L'assistenza sanitaria per i non residenti

I cittadini italiani residenti in altri Comuni del Piemonte o di un’altra regione, che soggiornano per più di tre mesi in una città del Piemonte per comprovati motivi di lavoro, studio o di malattia, possono scegliere un medico di famiglia o un pediatra di libera scelta. È necessario iscriversi presso l’Ufficio Scelta e revoca dell’Azienda sanitaria dove hanno eletto il proprio domicilio.

L’iscrizione temporanea deve essere effettuata dall’interessato presso gli Uffici Scelta e revoca del distretto dell'Asl dove si intende eleggere il domicilio sanitario presentando:

  • tessera sanitaria dell’Asl di residenza;
  • codice fiscale;
  • certificato di cancellazione del medico di medicina generale rilasciato dall’Asl di residenza.
  • se per motivi di lavoro: certificato rilasciato dal datore di lavoro (o autocertificazione) dal quale risulti che l’interessato, per motivi di lavoro, abita in un Comune diverso da quello di residenza per un periodo superiore a 3 mesi;
  • se per motivi di studio: certificato di frequenza rilasciato dalla scuola o dall’ente (o autocertificazione), con indicazione della durata del corso;
  • se per motivi di salute: certificato rilasciato da un medico specialista di struttura pubblica sanitaria, che comprovi i motivi di salute e indichi il periodo di soggiorno.
L’iscrizione temporanea è a tempo determinato (da un minimo di tre mesi a un massimo di un anno) e può essere rinnovata se rimangono valide le stesse condizioni.

Chi non è iscritto, in caso di necessità si può rivolgere a un medico di medicina generale o a un pediatra di libera scelta convenzionato con un'Asl fuori dal proprio comune di residenza, pagando un'apposita tariffa.

Al rientro presso la propria residenza, possono chiedere il rimborso alla propria Asl di appartenenza, dietro presentazione della fattura rilasciata:
  • i minori di 6 anni; 
  • gli ultrasessantacinquenni il cui reddito sia inferiore a euro 36.151,98 lordi l’anno;
  • i cittadini portatori di handicap il cui grado di invalidità sia pari o superiore al 67 per cento.

DETTAGLI E RECAPITI SUI SITI DELLE AZIENDE SANITARIE

Ultima modifica il Mercoledì, 19 Marzo 2014 16:20
Valutazione attuale:  / 10
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti