Acquista bene, conserva meglio!

Categoria: Guida al servizio sanitario

logo campagnaCampagna di sensibilizzazione sulla corretta gestione degli alimenti in ambito domestico

In Piemonte oltre la metà degli episodi di tossinfezione alimentare si verifica in ambito domestico. Per questo motivo l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte ha siglato un’Intesa con le associazioni dei produttori, del commercio e dei consumatori, con l’obiettivo di fornire al consumatore, attraverso l’aiuto dell’esercente, consigli pratici per preservare la sicurezza nelle fasi di acquisto, conservazione, preparazione, cottura e consumo domestico, ma anche informazioni sulle caratteristiche qualitative e nutrizionali degli alimenti. I negozianti che aderiscono all’iniziativa partecipano a un corso di formazione organizzato in collaborazione con l’ASL locale ed espongono il poster che presenta i “cinque punti chiave per alimenti più sicuri” dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Brochure
Poster
Intesa Regione Piemonte - Associazioni dei produttori, del commercio e dei consumatori

 logo OMS


“I cinque punti chiave per alimenti più sicuri” dell’OMS 

Acquista alimenti sicuri e freschi


Alimenti deperibili: valuta le date di scadenza “da consumarsi entro” (data che indica il periodo entro il quale il prodotto è ritenuto sicuro).
Modalità di esposizione: valuta l’igiene e le temperature di esposizione: in genere 4/7°C per i refrigerati, –12°C per i congelati, –18°C per i surgelati (la presenza di brina indica possibili problemi). Evita l’acquisto di confezioni danneggiate (aperte, rotte, gonfie, ammaccate, arrugginite) e alimenti alterati nel colore, odore, consistenza, integrità (es. uova).

 Tieni gli alimenti alla giusta temperatura


Attenzione al trasporto: i cibi congelati/surgelati e refrigerati devono essere acquistati per ultimi e posti in borse termiche a contatto tra loro in modo da garantire una migliore conservazione; i prodotti caldi devono essere tenuti separati in idonei contenitori; la durata del trasporto dovrebbe essere breve, soprattutto nel periodo estivo.
Occhio ai ripiani del frigorifero: regolare il frigorifero e tenere la porta chiusa, soprattutto in estate, in modo da assicurare basse temperature (l’ottimale è 4°C) per gli alimenti deperibili.
Un posto non vale l’altro: in genere nei ripiani più bassi la temperatura è inferiore (ad eccezione del cassetto per le verdure).
Consuma caldi gli alimenti, altrimenti raffreddali rapidamente: non lasciare i cibi cotti a temperatura ambiente, ma immergi la pentola nel lavandino con acqua e ghiaccio per abbattere la temperatura prima di metterli in frigorifero.
Scongela correttamente gli alimenti: metti gli alimenti congelati in frigorifero con sufficiente anticipo; non scongelare i cibi esponendoli a temperatura ambiente.

Abituati alla pulizia


Pulizia delle mani: lava le mani con il detergente ogni volta che inizi a preparare i cibi e ogni volta che cambi tipo di alimento (es. carne e verdure, cibi crudi e cotti, uova).
Pulizia del frigorifero: puliscilo una volta alla settimana con acqua e detersivo, una volta ogni tre mesi con l’aiuto di un disinfettante (es. candeggina diluita).
Pulizia dei piani di lavoro: le superfici di appoggio dei cibi vanno lavate con acqua calda e detersivo dopo ogni utilizzo.
Pulizia dei taglieri: usane uno per tagliare gli alimenti da cuocere e un altro per gli alimenti da consumare senza cottura. Lava dopo ogni utilizzo con acqua calda e detersivo oppure in lavastoviglie.
Pulizia di spugne e canovacci: utilizza una spugnetta per lavare le stoviglie e un’altra per pulire le superfici. Lavale dopo ogni uso (anche in lavastoviglie) e sostituiscile di frequente. I canovacci dovrebbero essere sostituiti almeno due volte a settimana e non dovrebbero essere utilizzati per asciugare piatti e stoviglie.
Lava accuratamente gli alimenti da mangiare crudi: è importante lavare in modo accurato le verdure da consumare crude, in particolare se hanno residui di radici e terriccio.

Fai cuocere bene gli alimenti


Cuoci e riscalda sempre gli alimenti a temperature elevate: è importante cuocere e riscaldare in modo adeguato. Alcuni alimenti sono pericolosi se non completamente cotti (es. pollame, rolate, polpettoni non devono mai essere “al sangue”). Il forno a microonde non riscalda sempre in modo omogeneo: utilizza porzioni piccole e ruotale più volte.

Separa gli alimenti crudi da quelli cotti


Separa i cibi: tieni separati i cibi che andranno cotti prima del consumo da quelli che invece si consumano così come sono. Non utilizzare lo stesso tagliere per entrambi i tipi di alimenti.
Conserva correttamente: tutti i cibi non confezionati vanno riposti in contenitori puliti o avvolti nella pellicola prima di essere conservati in frigorifero. Conserva le carni crude in contenitori impermeabili per evitare che i liquidi che si liberano cadano su altri cibi.
  

Ultima modifica il Mercoledì, 08 Febbraio 2017 16:28
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo