Regione Piemonte

In questa pagina:



Il CIPE


Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica è stato istituito con Legge n. 48 del 27 febbraio 1967. Presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri ha il compito di predisporre gli indirizzi della politica economica nazionale, di indicare le linee generali per l'impostazione del progetto di bilancio di previsione per lo Stato, di promuovere le direttive generali per l'attuazione del programma economico nazionale ed a promuovere e coordinare a tale scopo l'attività della pubblica amministrazione e degli enti pubblici. Esamina la situazione economica generale ai fini dell'adozione di provvedimenti congiunturali; promuove, inoltre, l'azione necessaria per armonizzare la politica economica nazionale con le politiche economiche comunitarie.

Gli schemi dei provvedimenti sono esaminati in una riunione preparatoria ( PRE CIPE presieduto dal Segretario del CIPE) che ha lo scopo di assicurare, ove possibile, la completa definizione degli argomenti da sottoporre all'esame del CIPE, anche sotto il profilo politico. Gli argomenti positivamente esaminati nella riunione preparatoria sono inseriti nell'ordine del giorno della successiva seduta del CIPE.

Ogni proposta approvata dal CIPE forma oggetto di delibera. Il testo delle delibere è redatto dalla Segreteria del Cipe che provvede all'inoltro alla Corte dei Conti per la registrazione alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e a pubblicare sul sito internet del ministero le delibere non appena firmate.

 

Sito istituzionale