30/12/2015 Rete regionale di terapia del dolore: La Giunta riorganizza l'assetto

118 2Tre centri hub e sedici centri spoke sul territorio regionale
Appropriatezza ed integrazione con le cure primarie

Una riorganizzazione della rete regionale di terapia del dolore all’insegna dell’appropriatezza delle cure e della competenza clinica: lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, Antonio Saitta .

La rete regionale di terapia del dolore si basa sul modello organizzativo delle reti cliniche integrate e prevede il raggruppamento della casistica più complessa in un numero ristretto di centri ospedalieri di eccellenza (i centri hub ), preposti ad erogare gli interventi diagnostici e terapeutici ad alta complessità, supportati dalla rete dei centri spoke diffusi sul territorio ed integrati con le cure primarie .

“Lo sviluppo dei centri hub e dei centri spoke di terapia del dolore necessita ora di un ulteriore rafforzamento e strutturazione all’interno delle logiche di rete e di sistema della Regione Piemonte” afferma l’assessore Saitta . Il provvedimento consente anche la razionalizzazione della spesa, come previsto dalla normativa nazionale ed in coerenza con i provvedimenti adottati dalla Regione per rispettare il “piano di rientro”.

Il nuovo assetto prevede 3 hub sul territorio, identificati nelle Aziende Ospedaliere, sedi di DEA di II° livello:

  • Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino
  • Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità di Novara
  • Azienda Ospedaliera SS.Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria .


All’Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico (IRCSS) di Candiolo viene riconosciuto il ruolo di centro monospecialistico per la terapia del dolore oncologico.

La delibera di Giunta elimina la distinzione tra centri spoke di primo e di secondo livello, equiparando le attività di tutte le strutture ospedaliere non sede di hub ed individuando i seguenti centri spoke sul territorio regionale:

Area territoriale Torino Sud Est:
- Asl TO5

Area territoriale Torino Nord:
- Asl TO2
- Asl TO4

Area territoriale Torino Ovest:
- Asl TO1
- Asl TO3
- AOU S.Luigi Gonzaga di Orbassano
- AO Ordine Mauriziano

Area territoriale Piemonte Nord Est:
- Asl VC
- Asl BI
- Asl NO
- Asl VCO

Area territoriale Piemonte Sud Ovest:
- Asl CN1
- Asl CN2
- AO Santa Croce e Carle di Cuneo

Area territoriale Piemonte Sud Est:
- Asl AL
- Asl AT

Il provvedimento prevede che i centri hub operino in sinergia con tutti i centri spoke del territorio, concordando procedure e linee guida omogenee per la selezione delle casistiche di pazienti colpiti da tutte le tipologie di dolore, a partire dalle malattie più frequenti.

La rete di terapia del dolore ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone adulte affette da dolore, riducendone il grado di disabilità e favorendone la reintegrazione nel contesto sociale e lavorativo.

Ultima modifica il Venerdì, 08 Gennaio 2016 14:35
Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti