Tatuaggi

Cosa sono i tatuaggi

Il tatuaggio  è ormai sempre più diffuso, una “moda” che riguarda uomini e donne, giovani e meno giovani, e ricopre superfici corporee spesso molto estese. Il tatuaggio non è un trucco, ma una scelta definitiva. I pigmenti usati per colorare la pelle penetrano nel corpo e per questo non possono essere considerati cosmetici.

Quali precauzioni adottare per farsi un tatuaggio

In commercio si trovano pigmenti di varia natura: di origine vegetale, di origine inorganica minerale o di sintesi industriale.
I pigmenti utilizzati per effettuare un tatuaggio vengono inoculati sotto pelle ed è quindi fondamentale che non contengano microrganismi patogeni o potenzialmente pericolosi, né sostanze chimiche irritanti, sensibilizzanti o cancerogene (come i metalli pesanti o le ammine aromatiche).
Gli inchiostri per tatuaggio sono composti da pigmenti che ne determinano il colore, sospesi in una soluzione definita “carrier” che facilita l’applicazione sottocute.
Il “carrier” contenuto nei pigmenti svolge azione disinfettante, ma la sua efficacia è limitata nel tempo e soprattutto è legata alla modalità di utilizzo e alla conservazione del prodotto.
Il prodotto non utilizzato tende a separarsi nelle sue fasi costituenti e l’azione disinfettante della soluzione alcolica presente tende a diminuire sempre più, soprattutto se il prodotto è aperto. È quindi fondamentale che vengano utilizzati prodotti non scaduti, consumandoli, una volta aperti, nel più breve tempo possibile.
Il beccuccio dosatore deve sempre essere pulito; le incrostazioni trattengono la polvere e favoriscono lo sviluppo microbico.
Gli inchiostri devono riportare sulla confezione la data di scadenza o, quantomeno, deve essere possibile risalire ad essa in modo univoco dal lotto di prodotti acquistati.
Il materiale utilizzato per l’esecuzione del tatuaggio deve essere monouso o sterile, l’igiene dell’ambiente in cui viene effettuato il tatuaggio è fondamentale.
Gli arredi devono essere lavabili e facilmente disinfettabili, l’operatore deve indossare guanti ed indumenti protettivi.
Se un ambiente non vi sembra pulito, non fatevi tatuare.
Affidarsi a un tatuatore professionista e scegliere esercizi autorizzati, evitare gli abusivi.
Prima di sottoporvi ad un tatuaggio leggete attentamente la scheda informativa riportante i rischi per la salute: il tatuatore deve conservare le schede individuali relative ad ogni utente, le schede informative sui potenziali rischi per la salute controfirmate dagli utenti e, nel caso di minorenni, il consenso di chi esercita la patria potestà.




Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti