Regione Piemonte - Politiche regionali per la sicurezza integrata

In questa pagina:



Educazione nelle scuole

Il Settore Polizia Locale della Regione Piemonte svolge ormai da molti anni attività di educazione e sensibilizzazione sui temi della sicurezza e legalità nelle scuole piemontesi di vario ordine e grado. La scuola rappresenta il contesto ideale nel quale gli Operatori di Polizia Locale si relazionano e confrontano con le nuove generazioni su tematiche legate alla sicurezza nei luoghi a loro più vicini: la classe, la scuola, il quartiere e la città.

Questi momenti di confronto sono molto importanti per stimolare la crescita di bambini e ragazzi sui temi della sicurezza stradale e della convivenza civile, per accrescere la consapevolezza sull’importanza delle regole e sulla prevenzione di comportamenti a rischio, e per sviluppare la fiducia nei confronti del personale di Polizia che opera per la sicurezza e la tutela del cittadino.
L’educazione nelle scuole è svolta dalla Polizia Locale sia su iniziativa autonoma, sia in collaborazione con altri soggetti come ad esempio agenti di forze dell’ordine, professionisti e operatori sociali, volontari ed esperti.

Attività di educazione stradale

Le campagne di sensibilizzazione e le iniziative di educazione stradale svolte nelle scuole piemontesi sono descritte nel dettaglio sul sito Internet della Polizia Locale http://www.regione.piemonte.it/polizialocale/educazioneScuole.htm
Relazione 2011-2013 a cura del Settore Polizia Locale e Politiche per la Sicurezza, sull’impatto delle iniziative di sensibilizzazione dei giovani sul tema della sicurezza stradale: la percentuale di popolazione scolastica raggiunta, il gradimento delle iniziative, le ore dedicate dai Comandi a tale tipo di attività. Disponibile al seguente indirizzo
http://www.regione.piemonte.it/polizialocale/dwd/Relazione%20_attivita_ed_stradale_2011_2013.pdf

Progetti locali sulla sicurezza e patti locali

Progetto “A rischio di sicurezza”
Promosso dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri di Torino (2011-2012). Il progetto è nato con l’obiettivo di favorire la prevenzione sociale dei giovani e minori a rischio di devianza e di illegalità, offrire agli educatori strumenti e sostegno utili alla gestione di episodi di illegalità e di microcriminalità, aumentare il senso di sicurezza all’interno e all’esterno del centro di formazione, offrire spazi e professionalità specifiche a coloro i quali si trovano a gestire casi complessi di devianza. Tra le attività sono stati realizzati laboratori di educazione alla legalità rivolti ai giovani allievi, alle loro famiglie, ai formatori, interventi di aggiornamento e di supervisione rivolti ai responsabili delle attività formative dei centri di formazione a Torino e in altre città del Piemonte, ricerca-azione sulla microcriminalità diffusa, attivazione di interventi di ascolto, consulenza e intervento verso le famiglie e verso i giovani coinvolti in episodi di illegalità, produzione di materiale di comunicazione, convegno finale.
Per maggiori informazioni: http://www.casadicarita.org/en/node/762

Patto “Città si-cura I cittadini e la cura del loro territorio”
promosso dalla Città di Settimo Torinese che tra le varie azioni ha previsto attività di prevenzione del bullismo tra giovani attraverso interventi nelle con i genitori, le classi e gli insegnanti e la Polizia Municipale.
Per maggiori informazioni: http://www.lacasadeipopoli.it/contenuti/scheda.pdf

Patto “Coe.Si - COEsione e Sicurezza nel Monferrato Casalese”
di Casale Monferrato Mediante i laboratori scolastici, il patto ha perseguito l’obiettivo di creare occasioni esperienziali di riflessione individuale e di gruppo. Attraverso il percorso, gli alunni sono stati guidati a comprendere meglio se stessi, ad aumentare la consapevolezza delle proprie potenzialità, per diventare maggiormente protagonisti del proprio vivere e del convivere. I laboratori hanno coinvolto gli alunni delle classi 4° elementare e delle 2° medie inferiori delle scuole presenti nei Comuni partner.
Per maggiori informazioni:
http://www.comune.casale-monferrato.al.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/841

Altre attività e interventi della Regione

Protocollo di intesa
Per contrastare e prevenire fenomeni di bullismo e violenza nelle scuole tra Regione Piemonte, Ufficio Scolastico Regionale, Questure e Comando Legione Carabinieri “Piemonte e Valle d’Aosta (il protocollo è stato rinnovato a novembre 2012)
http://www.regione.piemonte.it/istruz/bullismo/dwd/protocolloBullismo2012.pdf

Convegno sul bullismo
http://www.regione.piemonte.it/polizialocale/dwd/pubblicazioni/bulli.pdf

Progetto
C!VIVO …MEGLIO – Esperienze ludiche sulla sicurezza urbana

Il progetto C!VIVO, sostenuto dalla Fondazione CRT e dalla Regione Piemonte e realizzato dall'associazione Amapola è stato sviluppato con l'obiettivo di promuovere, sostenere e qualificare le politiche locali di sicurezza nella regione Piemonte, tentando di offrire un contributo allo sviluppo di una nuova generazione di politiche pubbliche per la sicurezza. Tra le diverse azioni realizzate, una è stata rivolta in particolare ai bambini, una voce che vale la pena ascoltare sul tema della sicurezza urbana. Il prodotto finale è un kit didattico che bambini e insegnanti possono utilizzare per esplorare e analizzare la città e per provare a pensare a piccole trasformazioni per farla assomigliare di più alla città che vorrebbero.