Sorveglianza epidemiologica

I sistemi di sorveglianza sulla salute e gli stili di vita prevedono la rilevazione standardizzata di dati sui fattori di rischio, l’incidenza delle malattie e la mortalità per causa, e rappresentano strumenti indispensabili per analizzare i bisogni di salute e costruire le basi informative per supportare la programmazione degli interventi di prevenzione e misurarne i risultati.
Il Piemonte partecipa ai progetti nazionali di sorveglianza messi a punto a sostegno di “Guadagnare Salute”, rivolti a varie fasce d’età in modo da coprire l’intero arco della vita; essi sono finalizzati a raccogliere informazioni sui comportamenti collegati alla salute ma anche a favorire nei cittadini scelte consapevoli e a influire sulle decisioni politiche per migliorare la salute.
Il Piano d’azione OMS prevede che gli Stati potenzino i sistemi di sorveglianza così da fornire regolarmente dati e informazioni; a livello nazionale, il nuovo Piano nazionale della prevenzione 2010-2012 include l’implementazione e la messa a regime dei sistemi di sorveglianza sia tra gli obiettivi di salute da realizzare nel triennio, sia tra gli strumenti per attuarlo.

L’attuazione delle sorveglianze grazie agli operatori delle ASL contribuisce allo sviluppo di una rete di epidemiologia diffusa, che renda l’epidemiologia patrimonio comune di tutti gli operatori e di tutti i servizi del sistema sanitario piemontese, per contribuire a sviluppare attività di pianificazione e valutazione fondata sulle evidenze epidemiologiche. Le attività sono supportate anche dai Servizi della rete di epidemiologia e in particolare dal SSEPI di Novara che coordina PASSI e PASSI d’Argento.



Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti