Regione Piemonte

In questa pagina:



Pianificazione, sostenibilità, governance

L’attività di pianificazione rappresenta una rilevante competenza istituzionale della Regione Piemonte: la pianificazione territoriale e paesaggistica costituisce infatti la sede, politica e tecnica, per realizzare efficaci strumenti di indirizzo e di governo del territorio e del paesaggio, capaci di incidere significativamente sulle trasformazioni antropiche, nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

In tale contesto gli strumenti fondanti per la pianificazione regionale sono costituiti dal nuovo Piano territoriale regionale (Ptr), e dal primo Piano paesaggistico regionale (Ppr).

Affiancano e integrano il processo di pianificazione altre politiche, orientate allo sviluppo sostenibile e alla governance, finalizzate a declinare ed approfondire tematiche già trattate negli strumenti di pianificazione, quali: la promozione di nuove forme di sviluppo e gestione dei sistemi produttivi locali per favorire la competitività d’impresa (Aree produttive ecologicamente attrezzate - APEA); la definizione di un metodo per la valutazione e il monitoraggio del consumo di suolo, fondato su presupposti teorici univoci e su strumenti operativi condivisi ai diversi livelli territoriali, finalizzato a monitorare le trasformazioni in atto e indirizzare quelle future verso scenari di sostenibilità; il confronto e la promozione, di concerto con altri soggetti istituzionali, di attività focalizzate su temi specifici che richiedono di essere trattati alla scala sovraregionale o alla scala sovralocale.

La Regione Piemonte ha realizzato, inoltre, una serie di strumenti (guide, quaderni, etc.), atti a garantire una forte diffusione e possibili elaborazioni delle informazioni raccolte, per consentire ai diversi Enti la possibilità di un dialogo trasversale, capace di connettere le diverse conoscenze e competenze.

News in evidenza

Con D.G.R. 20 Ottobre 2017, n. 44-5807, pubblicata sul B.U.R. n. 44 del 2 / 11 / 2017, la Giunta Regionale ha approvato la variante al Piano paesistico di una parte del territorio del Comune di Pragelato.

Elaborati approvati con D.G.R. 20 Ottobre 2017, n. 44-5807

Con D.C.R. n. 233-35836 del 3 ottobre 2017 il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato il Piano paesaggistico regionale (Ppr), uno strumento di tutela e promozione del paesaggio piemontese, rivolto a regolarne le trasformazioni e a sostenerne il ruolo strategico per lo sviluppo sostenibile del territorio.
Il Ppr entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale Regionale. Entro 24 mesi dalla sua entrata in vigore tutti gli strumenti di pianificazione urbanistica o territoriale dovranno essere adeguati al Piano paesaggistico; nelle more dell’adeguamento, ogni variante apportata agli strumenti di pianificazione, limitatamente alle aree da essa interessate, dovrà essere coerente e rispettare le norme del Ppr.
Gli elaborati del Piano sono di seguito disponibili in formato PDF. I dati contenuti nelle Tavole saranno inoltre scaricabili in formato shapefile dal Geoportale del Piemonte, sezione Catalogo.

Elaborati del Ppr approvati con D.C.R. n. 233-35836 del 3 ottobre 2017

Legge 106/2011 Interventi in deroga - Convegno 7 marzo 2013.

E’ stato approvato con Dgr n. 34 - 1915 del 27.07.2015 il documento "Monitoraggio del consumo di suolo in Piemonte - Edizione 2015" quale strumento conoscitivo di riferimento per le politiche regionali inerenti la tutela dei suoli e per l’attuazione della normativa urbanistica regionale, degli obiettivi e delle strategie del Piano territoriale regionale e del Piano paesaggistico regionale, in materia di contenimento del consumo di suolo.
Ulteriori informazioni alla pagina inerente il Consumo di suolo

Approvato il nuovo Piano Territoriale Regionale

Presentazione del Rapporto dal Territorio 2010