Regione Piemonte - Politiche regionali per la sicurezza integrata

In questa pagina:



Ultima modifica: 05/12/2014

I problemi di sicurezza urbana si configurano come fenomeni complessi e articolati che si sviluppano in contesti metropolitani e territoriali di vario tipo.
La gestione di un fenomeno tanto complesso deve dunque declinarsi in una serie di azioni e di strategie territoriali di ampio respiro, partendo dal presupposto che la sicurezza è un valore collettivo, un elemento fondamentale sul quale costruire il ventaglio delle proprie attività sociali ed economiche.

Innalzare il livello di sicurezza significa innalzare il livello della qualità della vita dei cittadini, a tale finalità concorrono, ognuno per la sua parte ed in forte sinergia, Governo nazionale, Regioni, Province, Comuni ma anche forze sociali, associazionismo, terzo settore e cooperazione sociale.

In evidenza

Pubblicata la Newsletter n.25 di settembre 2014

Scarica il documento PDF

Sentenza Corte Costituzionale 18 luglio 2014 N. 220

LegittimitÓ del potere comunale di disciplina degli orari e di imposizione di distanze minime rispetto ai luoghi sensibili quanto alle sale giochi e agli esercizi nei quali siano installate apparecchiature per gioco

Sentenza

Piattaforma di Videosorveglianza territoriale OBSERVO

Dal 7 aprile al 14 aprile 2014 si sono svolti nelle otto province piemontesi gli incontri per la presentazione della Piattaforma di Videosorveglianza territoriale OBSERVO, realizzata dalla Regione Piemonte con il supporto tecnico di CSP.

Leggi tutto

La piattaforma offre agli Enti Locali molteplici vantaggi dal punto di vista dell’efficacia della gestione degli impianti di videosorveglianza: semplifica l’attività della Polizia Locale nella gestione degli impianti sul territorio comunale, consente una visione complessiva e aggiornata delle infrastrutture, ottimizza la collaborazione con le Forze dell’ordine. Inoltre, a tutti i Comuni aderenti sarà messo a disposizione, senza oneri, il software Observo Manager.
Aderire alla piattaforma OBSERVO è semplice. È sufficiente andare al sito www.observopiemonte.it  ed effettuare la registrazione attraverso l’apposito modulo on line. Una volta validata la registrazione, il Comune potrà procedere all’inserimento delle proprie telecamere seguendo la procedura indicata.
Sul sito saranno disponibili anche le slides di descrizione delle caratteristiche e delle funzionalità della Piattaforma.

Observo Piemonte

Video completo della IV Conferenza Regionale sulla Sicurezza Integrata:

http://www.e-fine.eu/efine/index_pl.php
La procedura di accesso Ŕ la seguente:

Leggi tutto
Accedere alla sezione LOG IN (dalla barra del menu in alto)
Inserire le credenziali d'accesso:
Username: rpiemonte
Password: 1503
Nella barra menu selezionare REGIONI e successivamente PIEMONTE.
Buona visione...

Risoluzione conclusiva IV Conferenza Regionale sulla Sicurezza Integrata - Torino, 27 novembre 2013

Scarica la risoluzione

Terzo rapporto sulla Sicurezza Integrata nella Regione Piemonte 2012/2013

Scarica il rapporto

Manuale per la progettazione di politiche e interventi sulla sicurezza integrata. Dieci temi per saperne di pi¨

Scarica il manuale

Indicazioni sulla L. 9 agosto 2013, n. 98, di conversione del D.L. 21 giugno 2013, n. 69: art. 20, co. 5 bis, di modificazione dell'art. 202 C.d.S.- pagamento delle sanzioni amministrative pecuniarie stradali con la riduzione del 30%.

Normativa

Iniziative di educazione stradale della Polizia Locale nelle Scuole presenti nei Comuni piemontesi biennio 2011-2013

Pubblicata la relazione a cura del Settore Polizia Locale e Politiche per la Sicurezza, tesa a valutare l’impatto delle iniziative di sensibilizzazione dei giovani sul tema della sicurezza stradale: la percentuale di popolazione scolastica raggiunta, il gradimento delle iniziative, le ore dedicate dai Comandi a tale tipo di attività. Disponibile al seguente indirizzo http://www.regione.piemonte.it/polizialocale/dwd/Relazione%20_attivita_ed_stradale_2011_2013.pdf