Esenzione ticket sui farmaci

Si può essere esentati dal pagamento del ticket sui farmaci per per reddito, per patologia, condizione invalidante. Anche chi è esente dal ticket, se sceglie un farmaco diverso da quello equivalente (farmaco generico e farmaco non più coperti dal brevetto) proposto dal farmacista, è tenuto a pagare la differenza di prezzo tra i due medicinali. La somma è fissata dall’Agenzia Italiana del Farmaco. Questa norma (legge nazionale n. 405/2001; deliberazione regionale n. 40-367 del 2005) non si applica agli esenti pensionati di guerra titolari di pensione vitalizia e dei detenuti ed internati ex art. 1, legge 230/99, e degli invalidi vittime di atti di terrorismo e delle stragi di tale matrice (legge 206/2004, legge 244/2007), che non sono tenuti a pagare la differenza di prezzo.

Esenti per reddito

Dal 1° gennaio 2008 sono esenti dal pagamento del ticket tutti i cittadini facenti parte di nuclei  familiari fiscali con reddito complessivo inferiore a 36.151,98 euro, indipendentemente dall’età. Il nucleo familiare fiscale è costituito:

  • dall’interessato
  • dal coniuge (non legalmente ed effettivamente separato, anche se in regime di separazione dei beni e non convivente con l’interessato)
  • dai familiari – di solito i figli – per i quali l’interessato usufruisce già delle detrazioni fiscali in quanto titolari di un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro al lordo degli oneri deducibili

Il reddito del nucleo familiare fiscale è dato dalla somma dei redditi dei singoli membri e si rileva dalla dichiarazione annuale dei redditi. Si ricorda che, qualora il suo reddito cambi nel corso dell’anno, il cittadino è tenuto a comunicare all’Asl la variazione e a non usufruire dell’esenzione.

Per usufruire dell'esenzione è necessario che il proprio nominativo sia presente nell'elenco degli aventi diritto fornito dall'Agenzia delle Entrate a medici di base ed Asl. In questo caso il medico di base potrà apporre il codice di esenzione sulla ricetta. Solo se il nominativo non è presente l’assistito dovrà recarsi all’Asl ad autocertificare il proprio diritto all’esenzione. Il nominativo verrà inserito negli elenchi e la dichiarazione verificata dall’Agenzia delle Entrate.

Esenti per patologia o per condizione invalidante

Le patologie che danno diritto ad un’esenzione parziale dal ticket (pagamento di un euro a confezione) per i farmaci correlati alla patologia sono definite nel Decreto Ministeriale del 28 maggio 1999, n. 329 e successive modifiche. È possibile consultare l’elenco aggiornato sul sito del Ministero della Salute.Sono totalmente esenti dal pagamento del ticket sui farmaci:

  • grandi invalidi del lavoro;
  • invalidi civili al 100%;
  • ciechi e sordomuti ex art. 6 legge n. 482/68;
  • pensionati di guerra titolari di pensione vitalizia;
  • detenuti e gli internati ex art. 1, legge 22 giugno 1999, n. 230;
  • danneggiati da vaccinazione obbligatoria, trasfusioni, somministrazioni di emoderivati ex lege n.238/97, limitatamente alle prestazioni necessarie per la cura delle patologie previste dalla legge n. 210/92;
  • invalidi per lavoro con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai due terzi;
  • soggetti affetti da malattie professionali, con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai due terzi;
  • invalidi per servizio, appartenenti alle categorie dalla seconda all'ottava;
  • invalidi civili, con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai due terzi;
  • vittime del terrorismo e della criminalità organizzata;
  • infortunati sul lavoro. 

Chi è affetto da una patologia o da una condizione invalidante deve avere una certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria competente: in questo modo otterrà il codice di esenzione che il medico riporterà sulla prescrizione del farmaco.

Per approfondimenti sulla normativa consultare l'approfondimento nell'area tematica dell'assistenza farmaceutica > ticket regionali ed esenzioni

Ultima modifica il Lunedì, 18 Gennaio 2016 11:11
Valutazione attuale:  / 34
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti