Bando RI.ENT.R.O.” RImanere ENTrambi Responsabili e Occupati": contributo alle mamme per rientrare al lavoro dopo la maternità

Il contributo spetta alla mamma che rientra al lavoro mentre il padre usufruisce di un congedo parentale e alle mamme sole che rientrano al lavoro dopo la maternità. Le mamme possono essere lavoratrici dipendenti del settore privato, lavoratrici autonome o imprenditrici di micro-impresa. Il contributo spetta anche in caso di adozione e affido preadottivo.

 
Per chiedere il contributo per il ritorno al lavoro della madre, il padre deve essere un lavoratore dipendente del settore privato e fruire del congedo parentale entro il 12° mese di vita del figlio o entro il 18° mese se il bambino si trova in situazione di grave disabilità. Il contributo va da 200 euro per mese - se il padre gode del congedo su base oraria - a 400 euro per mese - se fruisce del congedo su base giornaliera - ed è pagato alla fine del periodo di congedo.
 
Nel caso delle famiglie formate solo dalla mamma e il figlio, la mamma può chiedere il contributo se rientra al lavoro entro il 12° mese di vita del figlio o entro il 18° mese se il bambino si trova in situazione di grave disabilità. Il contributo è di 500 euro per mese di rientro ed è pagato alla fine del  periodo di rientro.
 
Il bando sarà aperto fino al 31 dicembre 2020 e la domanda si presenta sull'apposito modulo.
 
Per ulteriori informazioni consultare la pagina dedicata al bando.