Regione Piemonte - Politiche regionali per la sicurezza integrata

In questa pagina:



Taccuino sicurezza

La sicurezza è una delle esigenze primarie dei cittadini e rappresenta una componente importante della qualità di vita.

Nel corso degli anni il concetto di “sicurezza urbana” si è molto ampliato, caratterizzandosi sempre di più come un tema ampio, trasversale e multidimensionale. La sicurezza non si esaurisce nella tutela dell’ordine pubblico, nel controllo del territorio e nel contrasto alla criminalità, ma comprende molte problematiche che incidono sulla vita quotidiana delle persone e sulla vivibilità nelle città. Promuovere la sicurezza significa quindi agire attraverso misure non solo di tipo repressivo, ma anche finalizzate a la ridurre il disagio e gli spazi degradati, favorire l’integrazione e la convivenza sociale, il rispetto delle regole di uso degli spazi pubblici e l’educazione alla legalità.

Quando si parla di sicurezza, inoltre, occorre tenere presente sia la dimensione oggettiva sia quella soggettiva. Accanto ai dati oggettivi, cioè a quello che effettivamente accade alle persone e/o in un luogo, un ruolo importante hanno le rappresentazioni e percezioni soggettive, cioè le preoccupazioni e paure delle persone rispetto alla propria condizione di sicurezza. Spesso i dati oggettivi e soggettivi non coincidono proprio perché ciascuno di noi ha una propria percezione del contesto in cui vive come più o meno sicuro, che influisce sul nostro modo di vivere la città e di stare in relazione agli altri.

In questa parte del sito potrete trovare alcuni approfondimenti su alcuni temi sui quali la Regione Piemonte opera sia attraverso l’attività del Settore regionale Polizia Locale e Politiche per la Sicurezza, sia attraverso il sostegno a progetti sulla sicurezza realizzati da soggetti pubblici e privati.