Regione Piemonte

In questa pagina:



Regolamento Edilizio Tipo

Con D.C.R. n. 247-45856 del 28 novembre 2017 il Consiglio regionale ha approvato il nuovo regolamento edilizio tipo regionale (RET) in recepimento dell’Intesa tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali del 20 ottobre 2016.

Il nuovo regolamento edilizio tipo regionale, che sostituisce integralmente il regolamento edilizio approvato con D.C.R. n. 548-9691 del 29 luglio 1999 s.m.i., si compone di due parti: la parte prima che contiene le definizioni uniformi dei parametri urbanistici e edilizi e le disposizioni nazionali e regionali in materia edilizia da applicare su tutto il territorio regionale; la parte seconda che riporta l’articolazione delle disposizioni regolamentari comunali in materia edilizia, in base alla quale i comuni sono tenuti, nell’esercizio della propria autonomia regolamentare, ad ordinare le norme che attengono all’organizzazione e alle procedure interne dell’ente garantendo qualità, sicurezza e sostenibilità delle opere edilizie, dei cantieri e dell’ambiente urbano.

I comuni dovranno, entro il 3 luglio 2018, adeguare i propri regolamenti edilizi al regolamento edilizio tipo regionale secondo le procedure di cui all’articolo 3 della l.r. 19/1999 e dotarsi di norma transitoria.

L’adeguamento comunale al regolamento edilizio tipo regionale non comporta la modifica delle previsioni dimensionali degli strumenti urbanistici vigenti, che continuano ad essere regolate dal piano regolatore, vigente o adottato alla data del 20 ottobre 2016, fino all’approvazione dei nuovi piani regolatori generali, delle loro revisioni o delle varianti generali di cui all’articolo 12 della l.r. 19/1999.

Il mancato adeguamento da parte dei comuni nei termini previsti comporta la diretta applicazione delle definizioni uniformi del regolamento edilizio tipo regionale vigente, prevalendo sulle disposizioni comunali, regolamenti edilizi o piani regolatori, con esse incompatibili.

Approvazione del regolamento edilizio comunale

Il regolamento edilizio comunale deve essere adeguato al regolamento edilizio tipo regionale vigente come indicato nelle istruzioni generali di cui all’Allegato 1 della D.C.R. n. 247-45856/2017. In particolare il comune approva:

  • le definizioni uniformi dei parametri urbanistici ed edilizi, di cui al capo I della parte prima “Principi generali e disciplina generale dell’attività edilizia”, senza possibilità di introdurre ulteriori modificazioni rispetto a quanto riportato nelle “Indicazioni e specificazioni tecniche”;
  • lo schema di regolamento edilizio tipo, di cui alla parte seconda, recependo i contenuti degli articoli vincolanti e completando le parti di propria competenza;
  • l’elenco degli eventuali allegati al regolamento edilizio, richiamati negli articoli della parte seconda, che costituiscono parte integrante del regolamento stesso.

Per facilitare il lavoro dei comuni nella compilazione della parte seconda il nuovo regolamento edilizio tipo ripropone i contenuti degli articoli previgenti, non superati dalle normative sopravvenute, ordinati sulla base del nuovo schema e aggiornati ove necessario. A tal fine viene altresì fornita una tabella di comparazione e raffronto con i contenuti del precedente testo tipo regionale.

Per informazioni e approfondimenti:

numero verde 800 333 444 (call center Regione Piemonte)
mail: progettazione.green@regione.piemonte.it