione Matteo Marnati insieme al commissario generale dell'Unità di Crisi Vincenzo Coccolo e al commissario dell'Area giuridico-amministrativa Antonio Rinaudo.

La piattaforma realizzata dal CSI-Piemonte consente a chi ha effettuato la registrazione di accedere al proprio “percorso vaccinale”, contenente tutte le informazioni sulla preadesione, gli appuntamenti già calendarizzati e i vaccini eventualmente già ricevuti.

Il nuovo sistema indica anche una fascia temporale di dieci giorni nella quale si verrà presumibilmente chiamati per la vaccinazione e, laddove non ancora possibile, segnala il termine massimo della data entro la quale si sarà vaccinati.

La previsione è consultabile a partire dal giorno successivo alla propria adesione (chi si era già registrato può visualizzarla invece immediatamente) ed è generata da un algoritmo che opera in base alla programmazione dei punti vaccinali e alla disponibilità dei vaccini. Successivamente, in prossimità della convocazione, ognuno riceverà un sms e/o una mail con la comunicazione di data, ora e luogo esatti della vaccinazione.

Nel caso di persone che hanno un medico di famiglia vaccinatore, la piattaforma indica le date di preadesione e di somministrazione, mentre la convocazione verrà fatta direttamente dal proprio medico.

Lo stesso nel caso di pazienti “non trasportabili”, che vengono contattati direttamente dall’Asl di competenza.

Per accedere alla nuova funzione mediante l’area personale della piattaforma si devono utilizzare le credenziali SPID oppure codice fiscale e tessera sanitaria. In questo secondo caso gli utenti ricevono sul numero di cellulare indicato in fase di preadesione una password temporanea da inserire per l’accesso. Le categorie che hanno già effettuato il vaccino senza preadesione (per esempio operatori sanitari, Rsa e forze dell’ordine) possono accedere esclusivamente con SPID.

È inoltre possibile scaricare e stampare anche il proprio “memorandum vaccinale”, contenente tutte le informazioni presenti nel percorso personale.

Dal 17 maggio inoltre, come già possibile su SalutePiemonte, anche sul portale IlPiemontetivaccina si potrà scaricare il proprio “certificato vaccinale”, vero e proprio documento sanitario ufficiale indicante le dosi e il tipo di vaccino ricevuto (per motivi di privacy e sicurezza potrà essere scaricato soltanto previo accesso con SPID).

"Fino a oggi le date incerte delle consegne dei vaccini rendevano molto rischioso dare una indicazione precisa del giorno di vaccinazione perché il rischio concreto era di dover poi disdire agli appuntamenti in assenza di vaccini - ha spiegato l’assessore Icardi -. Ora le comunicazioni sulle forniture di danno maggiore margine per programmare le agende delle Asl per cui abbiamo modificato il sistema in modo da fornire a ogni cittadino una idea di massima del periodo in cui sarà vaccinato, in modo da consentire a tutti una migliore organizzazione dei propri impegni. Avremmo voluto rendere il sistema ad accesso diretto, senza la necessità di autentificazioni digitali e password, ma il Garante della Privacy ci ha dato binari molto stretti entro i quali muoverci, essendo dati personali sensibili”.

“Dal primo giorno della pandemia - ha commentato Pietro Pacini, direttore generale del CSI-Piemonte - abbiamo lavorato giorno e notte al fianco della Regione, del Dirmei e della Protezione civile per fornire strumenti innovativi, efficienti e in grado di contrastare la diffusione del Covid-19 fra la popolazione, facendo evolvere il sistema con nuove funzionalità anche in relazione alle novità normative decise dal Governo nazionale. Oggi, con queste nuove funzioni, la piattaforma di preadesione ‘Il Piemonte ti vaccina’ offre ai piemontesi la possibilità di seguire con maggiore precisione il proprio percorso vaccinale”.

Durante la videoconferenza stampa è stato anche comunicato il calendario delle prossime preadesioni per le altre fasce d’età: da domani 11 maggio partirà sul portale IlPiemontetivaccina l‘adesione della fascia 50-54 anni (la fascia 55-59 anni può già aderire dal 4 maggio), il 25 maggio partirà quella per la fascia 45-49 anni, il 1° giugno la fascia 40-44 anni, l’8 giugno la fascia 30-39 anni e dal 15 giugno la fascia 16-29 anni.

“Il Governo ha comunicato che a giugno l'Italia riceverà complessivamente 25 milioni di dosi, che per il Piemonte significa oltre 2 milioni - ha reso noto Icardi -. Se sarà così, per l'inizio dell'autunno avremo una significativa percentuale di popolazione vaccinata. Attualmente abbiamo una capacità vaccinale di oltre 40 mila somministrazioni al giorno, ma con i vaccini disponibili possiamo farne in media circa 30-35 mila. Se le dosi arriveranno però siamo in grado raddoppiare già da fine maggio: abbiamo più di 1000 farmacie pronte, 50 nuovi centri pronti a partire e 857 imprese che si sono candidate come punti vaccinali. Non possiamo farli partire però se non abbiamo i vaccini".

Quanto alla tipologia di vaccini somministrabili, per AstraZeneca, non avendo al momento notizie sulle prossime consegne, la distribuzione dell’attuale giacenza è contingentata, destinando una quota alle prime dosi, in particolare per i medici di famiglia, e la parte maggiore alle seconde dosi, dovendo garantire entro fine giugno 227 mila richiami.

Ai medici di base saranno destinate principalmente anche le dosi di Johnson&Johnson, mentre è allo studio la fattibilità tecnico-logistica di una somministrazione in ambulatorio da parte dei medici di medicina generale anche dei vaccini Pfizer e Moderna.

Durante la conferenza stampa è stato annunciato, inoltre, che nel giorno della vaccinazione l’uso dei mezzi pubblici per raggiungere il centro vaccinale (e ritorno) è gratuito in tutto il Piemonte: in autobus, treno o tram basta non serve acquistare il biglietto ma basta esibire il messaggio di convocazione, mentre nel caso della metro è possibile chiedere il rimborso del biglietto presso il Centro servizi al cliente Gtt di Porta Nuova.

Tutte le informazioni sono pubblicate su www.ilpiemontetivaccina.it

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Vaccinazioni anticovid. Le preadesioni per gli over40 anticipate a partire dal 17 maggio

La struttura commissariale del generale Figliuolo ha comunicato il via libera per la vaccinazione dei 40enni a partire da lunedì 17 maggio.

Si anticipano quindi in Piemonte le date delle preadesioni per questa fascia d’età: in particolare da lunedì 17 maggio potrà aderire sul portale www.IlPiemontetivaccina.it la fascia 45-49 anni e da venerdì 21 maggio la fascia 40-44 anni.

Si allega la grafica che riassume il nuovo calendario delle prossime adesioni per fasce d’età.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Efficientamento pubblica illuminazione, al via il bando 2021

Aprirà il prossimo 27 maggio l’edizione 2021 del bando destinato agli enti pubblici per la riduzione dei consumi energetici e per l’adozione di soluzioni innovative sulle reti di illuminazione pubblica dei comuni piemontesi. Sulla scorta del successo dell’edizione 2018, chiusa a maggio 2019, che ha consentito ad oltre 100 amministrazioni comunali di utilizzare 20 milioni di euro di contributi del Por Fesr per rinnovare in modo radicale i propri impianti, ora si riapre il bando in attuazione delle decisioni assunte dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Matteo Marnati, nel gennaio scorso quando aveva deliberato di mettere su questa specifica misura ulteriori risorse pari a 8 milioni e 700mila euro.

Una misura finalizzata alla riduzione dei consumi energetici, al miglioramento della qualità dell’aria e anche all’innovazione tecnologica per servizi smart.

“Questi fondi sono la rimodulazione delle risorse non spese della programmazione 14-21 e anticipano le misure del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, dimostrando che il Piemonte sta già lavorando in questa direzione – commenta l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati - Questa misura è un tassello del puzzle dedicato all’efficientamento energetico della pubblica amministrazione. L’obiettivo è quello di innovare, ridurre i consumi energetici, migliorare la qualità dell’aria e rilanciare l’economia piemontese”.

“E’ una misura che ha un effetto moltiplicatore – conclude l’assessore – e che rappresenta un passo in avanti per raggiungere gli obiettivi del piano energetico nazionale con una importante riduzione dei consumi energetici entro il 2030”.

Per quanto riguarda la riduzione dei consumi, i Comuni che beneficeranno del contributo dovranno infatti garantire interventi sulla rete che portino ad un risparmio di energia minimo pari al 40% rispetto ai consumi registrati in precedenza; un risultato che appare facilmente raggiungibile in considerazione del fatto che, in occasione dell’edizione del bando 2018, il risparmio medio per intervento è risultato superiore al 50%.

Sotto il profilo del miglioramento della qualità dell’aria gli interventi finanziati con il precedente bando – erano stati efficientati 36.020 punti luce - garantiscono annualmente riduzioni significative di Pm10 (41Kg all’anno), CO2 (5908 tonnellate all’anno) e ossidi di azoto (3241 kg all’anno).

Per quanto riguarda il capitolo “innovazione”, oltre alla riqualificazione delle reti di illuminazione, il bando prevede anche interventi per realizzare servizi smart, come i sistemi per il controllo del traffico, per la videosorveglianza, per il monitoraggio delle condizioni meteorologiche o dell’inquinamento e servizi per la connessione wifi.

La nuova misura – lo sportello aprirà alle 9 del prossimo 27 maggio - sarà sostanzialmente identica, nelle modalità, a quella precedente; beneficiari saranno gli enti pubblici in forma singola o associata che avranno tempo un anno per ultimare i progetti e che potranno avere un contributo massimo pari a 400mila euro. La percentuale di contribuzione è pari all’80% ed è previsto un anticipo del 50% del contributo.

Dal bando sono esclusi i Comuni capoluogo di provincia che possono ricomprendere interventi di efficientamento delle proprie reti di illuminazione pubblica all’interno delle Strategie Urbane.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Partita la ristrutturazione di edifici storici Patrimonio Unesco in sei Comuni Piemontesi

Sei comuni piemontesi potranno iniziare a mettere mano alla ristrutturazione di edifici storici patrimonio Unesco per un valore complessivo di 2,1 milioni. Grazie al sostegno pubblico potrà essere avviato il progetto di recupero e rifunzionalizzazione dell’ottocentesca area mercatale di Saluzzo (Cn) per l’allestimento della Porta di Valle, mentre a Verduno (Cn) inizieranno i lavori di restauro delle Antiche Cantine del palazzo Comunale. A Pagno (Cn) vedrà una nuova luce la chiesta della Confraternita di cui è previsto il risanamento totale mentre a Casalgrasso (Cn) partiranno lavori per la ristrutturazione del palazzo comunale. Ma tra i progetti finanziati c’è anche un museo, quello alpino uomo ambiente di Ostana (Cn) dove sarà ampliato lo spazio positivo, infine a Roddi (Cn) l’amministrazione si è impegnata a realizzare all’interno dell’ex confraternita della Madonna del Rosario un centro polifunzionale di promozione dei paesaggi vitivinicoli e tartufigeni. Per tutti gli interventi la Regione ha fissato il termine di consegna per la fine del 2022.

“Abbiamo intenzione di non abbandonare per nessuna ragione i nostri tesori da cui ha origine la nostra storia e che possono diventare un volano anche in chiave turistica e culturale – hanno sottolineato il Presidente della Regione Alberto Cirio e gli Assessori alla Cultura Turismo e Commercio Vittoria Poggio e allo Sviluppo Attività Produttive, Andrea Tronzano -. La conservazione dei nostri beni è un atto dovuto nei confronti di chi ce li ha lasciati in eredità per consegnarli alla generazioni future”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

 ATTI DELLO STATO  

Legge 6 maggio 2021, n. 61

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 112 del 12.5.2021 la Legge 6 maggio 2021, n. 61:

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30, recante misure urgenti per fronteggiare la diffusione del COVID-19 e interventi di sostegno per lavoratori con figli minori in didattica a distanza o in quarantena.

Entrata in vigore del provvedimento: 13/05/2021.

TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 13 marzo 2021, n. 30 

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 marzo 2021

E’ stato pubblicato sul Supplemento ordinario n. 19 alla Gazzetta Ufficiale n. 112 del 12.5.2021 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 marzo 2021:

Criteri di formazione e di riparto del Fondo di solidarietà comunale 2021. 

Comunicato del Ministero dell’Interno

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 109 dell’8.5.2021 il Comunicato del Ministero dell’Interno:

Avviso relativo al decreto del 3 maggio 2021, concernente l'assegnazione di un contributo agli enti locali per la copertura della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva per interventi di messa in sicurezza previsto dall'art. 1, commi da 51 a 58, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, come modificato dall'art. 1, comma 10-septies, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8.

Ordinanza del Ministero della Salute 8 maggio 2021

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 110 del 10.5.2021 l’Ordinanza del Ministero della Salute 8 maggio 2021:

Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Modalita' di accesso/uscita di ospiti e visitatori presso le strutture residenziali della rete territoriale. 

Comunicato del Presidente del Consiglio dei Ministri

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 111 dell’11.5.2021 il Comunicato del Presidente del Consiglio dei Ministri:

Avviso relativo al progetto "Bellezz@ - Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati". 

Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 110 del 10.5.2021 il Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità:

Comunicato relativo al bando n. 4/2021 per la concessione di contributi per la realizzazione di interventi a favore delle vittime e grave sfruttamento.

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un puro strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip.

Approvazione del bando per l'anno 2021 relativo alla richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte, per la presentazione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi

La Direzione Agricoltura e cibo, con D.D. n. 405 del 10 maggio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 maggio 2021 ha: 
• approvato, per l’anno 2021, il bando allegato A alla presente Determinazione, di cui costituisce parte integrante e sostanziale, per la richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte – già costituiti ai sensi del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali" - relativamente alla realizzazione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi;
• disposto la pubblicazione del suddetto bando sul sito della Regione Piemonte sezione Bandi e finanziamenti, al seguente indirizzo https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti

Approvazione delle integrazioni al documento "Next Generation Piemonte - censimento dei progetti del territorio"

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 1-3174 del 7 Maggio 2021, ha approvato le modifiche del documento regionale “Next Generation Piemonte – censimento dei progetti del territorio”, di cui alla D.G.R. n. 1-3059 del 3 Aprile 2021, quale quadro complessivo dei progetti candidati dai soggetti regionali pubblici e privati, che si allega come parte integrante e sostanziale del presente provvedimento (Allegato 1) e che sostituisce l’allegato di cui alla DGR sopra citata.

E’ istituita una cabina di regia composta dalle Direzioni della Regione Piemonte competenti per le diverse materie, dalla Città Metropolitana, dalle Province e da Unioncamere Piemonte per la valutazione della coerenza dei progetti con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, secondo le indicazioni che perverranno dai Ministeri competenti, e con le pianificazioni regionali e territoriali, per l’individuazione dei progetti più strategici per il territorio regionale. La segreteria organizzativa della cabina di regia sarà garantita dalla Direzione regionale coordinamento politiche e fondi europei.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare la Presidenza della Giunta Regionale – Direzione Coordinamento politiche e fondi europei della Regione Piemonte. 

Approvazione schema tipo di Protocollo d’Intesa tra la Regione Piemonte e Istituzioni pubbliche varie piemontesi contenenti procedure operative per la protezione e l’assistenza delle vittime di tratta e sfruttamento e per la prevenzione e il contrasto della tratta degli esseri umani

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 28-3201 del 7 Maggio 2021, ha approvato gli obiettivi e le procedure operative per la protezione e l’assistenza delle vittime di tratta e di sfruttamento e per la prevenzione e il contrasto della tratta di esseri umani con l’obiettivo di promuovere un’efficace tutela delle vittime e al tempo stesso garantire il coordinamento con le attività di indagine, secondo  lo schema di Protocollo d’Intesa, posto in allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale, da sottoscriversi tra Regione Piemonte e ANCI Piemonte, Comando della Legione Piemonte e Valle d’Aosta dell’Arma dei Carabinieri, Comando regionale della Guardia di Finanza del Piemonte-Valle d’Aosta, Commissione territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Torino, IRES Piemonte, Ispettorato Interregionale del Lavoro di Milano, Prefettura di Torino, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni del Piemonte e della Valle d’Aosta, Questura di Torino.

Il medesimo Protocollo d’Intesa ha durata triennale a partire dalla data di sottoscrizione.

Almeno 60 giorni prima della scadenza dovrà essere comunicata la volontà al rinnovo di altri tre anni alle altri Parti, previa adozione di provvedimento deliberativo.

E’ possibile recedere, proporre modifiche e/o integrazioni in qualsiasi momento attraverso comunicazioni via PEC alle parti.

E’ demandata all’Assessore competente in materia di immigrazione la sottoscrizione del suddetto Protocollo d’Intesa. E’ aperto all’adesione della Regione Valle d’Aosta, delle Procure della Repubblica, delle Prefetture e delle Questure del Piemonte e della Valle d’Aosta, nonché delle articolazioni territoriali delle parti.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Internazionalizzazione, Rapporti con società a partecipazione regionale, Sicurezza, Polizia locale, Immigrazione, Cooperazione decentrata internazionale, Sport, Opere post-olimpiche, Politiche giovanili – Direzione Sanità e Welfare della Regione Piemonte. 

Concorso straordinario assegnazione sedi farmaceutiche nei Comuni della Regione Piemonte ex art. 11 D.L. 1/2012 convertito in L. 27/2012, bandito con D.D. n. 814 del 19.11.2012 e s.m.i. Sedi farmaceutiche disponibili per il sesto interpello

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 682 dell’11 maggio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 maggio 2021, ha:
▪ stabilito che, per le ragioni in premessa indicate, formano oggetto del sesto interpello le 64 sedi farmaceutiche indicate nell’elenco allegato alla presente Determinazione per farne parte integrante e sostanziale;
▪ dato atto che, per le ragioni in premessa esplicitate, la sede farmaceutica di Cavaglio Spoccia (VCO), ora Valle Cannobina (VCO), è da intendersi circoscritta ai confini comunali ante L.R. 8/2018;
 ▪ dato atto che, ai sensi della L.R. 27/2015 e della Deliberazione di Giunta Comunale n. 33 del 9 ottobre 2018 del Comune di Campiglia Cervo, la sede farmaceutica dell’estinto Comune di Quittengo (BI) è da intendersi ricompresa nella sede unica di Campiglia Cervo (BI).

Contributi agli Enti Locali per il finanziamento di interventi di lotta alle zanzare. D.D. n. 568 del 22.07.2019. Riduzione accertamenti

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 617 del 30 aprile 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 maggio 2021, ha ridotto gli Accertamenti n. 1550/19 e n. 1551/19 di cui alla D.D. n. 568 del 22.07.2019 rispettivamente di Euro 144.086,16 e di Euro 22.658,59 per un totale di Euro 166.744,75( cap 28296), secondo la ripartizione di cui agli Allegati A e B che costituiscono parte integrante della presente determinazione, relativi agli interventi di lotta alle zanzare effettuati nell’anno 2019 da parte di IPLA a favore degli Enti ivi indicati.

Ha ridotto di Euro 166.744,75( cap 113118) l’impegno n. 9010/19 assunto con D.D. n. 568 del 22.07.2019 a favore di IPLA S.p.A ( cod.ben.67116) con sede a Torino, C.so Casale 476.

Delimitazione, a modifica ed integrazione della D.G.R. 49-2604 del 18.12.2020, delle zone danneggiate e riconoscimento eccezionalità delle piogge alluvionali e venti impetuosi del giorno 22 settembre 2020 nella Provincia di Cuneo e delle piogge alluvionali che tra il 2 e 3 ottobre 2020 hanno colpito l'intero territorio regionale

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 35-3206 del 7 Maggio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 Maggio 2021, ha approvato, a modifica e ad integrazione della D.G.R. n. 49-2604 del 18 dicembre 2020 ed in sostituzione del suo allegato, l’allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, con cui si delimitano i territori danneggiati nei quali saranno applicabili gli interventi previsti dal D.Lgs. n. 102/2004 e s.m.i..
Si richiede al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ai sensi dell'art. 70 del D.P.R. n.616/77 e ai fini dell'applicazione dei benefici previsti dal dall'art. 5 del D.Lgs. n. 102/2004 e s.m.i., la modifica della declaratoria di cui al D.M. n. 180271 del 20 aprile 2021 riferita al carattere di eccezionalità delle piogge alluvionali e venti impetuosi del giorno 22 settembre 2020 nella Provincia di Cuneo e delle piogge alluvionali che tra il 2 e il 3 ottobre 2020 hanno colpito l’intero territorio regionale, finalizzata a portare in coerenza il suddetto D.M. 180271/2021 con l’Allegato approvato con la presente deliberazione.
Nelle more dell’approvazione del nuovo decreto ministeriale di declaratoria e di individuazione dei territori danneggiati, ai sensi dell’articolo 5, comma 5, del D.Lgs. 102/2004 e s.m.i., si sospendono i termini per l’istruttoria relativa all’ammissibilità delle domande di contributo presentate in conformità al D.M. 180271 del 20 aprile 2021.
E’ demandata ai competenti Uffici della Direzione Agricoltura e Cibo la ricezione delle domande che dovranno essere presentate entro il termine perentorio di 45 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Ministeriale di declaratoria e di individuazione dei territori danneggiati, come stabilito dal comma 5, art. 5 del D.Lgs. n. 102/2004 e s.m.i..

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Agricoltura, Cibo, Caccia e Pesca – Direzione Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte. 

Interventi regionali per la prevenzione e il contrasto ai fenomeni di usura, estorsione e sovra indebitamento. Approvazione schema tipo di Protocollo di collaborazione da sottoscriversi tra la Regione Piemonte e il Tribunale di Torino

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 2-3175 del 7 Maggio 2021, ha approvato, al fine di sviluppare la più ampia collaborazione nell'ambito delle materie di usura e indebitamento, promuovendo la realizzazione di interventi di contrasto dei fenomeni legati alle suddette materie, lo schema tipo di Protocollo di collaborazione, da sottoscriversi tra la Regione Piemonte e il Tribunale di Torino, denominato“Interventi regionali per il sostegno al percorso di uscita dal sovraindebitamento”.

Il suddetto schema tipo di Protocollo è aperto alla sottoscrizione da parte di altri soggetti quali i tribunali, gli organismi di conciliazione della crisi, e le fondazioni e le associazioni riconosciute per la prevenzione del fenomeno dell'usura, operanti sul territorio regionale, di cui all'articolo 15, comma 4, della legge 108/1996.

E’ demandata al Presidente della Giunta Regionale o suo delegato la sottoscrizione del suddetto schema tipo di Protocollo di collaborazione, autorizzandolo ad apportare eventuali modifiche tecniche non sostanziali.

E’ demandata al dirigente del Settore regionale competente l’adozione di eventuali atti necessari all’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Rapporti con il Consiglio regionale, Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi, Affari legali e Contenzioso, Emigrazione, Cooperazione internazionale e Post olimpico – Direzione della Giunta regionale della Regione Piemonte. 

Progetto europeo Mindchangers n. CSO-LA/2020/415-010 di cui alla Dgr 14-1499. Approvazione dei criteri per la concessione di contributi in favore delle Autorità Locali e delle Organizzazioni della Società Civile piemontesi per la realizzazione di progetti finalizzati a rafforzare l'impegno dei giovani riguardo gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 36-3207 del 7 Maggio 2021, ha approvato, in attuazione della D.G.R. n 14-1499. del 12 giugno 2020, i criteri per la concessione di contributi in favore delle Autorità Locali e delle Organizzazioni della Società Civile piemontesi per la realizzazione di progetti finalizzati a rafforzare l'impegno dei giovani riguardo gli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 nell’ambito del Progetto europeo Mindchangers n. CSO-LA/2020/415-010, così come indicati all’Allegato 1, quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento.

E’ rinviato, per tutto quanto non espressamente indicato dalla presente deliberazione, a quanto già previsto con la succitata D.G.R. n. 14-1499 del 12 giugno 2020.

E’ demandata al Dirigente del Settore Affari Internazionali e Cooperazione Decentrata, competente per materia, l’adozione dei provvedimenti amministrativi finalizzati all’attuazione della presente deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Rapporti con il Consiglio regionale, Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi, Affari legali e Contenzioso, Emigrazione, Cooperazione internazionale e Post olimpico – Direzione della Giunta regionale della Regione Piemonte. 

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 - Operazione 8.1.1: Imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli. Modalità di presentazione delle domande di conferma degli impegni e pagamento dei premi annui di manutenzione e di mancato reddito per l’anno 2021

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 264 del 28 aprile 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 maggio 2021, ha:

1. approvato le “Disposizioni per la presentazione per l’anno 2021 delle domande di conferma degli impegni e pagamento dei premi annui relative ad impianti realizzati tramite l’operazione 8.1.1 del PSR 2014-2020. Imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli – bando 2018”, riportate nell’Allegato 1 alla presente determinazione per costituirne parte integrante;

2. approvato il modello informatico di domanda così come presente nel sistema gestionale delle misure del PSR (SIAP);

3. fissato i seguenti termini per la presentazione delle domande di conferma, anno 2020, relative all’imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli dell’operazione 8.1.1. del PSR 2014-2020:

  1. la trasmissione della domanda telematica dovrà essere effettuata entro il 17 maggio 2021 ore 23:59:59;
  2. il termine per la presentazione della domanda di modifica e il termine ultimo di presentazione con penalità sono riportati nell’Allegato 1 alla presente determinazione.

4. autorizzato la presentazione delle domande di cui al presente atto a partire dalla data di pubblicazione della presente determinazione sul sito internet della Regione Piemonte.

SCADENZE UTILI

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di MAGGIO (n. 2 provvedimenti segnalati)

1) Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 - Operazione 8.1.1: Imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli. Modalità di presentazione delle domande di conferma degli impegni e pagamento dei premi annui di manutenzione e di mancato reddito per l’anno 2021.

La Direzione Sanità e Welfare, con D.D. n. 264 del 28 aprile 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 19 del 13 maggio 2021, ha:

1. approvato le “Disposizioni per la presentazione per l’anno 2021 delle domande di conferma degli impegni e pagamento dei premi annui relative ad impianti realizzati tramite l’operazione 8.1.1 del PSR 2014-2020. Imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli – bando 2018”, riportate nell’Allegato 1 alla presente determinazione per costituirne parte integrante;

2. approvato il modello informatico di domanda così come presente nel sistema gestionale delle misure del PSR (SIAP);

3. fissato i seguenti termini per la presentazione delle domande di conferma, anno 2020, relative all’imboschimento dei terreni agricoli e non agricoli dell’operazione 8.1.1. del PSR 2014-2020:

la trasmissione della domanda telematica dovrà essere effettuata entro il 17 maggio 2021 ore 23:59:59; il termine per la presentazione della domanda di modifica e il termine ultimo di presentazione con penalità sono riportati nell’Allegato 1 alla presente determinazione.

 

4. autorizzato la presentazione delle domande di cui al presente atto a partire dalla data di pubblicazione della presente determinazione sul sito internet della Regione Piemonte.

 

2) Programma quadriennale di finanziamento per gli anni 2017-2020 a favore dei Consorzi per la gestione dei rifiuti urbani. Proroga del termine di realizzazione degli interventi e di chiusura della seconda fase del Programma.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 12-2266 del 13 Novembre 2020, ha prorogato di 6 mesi, pertanto al 31 maggio 2021, il termine del 30 novembre 2020 per la realizzazione e per il pagamento a favore di terzi delle spese degli interventi oggetto di contributo regionale nell’ambito della II^ fase del Programma quadriennale di finanziamento 2017-2020 a favore dei Consorzi per la gestione dei rifiuti urbani, approvato con D.G.R. n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come modificata da ultimo con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018.

E’ stato prorogato di 6 mesi, ossia al 30 giugno 2021, il termine del 31 dicembre 2020 di chiusura del Programma di finanziamento stabilito dalla Giunta regionale con deliberazione n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come modificata da ultimo con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018.

E’ stato prorogato, per effetto della proroga di cui ai punti precedenti, al 30 giugno 2021 il termine di validità degli Accordi di Programma stipulati in attuazione della D.G.R. n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come da ultimo modificata con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018 e di stabilire nel 31 maggio 2021 il termine per la realizzazione degli interventi e per il pagamento delle relative spese a favore di terzi da parte dei Consorzi beneficiari del contributo regionale.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Assessorato Ambiente, Energia, Innovazione, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, Ricerca applicata per emergenza COVID-19 – Direzione Ambiente e Energia della Regione Piemonte.

Scadenze del mese di GIUGNO (n. 4 provvedimenti segnalati)

1) Programma quadriennale di finanziamento per gli anni 2017-2020 a favore dei Consorzi per la gestione dei rifiuti urbani. Proroga del termine di realizzazione degli interventi e di chiusura della seconda fase del Programma.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 12-2266 del 13 Novembre 2020, ha prorogato di 6 mesi, pertanto al 31 maggio 2021, il termine del 30 novembre 2020 per la realizzazione e per il pagamento a favore di terzi delle spese degli interventi oggetto di contributo regionale nell’ambito della II^ fase del Programma quadriennale di finanziamento 2017-2020 a favore dei Consorzi per la gestione dei rifiuti urbani, approvato con D.G.R. n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come modificata da ultimo con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018.

E’ stato prorogato di 6 mesi, ossia al 30 giugno 2021, il termine del 31 dicembre 2020 di chiusura del Programma di finanziamento stabilito dalla Giunta regionale con deliberazione n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come modificata da ultimo con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018.

E’ stato prorogato, per effetto della proroga di cui ai punti precedenti, al 30 giugno 2021 il termine di validità degli Accordi di Programma stipulati in attuazione della D.G.R. n. 85-5516 del 3 agosto 2017, come da ultimo modificata con la deliberazione n. 31-7569 del 21 settembre 2018 e di stabilire nel 31 maggio 2021 il termine per la realizzazione degli interventi e per il pagamento delle relative spese a favore di terzi da parte dei Consorzi beneficiari del contributo regionale.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Assessorato Ambiente, Energia, Innovazione, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, Ricerca applicata per emergenza COVID-19 – Direzione Ambiente e Energia della Regione Piemonte.

 

2) Bando per l'attribuzione di contributi alle Agenzie Territoriali per la Casa per la realizzazione di interventi di bonifica di edifici di proprietà, mediante rimozione, di manufatti contenenti amianto

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 174 del 26 marzo 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 13 del 1° aprile 2021, ha:
    • approvato, in attuazione di quanto disposto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 13-2968 del 12 marzo 2021 ai sensi dell'articolo 12 della legge regionale 30/2008, il bando per l’attribuzione di contributi alle Agenzie Territoriali per la Casa per la realizzazione di interventi di bonifica, mediante rimozione, di manufatti contenenti amianto, di cui agli allegati 1, 2 e 3, costituenti parte integrante del presente provvedimento;
    • stabilito che le istanze di contributo delle Agenzie Territoriali per la Casa per la realizzazione di interventi di bonifica, mediante rimozione, di manufatti contenenti amianto, dovranno essere presentate entro il termine del 30 giugno 2021 e secondo le specifiche ed i contenuti disciplinati dagli allegati 1, 2 e 3 alla presente determinazione dirigenziale;
    • rinviato a successivi provvedimenti, sulla base dell’istruttoria condotta sulle istanze di contributo pervenute entro il termine di cui sopra, l’adozione della graduatoria delle domande ammissibili e, fino alla concorrenza delle risorse regionali a disposizione, l’individuazione di quelle finanziabili;
    • dato atto che la copertura finanziaria dei progetti ammissibili a contributo è garantita con le somme prenotate, sul capitolo di fondi regionali 229990 nell’ambito della Missione 09, Programma 02, con determinazione dirigenziale n. 591/A1603B del 30 ottobre 2020, pari a complessivi € 500.000,00, di cui € 100.000,00 sull’annualità 2021 (quota parte prenotazione n. 2021/2294) ed € 400.000,00 sull’annualità 2022 (quota parte prenotazione n. 2022/804); tali prenotazioni saranno rese definitive ad avvenuta individuazione dei beneficiari del finanziamento;
    • in presenza di DURC regolare verrà disposta la liquidazione a favore di beneficiari del 20% dell’importo del contributo contestualmente all'attribuzione dello stesso; ulteriori acconti, fino al raggiungimento del 90% del contributo rideterminato sulla base dell'importo del contratto stipulato a seguito dell'assegnazione dei lavori, saranno trasferiti su presentazione di rendicontazione, da parte dei beneficiari, di comprovati stati di avanzamento lavori e relativi certificati di pagamento; il 10% o minor importo a saldo sarà trasferito ad avvenuta approvazione del certificato di regolare esecuzione e su presentazione della rendicontazione delle spese sostenute;
    • dato atto che il termine per la conclusione del procedimento di attribuzione dei contributi è fissato in 90 giorni dal 30 giugno 2021.
    • per i progetti ammissibili a finanziamento sarà richiesta la trasmissione del CUP ai fini dell'adozione del provvedimento dirigenziale di assegnazione del contributo.

 

3) Commercio su area pubblica. Verifiche di regolarità contributiva e fiscale delle imprese (VARA). Disposizioni eccezionali e temporanee in deroga ai capi I e II della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, in emergenza sanitaria da COVID-19.

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 28-3109 del 16 Aprile 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 16 del 22 aprile 2021, ha disposto, quali misure eccezionali di accompagnamento e supporto al comparto del commercio su area pubblica anche nell’attuale emergenza sanitaria da COVID-19:
- la riapertura del termine del 28 febbraio 2021, previsto al capo I della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380 quale termine finale per gli adempimenti a carico delle imprese del commercio su area pubblica, ai fini della prova della regolarità della loro posizione ai fini previdenziali, fiscali e assistenziali, consentendo alle stesse di presentare la documentazione necessaria ai fini dei controlli previsti dalla DGR 22 marzo 2019, n. 10-8575, richiamata in premessa,  fino alla data del 30 giugno 2021;
- il differimento del termine del 30 aprile 2021, previsto al capo I della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380 quale termine  finale per gli adempimenti comunali di controllo della regolarità delle imprese del comparto, alla data del 30 giugno 2021;
 - la sospensione dell’applicazione della disposizione di cui al Capo II, p. 2 della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380 per la quale: “Il comune competente al rilascio dell’autorizzazione, nel caso in cui riscontri un’inadempienza, dispone la sospensione dell'autorizzazione fino alla avvenuta regolarizzazione della posizione dell’operatore”, nella parte in cui prevede la sanzione della sospensione dell’autorizzazione, fino alla data del 31 ottobre 2021;
- l’obbligo per gli operatori, in caso di irregolarità, di regolarizzare la propria posizione entro il termine del 31 ottobre 2021.
E’ stabilito, inoltre, che:
- nel caso in cui il procedimento di regolarizzazione ai fini del VARA interessi operatori coinvolti altresì nei  procedimenti di rinnovo delle concessioni pluriennali, le stesse saranno rinnovate entro il termine  del 30 giugno 2021, ai sensi di quanto previsto dalla DGR 14 dicembre 2020, n. 1-2555 ed avranno efficacia condizionata risolutivamente alla mancata regolarizzazione dell’operatore entro il termine  del 31 ottobre 2021;
- decorso il termine del 31 ottobre 2021 opererà la piena reviviscenza delle disposizioni ordinarie vigenti in materia.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte.

 

4) Piano regionale della qualità dell'aria. Integrazione alle D.G.R. n. 13-1995 del 25/9/2020 e D.G.R. n. 65-2410 del 27/11/2020 di approvazione delle disposizioni per la concessione di contributi, per gli anni 2020-2021, per lo sviluppo della mobilità sostenibile dei cittadini piemontesi.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 2-3139 del 29 Aprile 2021, in attuazione del progetto regionale “Cittadini”, finanziato con il Decreto direttoriale MATTM-CLEA-2020-0000412 del 18/12/2020, ha:
- incrementato la dotazione finanziaria per la concessione di contributi, per gli anni 2020-2021, per lo sviluppo della mobilità sostenibile dei cittadini piemontesi di cui alla D.G.R. n. 13-1995 del 25/09/2020 e D.G.R. n. 65-2410 del 27/11/2020 per un importo pari a euro 10.864.000,00 (portando la copertura complessiva destinata a contributi a euro 12.814.000) che trovano copertura sulla Missione 09 Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente, Programma 08 Qualità dell'aria e riduzione dell'inquinamento, titolo II;
- prorogato la data di scadenza per la presentazione delle istanze fino al 30 giugno 2021, salvo previo esaurimento delle risorse;
- destinato prioritariamente le suddette risorse alla copertura delle domande già pervenute entro la data del 11 dicembre 2020 e la restante parte al finanziamento delle ulteriori domande che perverranno entro la nuova data di scadenza secondo le regole del bando di cui alla DD 564/A1602B/2020 del 21/10/2020;
- stabilito che le risorse di cui al presente provvedimento siano ripartite tra le relative linee di finanziamento con modalità di computo proporzionale a quanto previsto dall’allegato 1 alla D.G.R. n. 13-1995 del 25/09/2020;
- stabilito di destinare alla linea A le eventuali risorse che potrebbero rendersi disponibili con riferimento alle linee B, C e D;
- demandato alla Direzione Ambiente, Energia e Territorio, Settore A1602B Emissioni e rischi ambientali l'adozione degli atti e dei provvedimenti necessari per l'attuazione della deliberazione.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Assessorato Ambiente, Energia, Innovazione, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati, Ricerca applicata per emergenza COVID-19 della Regione Piemonte.

Scadenze del mese di LUGLIO (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Bando per l'attribuzione di contributi ai Comuni per la realizzazione di interventi di bonifica, con rimozione, di coperture in cemento-amianto di proprietà privata, in sostituzione dei soggetti inadempienti con azione di rivalsa per il recupero delle somme spese.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 175 del 26 marzo 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 13 del 1° aprile 2021, ha:
• approvato, in attuazione di quanto disposto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 13- 2968 del 12 marzo 2021 ai sensi dell'articolo 4 della legge regionale 30/2008, il bando per l’attribuzione di contributi ai Comuni per la bonifica, mediante rimozione, di coperture in cemento-amianto di proprietà privata a seguito di accertata inottemperanza alle ordinanze di bonifica, di cui agli allegati 1 e 2, costituenti parte integrante del presente provvedimento;
• stabilito che le istanze di contributo delle Amministrazioni comunali per la realizzazione di interventi di bonifica, mediante rimozione, delle coperture in cemento-amianto, dovranno essere presentate entro il termine del 31 luglio 2021 e secondo le specifiche ed i contenuti disciplinati dagli allegati 1 e 2 alla presente determinazione dirigenziale;
• rinviato a successivi provvedimenti, sulla base dell’istruttoria condotta sulle istanze di contributo pervenute entro il termine di cui sopra, l’adozione della graduatoria delle domande ammissibili e, fino alla concorrenza delle risorse regionali a disposizione, l’individuazione di quelle finanziabili;
• dato atto che la copertura finanziaria degli interventi ammissibili a contributo è garantita con le somme prenotate, sul capitolo di fondi regionali 229990 nell’ambito della Missione 09, Programma 02, con determinazione dirigenziale n. 591/A1603B del 30 ottobre 2020, pari a complessivi € 302.470,04, di cui € 100.000,00 sull’annualità 2021 (quota parte prenotazione n. 2021/2294) ed € 202.470,04 sull’annualità 2022 (quota parte prenotazione n. 2022/804); tali prenotazioni saranno rese definitive ad avvenuta individuazione dei beneficiari del finanziamento;
• in presenza di DURC regolare, verrà disposta la liquidazione, a favore di beneficiari del finanziamento, del 33% del relativo importo; ulteriori acconti, fino al raggiungimento del 90% del contributo rideterminato sulla base dell'importo del contratto stipulato a seguito dell'assegnazione dei lavori, saranno trasferiti su presentazione di rendicontazione da parte dei beneficiari, di comprovati stati di avanzamento lavori e relativi certificati di pagamento; il 10% o minor importo a saldo avrà luogo ad avvenuta approvazione del certificato di regolare esecuzione e su presentazione della rendicontazione delle spese sostenute;
• dato atto che il termine per la conclusione del procedimento di attribuzione dei contributi è fissato in 90 giorni dal 31 luglio 2021;
• precisato che le Amministrazioni comunali beneficiarie dei contributi regionali saranno tenute all'adozione delle azioni di rivalsa per il recupero delle somme anticipate per le operazioni di bonifica e che gli importi reintroitati dai soggetti inadempienti dovranno essere restituiti alla Regione Piemonte;
• per i progetti ammissibili a finanziamento sarà richiesta la trasmissione del CUP ai fini dell'adozione del provvedimento dirigenziale di assegnazione del contributo. 

Scadenze del mese di SETTEMBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2020. Misure straordinarie conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Modifica D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020

La Giunta Regionale con D.G.R. n. 2-3061 del 9 aprile 2021, ha deliberato, in via straordinaria, in merito agli adempimenti relativi alla corresponsione della quota minima per il riconoscimento della condizione di morosità incolpevole degli assegnatari di edilizia sociale per l’anno 2020, anche a parziale modifica di quanto stabilito dalla D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020, stante il perdurare delle limitazioni e difficoltà evidenziate in premessa, conseguenti all’emergenza epidemiologica presente in Italia e nella Regione Piemonte:
1) di prorogare al 30 settembre 2021 il termine entro il quale gli assegnatari degli alloggi di edilizia sociale possono procedere al versamento della quota minima stabilita con D.G.R. n. 4-2128 del 23 ottobre 2020, ai fini del riconoscimento della condizione di morosità incolpevole, in deroga eccezionale al diverso termine di cui all’articolo 7 del Regolamento regionale n. 14/R del 4 ottobre 2011, per l’anno 2020 e alla presentazione agli enti gestori della relativa documentazione, ai sensi dell’articolo 2 del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011;
2) di consentire agli enti gestori di comunicare alla Struttura regionale competente l’ammontare della morosità incolpevole maturata dai rispettivi assegnatari entro il termine del 29 ottobre 2021, in deroga eccezionale al diverso termine previsto dall’articolo 3, comma 2, del Regolamento regionale n. 15/R del 4 ottobre 2011.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Politiche della Famiglia, dei Bambini e della Casa, Sociale, Pari Opportunità della Regione Piemonte. 

Scadenze del mese di OTTOBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Criteri per il riparto delle risorse e per la concessione di contributi per interventi di ristrutturazione e riqualificazione edifici scolastici in attuazione del programma biennale per gli investimenti di edilizia scolastica. Seconda proroga termine inizio lavori.

La Giunta Regionale, con D.G.R. n. 3-2170 del 30 Ottobre 2020, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 46 del 12 novembre 2020, ha prorogato dal 30 ottobre 2020 al 30 ottobre 2021 il termine per l’inizio lavori degli interventi finanziati di cui alla D.G.R. n. 26–7920 del 23 novembre 2018, previsto al punto 17 dell'allegato A della medesima deliberazione, come modificato con D.G.R. n. 8-508 del 15-novembre 2019.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Istruzione, Lavoro, Formazione professionale, Diritto allo Studio universitario della Regione Piemonte.

Scadenze ANNO 2022 - n. 2 provvedimenti segnalati

1) Commercio su area pubblica. Verifiche di regolarità contributiva e fiscale delle imprese (VARA). Differimento dei termini, di cui alla D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, per gli adempimenti dell'anno 2021 in riferimento all'annualità 2019

La Giunta regionale, con D.G.R. n. 9-2864 del 12 febbraio 2021, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al Bollettino Ufficiale n. 07 del 18 febbraio 2021, ha disposto il differimento dei termini per gli adempimenti VARA previsti, ai sensi della D.G.R. 26 luglio 2010, n. 20-380, a carico degli operatori e dei Comuni per il corrente anno 2021 con riferimento all’annualità 2019, entro i termini, rispettivamente, del 28 febbraio e del 30 aprile 2021, alle date del 28 febbraio e del 30 aprile 2022.

Ndr: per ulteriori informazioni contattare l'Assessorato Cultura, Turismo, Commercio della Regione Piemonte. 

 

2) Disposizioni per favorire la costituzione delle associazioni fondiarie e la valorizzazione dei terreni agricoli e forestali. Bando 2019: proroga dei termini di consegna dei Piani di gestione dei terreni e della rendicontazione finale del contributo.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 91 del 25 febbraio 2021, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 9 del 4 marzo 2021, ha prorogato il termine di presentazione dei Piani di gestione dei terreni al 12.03.2022 e di prorogare al 13.03.2023 la rendicontazione finale del contributo concesso con D.D. n. 99/A1615A del 12 marzo 2020.

 

Contatti

Riferimento
Redazione: Chiara Bellucco e Marco Puxeddu
Telefono
011/4326058 - 011/4325000
Email
notiziario@regione.piemonte.it