Strutture Ricettive

 

Indicazioni operative per gli adempimenti amministrativi per l'attribuzione dei marchi di qualita'

 

Turisti e turismo

Secondo la definizione dell'Organizzazione mondiale del turismo (World Tourism Organization, un dipartimento delle Nazioni Unite), un turista è chiunque viaggi in paesi diversi da quello in cui ha la sua residenza abituale, al di fuori del proprio ambiente quotidiano, per un periodo di almeno una notte ma non superiore ad un anno e il cui scopo abituale sia diverso dall'€™esercizio di ogni attivitÃà remunerata all'€™interno del paese visitato. In questo termine sono inclusi coloro che viaggiano per svago, riposo e vacanza; per visitare amici e parenti; per motivi professionali e per affari, per motivi di salute, religiosi e per pellegrinaggi, ecc..

Col termine turismo si può intendere, a seconda del contesto, il settore industriale e commerciale che si occupa di fornire (vendere) servizi tangibili come trasporti (in aereo, treno, nave, pullman, ecc.), servizi di ospitalità (presso strutture turistico-ricettive quali alberghi, bed & breakfast, villaggi turistici), servizi correlati (guide turistiche, ingresso in musei, fiere, parchi naturali e altri luoghi di attrazione aperti al pubblico; servizi di assicurazione per il viaggiatore, servizi di ristorazione e intrattenimento, ecc.). A questo settore appartengono i fornitori ultimi di servizi e gli intermediari (operatori turistici e agenzie turistiche). Si tratta di un settore economico estremamente ricco, che finanzia grandi manifestazioni (in Italia, si pensi alle fiere annuali B.I.T. di Milano e T.T.G di Rimini) e il cui volume d'affari ha vissuto una crescita quasi costante dal dopoguerra in poi.

In Piemonte si sono registrati negli ultimi anni, circa 4 milioni di arrivi e oltre 12 milioni di presenze provenienti da tutti i Paesi dell'Unione europea, ma anche dagli Stati Uniti e dai Paesi del Medioriente e del sud est asiatico.

In questa sezione si possono reperire informazioni relative alle strutture turistico-ricettive, utili a tutti coloro che intendono intraprendere un'attività in tale ambito, contribuendo a una diversificazione dell'€™economia che riceve nuovi impulsi sfruttando le potenzialità presenti sul territorio regionale.

E' di recente approvazione il Decreto del Presidente della Giunta regionale 2 maggio 2017, n. 7/R   sul  turismo naturista, quale opportunità per incentivare i turisti amanti di tale pratica a raggiungere il Piemonte. I proprietari di alcune tipologie di strutture turistico-ricettive, possono ora mettere a loro disposizione specifiche aree o l'intera struttura.

Iniziamo con una suddivisione essenziale delle tipologie ricettive ricordando che ogni tipologia ricettiva possiede proprie caratteristiche e peculiarità  e particolari requisiti tecnici ed igienico-sanitari stabiliti dalle normative regionali e statali vigenti che illustreremo nel dettaglio tipologia per tipologia.


Le strutture turistico-ricettive si suddividono in cinque gruppi principali:
  • STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE
  • STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE
  • STRUTTURE RICETTIVE ALPINISTICHE
  • STRUTTURE RICETTIVE RURALI
  • COMPLESSI RICETTIVI ALL'ARIA APERTA
Per strutture ricettive alberghiere si intendono:
Per strutture ricettive extralberghiere si intendono:
Per strutture ricettive alpinistiche si intendono:
Per strutture ricettive rurali si intendono:
Per complessi ricettivi all'€™aria aperta si intendono: