FAQ

1)

D. Possiedo un alloggio in Alta Valle di Susa. Non lo utilizzo per la maggior parte dell’anno e vorrei affittarlo, ma preferirei trasformarlo in struttura turistico-ricettiva, qual è la tipologia più adatta?

R. La legge regionale n.31/85 e s.m.i. all’art.18/bis le propone la soluzione dell’Alloggio vacanza. Questa tipologia è nata proprio per cercare di recuperare il patrimonio edilizio esistente e di utilizzarlo per finalità turistiche. Si tratta in sostanza di alloggi privati che possono essere gestiti in forma diretta o indiretta per ospitare i turisti, ferma restando la possibilità da parte del proprietario di utilizzare il proprio appartamento per un periodo che non può superare i 90 giorni complessivi all’anno.


2)

D. Ho sentito parlare degli alloggi vacanze. L’idea non mi dispiace, ma noi generalmente nelle vacanze di Natale utilizziamo l'alloggio per una o due settimane bianche e anche a Pasqua mio figlio va sempre in vacanza con la fidanzata…

R. I periodi di “affitto” di un alloggio vacanza devono essere concordati anticipatamente tra Lei ed il soggetto gestore.
Lei ovviamente può scegliere il periodo che preferisce per fare le vacanze e nessuno Le vieta di programmare una settimana bianca durante le feste di fine anno o nel periodo pasquale.
Sappia però che nel momento in cui decide di aprire un Alloggio vacanze, che diventa comunque a tutti gli effetti una struttura turistico-ricettiva, dovrà valutare attentamente i periodi di apertura della struttura in quanto il maggior afflusso turistico si registrerà proprio durante le festività e nei periodi di alta stagione.
La scelta dei periodi delle Sue vacanze dovrebbe quindi non coincidere con i periodi di alta stagione della località dove è ubicato il Suo alloggio perché questo potrebbe ovviamente significare una perdita cospicua di prenotazioni.
Per aprire un Alloggio vacanze bisogna essere disposti a sacrificare qualcosa e porsi nell’ottica di possedere non soltanto un alloggio, ma una struttura turistico-ricettiva.


3)

D. La società di cui sono legale rappresentante possiede 10 alloggi attualmente in fase di ultimazione. Vorremmo trasformarli in struttura turistico ricettiva, ma dal momento che siamo occupati su altri fronti non potremmo gestirli direttamente. Cosa mi consiglia?

R. Potreste trasformare i dieci appartamenti in Alloggi vacanze.
Dal momento che esiste la possibilità di una “gestione indiretta”, gli alloggi verrebbero dati in gestione ad un soggetto gestore con il quale occorrerà stipulare un’apposita convenzione.


4)

D. Ma se trasformo il mio alloggio in un alloggio vacanze devo darlo in gestione a terzi…, e quindi … quello che ricavo… non rimane interamente a me…

R. Ovviamente al soggetto gestore che gestisce il Suo alloggio, ne è responsabile e lo pubblicizza con differenti modalità, spetta una provvigione pattuita fra le parti per il servizio che Le viene offerto.


5)

D. Vorrei aprire un alloggio vacanze, ma ho paura di trovare tutto sfasciato… le confesso che ho qualche remora perchè sono molto affezionato alla mia casa in montagna, ho trascorso le vacanze di Natale più belle della mia vita… e sarebbe un vero peccato trovare le mie cose e i miei mobili distrutti o danneggiati…

R. Comprendo la sua preoccupazione e non posso nasconderle che questo tipo di pericolo esiste. Non sempre i turisti hanno rispetto dei luoghi in cui soggiornano.
Nel momento in cui si decide di dare in gestione il proprio alloggio sarebbe opportuno dotarlo di mobili e attrezzature adibite esclusivamente ad un utilizzo “turistico”, e quindi consigliamo di rimuovere dall’alloggio tutti i beni mobili ed effetti personali che desideriamo preservare.