Regione Piemonte - Trasporti - I progetti strategici

In questa pagina:



Linea ferroviaria terzo valico dei Giovi

Per quanto riguarda la linea ferroviaria Terzo valico dei Giovi si è passati alla fase realizzativa dell’opera sulla base del progetto definitivo approvato dal CIPE con la citata delibera n° 80 del 29 marzo 2006

In questo contesto la Regione Piemonte svolge un’attività di raccordo fra i vari enti sovraordinati, il contraente generale ed il territorio intervenendo su tutte le vicende ed i problemi sollevati dalle comunità locali: dalla gestione dello smarino, alla  viabilità, alle varianti richieste dalle parti sulle quali è chiamata ad esprimere il proprio parere da inviare poi ai competenti ministeri. Particolare attenzione è stata data anche al coinvolgimento di maestranze e imprese locali nella  realizzazione dell’opera attraverso accordi con sindacati ed imprese.

I primi interventi di realizzazione sono stati articolati dal General Contractor nei seguenti costruttivi:

  • Lotto Libarna Importo a base di gara: € 67.632.097,40 Aggiudicazione definitiva: avvenuta in data 03/03/2015 all'impresa OBEROSLER CAV. PIETRO S.p.A.,
  • Lotto Pozzolo Importo a base di gara: € 68.681.785,82 Aggiudicazione definitiva: avvenuta in data 30/03/2015 al costituendo RTI tra Consorzio Cooperative Costruzioni - CCC Società Cooperativa (mandataria) ed Iter Gestioni ed Appalti S.p.A. (mandante)
  • Lotto Cravasco Importo a base di gara: € 245.359.249,10  procedura di gara è stata sospesa in data 23/12/2015
  • Lotto Val Lemme Importo a base di gara: € 293.877.299,02  La procedura di gara è stata sospesa in data 23/12/2015
  • Lotto Serravalle Importo a base di gara: € 189.649.029,54 Aggiudicazione definitiva: avvenuta in data 07/03/2016 all’impresa Grandi Lavori Fincosit S.p.A
  • Sovrastruttura ferroviaria e Lotto Tortona Importo a base di gara: € 159.257.598,97, bando di gara in corso.

Sono inoltre state avviate le attività per  la realizzazione degli accordi previsti nel protocollo d’intesa sulla Permeabilità urbanistica, approvati dal Cipe unitamente al  progetto definitivo dell’opera.
E’ in corso di approvazione anche la modifica della variante di Novi Ligure il cosiddetto shunt. Come richiesto dai territori si prevede l’ingresso nella stazione di Novi Ligure della nuova linea con possibilità di collegarsi allo scalo di San Bovo. La regione Piemonte ha già espresso il proprio parere positivo alla sola localizzazione corredato dalla richiesta di alcune integrazioni ambientali. Si è in attesa che il Contraente Generale presenti le integrazioni richieste e successivamente si riapriranno del Conferenza di Servizi ministeriale

Contestualmente all’opera sono inoltre previste nuove strade o adeguamenti,  per un totale di 30 km circa attualmente in corso di realizzazione.

Il 18 dicembre 2012 a Genova è stato sottoscritto il Protocollo legalità che vede firmatari fra gli altri le Prefetture di Genova e Alessandria, RFI, Italferr, Cociv e i Sindacati.
Il 26 gennaio 2016 il Ministro Delrio ha nominato il nuovo Commissario straordinario di Governo per il Terzo Valico nella persona dell’arch. Iolanda Romano.

L’8 agosto 2016 è stato sottoscritto ad Alessandria il protocollo occupazione nell’ambito della L.R. 4 /2011 che prevede protocollo è stato firmato anche dalla presidente della Provincia di Alessandria, dal commissario straordinario di governo del Terzo Valico, dal General Contractor  Cociv incaricato della progettazione e realizzazione dell'opera  e dai sindacati regionali Fillea Cigil, Filca Cisl e Fneal Uil che prevede l’assunzione di 100 lavoratori: 70 edili e 30 per i servizi, entro il 15 gennaio 2017.

Link utili per gli approfondimenti:


Immagine terzo valico

Variante dello Shunt di Novi Ligure
Immagine terzo valico