20/10/2015 Saitta sul caso della ginecologa indagata “Bene l’apertura del procedimento disciplinare da parte della Asl TO4”

generica BN“La Direzione generale dell’Asl TO4 ha comunicato all’assessorato di aver immediatamente promosso il procedimento disciplinare. Fermo restando che attendiamo l’esito delle indagini, è evidente che se le accuse fossero dimostrate, si tratterebbe di un fatto grave e da stigmatizzare con fermezza. Bene ha fatto l’Azienda ad acquisire gli atti e ad avviare con celerità le verifiche del caso. Non possiamo permetterci che questi comportamenti fortemente disdicevoli si verifichino, provocando danni all’erario e anche per la reputazione del sistema sanitario regionale”.

Così l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Antonio Saitta, commenta la notizia, pubblicata dalle agenzie di stampa e ripresa dagli organi di informazione, della ginecologa che effettuava visite mediche intascando dalle pazienti la quota che avrebbero dovuto versare all'Asl TO4 per un danno di circa 100mila euro per la sanità pubblica. La dottoressa, secondo le indagini, in regime di “intra moenia” effettuava la professione in uno studio 'fantasma' fuori dai giorni e dagli orari previsti dal contratto con l'Asl. La Guardia di Finanza l'ha denunciata per peculato e truffa.

Ultima modifica il Venerdì, 08 Gennaio 2016 09:14
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti