Corsi di formazione sulla sicurezza

Direttore delle Piste da sci

Il direttore delle piste, nell’ambito delle sue funzioni, dovrà essere in grado di:

  • saper sciare su ogni tipo di neve e sotto ogni tipo di condizione climatica;
  • esercitare l’attività professionale di direttore delle piste, conoscere la normativa e gli obblighi ad essa connessi, nonché le responsabilità e i rischi correlati all’attività professionale;
  • coordinare gli operatori addetti al servizio di soccorso, gestire le informazioni provenienti dai vari soggetti presenti e/o operanti nel comprensorio per organizzare in modo efficace gli interventi;
  • dirigere le operazioni di preparazione e manutenzione delle piste e di prevenzione dei rischi, far applicare le procedure di manutenzione delle piste, di comunicazione e di segnalazione di situazioni di potenziale pericolo;
  • segnalare al gestore la sussistenza delle situazioni che impongono la chiusura della pista nel caso in cui essa non presenti le necessarie condizioni di agibilità e di sicurezza, quando sussista un pericolo di distacco di valanghe ovvero la pista presenti altri pericoli atipici;conoscere il del territorio su cui lavora;
  • collaborare con la direzione aziendale e con il personale della stazione sciistica, team working e procedure di reportistica alla Direzione aziendale;
  • gestire le relazioni e le comunicazioni con i turisti del comprensorio sciistico.


Per accedere alla professione è necessario frequentare un corso di formazione professionale. I requisiti per l’ammissione al corso sono i seguenti:

1. compimento del 18° anno di età;

2. diploma di scuola secondaria di secondo o titolo di studio equipollente conseguito all’estero e riconosciuto ai sensi di legge;

3. in alternativa al titolo di studio:

      a. qualifica FISI di omologatore di piste di sci nazionali;
      b. oppure qualifica AINEVA di direttore della sicurezza,
      c. oppure aver svolto per almeno cinque anni negli ultimi dieci una delle seguenti attività o professioni:
         - direttore di pista
         - guida alpina
         - maestro di sci
         - capo servizio o capo area nelle società di gestione di impianti di risalita;

4. non sussistenza nei propri confronti di cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (antimafia);

5. adeguate capacità sciistiche nel percorrere in sicurezza una pista nera;

6. conoscenza elementare (equivalente al livello A2 del Quadro comune europeo per la conoscenza delle lingue - CEFR) di almeno una lingua straniera fra inglese, francese, tedesco e spagnolo.

 

Operatore di primo soccorso su piste

L’Operatore di Primo Soccorso è il soggetto al quale sono affidate mansioni di recupero e di primo intervento e soccorso agli infortunati sulle piste da sci ed anche mansioni di diversa natura, in relazione all’organizzazione aziendale di ogni singola località, con particolare riferimento alle operazioni di manutenzione e messa in sicurezza delle piste, al servizio di apertura e chiusura delle stesse, alla verifica delle condizioni di sicurezza ed all’informazione agli utenti. La figura di operatore di primo soccorso si articola in:

  • operatore di primo soccorso su piste da discesa;
  • operatore di primo soccorso su piste da fondo

(Art. 20 comma 1, Legge regionale 26 gennaio 2009, n. 2).


Per accedere alla professione è necessario frequentare un corso di formazione professionale. I requisiti per l’ammissione al corso sono i seguenti:

1. compimento del 18° anno di età;

2. diploma di scuola secondaria di primo grado o titolo di studio equipollente conseguito all’estero e riconosciuto ai sensi di legge;

3. non sussistenza nei propri confronti di cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (antimafia);

4. adeguate capacità sciistiche.