Regione Piemonte - Tributi regionali

In questa pagina:



Rateizzazioni degli avvisi di accertamento

La rateizzazione si può ottenere se:

  • 1 - è stato emesso un avviso di accertamento;
  • 2 - il totale da pagare riportato nell’avviso di accertamento è di almeno 120 euro;
  • 3 - il contribuente è in regola con il pagamento degli importi compresi in piani di rateizzazione precedentemente accordati.

Il numero delle rate varia in relazione all’importo totale della richiesta ma non può essere superiore a 30.
In caso di particolare disagio economico, autocertificato dal contribuente, può essere concesso un numero maggiore di rate rispetto a quelle previste ma sempre non oltre le 30 .

IMPORTO (€) N. RATE
Da 120 a 280 5
Da 280,01 a 600 10
Da 600,01 a 1260 15
Da 1260,01 a 2700 20
Oltre 2700,01 30

Per ottenere la rateizzazione nel modo più semplice occorre inviare la richiesta on-line attraverso BOLLOWEB, l’unico servizio che permette al contribuente di essere aggiornato, via e-mail o sms, sullo stato di avanzamento della richiesta.

BOLLOWEB è disponibile all’indirizzo: http://www.sistemapiemonte.it/cms/bolloweb

In alternativa è possibile fare una domanda in carta semplice, specificando:

  • nome e cognome/denominazione o ragione sociale;
  • domicilio fiscale (residenza o sede legale); si ricorda che il prospetto di ripartizione ed i bollettini verranno inviati all’indirizzo indicato nella richiesta;
  • numero di protocollo dell’atto che si chiede di rateizzare (allegare comunque una fotocopia);
  • numero di telefono e/o e-mail per eventuali contatti;

oppure compilare il modulo scaricabile da questo sito.

La domanda può essere:

  • spedita a mezzo posta alla Regione Piemonte - Settore Politiche fiscali e contenzioso amministrativo, corso Regina Margherita, 153 Bis - 10122 - Torino;
  • consegnata allo sportello informativo aperto al pubblico da lunedì a giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00 presso la sede di corso Regina Margherita 153 Bis a Torino;
  • consegnata presso gli URP regionali (esclusa la sede di Torino) che hanno sede in ogni capoluogo di provincia.

La domanda deve essere scritta in forma leggibile e completa in ogni sua parte.

Si avvisa che le domande mancanti degli elementi che permettono la corretta identificazione del contribuente e del debito (codice fiscale – scadenza – targa)  potrebbero non essere accolte.

Si ricorda che la domanda di rateizzazione va presentata entro i termini di scadenza del pagamento.

La sola presentazione della domanda sospende temporaneamente il termine di pagamento fino al momento in cui si riceve risposta scritta da parte dell’Amministrazione.

Le domande presentate oltre il termine ma prima che inizi il procedimento di riscossione coattiva, saranno valutate dal dirigente del Settore ed eventualmente accolte in deroga, compatibilmente con i criteri di programmazione delle procedure di accertamento.

Se la domanda è accolta il contribuente riceverà  il prospetto di ripartizione, che contiene l'importo di ciascuna rata e le scadenze entro cui devono essere pagate, nonché i bollettini per il pagamento.

Il mancato rispetto di anche una sola scadenza di pagamento comporta l’automatica decadenza dal beneficio ed il conseguente recupero dell’intero debito residuo, anche mediante il ricorso o la riattivazione di procedure di riscossione coattiva.

Riferimenti normativi: D.G.R. N. 2-4330/2016.

Scarica il modulo in formato pdf (pdf, 87 KB)

N.B.: per visualizzare o scaricare il modulo è necessaria l'installazione sul proprio PC di un prodotto per leggere i file in formato PDF (es.: Acrobat Reader scaricabile dal link https://get.adobe.com/it/reader/).
Nel caso in cui pur disponendo di prodotti per la lettura di file PDF non si riesca a visualizzare o scaricare il modulo, si rimanda al seguente link https://helpx.adobe.com/it/acrobat/using/display-pdf-browser-acrobat-xi.html per verificare le impostazioni del browser usato.