26/2/2016 Pinerolese, Saitta con i Sindaci di Torre Pellice e Pomaretto

corsia infermiere"Lavoriamo per dare risposte alla domanda di salute dei cittadini. Hospice e post-acuzie i nostri progetti"

Fruttuoso e positivo incontro oggi a Torino sul futuro della sanità del Pinerolese. L’assessore alla Sanità della Regione Piemonte Antonio Saitta con i Sindaci di Torre Pellice Marco Cogno e Pomaretto Danilo Breusa, insieme al consigliere regionale Elvio Rostagno, ha fatto il punto sulla  domanda inevasa relativa alla post-acuzie, in particolare per le cronicità nei territori della Val Pellice e della Val Chisone.

“Abbiamo impostato un ragionamento finalizzato a dare quanto prima delle risposte lavorando su due direttrici - spiega Antonio Saitta - e la prima è quella relativa alla realizzazione di un hospice nella struttura di Pomaretto da prevedere quando il reparto di riabilitazione attualmente aperto farà ritorno nella nuova ala dell’ospedale di Pinerolo, dove l’importante ristrutturazione entro l’estate dovrà essere completata. Il progetto dell’hospice a Pomaretto mi è stato proposto anche dalla Tavola Valdese, con la quale ho condiviso le tematiche di sviluppo della sanità nel Pinerolese. Ora il direttore generale dell’ASL TO3 Flavio Boraso ha il compito di predisporre una relazione sotto il profilo tecnico e gestionale. L’altra direttrice si cui si siamo impegnati a lavorare è il potenziamento di lungodegenza, posti letto di continuità assistenziale e dei servizi territoriali”.

“Negli ultimi mesi su quei territori si è lavorato concretamente, a dimostrazione che è nostra intenzione non abbandonare due presìdi molto importanti per i cittadini di quelle Valli. Peraltro, in assessorato stiamo valutando i PAT-piani di assistenza territoriali presentati dalle Asl e quanto prima prevederemo dei finanziamenti su una serie di progetti da noi ritenuti prioritari sul fronte dell’assistenza territoriale. Anche a Torre Pellice e Pomaretto bisogna valorizzare e potenziare le esperienze di medicina di gruppo, e da questo punto di vista è fondamentale il coinvolgimento dei medici di medicina generale. Con i Sindaci di Torre Pellice e Pomaretto ci rivedremo tra un mese per fare il punto sulle soluzioni che Regione Piemonte e ASL TO3 nel frattempo andranno ad approfondire. Anche in questo caso vogliamo procedere in modo pragmatico. Hospice, post-acuzie, medicina di territorio rappresentano le strade da percorrere per dare futuro ai due presìdi sanitari e garantire le cure e l’assistenza alla popolazione”.

Conclude Saitta: “Voglio però sottolineare l’importante investimento da 24 milioni di euro per completare la modernizzazione strutturale dell’ospedale di Pinerolo. I lavori saranno completati entro il 2016 ed i primi ad essere attivati saranno i nuovi locali destinati al reparto di rianimazione. La dimostrazione che la Regione ha a cuore l’ospedale di Pinerolo e non solo non ha mai pensato di penalizzarlo, ma piuttosto punta ad un potenziamento nel quadro regionale delle specificità del territorio e tenendo conto in primo luogo dei bisogni di salute della popolazione”.

 

 

Ultima modifica il Martedì, 16 Agosto 2016 14:43
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti