Regione Piemonte - Trasporti - Sicurezza Stradale

In questa pagina:



Piano Regionale della Sicurezza Stradale (PRSS)


Il Piano regionale della sicurezza stradale si configura come uno dei piani attuativi del Piano Regionale dei Trasporti (PRT). Esso costituisce lo strumento attraverso il quale la Regione intende mettere a sistema tutte le azioni che formano la politica della sicurezza stradale e che vedono impegnati gli Enti locali e i soggetti che, a vario titolo, devono intervenire nell'ambito regionale.

Il processo di formazione del PRSS stato avviato dalla Giunta Regionale con l'approvazione, in data 3 aprile 2006, con Deliberazione n. 13-2487, del Documento programmatico del Piano regionale della sicurezza stradale.

Il PRSS stato approvato in data 16 aprile 2007.

Il PRSS viene implementato mediante due tipi di programmi: il Programma triennale di attuazione, cui spetta il compito di inserire il PRSS nella programmazione di bilancio della Regione definendo gli impegni di spesa necessari per la sua attuazione, e il Programma di azione annuale, cui spetta il compito di definire operativamente le azioni da finanziare e da attuare.

Il PRSS si articola secondo:

  • campi d'azione, i quali identificano i grandi temi di intervento, individuati nelle seguenti tematiche: infrastruttura, uomo, veicolo, gestione, governo e governance;
  • linee strategiche, con le quali si individuano i compiti e gli obiettivi specifici del piano;
  • azioni, che riguardano le singole misure e gli interventi da mettere in atto per conseguire gli obiettivi del piano
SCHEMA CAMPI E LINEE D'AZIONE
CAMPI D'AZIONE LINEE STRATEGICHE
1.0.0 infrastruttura 1.1.0 Diffondere la strategia delle zone 30 nelle aree urbane
1.2.0 Mettere in sicurezza la rete stradale extraurbana
2.0.0 uomo 2.1.0 Razionalizzare le campagne per la diffusione della sicurezza stradale
2.2.0 Intensificare il controllo e la repressione dei comportamenti di guida a rischio
2.3.0 Diffondere un comportamento di guida responsabile
2.4.0 Promuovere leducazione alla sicurezza stradale presso le scuole e le famiglie
2.5.0 Rafforzare lazione sanitaria di sorveglianza e promozione della sicurezza stradale
3.0.0 veicolo 3.1.0 Incentivare la diffusione dellinnovazione tecnologica per la sicurezza dei veicoli
4.0.0 gestione 4.1.0 Rinforzare la gestione della sicurezza stradale sul lavoro
4.2.0 Migliorare la gestione e la regolazione del traffico
4.3.0 Migliorare la gestione del trasporto delle merci e in particolare di quelle pericolose
5.0.0 governo e governance 5.1.0 Costituire un fondo per la sicurezza stradale
5.2.0 Migliorare il quadro normativo
5.3.0 Rafforzare la struttura amministrativa
5.4.0 Attivare le funzioni di monitoraggio e valutazione
5.5.0 Attivare la formazione professionale permanente
5.6.0 Sviluppare, a tutti i livelli, una programmazione partecipata
5.7.0 Sviluppare la ricerca scientifica in materia di sicurezza stradale

BANDO FINANZIAMENTI PROGETTI PEDIBUS E BICIBUS

con DD 3199 del 4 ottobre 2017 è stato approvato il bando rivolto a scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di 1° grado per l'accesso ai finanziamenti per progetti di mobilità casa-scuola a piedi o in bicicletta.

Scadenza presentazione istanza di finanziamento: 24 novembre 2017.

 

Scarica i documenti del Piano Regionale della Sicurezza Stradale:

Scarica i documenti del Rapporto incidentalità stradale in Piemonte: