Esperienza Italia 150 - Torino 2011

Nel 2011 Torino è capofila per i festeggiamenti dei 150 anni dell’unità di Italia: per il capoluogo piemontese un calendario di eventi marchiati “Esperienza Italia 150” per 9 mesi, da marzo a novembre.

I lavori di preparazione all’evento sono iniziati nel 2009 e Sviluppo Piemonte Turismo, ha realizzato in primis un sondaggio al fine disporre delle informazioni utili per individuare le strategie più adeguate a garantire un ampio afflusso di turisti durante la manifestazione, quindi cercare di individuare i punti nevralgici sui quali fare leva per carpire l’attenzione dei potenziali turisti e per suscitare in loro il desiderio di visitare Torino.

Partendo dal livello di conoscenza relativa ai festeggiamenti dell’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia, i risultati attesi saranno utili per la selezione degli eventi da realizzare perché di interesse per i potenziali turisti e in relazione al profilo descritto attraverso l’analisi dei loro gusti, delle loro motivazioni e della loro propensione al viaggio.

L’indagine è stata effettuata su di un campione molto ampio: 1002 casi su tutto il territorio nazionale, per avere un quadro generale più altri 900 casi suddivisi tra Piemonte (esclusa la provincia di Torino), Lombardia e Liguria per avere un quadro più specifico sul bacino turistico limitrofo di maggiore interesse. Attraverso questo approccio è stato possibile effettuare un’attenta analisi su diversi target, analizzando in particolare i giudizi e le opinioni dei viaggiatori e, di studiare le diverse propensioni al viaggio a seconda della distanza dalla meta.

I risultati ottenuti hanno permesso:

  • al comitato organizzatore di Esperienza Italia 150 di individuare gli eventi più importanti e concentrarsi su quelli che hanno riscosso maggior successo durante le interviste;
  • di capire se e quanto l’anniversario potesse essere un polo di attrazione turistica;
  • di capire quanti si sarebbero recati a Torino per conto loro o tramite viaggi organizzati;
  • di individuare la durata media del soggiorno;
  • di capire quanti piemontesi si sarebbero recati nel capoluogo per i festeggiamenti.


Allegati