Tipologia di contenuto
Scheda informativa

Notiziario per le Amministrazioni locali n. 16 del 4 luglio 2024

Rivolto a
Cittadini
Enti pubblici
Imprese e liberi professionisti
Ovada (AL). Scorcio della città sul torrente Orba.

Questa settimana in copertina*: Ovada (AL). Scorcio della città sul torrente Orba.

Ovada: galleria fotografica.

Il Notiziario per le Amministrazioni locali pubblica settimanalmente notizie dell'attività amministrativa e istituzionale della Giunta regionale che hanno una particolare ricaduta sul sistema delle Autonomie locali.  La pubblicazione offre una panoramica su atti normativi e amministrativi statali e regionali e iniziative di interesse per gli Enti locali del Piemonte proponendo una selezione di comunicati stampa, scadenze utili e  approfondimenti su temi specifici.

* Le immagini pubblicate sono fornite dai Comuni del Piemonte

IN PRIMO PIANO

Il Presidente Cirio ha firmato il decreto di nomina della nuova Giunta regionale

Si sono concluse le operazioni di proclamazione dei consiglieri eletti e pertanto il 1° luglio il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato il decreto di nomina della nuova Giunta regionale, assegnando le deleghe così come comunicato nei giorni scorsi.

ALBERTO CIRIO
Coordinamento politiche regionali, legalità, diritti; Pnrr, fondi europei e rapporti con le istituzioni UE; Rapporti con la Conferenza Stato-Regioni; Affari internazionali; Comunicazione; Grandi eventi; Benessere animale

ELENA CHIORINO
Vicepresidente e assessore all’Istruzione, merito e diritto allo studio universitario; Lavoro, formazione professionale e welfare aziendale; Rapporti con le società a partecipazione regionale

PAOLO BONGIOANNI
Assessore al Commercio; Agricoltura e Cibo; Parchi; Caccia e Pesca; Peste Suina

ENRICO BUSSALINO
Assessore all’Autonomia; Sicurezza e Polizia locale; Immigrazione; Logistica e Infrastrutture strategiche; Enti locali

MARINA CHIARELLI
Assessore al Turismo; Cultura; Sport e post-olimpico; Pari opportunità e Politiche giovanili

MARCO GABUSI
Assessore ai Trasporti e Infrastrutture; Opere pubbliche e Difesa del Suolo; Protezione civile e Gestione dell’emergenza profughi

MARCO GALLO
Assessore allo Sviluppo e Promozione della montagna; Aree interne e GAL; Sistema neve; Tutela delle Aree protette (foreste, parchi, aree UNESCO, SIC e Rete Natura 2000); Attività estrattive; Programmazione territoriale, paesaggistica ed urbanistica; Biodiversità e Tartuficoltura

MATTEO MARNATI
Assessore all’Ambiente, Energia e Coordinamento del Tavolo permanente regionale per l’emergenza alla siccità; Innovazione, Intelligenza artificiale, Ricerca e connessi rapporti con Atenei e Centri di Ricerca pubblici e privati; Servizi digitali per cittadini ed imprese

MAURIZIO MARRONE
Assessore alle Politiche sociali e dell’integrazione socio-sanitaria; Emigrazione e Cooperazione decentrata e internazionale; Usura e beni confiscati alla criminalità organizzata; interventi a favore delle vittime delle mafie; Politiche della casa, delle famiglie e dei bambini

FEDERICO RIBOLDI
Assessore alla Sanità; Livelli essenziali di assistenza; Prevenzione e Sicurezza sanitaria; Edilizia sanitaria

ANDREA TRONZANO
Assessore al Bilancio, Finanze e Programmazione economica e finanziaria; Sviluppo delle attività produttive: Industria, Artigianato, PMI ed Imprese cooperative; Internazionalizzazione e Attrazione investimenti

GIANLUCA VIGNALE
Assessore al Personale, Organizzazione e Patrimonio; Affari legali e contenzioso; Rapporti con il Consiglio regionale; Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi; Fondi di Sviluppo e Coesione

SOTTOSEGRETARI
Claudia Porchietto e Alberto Preioni

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Continua il percorso del Piemonte sulla strada dell’autonomia. Pronti a chiedere da subito competenze sulle 9 materie che non necessitano dei Lep

 

Dopo l’insediamento formale della nuova Giunta, avvenuto il 1° luglio, l’assessore Enrico Bussalino, con delega all’Autonomia, si è confrontato con la Regione Veneto, insieme al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, per proseguire il percorso comune e concordare i prossimi passi nell’iter di richiesta e ottenimento delle maggiori competenze che il Piemonte ha richiesto nell’ambito dell’autonomia differenziata.

Venerdì mattina, in occasione della prima riunione della Giunta regionale, l’assessore Bussalino sottoporrà al presidente Cirio e ai membri della Giunta la bozza della lettera da trasmettere al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie.

In passato, prima dell’approvazione della legge, Piemonte, Veneto e Lombardia si erano mosse insieme su questo fronte. “Vogliamo continuare questo percorso - afferma l’assessore Bussalino; per questo sono già al lavoro con gli uffici per predisporre il dossier con cui il Piemonte chiederà al Governo il trasferimento delle competenze sulle 9 materie che non prevedono la determinazione dei Lep, in modo da passare il prima possibile alla definizione dell’accordo e alla fase operativa”.

Le 9 materie che potranno essere trasferite alle Regioni senza bisogno di attendere la determinazione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni sono: rapporti internazionali e con l’Unione europea della Regione; commercio con l’estero; professioni; protezione civile; previdenza complementare e integrativa; coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario; casse di risparmio, casse rurali, aziende di credito a carattere regionale; enti di credito fondiario e agrario a carattere regionale; organizzazione della giustizia di pace.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

Il Presidente Cirio firma la richiesta di stato d’emergenza

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato la richiesta dello stato di emergenza destinato al presidente del Consiglio Giorgia Meloni, al ministro della Protezione civile Nello Musumeci e capo dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, a causa delle violente precipitazioni che hanno colpito il Piemonte lo scorso fine settimana nelle province del Verbano Cusio Ossola, Torino e Vercelli.

In particolare è stato coinvolto il territorio della Valle Anzasca e Valle Divedro della provincia del Verbano-Cusio-Ossola, dell’Alta Val Sesia in provincia di Vercelli e dell’Alta Val Susa, Valli di Lanzo, Valli Orco e Soana e Canavese della Città Metropolitana di Torino.

È stata anche completata una prima stima degli interventi necessari per le somme urgenze e per il ripristino immediato dei danni provocati dalla perturbazione che ammontano a circa 25 milioni di euro, sulla base dei sopralluoghi operati in queste ore dai tecnici della direzione opere pubbliche della Regione e dalle squadre della Protezione civile.

Nei prossimi giorni proseguiranno i sopralluoghi per definire gli interventi di ricostruzione e riduzione del rischio che dovranno essere messi in campo nelle prossime settimane. Al momento infatti è necessario attendere che il livello dei fiumi rientri per poter valutare l’erosione dei versanti e degli argini e avere un quadro completo della situazione.

“Voglio ringraziare quanti da giorni con il loro lavoro sono in campo a supporto delle località colpite dalle piogge e per consentire il ripristino della sicurezza di strade e fiumi. In tempi molto rapidi abbiamo inviato al governo la richiesta dello stato di emergenza per poter avere da subito risorse per le opere di somma urgenza da mettere a disposizione e dei Comuni. Siamo stati colpiti da un fenomeno violentissimo, che per fortuna non ha provocato vittime e che siamo riusciti a contenere grazie alla professionalità delle nostre squadre e anche grazie alle opere di messa in sicurezza del territorio realizzate in questi anni” dichiara il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio.

In poche ore sono caduti circa 200 millimetri di pioggia che, ancora di più in considerazione del territorio montano interessato, costituiscono una vera eccezionalità - dichiara l’assessore alla Protezione Civile Marco Gabusi- Grazie a Sindaci, vigili del fuoco e al sistema della protezione civile in poche ore si sono messe in sicurezza le persone che rischiavano di rimanere isolate e si è ripristinata una situazione di vivibilità dei territori. Siamo a fianco ai Comuni per la fase di ricostruzione che passerà anche dal riconoscimento di stato d’emergenza su cui già domenica sera abbia svolto un primo confronto con il sempre disponibile capo dipartimento nazionale Fabrizio Curcio e con il colleghi della Regione Valle D’Aosta”.

L’assessore alla montagna Marco Gallo è pronto a organizzare un incontro con le Unioni montane Valli Orco e Soana, Valli di Lanzo e Valli dell’Ossola per fare un punto sulla montagna ferita, studiando eventuali interventi che vadano oltre quelli legati alla richiesta dello stato di emergenza avanzata dal presidente Cirio. “Quella dei cambiamenti climatici è una delle sfide più complesse da affrontare soprattutto in una regione con un’orografia quale quella del Piemonte che spesso accentua i fenomeni, proprio come è avvenuto nelle ultime ore nel Canavese e nel Verbano rendendo più fragile la tenuta idrogeologica dell’intero sistema – dice Gallo -. Per questo credo sia importante fare squadra per dare forma a sinergie che rafforzino il territorio montano”.

Notizia tratta da “Piemonte informa”, agenzia giornalistica quotidiana on line della Regione Piemonte.

ATTI DELLO STATO

Legge 26 giugno 2024, n. 86

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.150 del 28-06-2024 la Legge 26 giugno 2024, n. 86:

Disposizioni per l'attuazione dell'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario ai sensi dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione.

Entrata in vigore del provvedimento: 13/07/2024.

Legge 28 giugno 2024, n. 90

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.153 del 2-07-2024 la Legge 28 giugno 2024, n. 90:

Disposizioni in materia di rafforzamento della cybersicurezza nazionale e di reati informatici.

Entrata in vigore del provvedimento: 17/07/2024.

PROVVEDIMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE REGIONALE

I testi dei provvedimenti qui pubblicati costituiscono un mero strumento di consultazione documentale privo di qualsiasi valore giuridico. Salvo diversa indicazione tutti i file sono pubblicati in formato Pdf oppure compressi in formato Zip. 

Avviso pubblico di finanziamento per il sostegno ad attività espositive per il triennio 2022-2024. Assegnazione di contributi a Enti Locali e altre Pubbliche Amministrazioni e a Soggetti non lucrativi di diritto privato per l'anno 2024

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 27 giugno 2024, n. 191, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 27 del 4/7/2024, ha approvato, per le ragioni illustrate in premessa, il Programma di assegnazione dei contributi a sostegno dei progetti per la realizzazione di attività espositive per l’anno 2024 - terzo anno del triennio 2022/2024, presentati da Enti Locali e altre Pubbliche Amministrazioni e da Soggetti non lucrativi di diritto privato, elencati nell’Allegato A e nell’Allegato B, parti integranti e sostanziali della presente determinazione dirigenziale, per un importo complessivo di Euro 1.473.968,00, per gli importi a fianco di ciascuno specificati.

E’ stato precisato che i contributi a favore di Enti Locali e altre Pubbliche Amministrazioni e di soggetti non lucrativi di diritto privato individuati nell’Allegato A e assegnati con il presente provvedimento vanno rendicontati dai soggetti beneficiari ai sensi di quanto previsto all’art. 11 dell’Allegato A della determinazione dirigenziale n. 152/A2000B/2022 del 14.07.2022, utilizzando la modulistica messa a disposizione dal Settore Promozione delle Attività Culturali.

Si procederà alla liquidazione del contributo secondo le seguenti modalità:

  1. la quota di anticipo successivamente all’invio della comunicazione di assegnazione del contributo;
  2. la quota a saldo, nel 2025, a seguito della richiesta di liquidazione e della presentazione della rendicontazione dell’attività, secondo quanto previsto dall’art. 11.6 dell’Allegato A della determinazione dirigenziale n. 152/A2000B/2022 del 14.07.2022.

La liquidazione di ciascuna delle due quote del contributo è subordinata all’acquisizione del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC). Il contributo assegnato è vincolato alla realizzazione delle attività indicate dal beneficiario nella relazione di progetto allegata all’istanza di assegnazione del contributo e non può essere utilizzato per altre finalità: eventuali violazioni comportano la rideterminazione o la revoca del contributo assegnato.

 SCADENZE UTILI

Si specifica che questo memorandum non ha valore legale e può non essere esaustivo di tutti i provvedimenti adottati per i quali è previsto il rispetto di un termine perentorio.

Scadenze del mese di LUGLIO (n. 3 provvedimenti segnalati)

1) Approvazione del bando a sportello ''Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici pubblici - contratti di appalto'' relativo all' Azione II.2i.1 - Efficientamento energetico negli edifici pubblici e all’ Azione II.2ii.1 - Promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili negli edifici pubblici.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 15 novembre 2023, n. 858, sul Bollettino Ufficiale n. 46 del 16 novembre 2023, ha approvato il Bando “a sportello” “Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici pubblici – contratti di appalto”, di cui all’allegato A al presente provvedimento, nonché i relativi allegati di seguito elencati:

Allegato 1 – Definizioni Allegato 2 - Riferimenti normativi e amministrativi Allegato 3 - Dichiarazione accettazione contributo Allegato 4 - Fac-simile modulo di domanda.

2) Approvazione dell'Avviso pubblico per l'attuazione di una misura di sostegno al prolungamento orario dei servizi educativi per la prima infanzia a titolarità comunale. Anno educativo 2024-2025.

La Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro con D.D. 29 maggio 2024, n. 265, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 4 al  Bollettino Ufficiale n. 22 del 30/05/2024, ha approvato l’Avviso Pubblico per il finanziamento della Misura “Sostegno al prolungamento orario dei servizi educativi per la prima infanzia a titolarità comunale - Anno Educativo 2024/2025 - contenuto nell’Allegato A per l’importo complessivo di euro 1.700.000,00.
Sono stati approvati il modello di proposta progettuale di cui all’allegato B e il modello di “Modulo presenza prolungamento orario servizi educativi” di cui all’Allegato C.

3) Approvazione del bando per il mantenimento dei servizi scolastici nei territori montani. Anno Scolastico 2024/2025 a favore delle Unioni montane piemontesi.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio con D.D. 5 giugno 2024, n. 443, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 3 al Bollettino Ufficiale n. 23 del 6/06/2024, ha approvato il “Bando per il mantenimento dei servizi scolastici nei territori montani – a.s. 2024/2025”.

Le domande e la relativa documentazione:

  • dovranno essere trasmesse dalle Unioni montane utilizzando l’apposita piattaforma FINDOM accedendo al seguente link: https://servizi.regione.piemonte.it/catalogo/bandi-piemonte-finanziamenti-domande
  • possano essere trasmesse dalle ore 09.00 del 6 giugno alle ore 12.00 del 18 luglio 2024.

La liquidazione del contributo, in coerenza con quanto previsto dal bando, avverrà in due soluzioni:

  1. acconto fino a un massimo del 90% del contributo riconosciuto, previa dichiarazione di inizio dell’attività didattica;
  2. saldo in seguito a rendicontazione dell’iniziativa finanziata.
Scadenze del mese di SETTEMBRE (n. 5 provvedimenti segnalati)

1) Alberi monumentali. Tutela e valorizzazione degli esemplari censiti in Piemonte. Approvazione del “Bando per il cofinanziamento di attività di monitoraggio e cura degli alberi monumentali regionali”.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. n. 29 dicembre 2022, n. 884, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 2 del 12 gennaio 2023, ha approvato il bando pubblico denominato “Bando per l’erogazione di contributi relativi alle attività di monitoraggio e cura degli alberi monumentali regionali” per assegnare contributi ai proprietari o aventi diritto degli Alberi Monumentali iscritti in elenco regionale per le spese di cura e monitoraggio sostenute nel periodo 2020-2022 o ancora da sostenere per gli anni 2022- 2024 attraverso azioni puntuali, mirate e pianificate, volte al recupero delle funzionalità degli esemplari per garantirne la massima longevità (allegato 1).

Allegato 5 - Griglia dei criteri di valutazione Allegato 6 - Schema Relazione tecnico-economica di sintesi


Le domande di contributo devono essere presentate entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della presente determinazione sul Bollettino ufficiale; nel caso in cui il termine scada in un giorno festivo, la scadenza è prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo.

  • Allegato 7 - Bozza Convenzione/Accordo
  • Allegato 8 - Delibera di approvazione progetto e stanziamento risorse
  • Allegato 9 - Dichiarazioni sostitutive standard
  • Allegato 10 - Relazione tecnico economica finale
  • Allegato 11 - Metodologia di applicazione del Protocollo ITACA
  • Allegato 12 - Dichiarazione Climate proofing

2)  Avviso pubblico di finanziamento “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2024”.

La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 19 Giugno 2024, n. 180, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 26 del 27 / 06 / 2024, ha approvato l’Avviso pubblico di cui alla L.R. 11/2018 - DCR n. n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e DGR n.16-8609 del 20.05.2024. Approvazione dell'Avviso pubblico Sostegno a favore delle biblioteche di Ente Locale per l'incremento del patrimonio bibliografico. Secondo quanto stabilito dalla deliberazione del Consiglio regionale n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e dalla deliberazione della Giunta regionale n. 16-8609 del 20.05.2024 l’Avviso pubblico di finanziamento “Sostegno a favore delle biblioteche di ente locale per l’incremento del patrimonio bibliografico per l’anno 2024” per la presentazione di domanda di contributo ai sensi della l.r. 11/2018 da parte di enti pubblici.
La presentazione delle istanze debba avvenire tramite Sistema Piemonte - finanziamento domande nel periodo compreso tra il giorno 28 giugno 2024 ore 9.00 e il 10 settembre 2024 ore 12.00.

3) Conservazione, descrizione, catalogazione e digitalizzazione di archivi e patrimonio documentale di interesse culturale per l’anno 2024.


La Direzione Cultura e Commercio, con D.D. 20 Giugno 2024, n. 186, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 26 del 27 / 06 / 2024, ha approvato l’Avviso pubblico di cui alla L.R. 11/2018 art 23 - DCR n. 227-13907 del 5 luglio 2022 e DGR n. 16-8609 del 20/05/2024. Approvazione dell'Avviso pubblico di finanziamento per la presentazione di domanda di contributo, da parte di enti privati e pubblici, a sostegno di attività di conservazione, descrizione e catalogazione di archivi e patrimonio documentale di interesse culturale per l'anno 2024. Approvazione della relativa modulistica. 
La presentazione delle istanze debba avvenire a mezzo piattaforma digitale Sistema Piemonte – Cultura, Turismo e Sport - Bandi LR. 11/2018 - FINanziamenti DOMande nel periodo compreso tra il giorno 28 giugno 2024 ore 9.00 e il 10 settembre 2024 ore 12.00.

4) Approvazione del bando per l'anno 2024 relativo alla richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte, per finanziare progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi.

La Direzione Agricoltura e Cibo con D.D. 15 maggio 2024, n. 373, pubblicata sul Supplemento ordinario n. 3 al Bollettino Ufficiale n. 20 del 16/05/2024, ha approvato, per l’anno 2024, il bando allegato A per la richiesta di contributi da parte dei Comuni, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi di Comuni del Piemonte – già costituiti ai sensi del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 "Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali" - relativamente alla realizzazione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei salariati agricoli stagionali delle aziende agricole piemontesi.
 

5) Bando per la concessione di contributi per l'anno 2023 alle Unioni Montane per il sostegno dell'attività delle commissioni locali valanghe. Ulteriore proroga dei termini per la rendicontazione delle spese.

La Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Protezione Civile, Trasporti e Logistica  con D.D. 30 maggio 2024, n. 1168, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 23 del 6/06/2024, ha:

  • concesso una ulteriore proroga per la rendicontazione delle spese sostenute dalle Unioni Montane beneficiarie del contributo di cui al bando approvato con DD n. 2557/A1819C dell’11 ottobre 2023;
  • stabilito il nuovo termine per la rendicontazione delle spese alle ore 23:59 del 21 settembre 2024.
Scadenze del mese di OTTOBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Proroga scadenza termini per la conclusione degli interventi delle attività progettuali dei Comuni, relative all'iniziativa regionale ''Qualificazione dei servizi di informazione orientativa degli INFORMAGIOVANI del Piemonte''.

La Direzione Welfare con D.D. 6 giugno 2024, n. 815, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 24 del 13/06/2024, ha disposto che la scadenza per la presentazione della rendicontazione finale da parte dei soggetti beneficiari dei contributi relativi alla scheda-progetto “Qualificazione dei servizi di informazione orientativa degli INFORMAGIOVANI del Piemonte” sia prorogata dall’attuale scadenza prevista al 15/09/2024 con DD n. 1319 del 15/06/2023, al 30/10/2024.

Scadenze del mese di NOVEMBRE (n. 1 provvedimento segnalato)

1) Programma Regionale FESR Piemonte 2021/2027, proroga del termine di apertura del bando a sportello ''Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici pubblici''.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 18 Giugno 2024, n. 479, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 26 del 27 / 06 / 2024, ha approvato, nell’ambito del Programma Regionale FESR Piemonte 2021/2027, Priorità II - Transizione ecologica e resilienza - Obiettivo specifico 2.1 - Promuovere l'efficienza energetica e Obiettivo specifico 2.2. - Promuovere le energie rinnovabili -, la proroga del termine di apertura del bando a sportello ''Efficienza energetica e produzione di energia da fonti rinnovabili negli edifici pubblici - contratti di appalto''.

Scadenze ANNO 2025

1) Programma Regionale FESR 2021/2027 Azione II.2vii.2 ''Sviluppo e completamento di infrastrutture verdi''. Approvazione del Bando ''Sviluppo e completamento di infrastrutture verdi – Corona Verde”.

La Direzione Ambiente, Energia e Territorio, con D.D. 19 Giugno 2024, n. 481, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 26 del 27 / 06 / 2024, ha approvato, nell’ambito del Programma Regionale FESR 2021/2027. Priorità II Transizione ecologica e resilienza. Obiettivo specifico RSO2.7. ''Rafforzare la protezione e la preservazione della natura, la biodiversità e le infrastrutture verdi, anche nelle aree urbane, e ridurre tutte le forme di inquinamento''. Azione II.2vii.2 ''Sviluppo e completamento di infrastrutture verdi''. Approvazione del Bando ''Sviluppo e completamento di infrastrutture verdi – Corona Verde”.

    Contatti

    Riferimento
    Redazione: Chiara Bellucco e Stefano Scabellone
    Telefono
    011/4326058 - 011/4324120
    Email
    notiziario@regione.piemonte.it